U.I.C.I. Molise – Gita a Capri e Anacapri

La Sezione Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti del Molise il 24 Luglio 2022 ha organizzato una gita a Capri ed Anacapri, che ha riscontrato notevole interesse e partecipazione. È stata una bellissima giornata dedicata alla socializzazione e aggregazione che ha reso più coese le interazioni tra soci e famiglie. Culturalmente molto interessante ed istruttiva, ci siamo potuti immergere nei bellissimi giardini Augustei ricchi di fiori e profumi tipici dell’isola, (Capri è notevolmente importante per la profumeria italiana, proprio nell’isola vi è uno dei laboratori di produzione di fragranza Carthusia ovvero “Certosa” più antico d’Italia, il piccolo laboratorio fu creato da un chimico piemontese a cui il priore di Capri svelò le vecchie formule dei profumi nel 1948 su licenza del Papa stesso) abbiamo potuto visitare le dimore storiche in particolare villa San Michele residenza del medico e scrittore svedese Axel Munthe, all’interno della residenza c’è stato un vero e proprio percorso tattile fatto di utensili originali dell’epoca, oggetti appartenuti allo scrittore, nella parte esterna tavoli in pietra con lavorazione molto particolare a rilievo in quanto incastonati marmi e pietre tipiche di Capri ed in ultimo abbiamo tutti sfiorato l’importante sfinge che si affaccia sul golfo e che si dice “porti fortuna”. Immancabile le passeggiate per le vie del paese, tra alberi di limone e piante aromatiche. Abbiamo pranzato tutti insieme e nonostante le temperature torride, è stato piacevole scoprire le bellezze dell’isola, poter constatare che oltre al mare e ai negozi eleganti, Capri ed Anacapri sono ricche di bellezze e di piccoli tesori nascosti, ed è proprio per questo che si sta già pensando ad un’altra gita per il mese di ottobre.

Pubblicato il 10/08/2022.

U.I.C.I. Molise – Giornata a Bosco Faiete

Autore: Gaetano Accardo

Il 12 giugno 2022 la Sezione Regionale U.I.C.I. del Molise, ha organizzato una giornata proiettata allo sport e alla convivialità immersi nel Bosco Faiete di Campobasso.

Grazie a tale evento, abbiamo rincontrato i nostri soci che hanno risposto con grandissimo entusiasmo e partecipazione a quest’evento, 48 soci si sono misurati con le attività in programma:

– Escursione nel bosco alla scoperta della flora e al riconoscimento tattile della biosfera con la guida escursionistica e ambientalistica Guglielmo Ruggiero;

– Passeggiata in tandem al fresco della faggeta;

– Lezione di tiro con l’arco con i maestri certificati FITARCO con piccolo torneo “amatoriale” e assegnazione dei primi tre posti.

Tutti i soci hanno partecipato attivamente, dai più piccoli ai più grandi, è stato bellissimo rivedere l’entusiasmo e la gioia nei volti di tutti, grandi sorrisi e voglia di mettersi in gioco.

I ragazzi del servizio civile e i famigliari hanno assistito i soci in tutte le attività, tutti hanno potuto misurarsi con tutto, molti hanno scoperto l’interesse per uno sport così di nicchia come il tiro con l’arco, altri hanno sorpreso la guida Ruggiero con le conoscenze personali legati all’ornitologia, e altri ancora sono risaliti in bici dopo anni che non lo facevano.

L’entusiasmo è stato tantissimo! La giornata si è conclusa con un pranzo immersi nel bosco al fresco, con canti e sorrisi e con la richiesta di ripetere questi appuntamenti più spesso.

Pubblicato il 14/06/2022.

Molise – Giornata Nazionale del Braille

LABORATORIO: “VIENI A SCOPRIRE IL BRAILLE SULLA PUNTA DELLE TUE DITA”

Quest’anno la giornata nazionale del Braille giunge alla sua quindicesima edizione. Volevamo realizzare insieme a Voi le celebrazioni dedicate al noto codice di letto-scrittura. L’evento, dal titolo “VIENI A SCOPRIRE IL BRAILLE SULLA PUNTA DELLE TUE DITA” avrà luogo il 24 febbraio e il 3 marzo 2022 prossimo con l’Uici Molise, il Centro di Consulenza Tiflodidattica del Molise, i due Cts di Isernia e Campobasso. La nostra mission è di allestire una stanza per quanti vogliano avvicinarsi, scoprire e sperimentare, strumenti e metodologie propri del codice braille presso i due CTS di Isernia e Campobasso con la dimostrazione di ausili e tecniche per la letto scrittura braille. Gli ingressi saranno organizzati in entrambe le sedi fino ad un numero massimo di tre per volta, e seguiranno rispettivamente i seguenti orari:
– Sede CTS Campobasso, giovedì 24 febbraio 2022 dalle ore 15.00 alle ore 18.00
– Sede CTS di Isernia, giovedì 3 marzo 2022 dalle ore 15.00 alle 18:00
I Laboratori saranno organizzati con la Presenza di esperti di tiflodidattica che mostreranno l’utilizzo dell’innovativo kit Lego Braille Bricks, realizzato dalla Lego Fondation per promuovere la diffusione del codice Braille attraverso i coloratissimi mattoncini, noti a grandi e piccini. Si tratta di un’iniziativa dedicata al concetto di inclusione che scaturisce da una scelta di natura etica e culturale diretta a creare un ambiente educativo che predilige la valorizzazione delle diversità, verranno inoltre illustrati i servizi per l’inclusione educativa e scolastica offerti dal centro di consulenza tiflodidattica e dei Centri di Supporto Territoriale. Le visite saranno consentite solo ai possessori del super green pass. È possibile prenotarsi tramite email responsabilecct@gmail.com oppure telefonando al 3270989563.
Vi aspettiamo numerosi!!

Pubblicato il 22/02/2022.

Molise – Seminario “Benessere e salute della Donna”

Siamo lieti di invitarvi al alSeminario “Benessere e Salute della Donna” previsto per l’8 marzo, vi scrivo il Link alla piattaforma Zoom tramite cui saremo in collegamento.

Link: https://zoom.us/j/95579564461?pwd=aFF5WDdWT0lod0R0bk5hNU8xYk1tdz09

ID riunione: 955 7956 4461

Passcode: 210914

I lavori avranno inizio alle ore 16:00 e seguiremo la scaletta come da locandina in allegato:

locandina Seminario 8 marzo UICI MOLISE

Molise – Emergenza Covid-19: l’unione fa la forza, di Marilena Chiacchiari

Autore: Marilena Chiacchiari

In questo periodo storico così pernicioso, così drammatico e complicato per buona parte dell’umanità, la vasta platea di persone disabili vive con maggiore preoccupazione e sofferenza questa inusitata battaglia contro un nemico invisibile che sta falcidiando centinaia di migliaia di individui, sta minando benessere, certezze e futuro di un buon numero di categorie sociali.

Si aggiunga poi che mai come in questo periodo, l’assunto secondo il quale disabilità uguale fragilità, nostro malgrado, si sta mostrando in tutta la sua drammatica e sconcertante evidenza: basti pensare all’importanza e allo spazio che le istituzioni politiche, a tutti i livelli, stanno annettendo a questo tema così delicato in tutti i decreti legislativi, ordinanze, circolari interpretative, succedutesi tanto copiosamente quanto confusamente in poco più di due mesi di emergenza!

Ed in questo panorama così sconfortante e desolante, poco o nulla è stato normato e/o regolamentato a favore delle persone cieche ed ipovedenti che, per la natura intrinseca della disabilità dalla quale sono afflitte, rischiano di rimanere confinate e segregate nel perimetro delle mura domestiche senza poter fruire autonomamente od accompagnate, di una delle libertà più importanti universalmente riconosciute in una società civile; la libertà di movimento: senza una normativa che preveda deroghe ineludibili, certamente in sicurezza, la cosiddetta mobilità ridotta, rischia di tramutarsi in un pericolosissimo immobilismo, per i disabili della vista, non potendo ottemperare a quel comportamento di distanziamento sociale posto come “conditio sine qua non” per regolare il flusso di persone in movimento. Anche l’obbligo di indossare guanti protettivi sui mezzi di trasporto, ad esempio, può costituire un impedimento non trascurabile per i disabili visivi che della percezione tattile devono fare largamente uso nelle operazioni quotidiane più elementari.

In questo periodo così sconvolgente e travagliato, la presidenza del Consiglio regionale dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti del Molise, pur dovendo muoversi fra limiti e restrizioni imposti dalle circostanze, si è avvalsa di ogni mezzo, di ogni risorsa, per assicurare un sostegno adeguato e continuativo a tutte le persone cieche ed ipovedenti residenti in regione, predisponendo una serie di azioni volte a fornire risposte rassicuranti e concrete a tutte le istanze e le preoccupazioni palesate:

– è stato potenziato il servizio telefonico già operativo presso la segreteria regionale UICI, al fine di raccogliere segnalazioni, rispondere a quesiti di qualsivoglia genere, dispensare parole di conforto e di vicinanza a tutte quelle persone che necessitavano di un sostegno più corposo e solidale nell’affrontare questa emergenza;

– unitamente ai dirigenti UICI di altre realtà territoriali sono state rappresentate a tutti i livelli istituzionali ed associativi le difficoltà quotidiane nelle quali si devono districare i disabili della vista per poter dare continuità alla propria attività lavorativa, nonché per poter mantenere quel minimo di vita sociale irrinunciabile;

– ci si è attivati in sinergia con il dipartimento della protezione civile della Regione Molise e la sezione Lions Club di Montenero di Bisaccia per l’approvigionamento e la distribuzione di dispositivi di protezione individuale: sono state acquisite oltre 500 mascherine chirurgiche donate dallo stesso dipartimento della protezione civile regionale e sono state acquistate oltre 100 mascherine protettive con certificazione CE, che si stanno consegnando gratuitamente a tutti i soci UICI del territorio.

La presidenza del Consiglio regionale UICI Molise desidera dunque esprimere infinita gratitudine ed un ringraziamento sentitissimo alla segretaria regionale, Dr.ssa Mari Correa, che con assiduità, competenza e dedizione, si sta sobbarcando l’onere di non lasciare indietro nessuno, nell’opera instancabile di assistenza ai soci e di raccordo preziosissimo con istituzioni ed altre associazioni; desidera altresì rivolgere l’apprezzamento più sincero e partecipato alla Dr.ssa Alberta De Lisio direttrice regionale del dipartimento della protezione civile del Molise, al Maresciallo dei carabinieri, Dr. Massimo Di Stefano, presidente della sezione Lions Club di Montenero di Bisaccia, nonché all’avvocato Nicola Bonaduce che con encomiabile dedizione stanno procedendo nella capillare opera di distribuzione dei dispositivi di protezione personale.

Si auspica infine che nel più breve tempo possibile la dirigenza UICI molisana possa incontrare le istituzioni politiche locali per trovare le soluzioni più idonee atte a ripristinare in sicurezza il diritto alla mobilità delle persone cieche ed ipovedenti residenti sul territorio molisano.

Marilena Chiacchiari – presidente del consiglio regionale UICI Molise