Concorso letterario AIAS Bologna Premio Pontiggia

AIAS Bologna onlus ha indetto il concorso letterario “Premio G. Pontiggia” 2023-2024, arrivato alla settima edizione. Il concorso è nato ormai quasi vent’anni fa, per la promozione di una società sempre più inclusiva verso tutte le persone con disabilità.

Come nella precedente edizione si potranno inviare:

RACCONTO BREVE: Il Racconto Breve, favola, narrazione breve, in prosa, con personaggi umani e/o animali, contenuti verosimili e generalmente non direttamente autobiografici. Il testo dovrà avere la lunghezza massima di 4 pagine (carattere 12) di 36 righe cadauna;

COMPONIMENTO POESIA: componimento metrico, sottoforma di versi e/o strofe della lunghezza non superiore ai 35 versi/righe;

COMPONIMENTO CANZONE: Elaborato sottoforma di parole in musica senza preclusioni di generi, della durata massima di 5 min in formato audio o audiovideo.

In palio ci sono 2.400 euro suddivisi in tre primi premi e tre secondi premi nelle sezioni di poesia, di racconto breve e di componimento canzone, che saranno assegnati da una giuria composta da scrittori, giornalisti e personalità della cultura.

C’è tempo fino al 31 dicembre 2023 per inviare i propri componimenti

Ulteriori informazioni le troverete sulla pagina dedicata sul sito https://www.aiasbo.it/premio-giuseppe-pontiggia/ oppure scrivendo a concorsi@aiasbo.it

Pubblicato il 07/11/2023.

TOCCA A TE! – Premio nazionale di editoria tattile illustrata

A Bologna, in Salaborsa dal 26 al 29 ottobre, la premiazione e gli eventi culturali aperti a tutti.

In mostra le oltre cento opere illustrate tattili in concorso

Si svolgerà da giovedì 26 ottobre fino a domenica 29 ottobre a Bologna, tra l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, dove si riuniranno le due giurie di esperti, e la centralissima Salaborsa in piazza del Nettuno, la settima edizione del Premio nazionale di editoria tattile illustrata “Tocca a te!”.

Anche quest’anno nella sede della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro ciechi di Roma un centinaio di libri illustrati tattili è giunto da ogni parte d’Italia, dimostrando ancora una volta da parte di appassionati del genere, insegnanti, educatori, ragazzi, artisti… l’entusiasmo per la creatività e l’impegno a servizio della lettura e dell’inclusione per bambini e ragazzi ciechi e ipovedenti.

L’organizzazione del “Tocca a te!” e di tutti gli eventi culturali è curata dalla Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, dalla Fondazione Robert Hollman e dall’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna.

L’evento è in collaborazione con il Ministero della cultura – Direzione generale educazione, ricerca e istituti culturali, l’Uici – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, la Consulta tra Antiche Istituzioni Bolognesi, con la collaborazione di Sed e SVP Worldwide Italia, con il patrocinio del Comune di Bologna e di Nati per leggere.

Dal 2011 il Premio sostiene e promuove l’editoria tattile a livello nazionale con la consapevolezza dell’importanza che il libro riveste nello sviluppo di ogni bambino, anche con deficit visivo, come fonte imprescindibile di conoscenza, sperimentazione, gioco, integrazione scolastica e sociale.

Gli eventi in programma a Bologna dal 26 al 29 ottobre

In occasione del Premio, le giornate bolognesi saranno dense di appuntamenti dedicati a tutti: in Biblioteca Salaborsa, oltre alla premiazione dei vincitori in programma sabato 28 ottobre alle ore 11, si svolgeranno due laboratori con i LEGO Braille Bricks (giovedì 26 e venerdì 27 alle 15 in sala Conferenze; solo su prenotazione: libritattili@prociechi.it); la mostra di tutte le opere partecipanti alla settima edizione del “Tocca a te!” e l’esposizione della Biblioteca itinerante “TD-BOX, esperienze e narrazioni” (sabato 28 e domenica 29 ottobre, dalle 11 alle 19, in Biblioteca Salaborsa); due tavole rotonde.

Sabato 28 ottobre dalle 16 alle 19 in Biblioteca Salaborsa, dopo i saluti di benvenuto di Pier Michele Borra, vicepresidente dell’Istituto dei Ciechi di Bologna Francesco Cavazza, Valeria Friso, docente associata di Didattica e Pedagogia speciale al Dipartimento di Scienze dell’Educazione G. M. Bertin (Università di Bologna) modererà la tavola rotonda “Libri tattili illustrati, pagine per tutti: lo stato dell’arte” che farà il punto con alcuni esperti sulle attuali opportunità di crescita per i generi editoriali inclusivi anche grazie al “Tocca a te!” (Giancarlo Abba, tiflopedagogista). Verranno poi presentati il nuovo albo illustrato tattile Grande gatto & piccolo gatto di Stefania Pessina (Pietro Vecchiarelli, responsabile sezione Libri tattili della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro ciechi); il manuale Abc – I primi passi per la realizzazione di un libro illustrato tattile (Roberta Bridda, autrice); il lavoro di squadra che ha condotto Una casa per Fiammetta a diventare da prototipo a libro tattile illustrato riprodotto ora in 200 copie (Claudia Sorrenti, autrice, Maria Eleonora Reffo, Fondazione Robert Hollman, ed Enrica Polato, assegnista di ricerca Università di Bologna); l’esperienza del progetto europeo di Epub Leo vuole un pipistrello (Enrica Polato); il libro Toccare le parole. Alla scoperta dell’editoria tattile illustrata (Stefano Alfano, curatore).

Domenica 29 ottobre, dalle 10 alle 13 sempre in Biblioteca Salaborsa, la tavola rotonda “L’esperienza tattile illustrata per le persone non vedenti tra Italia e Giappone”, moderata da Pier Michele Borra, darà l’opportunità per una riflessione condivisa sui luoghi che ospitano gli albi illustrati (Fabio Fornasari, responsabile attività culturali Istituto dei Ciechi Cavazza); sull’educazione all’arte inclusiva e le metodologie nella scuola pubblica giapponese (Susumo Oouchi, tiflopedagogista, creatore di una tattiloteca inclusiva in Giappone); sulla costruzione del pensiero visivo nelle diverse età e condizioni di disabilità visiva (Loretta Secchi, responsabile museo Anteros).

Cinque premi e quattro menzioni speciali

Le giurie del premio, che si riuniranno il 26 e il 27 ottobre presso l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, sono due. La giuria Senior è composta da persone cieche, ipovedenti e vedenti, tutte esperte di disabilità visiva e di letteratura per l’infanzia. La giuria Junior è rappresentata da bambini e ragazzi ciechi, ipovedenti e vedenti dagli 8 ai 16 anni.

I membri selezioneranno i cinque libri vincitori del “Tocca a te!” che darà loro modo di partecipare, in rappresentanza dell’Italia, anche al 16° concorso internazionale “Typhlo & Tactus” che si svolgerà a Lublin (Polonia) l’anno prossimo, dal 6 all’8 ottobre 2024.

Al vincitore del primo premio “Tocca a te! – 2023”, categoria “Miglior libro italiano” dedicato alla memoria di Andrea Canevaro, considerato il padre della pedagogia speciale in Italia, verrà consegnato un riconoscimento in denaro di 1.500 euro.

Riceveranno un trofeo e un premio in denaro di 500 euro rispettivamente i 4 vincitori delle categorie “Miglior libro d’artista – Premio Mauro L. Evangelista” finanziato dalla Consulta tra Antiche Istituzioni Bolognesi; “Miglior libro Giuria Giovani” finanziato da Uici Consiglio Regionale Emilia Romagna; “Miglior libro didattico” finanziato dall’Istituto dei Ciechi di Bologna Francesco Cavazza e “Miglior libro per la primissima infanzia” finanziato dalla Fondazione Robert Hollman.

Sono previste anche quattro menzioni speciali per il miglior libro rivolto alla pluridisabilità; il miglior libro realizzato da operatori che ogni giorno dedicano cura e professionalità al mondo della disabilità; il miglior libro che agevoli l’accessibilità al patrimonio culturale, museale e del territorio; il miglior libro realizzato artigianalmente in tessuto.

Pubblicato il 17/10/2023.

Assegnate le borse di studio “Beretta-Pistoresi”

Siamo davvero lieti di comunicare i risultati della XXVI Edizione del Concorso alle Borse di studio “Beretta-Pistoresi”, risultati che, ancora una volta, confermano che le nostre giovani e i nostri giovani sono in grado di eccellere in tutti gli ambiti disciplinari.

I premi da 1.500,00 e da 2.500,00 euro, destinati alle Socie e ai Soci della nostra Unione che, nel 2021, hanno concluso, con più alto merito, gli studi universitari o gli studi accademico-musicali, di primo o di secondo livello, sono stati, infatti, assegnati agli ottimi:

  1. Marica Lorusso, socia dell’UICI di Bari, che ha conseguito la laurea in Teoria della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva presso l’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli” con voti 110.
  2. Marta Civitella, socia dell’UICI di Roma, che ha conseguito la laurea magistrale in Psicologia presso la LUMSA di Roma con voti 110 con lode.
  3. Giuseppe Catarinella, socio dell’UICI di Bari, che ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria informatica presso il Politecnico di Bari con voti 110 con lode.
  4. Carlo Giardino, socio dell’UICI di Brescia, che ha conseguito il diploma accademico di II livello in Direzione di coro e composizione corale presso il Conservatorio di musica “Luca Marenzio” di Brescia con voti 110 con lode.

A tutte le concorrenti e a tutti i concorrenti, le più vive congratulazioni e un caloroso applauso.

Pubblicato il 27/09/2023.

U.I.C.I. Trento – Bandi e concorsi

Sono online sul sito APSS Trento i bandi di mobilità e di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di oftalmologi da inserire nell’Unità operativa multizonale di oculistica (Trento e Rovereto).

Un ambiente di lavoro dove crescere nell’attività clinica e chirurgica in tutti gli ambiti dell’oftalmologia supportati dalla telemedicina, ricerca e intelligenza artificiale. Un’occasione per lavorare in un sistema sanitario all’avanguardia e vivere in un territorio che valorizza carriera e benessere personale.

Le iscrizioni chiudono venerdì 12 maggio 2023 alle ore 12.

Consulta il bando di concorso e candidati qui https://bit.ly/3HDXOK8

Consulta il bando di mobilità e candidati qui https://bit.ly/3LU0R3k

Pubblicato il 08/05/2023.

Venticinquesima edizione del concorso “Beretta-Pistoresi”

È indetto il concorso per l’assegnazione delle borse di studio “Beretta-Pistoresi”, giunto, quest’anno, alla venticinquesima edizione.

La selezione è riservata ai Soci della nostra Unione che si siano diplomati o laureati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020 e che, alla predetta data del 31 dicembre, non abbiano compiuto i quaranta anni di età.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato al 31 ottobre 2021.

Allegato:

Bando del Concorso.doc

Bando del Concorso.pdf

Pubblicato il 5/10/2021.

Borse di Studio “Edoardo Gilardi”

Bando di concorso per giovani ipovedenti e non vedenti – VI Edizione

Art. 1) – Finalità
La Fondazione Villa Mirabella ONLUS con sede a Milano, via Villa Mirabella n. 6, tel.
02/6080295 – fax 02/45390632 – e-mail info@fondazionevillamirabello.it
INTENDE ONORARE
la memoria di Monsignor Edoardo Gilardi, geniale direttore della “Casa di Lavoro e
Patronato per i Ciechi di Guena di Lombardia” dal 1920 al 1962; fondatore della “Casa del Cieco” di Civate (Como); presidente della Fondazione “Pro Juventute Don Gnocchi” dal 1956 al 1962 (carica auspicata personalmente da Don Carlo Gnocchi proclamato Beato nel 2009); Cappellano del XII reggimento Bersaglieri nella Prima Guerra Mondiale; pluridecorato al Valor Militare, cavaliere della Corona d’Italia, cappellano d’Onore del “Sovrano Militare Ordine di Malta”, Cavaliere dell'”Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro”, croce d’oro di benemerenza “Pro Ecclesia et Pontifice”, cameriere segreto di Sua Santità, Grande Ufficiale al Merito della Repubblica,
Promuovendo un bando rivolto a giovani non vedenti o ipovedenti con l’assegnazione:
• n. 3 borse di studio del valore di € 2.000,00// cadauna, al netto della ritenuta d’acconto
prevista per legge, a giovani in possesso di laurea magistrale;
• n. 6 borse di studio del valore di € 1.000,00// cadauna, al netto della ritenuta d’acconto
prevista per legge, a giovani in possesso di laurea breve oppure in possesso di diploma
accademico di musica.

Art. 2) – Requisiti
Possono partecipare al concorso i giovani non vedenti o ipovedenti residenti in Italia che:

  • alla data del 31/12/2020 non abbiano superato l’età di anni 30;
  • non abbiano beneficiato di altre borse di studio, sovrapponibili per forma e contenuto a quelle
    previste dal presente bando;
  • che negli ultimi 2 anni accademici abbiano conseguito un diploma di Laurea Magistrale, di laurea breve, di accademia musicale.

Art. 3) – Presentazione delle domande
Le domande di partecipazione devono essere redatte in carta semplice, firmate e fatte
pervenire, mediante raccomandata postale, agenzia di recapito autorizzata, posta elettronica
certificata o brevimanu, entro il giorno 31 dicembre 2021 al seguente indirizzo:
Fondazione Villa Mirabella Onlus – via Villa Mirabella n. 6 – 20125 Milano.
fondazionevillamirabello@pec.it
Nella domanda di partecipazione i candidati devono dichiarare, sotto la propria personale
responsabilità (D.P.R. 28.12.2000, n. 445, art. 46):
• Nome e Cognome Luogo e data di nascita indirizzo di residenza,
recapito telefonico e/o informatico e l’indirizzo al quale desiderano siano inviate le
comunicazioni relative al presente concorso;
• Denominazione dell’Ateneo o del Conservatorio, con la specifica facoltà presso cui il titolo di
studio è stato conseguito; con l’indicazione del voto, corredati da certificazione, in carta
semplice, originale o in copia autenticata del Certificato di Laurea o diploma accademico;
• Certificazione, in carta semplice, originale o in copia autenticata dell’Invalidità riconosciuta.
La firma in calce alla domanda, da apporre in forma autografa, non è soggetta ad autenticazione, ma alla domanda dovranno essere allegati:
fotocopia della Carta d’Identità e fotocopia, del codice fiscale.
Le domande pervenute oltre il termine fissato o incomplete, si intendono escluse dal concorso.

Art. 4) – Commissione esaminatrice e criteri di valutazione
La commissione è formata dal Presidente della Fondazione Villa Mirabella o da un .
Consigliere suo delegato e da 2 componenti nominati dal Consiglio di Amministrazione (C.d.A.),
scelti fra gli esperti di settore. La commissione esaminatrice:
a) definisce i criteri di valutazione dei titoli,
b) attribuisce un punteggio al voto di laurea,
c) predispone le graduatorie di meritò {in caso di parità fa premio la maggiore età),
d) presenta al C.d.A. della Fondazione le graduatorie e il relativo verbale.

Art. 5) – Proclamazione dei vincitori
Il C.d.A. approva le graduatorie predisposte dalla Commissione e decreta l’assegnazione delle
borse di studio ai primi 3 classificati della graduatoria attinente le lauree magistrali e ai primi 6
classificati della graduatoria attinente le lauree brevi e i diplomi di Conservatorio.
Gli esiti del concorso saranno comunicati ai candidati a mezzo posta e resi pubblici, mediante
comunicati stampa ai media, alla stampa associativa e ai siti web dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, entro il 31/01/2022. L’assegnazione delle borse di studio avverrà presso la sede della Fondazione Villa Mirabello, entro il 31 maggio 2022.
I vincitori, che non producono la certificazione richiesta o le cui dichiarazioni risultano, non
veritiere, in tutto o in parte, decadono dal beneficio. In tal caso, il C.d.A. della Fondazione,
procederà alla proclamazione di altri vincitori, seguendo l’ordine della graduatoria di merito.

Art. 6) – Responsabilità
La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente bando, senza riserve, da
parte dei concorrenti. Il giudizio finale sui casi controversi e l’adozione di norme non espressamente previste dal bando, sono di pertinenza insindacabile della commissione esaminatrice, nominata dal C.d.A. della Fondazione Villa Mirabello.

Art. 7) – Trattamento dei dati personali
Tutte le informazioni raccolte nell’ambito del presente concorso saranno tutelate ai sensi del
D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

XXIV Edizione del Concorso “Beretta-Pistoresi” – Esito

Di seguito i risultati del Concorso “Beretta-Pistoresi”.

Quest’anno la partecipazione al Concorso è stata inferiore al previsto e le sessioni di gara riservate ai Diplomati di Conservatorio e ai Laureati Magistrali sono andate deserte.

I nove giovani Soci, candidatisi per le categorie “Diplomati” e “Laureati”, hanno concluso gli studi con punteggi molto alti o addirittura con lode.

Tenuto conto delle Graduatorie di merito, data l’assenza di Concorrenti ai premi destinati ai Diplomati di Conservatorio e ai Laureati Magistrali e considerato che la selezione è indetta per promuovere gli studi e l’eccellenza negli studi, le previste quattro borse di studio sono state assegnate come segue.

Le due borse di 1.500,00 euro ciascuna, riservate ai Soci che, nel 2019, hanno conseguito, con più alto merito, il Diploma di istruzione secondaria superiore e la Laurea, sono state assegnate a:

  • Valeria Angeletti, dell’UICI di Macerata, che ha conseguito il Diploma di liceo scientifico, presso il “Galileo Galilei” di Macerata, con 100 con lode e votazione media al primo quadrimestre di 9,4

e

  • Greta Barattin, dell’UICI di Belluno, che ha conseguito la Laurea in mediazione culturale, presso l’Università degli Studi di Udine, con 110 con lode e votazione media agli esami intermedi di 29,6.

La borsa di 1.500,00 euro, riservata ai Soci che, nel 2019, hanno conseguito il Diploma di Conservatorio, è stata suddivisa in tre premi di 500,00 euro ciascuno, attribuiti a:

  • Mirko Di Paola, dell’UICI di Catania, che ha conseguito il Diploma di liceo scientifico, presso il “Concetto Marchesi” di Mascalucia (CT), con 100 e votazione media al primo quadrimestre di 8,6;
  • Giulia Tassone, dell’UICI di Macerata, che ha conseguito il Diploma di istituto tecnico, settore economico, indirizzo turismo, presso il “Matteo Ricci” di Macerata, con 100 e votazione media al primo quadrimestre di 7,9

e

  • Claudia Scanu, dell’UICI di Cagliari, che ha conseguito il Diploma di liceo delle scienze umane, presso il “Marconi-Lussu” di San Gavino Monreale (SU), con 100 e votazione media al primo quadrimestre di 7,7.

La borsa di 2.500,00 euro, riservata ai Soci che, nel 2019, hanno conseguito la Laurea Magistrale, è stata suddivisa in due premi di 1.250,00 euro che sono stati attribuiti a:

  • Marta Civitella, dell’UICI di Roma, che ha conseguito la Laurea in scienze e tecniche psicologiche, presso la Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA) di Roma, con 110 con lode e votazione media agli esami intermedi di 28,7

e

  • Carlotta La Bombarda, dell’UICI di Bari, che ha conseguito la Laurea in filosofia, presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, con 110 con lode e votazione media agli esami intermedi di 28,7.
  • Una menzione anche  per:
  •  

Silvia Papa, dell’UICI di Brescia, e Gianluca Madio, dell’UICI di Bari che hanno partecipato al concorso, pur non ottenendo il risultato sperato. Ai vincitori e a tutti i Giovani della nostra Unione, i più fervidi auguri per un futuro pieno di serenità e di successo.

Ventiquattresima edizione del concorso “Beretta-Pistoresi”

È indetto il concorso per l’assegnazione delle borse di studio “Beretta-Pistoresi”, giunto, quest’anno, alla ventiquattresima edizione.

La selezione è riservata ai Soci della nostra Unione che si siano diplomati o laureati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019 e che, alla predetta data del 31 dicembre, non abbiano compiuto i quaranta anni di età.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato al 31 ottobre 2020. Si allega di seguito il bando del concorso:

Bando Beretta Pistoresi 2020

Concorso letterario per non vedenti e ipovedenti dedicato a Camilleri

In occasione del centenario dalla fondazione, il Circolo culturale e ricreativo Paolo Bentivoglio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con i Lions Club Milano Nord 92 e Milano Casa della Lirica, indice un concorso letterario dedicato ad Andrea Camilleri, un esempio, oltre che per il suo valore letterario, anche per aver saputo superare il dramma della perdita della vista in età senile.

L’idea di indire un concorso intitolato ad Andrea Camilleri è nata nel novembre 2019, in occasione di un evento organizzato dal Circolo Culturale Paolo Bentivoglio dedicato a grandi giallisti milanesi. All’evento erano presenti scrittori affermati come Massimo Tallone, Flavio Villani, Enrico Carlini, Giuseppe Ferdico, i quali, per l’occasione, hanno composto micro-racconti gialli, letti dai bravi attori della Compagnia dei Lettori.

Il pomeriggio è stato molto apprezzato dagli amanti del giallo e, tra gli irriducibili sostenitori del Circolo, a partire dalla Presidente Erica Monteneri, con il Presidente dei Lions Club Milano Nord 92, la Presidente della Casa della Lirica e alcuni scrittori emergenti non vedenti, è stata presentata la proposta di un concorso letterario aperto a scrittori non vedenti e ipovedenti iscritti all’UICI, di cui nel 2020 cade il centenario.

Il concorso – articolato in due sezioni: il “Giallo storico” e il “Noir” e riservato alle persone non vedenti o ipovedenti, SOCI UICI – è stato lanciato e sono in arrivo i testi. Il termine della presentazione delle domande di partecipazione e degli elaborati è fissato al 30 AGOSTO 2020.

I racconti dovranno essere di lunghezza massima pari a 20.000 battute, spazi compresi e verranno selezionati e valutati da una giuria formata da due rappresentanti della Sezione provinciale di Milano dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e da uno o due rappresentanti dei Lions e dallo scrittore di noir, Massimo Tallone.

Saranno premiati i tre migliori racconti.

Ai vincitori del concorso saranno assegnati i seguenti premi: primo classificato euro 500, secondo classificato euro 250, al terzo classificato verrà rilasciato un Attestato.

La premiazione, che avverrà indicativamente a novembre 2020, sarà di fatto il grande evento che sancirà la ripresa delle attività del Circolo. Da qui si aprirà una nuova stagione per tutte quelle attività culturali e sociali di cui il Circolo Paolo Bentivoglio è portabandiera.

Per partecipare al concorso è richiesta una quota di iscrizione di 20 euro e l’invio della ricevuta dell’avvenuto pagamento sul c/c bancario UICI sotto indicato, con la causale: “Concorso letterario Circolo Paolo Bentivoglio – “Andrea Camilleri”, accompagnata da un breve curriculum vitae da inviare in busta chiusa corredato da un’autocertificazione che dichiari la sezione di appartenenza.

Il giudizio della commissione è insindacabile, ai sensi della legge N° 675/96.

I dati dei partecipanti saranno utilizzati esclusivamente per il concorso in oggetto. 

I racconti devono prevenire, entro e non oltre il 30 Agosto 2020, all’indirizzo: Circolo culturale Paolo Bentivoglio presso UICI via Mozart 16 – 20122 Milano, a mezzo raccomandata. 

Per informazioni rivolgersi direttamente al Circolo, telefono 02-58302743 da martedì a venerdì dalle 14 alle 18 o consultare le pagine del nostro sito www.uicimi.it 

Riferimenti:  

Circolo culturale Paolo Bentivoglio:

Sede c/o UICI – Via Mozart 16, 20122 Milano – Tel.: 02-78.3000 – fax: 02-76.00.94.88

Website: www.uicimi.it

Erica Monteneri erica.monteneri@hotmail.it

Lions Club Milano Nord 92

Sede c/o Novotel Milano Nord – Viale Suzzani 13, 20162 Milano (MI) 

Presidente: Domenico Carlini

Email: carlinimimmo@libero.it

Tel. +393465029508

Milano – Concorso letterario dedicato per non vedenti o ipovedenti a Camilleri

In occasione del centenario dalla fondazione, il Circolo culturale e ricreativo Paolo Bentivoglio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con i Lions Club Milano Nord 92 e Milano Casa della Lirica, indice un concorso letterario dedicato ad Andrea Camilleri, un esempio, oltre che per il suo valore letterario, anche per aver saputo superare il dramma della perdita della vista in età senile.

L’idea di indire un concorso intitolato ad Andrea Camilleri è nata nel novembre 2019, in occasione di un evento organizzato dal Circolo Culturale Paolo Bentivoglio dedicato a grandi giallisti milanesi. All’evento erano presenti scrittori affermati come Massimo Tallone, Flavio Villani, Enrico Carlini, Giuseppe Ferdico, i quali, per l’occasione, hanno composto micro-racconti gialli, letti dai bravi attori della Compagnia dei Lettori.

Il pomeriggio è stato molto apprezzato dagli amanti del giallo e, tra gli irriducibili sostenitori del Circolo, a partire dalla Presidente Erica Monteneri, con il Presidente dei Lions Club Milano Nord 92, la Presidente della Casa della Lirica e alcuni scrittori emergenti non vedenti, è stata presentata la proposta di un concorso letterario aperto a scrittori non vedenti e ipovedenti iscritti all’UICI, di cui nel 2020 cade il centenario.

Il concorso – articolato in due sezioni: il “Giallo storico” e il “Noir” e riservato alle persone non vedenti o ipovedenti, SOCI UICI – è stato lanciato e sono in arrivo i testi. Il termine della presentazione delle domande di partecipazione e degli elaborati è fissato al 30 AGOSTO 2020.

I racconti dovranno essere di lunghezza massima pari a 20.000 battute, spazi compresi e verranno selezionati e valutati da una giuria formata da due rappresentanti della Sezione provinciale di Milano dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e da uno o due rappresentanti dei Lions e dallo scrittore di noir, Massimo Tallone.

Saranno premiati i tre migliori racconti.

Ai vincitori del concorso saranno assegnati i seguenti premi: primo classificato euro 500, secondo classificato euro 250, al terzo classificato verrà rilasciato un Attestato.

La premiazione, che avverrà indicativamente a novembre 2020, sarà di fatto il grande evento che sancirà la ripresa delle attività del Circolo. Da qui si aprirà una nuova stagione per tutte quelle attività culturali e sociali di cui il Circolo Paolo Bentivoglio è portabandiera.

Per partecipare al concorso è richiesta una quota di iscrizione di 20 euro e l’invio della ricevuta dell’avvenuto pagamento sul c/c bancario UICI sotto indicato, con la causale: “Concorso letterario Circolo Paolo Bentivoglio – “Andrea Camilleri”, accompagnata da un breve curriculum vitae da inviare in busta chiusa corredato da un’autocertificazione che dichiari la sezione di appartenenza.

Il giudizio della commissione è insindacabile, ai sensi della legge N° 675/96.

I dati dei partecipanti saranno utilizzati esclusivamente per il concorso in oggetto. 

I racconti devono prevenire, entro e non oltre il 30 Agosto 2020, all’indirizzo: Circolo culturale Paolo Bentivoglio presso UICI via Mozart 16 – 20122 Milano, a mezzo raccomandata. 

Per informazioni rivolgersi direttamente al Circolo, telefono 02-58302743 da martedì a venerdì dalle 14 alle 18 o consultare le pagine del nostro sito www.uicimi.it 

Riferimenti:  

Circolo culturale Paolo Bentivoglio:

Sede c/o UICI – Via Mozart 16, 20122 Milano – Tel.: 02-78.3000 – fax: 02-76.00.94.88

Website: www.uicimi.it

Erica Monteneri erica.monteneri@hotmail.it

Lions Club Milano Nord 92

Sede c/o Novotel Milano Nord – Viale Suzzani 13, 20162 Milano (MI) 

Presidente: Domenico Carlini

Email: carlinimimmo@libero.it

Tel. +393465029508