Slash Radio Web – Palinsesto della settimana dal 24 al 30 gennaio 2022

Lunedì 24 gennaio:

7:00: “Slash Fitness”, la rubrica con la descrizione degli esercizi ginnici da svolgere in casa, questa settimana realizzata in collaborazione con Dario Merelli;

7:45: “Raccontami”, la selezione giornaliera di racconti per gli appassionati di questo genere letterario;

8:25: “Un libro al giorno”, il consiglio di lettura quotidiano curato e prodotto dal Centro Nazionale del Libro Parlato “Francesco Fratta”;

8:30: l’Oroscopo: cosa dicono le stelle per i 12 segni zodiacali e Almanaccando, i fatti del giorno a ritroso nel tempo;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight – Notizie in primo piano: Attualità, politica, cultura e sport nonché approfondimenti a cura di ospiti del mondo del giornalismo. Per la pagina sportiva microfono a Antonio Barillà de La Stampa per parlare della Juventus di Allegri reduce dalla supersfida di San Siro contro il Milan;

10:30: Slash Sport News, la nostra striscia settimanale che si occupa di tutte le discipline sportive praticate da ciechi e ipovedenti con risultati, classifiche, approfondimenti e interviste ai protagonisti. Nella nuova puntata ci occuperemo di Torball, Immersioni e Showdown.

Invitiamo le ascoltatrici e gli ascoltatori a partecipare segnalando eventi, storie e competizioni da trattare in trasmissione;

11:00: Guida TV, i nostri consigli, completi di descrizioni, sui programmi di prima serata delle televisioni nazionali;

11:15: “Slash Fitness”;

14:30 “GR Sociale”;

15:00: Replica della puntata di venerdì 21 gennaio di  “Slash Tunes” a cura di Gianluca Nucci;

16:00: “Libri alla Radio”;

18:40: Guida TV;

19:00: “Slash Fitness”

21:00: “Slash Learning Guitar”, la nuova puntata del corso di chitarra settimanale a cura del musicista Domenico Cataldo  

21:30: “Dante Alighieri – Divina Commedia” edizione integrale con parafrasi a cura del prof Trifone Gargano, presentazioni di Stefania De Toma 

Martedì 25 gennaio:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight – Notizie in primo piano per l’approfondimento su libri e cultura sarà con noi Fabio Masi, che ha appena ottenuto il premio per librai meritevoli “Luciano e Silvana Mauri”.

10:30: “Scrivono di Noi”, la rassegna stampa sugli articoli di quotidiani, riviste e siti web riguardanti il tema cecità e ipovisione; 

11:00: Guida TV;

11:15:”C’è luce in cucina”, le gustose ricette e gli utili suggerimenti pratici della nostra chef di fiducia Lucia Esposito;

15:50: “Un libro al giorno” e “GR Sociale”

16:00: SlashBox 

  •  apertura con un maestro del noir, Massimo Carlotto, che ci presenterà la sua ultima opera, intitolata “Il Francese” (Mondadori);

sinossi: Lo chiamano il Francese. Gestisce una “maison” di dodici donne. Ognuna ha un nome d’oltralpe, ognuna recita un personaggio diverso: dalla pin-up d’altri tempi alla manager in carriera, il Francese è in grado di soddisfare le fantasie di commercianti, imprenditori, professionisti. È un giro medio-alto, il suo, le mademoiselle non lavorano in strada, e non tutti se lo possono permettere. Tutto precipita quando una di loro scompare nel nulla: è lui l’ultimo ad averla vista viva, e quindi il primo sulla lista degli indagati. Il commissario Franca Ardizzone non gli dà tregua, lo vuole sbattere in galera a tutti i costi. E la sua maison fa gola alle bande che gestiscono la prostituzione in zona. Per salvarsi, il Francese è costretto a cercare la verità, un gioco pericoloso dove nessuno rispetta le regole. Massimo Carlotto, uno degli autori più amati, incisivi e schierati del noir italiano, debutta nel Giallo Mondadori con un nuovo, iconico personaggio, dimostrando per l’ennesima volta il suo talento unico nel raccontare la nostra società e gli scheletri che cerca di nascondere nell’armadio.

Massimo Carlotto è nato a Padova nel 1956. Scoperto dalla scrittrice e critica Grazia Cherchi, ha esordito nel 1995 con il romanzo Il fuggiasco, pubblicato dalle Edizioni E/O e vincitore del Premio del Giovedì 1996. Per la stessa casa editrice ha scritto: Arrivederci amore, ciao (secondo posto al Gran Premio della Letteratura Poliziesca in Francia 2003, finalista all’Edgar Allan Poe Award nella versione inglese pubblicata da Europa Editions nel 2006), La verità dell’Alligatore, Il mistero di Mangiabarche, Le irregolari, Nessuna cortesia all’uscita (Premio Dessì 1999 e menzione speciale della giuria Premio Scerbanenco 1999), Il corriere colombiano, Il maestro di nodi (Premio Scerbanenco 2003), Niente, più niente al mondo (Premio Girulà 2008), L’oscura immensità della morte, Nordest con Marco Videtta (Premio Selezione Bancarella 2006), La terra della mia anima (Premio Grinzane Noir 2007), Cristiani di Allah (2008), Perdas de Fogu con i Mama Sabot (Premio Noir Ecologista Jean-Claude Izzo 2009), L’amore del bandito (2010), Alla fine di un giorno noioso (2011), Il mondo non mi deve nulla (2014), la fiaba La via del pepe, con le illustrazioni di Alessandro Sanna (2014), La banda degli amanti (2015), Per tutto l’oro del mondo (2016) e Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane (2017). Sempre per le Edizioni E/O cura la collezione Sabot/age. Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato Mi fido di te, scritto assieme a Francesco Abate, Respiro corto, Cocaina (con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo) e, con Marco Videtta, i quattro romanzi del ciclo Le Vendicatrici (Ksenia, Eva, Sara e Luz). Per Rizzoli ha pubblicato Il Turista (2016) e E verrà un altro inverno (2021) per Feltrinelli nel 2020 Ballata per un traditore. I suoi libri sono tradotti in molte lingue e ha vinto numerosi premi sia in Italia che all’estero. Massimo Carlotto è anche autore teatrale, sceneggiatore e collabora con quotidiani, riviste e musicisti.

  • sono passati due anni dalla tragica scomparsa di Kobe Bryant, stella del basket NBA e icona sportiva globale con una storia da sempre legata al nostro Paese. Christopher Goldman Ward, che lo aveva conosciuto da bambino a Reggio Emilia, ha scritto per Baldini+Castoldi “Il mio Kobe. L’amico diventato leggenda”;

sinossi: «Con questo libro vorrei ringraziare tutti voi amici, tifosi e amanti dello sport per la vicinanza che mi avete dimostrato il 26 gennaio 2020 e nelle settimane a seguire: grazie a voi – alle conversazioni faccia a faccia, ma anche alle telefonate o ai semplici messaggi – mi sono sentito meno solo.» Christopher Goldman Ward, nelle pagine di questo libro, racconta la storia della sua amicizia con Kobe Bryant. Un’amicizia che risale all’infanzia, nata durante il periodo in cui la leggenda del basket NBA visse in Italia, in anni che influirono sulla sua formazione e sul suo carattere. Non ci sono dunque statistiche o tecnicismi. Non è quel tipo di libro. Ci sono invece pagine sul lato più umano di un campione, troppo spesso innalzato a «intoccabile»: l’arrivo di Kobe a Reggio Emilia grazie all’ingaggio di suo padre nella Pallacanestro Reggiana, l’ingresso nella squadra giovanile, la rivalità sportiva con Ward, gli incontri da adulti con guardie del corpo al seguito e limousine, il vederlo allo Staples Center di Los Angeles, in mezzo a 20.000 persone che cantano il suo nome, durante la sua ultima stagione da giocatore. «Prima di essere un campione osannato in tutto il mondo, Kobe era un bambino come siamo stati tutti noi. C’è un momento in cui siamo tutti alla pari, allo stesso punto di partenza. C’è un momento nella nostra vita in cui ognuno di noi è Kobe.» A due anni dalla tragica scomparsa, il suo migliore amico italiano cerca di restituirci il Kobe Bryant più autentico, in un ritratto intimo e personale.

Christopher Goldman Ward è nato a Varese nel 1977 da padre americano e madre italiana. Architetto formatosi al Politecnico di Milano, trascorre gran parte del suo tempo in aereo, viaggiando per lavoro e con la famiglia. Ha imparato a vivere a pieno le sue diverse identità – americano e italiano, nero e bianco, sportivo e architetto – e ama il basket, che a 11 anni gli ha regalato l’incontro con un amico straordinario: Kobe Bryant.

  • Cos’hanno in comune star come Natalie Portman, Audrey Tautou, Jennifer Lawrence e mille altre donne del cinema, della TV e delle serie animate? Il fatto di dovere una buona parte del loro successo in Italia alla voce di Valentina Mari, che sarà con noi per raccontarci tutti i suoi successi da doppiatrice;

18:35: Guida TV

18:40: Classic Rock On Air

19:10: “Slash Fitness”

20:30: “Cogliamo la Mela tecnologica”, la rubrica a cura di Michela Barrasso che ogni settimana ci porterà nel mondo dei dispositivi Apple;

Mercoledì 26 gennaio:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight – Notizie in primo piano;

10:30: “UiciCom”, le notizie, le attività e gli eventi delle sedi territoriali e della Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS;

11:00: Guida TV;

14:50: “Un libro al giorno” e “GR Sociale”; 

15:00: “Scuola alla Radio”, la rubrica dedicata all’istruzione e alla formazione a cura della Vicepresidente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS Linda Legname;

16:00: SlashBox

  • sempre insieme alla Vicepresidente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS Linda Legname, con la partecipazione dei Centri di Consulenza Tiflodidattica, parleremo del nuovo numero di “Gennariello”, lo storico mensile dell’Unione dedicato a bambini e ragazzi in età scolare;

16:30:  “Chiedi al Presidente”, lo spazio mensile in cui il Presidente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS Mario Barbuto risponderà a tutti i quesiti degli ascoltatori. Per ulteriori dettagli si rimanda all’apposito Comunicato;

17:30: Tech Point: mensile a cura di Nunziante Esposito e Giuseppe Fornaro durante il quale i nostri ascoltatori potranno chiedere ai nostri esperti ogni tipo di delucidazione riguardo ausili e tecnologie, interagendo attraverso le consuete modalità riportate in coda al presente comunicato. Con il contributo di Nicolò La Ferla e Rocco Clementelli si parlerà di registrazione audio attraverso gli smartphone;

18:35: Guida TV

19:00: “Slash Fitness”

Giovedì 27 gennaio:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight – Notizie in primo piano;

10:30: “Scrivono di Noi”, la rassegna stampa sugli articoli di quotidiani, riviste e siti web riguardanti il tema cecità e ipovisione;

11:00: Guida TV;

11:15:”C’è luce in cucina”, le gustose ricette e gli utili suggerimenti pratici della nostra chef di fiducia Lucia Esposito;

15:50: “Un libro al giorno” e “GR Sociale”;  

16:00: SlashBox 

  • In apertura Vincenzo Massa, responsabile della Comunicazione e dell’Ufficio Stampa dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS, ci relazionerà sull’ultima Direzione Nazionale;
  • nel decennale del tragico naufragio della nave Costa Concordia, Pablo Trincia, scrittore, autore TV e podcaster, ci presenterà “Romanzo di un naufragio. Costa Concordia: una storia vera” (edito da Einaudi);

sinossi: Un secolo esatto dopo l’affondamento del Titanic, la punta di diamante della flotta di Costa Crociere percorre il Mediterraneo in senso antiorario. A bordo, piú di quattromila persone di 64 nazionalità diverse. Ci sono coppie in viaggio di nozze, famiglie riunite per una ricorrenza, persino un gruppo di parrucchieri che deve partecipare a un reality. E oltre mille membri dell’equipaggio, molti dei quali provenienti da Paesi poveri e lontani. La sera del 13 gennaio 2012 – quella in cui la Concordia urta degli scogli vicino all’isola del Giglio, finendo sotto gli occhi del mondo intero – ha segnato le esistenze di tutti loro. Da grande narratore, Pablo Trincia racconta lo splendore del divertimento a bordo e il trauma dell’impatto, lo smarrimento e la lotta per la sopravvivenza. Conflitti e alleanze generati da una tragedia ricostruita attraverso testimonianze uniche, come quella dei sommozzatori che si sono addentrati nei vani spettrali della nave, trovando un universo sommerso di valigie, scarpe, lenzuola, corpi. Come quella degli abitanti del Giglio, che hanno visto una folla di disperati riversarsi sul loro piccolo molo e, per accoglierla, hanno aperto senza esitazione le porte delle proprie case. «La balena d’acciaio dentro la quale camminavano si stava deformando e sembrava potesse collassare da un momento all’altro. Ogni ora che passava si assestava di qualche centimetro, come per ricordare a tutti che era ancora viva. Tuttavia le operazioni non potevano fermarsi, i sommozzatori dovevano spingersi sempre piú dentro e scendere sempre piú a fondo. Avevano i nervi tesi, le mascelle serrate, il cuore a mille, gli occhi pronti a individuare in ogni momento una via di fuga. Piú avanzavano, piú sapevano che scappare da lí avrebbe richiesto minuti interminabili. Un tempo che nessuno avrebbe avuto».

Pablo Trincia (Lipsia, 1977) è scrittore e autore televisivo. Con Einaudi ha pubblicato Veleno (2019), un grande successo come libro e come podcast; dalla stessa storia è stata tratta una docuserie prodotta da Amazon Prime Video, e Romanzo di un naufragio. Costa Concordia: una storia vera (2022). La vicenda della Costa Concordia è raccontata anche in un podcast di Chora Media per Spotify dal titolo Il dito di Dio. Voci dalla Concordia.

  • a partire dalle ore 17:00 celebreremo la Giornata della Memoria attraverso due libri: prima sarà ai nostri microfoni Filippo Boni, autore di “Muoio per te” (Longanesi)

sinossi: Marzabotto, Sant’Anna di Stazzema, Fosse Ardeatine. Moltissimi conoscono i tre principali massacri nazifascisti avvenuti nel nostro paese durante la Seconda guerra mondiale. Nessuno o quasi ha mai sentito parlare del quarto: Cavriglia, nel cuore della Toscana, 192 innocenti massacrati e dimenticati.

Primavera 1996. Giuseppe Boni, settantadue anni, in procinto di morire vinto da un cancro, ha riempito con grande premura molte pagine che ricostruiscono la tragedia di cui è stato testimone. La sua memoria va all’estate del 1944, quando compaesani, amici e parenti vennero rastrellati nelle proprie case, mitragliati e bruciati dai reparti tedeschi della Divisione Hermann Göring. Senza nessuna spiegazione e giustizia. Giuseppe quel giorno si salvò nascondendosi in un bosco, ma suo padre, convinto che il figlio fosse morto, si consegnò ai tedeschi. Lo trovarono ricoperto di sangue, con in tasca la catena di un orologio a cipolla che Giuseppe avrebbe poi custodito per tutta la vita. Le maglie di quella catena gli ricordano ora le tappe che portarono all’eccidio: gli spostamenti dei partigiani, l’arrivo dei tedeschi nelle settimane precedenti il 4 luglio, la pianificazione del massacro e l’inferno di quella mattina. Ma gli ricordano anche le storie incredibili di chi non ebbe neppure il tempo di salutare, di chi offrì la propria vita in cambio di quella degli altri, di chi si salvò in modo rocambolesco e di chi morì tragicamente, per sbaglio, per un colpo di vento, per una finestra chiusa male, per la spiata di un traditore o per un eccesso di buona fede.

Perché il ricordo di tutto quel dolore non svanisse per sempre, Giuseppe ha trasmesso al nipote, l’autore di questo libro, un’accorata testimonianza che ha spinto quest’ultimo a compiere un attento lavoro di ricerca su un atroce massacro di cui pochissimi fino a oggi si sono occupati.

Filippo Boni (1980) si è laureato in Scienze Politiche all’Università di Firenze con una tesi sui massacri nazisti in Toscana. Studioso del Novecento e degli anni di piombo, giornalista, ha pubblicato svariati saggi sulla Resistenza e sull’età contemporanea. Con Longanesi ha pubblicato Gli eroi di via Fani (2018, Premio Firenze-Europa), L’ultimo sopravvissuto di Cefalonia (2019) e Muoio per te (2021).

  • a seguire ospiteremo Massimiliano Scuriatti, che per La Nave di Teseo ha firmato “Una vita, mille vite. Conversazione con Lorenza Mazzetti”

sinossi: Lorenza Mazzetti, regista, scrittrice, pittrice, personalità fra le più straordinarie e influenti del panorama culturale del Novecento, si racconta in un dialogo che ripercorre tutte le sfumature emotive di un’intera esistenza. Dalla parentela con la famiglia Einstein all’infanzia straziata dalla ferocia della guerra; dal periodo londinese, durante il quale, con Lindsay Anderson e pochi altri giovani cineasti, Lorenza è artefice di una vera e propria rivoluzione cinematografica, al ritorno in patria, all’oblio e al quasi fatale smarrimento per il ricordo lacerante della tragedia che colpì la sua famiglia. Ad alimentare il suo talento innato, espresso in ogni forma d’arte, un vissuto brulicante di ingegno creativo, e popolato da amici artisti come Pier Paolo Pasolini, Bernardo Bertolucci, Marguerite Duras, Elio Vittorini, Albert Camus, Cesare Zavattini, Gian Maria Volonté e molti altri, destinati a restare per sempre nella sua quotidianità. Un confronto a due sincero e appassionato, emozionante e ricco di humour, fedele fino in fondo a quanto Lorenza Mazzetti disse una volta di sé: “L’orrore più grande sarebbe un universo senza di me”.

Massimiliano Scuriatti, scrittore, docente, organizzatore e responsabile editoriale, è nato in Sicilia e vive in Lombardia. Si occupa di narrativa, saggistica, teatro e collabora con la televisione. Tra le sue attività, quella di studioso e curatore delle opere teatrali di Giuseppe Fava.

18:35: Guida TV

18:40: Classic Rock On Air

19:10: “Slash Fitness”

Venerdì 28 gennaio:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight – Notizie in primo piano;

11:00: Guida TV;

11:05: “Il simposio dei lettori” la rubrica settimanale a cura di Rossella Lazzari che consiglierà un libro di narrativa straniera alle nostre ascoltatrici e ai nostri ascoltatori

11:25: “Slash Fitness”;

14:30: “GR Sociale”

15:00: “Slash Learning Guitar”, replica della puntata di lunedì scorso

15:30: “Dante Alighieri – Divina Commedia” edizione integrale con parafrasi a cura del prof Trifone Gargano, presentazioni di Stefania De Toma 

16:30: “Cogliamo la Mela tecnologica”, replica della puntata di martedì scorso della rubrica a cura di Michela Barrasso che ogni settimana ci porta nel mondo dei dispositivi Apple;

19:00: “Slash Fitness”

21:00:  “Slash Disco”, la rubrica musicale a cura di Marco Trombini che ogni due settimane ci farà ballare al ritmo della discomusic…siete pronti a scatenarvi con la “febbre del venerdì sera” di Slash Radio Web?;

22:00: “Slash Learning Guitar”, replica della puntata di lunedì scorso

22:30: “Cogliamo la Mela tecnologica”, replica della puntata di martedì scorso della rubrica a cura di Michela Barrasso che ogni settimana ci porta nel mondo dei dispositivi Apple;

Vi segnaliamo che, oltre alla consueta programmazione di contenuti speciali, sabato 29 gennaio alle 15:30 andrà in onda una nuova puntata di “Dante Alighieri – Divina Commedia” edizione integrale con parafrasi a cura del prof Trifone Gargano e presentazioni di Stefania De Toma

Vi rammentiamo che la replica della programmazione mattutina andrà in onda:

·         dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 14:30

mentre la replica della programmazione serale andrà in onda:

·         il martedì, il mercoledì e il giovedì a partire dalle 21:05

Slash Fitness sarà trasmessa anche il sabato e la domenica alle ore 8:00 e alle ore 19:00

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci, Chiara Maria Gargioli e Renzo Giannantonio.

Gli ascoltatori, che invitiamo a partecipare con quesiti e contributi, potranno, come di consueto, scegliere diverse modalità di intervento:

– Tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06-92092566 

– Inviando e-mail, anche nei giorni precedenti le trasmissioni, all’indirizzo: diretta@uici.it

– Compilando l’apposito form di Slash Radio Web , o scrivendo sulla nostra pagina facebook Slash Radio Web. 

– Inviando un messaggio WhatsApp o una nota audio al numero 371 3894496.

Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://www.uici.it/radio/radio.asp, dove troverete i link per tutti i sistemi operativi; 

oppure accendere la nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato, che vi invitiamo a scaricare, onde averci sempre con voi! 

Il contenuto delle trasmissioni verrà pubblicato: 

– Sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo http://www.uici.it/ArchivioMultimediale

– sulla pagina Facebook Slash Radio Web https://www.facebook.com/SlashRadioWeb/

sulla quale andremo anche in diretta, in radiovisione ed alla quale vi invitiamo a mettere il vostro like onde divenire nostri followers, grazie.

Vi ricordiamo infine che adesso è ancora più facile ascoltarci: per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.

I comandi sono:

–   Alexa, AVVIA Slash Radio Web

oppure

–   Alexa APRI Slash Radio Web

di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime: https://www.amazon.it/dp/B07NS18BTQ/ref=sr_1_1_nodl%E2%80%A6

Pubblicato il 21/01/2022.

Cagliari – Notiziario n. 2 e n. 3 del 19 Gennaio 2022

Notiziario n. 2:

Comunichiamo le seguenti notizie:

Giovedì 20 gennaio 2022 alle ore 16,00 si riunisce il Consiglio direttivo sezionale presso la Sede Uici di Via del Platano, 27 a Cagliari, per discutere e deliberare sui seguenti punti all’ordine del giorno:

1)      Approvazione verbale consiliare seduta precedente;

2)      Ratifica delibere della Presidente;

3)      Anagrafica soci – Adempimenti art. 3, comma 9 del Regolamento Generale UICI;

4)      Comunicazione della Presidente;

5)      Piano di realizzazione 2022 – Legge regionale 23 febbraio 1968 n° 14 e successive modificazioni ed integrazioni;

6)      Rinnovo abbonamento piattaforma Zoom;

7)      Premiazione scuola vincitrice Bando di concorso DIRITTI UMANI, DIRITTI CIVILI – determinazioni;

8)      Proposte attività progettuali anno 2022 – determinazioni;

9)      Varie ed eventuali.

Per coloro che desiderassero partecipare a distanza, seguono le credenziali per il collegamento su Zoom:

https://us02web.zoom.us/j/88560919027?pwd=bW9GRHUrWWVaM0x6UG1oQlM3K3hqQT09

ID riunione: 885 6091 9027

Passcode: 897376

Martedì 25 gennaio 2022 alle ore 15,30 sarà presente presso la nostra sede Uici di Cagliari Massimo Sanna, referente Kappaten, offrirà la consulenza necessaria a favore di tutti coloro che avessero in programma l’acquisto di ausili tiflo-informatici. Chiediamo cortesemente la prenotazione telefonica presso i nostri uffici per evitare possibili assembramenti.

Sono prorogate di qualche giorno le iscrizioni ai progetti elaborati dalla Sezione Irifor di Cagliari dal titolo “Ginnastica e fitness”e “Itinerando tra storia e cultura sarda” Bando I.Ri.Fo.R. 2021 “Promozione del benessere fisico nella terza età” – dedicati a soci ultrasessantenni con disabilità visiva.

L’intervento “Ginnastica e Fitness” prevede un percorso di 30 ore da svolgersi con frequenza bisettimanale e lezioni da un’ora ciascuna nell’arco di circa 4 mesi. Gli incontri saranno organizzati presso la Sezione Uici di Cagliari, con calendario da concordare. Il progetto si svilupperà da febbraio a maggio 2022, con la partecipazione di un istruttrice di ginnastica dolce qualificata e prevede un contributo di € 90,00 (novanta/00) per partecipante.

Itinerando tra storia e cultura sarda” prevede n.. 5 escursioni della durata di circa 4 ore ciascuna, con calendario da concordare e programma da dettagliare, per un totale di 20 ore distribuite tra il mese di Febbraio al mese di giugno 2022, con un contributo di € 40,00 (quaranta/00) per ciascun partecipante con pacchetto di 5 escursioni.

Su proposta del comitato nazionale centralinisti Uici, è stata predisposto un’apposita pagina sul sito internet della sede nazionale Uici per condurre una breve indagine conoscitiva circa lo “smart working per centralinisti”. Occorrono solo pochi minuti di tempo e attenzione per rispondere a pochissime domande che potranno contribuire ad orientare le scelte del comitato in materia, non solamente per il periodo della pandemia, ma anche come prospettiva di medio e lungo termine. La pagina internet è raggiungibile al seguente indirizzo: https://www.uiciechi.it/Questionario/centralinisti.asp

Notiziario n. 3:

Siamo lieti di comunicarvi che l’Associazione “Seguimi ASD” ha in programma l’organizzazione di una manifestazione ciclistica dal titolo “Molla tutto e seguimi” che si terrà sabato 22 gennaio 2022  a Cagliari presso il Parco delle Emozioni. Si tratta di giornata di aggregazione aperta alle persone con disabilità visiva mediante la messa a disposizione dei 4 tandem della nostra Unione. Tra le varie attività si realizzerà una staffetta a piedi-bici-ritroso e molto altro all’insegna dello sport e del divertimento. Il programma della manifestazione prevede: alle ore 9,00 ritrovo e iscrizioni, colazione offerta dall’associazione sportiva, pranzo al sacco a cura dei partecipanti; alle ore 16,00 premiazioni;  alle ore 17,00 ringraziamenti e saluti.   

È prevista una quota di partecipazione di 8 € a persona; 20 € per famiglie di 3 persone; di 25 € per famiglie di 5 persone. Per info e  prenotazioni contattare i nostri uffici.

Sezione Territoriale di Cagliari

Via del Platano, 27 – 09131Cagliari

tel. 070 523422 notiziario telefonico 070 513575

e-mail:uicca@uiciechi.it uicica@pec.it

Pubblicato il 20/01/2022.

“Senior” n. 1 gennaio 2022

Autore: Cesare Barca

Sommario:

Comunicato del presidente nazionale Uici

Il risveglio dell’anima: editoriale.

A cuore aperto: di Maria Desposito

Enigmisticando.

Dalla rondine di Puccini “il bel sogno di Doretta”

In cucina con Patrizia Modica: la torta di mais.

Telefonatevi!

Impariamo l’inglese.

Canzoni antiche.

L’efficienza mentale prof. G.alfredo Iannocari.

Adriana presenta Joannes Brams.

La befana di Mauro Corona.

L’almanacco del mese.

Ginnastica in casa con il prof. Ezio Pescatori.

Il tuo cognome e la sua origine.

Intervista a Luca dell’Anna di Giuseppe Ferdico.

Cosa leggere?Ultimi giorni di quiete di Patrizia Stagni.

Senior informa di Angelo de gianni.

Ci vuole un fiore di Maria Desposito.

San Remo 1971 di Alberto Stagni.

In viaggio con Patrizia Modica: “Balzirossi”.

Posta e risposta.

Pubblicità alla radio di Massimiliano.

A risentirci.

L’insieme offre circa cinque ore di ascolto ai nostri lettori che ancora attendono con ansia che la consegna postale torni ad essere attiva come sempre.

Per la redazione Cesare Barca

Pubblicato il 20/01/2022

Breve indagine smart working per centralinisti

Autore: Mario Barbuto

Su sollecitazione e proposta del nostro comitato nazionale centralinisti, abbiamo predisposto un’apposita pagina sul sito internet per condurre una breve indagine conoscitiva circa il tema in oggetto.

Occorrono solo pochi minuti di tempo e attenzione per rispondere a pochissime domande che potranno aiutarci a orientare le nostre scelte in materia, non solamente per il periodo della pandemia, ma anche come prospettiva di medio e lungo termine.

La pagina internet è raggiungibile al seguente indirizzo:

https://www.uiciechi.it/Questionario/centralinisti.asp

Confido nella disponibilità di ciascuno e raccomando ai presidenti e coordinatori sezionali e regionali di voler diffondere il più possibile l’iniziativa per allargare al massimo la partecipazione e dare maggiore forza e credibilità ai risultati.

Grazie per il contributo. l’aiuto e il sostegno.

Mario Barbuto – Presidente Nazionale

Pubblicato il 19/01/2022.

Napoli – Tirocini retribuiti riservati a persone con disabilità visiva

A seguito dell’adesione della Sezione di Napoli dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e della Fondazione Istituto Strachan Rodinò al programma “Garanzia Giovani”, la Regione Campania ha autorizzato i citati enti a ospitare n. 2 tirocini extracurriculari, della durata di mesi 12, riservati a persone con disabilità. 

L’a Fondazione Istituto Strachan Rodinò e l’UICI hanno promosso questo progetto al fine di agevolare l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità visiva. Per ogni tirocinante verrà predisposto un progetto di inclusione ad hoc e verranno erogate tutte le attività di sostegno che si renderanno necessarie.

Chi può presentare domanda

Possono partecipare al bando i giovani che alla data di presentazione della domanda:

(A)

  • siano in età compresa fra 18 e 29 anni;
  • siano in possesso di diploma di scuola media superiore;
  • siano registrati al programma Garanzia Giovani;
  • abbiano lo status Neet (Not in Education, Employment or Training) ossia non abbiano contratti di lavoro in essere e non siano inseriti in un percorso di istruzione o formazione, ovvero non siano iscritti ad un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari) o di formazione professionale;
  • siano iscritti al Centro per l’Impiego – sezione Collocamento mirato, con percentuale di invalidità uguale o superiore al 46%.

(B)

  • giovani anche non NEET (possono essere iscritti a Corsi di Studio universitari – o  formazione) di età compresa tra i 18 e 35 anni (non compiuti);
  • siano in possesso di diploma di scuola media superiore;
  • siano registrati al programma Garanzia Giovani;
  • non abbiano contratti di lavoro in essere;
  • siano iscritti al Centro per l’Impiego – sezione Collocamento mirato, con percentuale di invalidità uguale o superiore al 46%.

Compenso

Ai partecipanti spetterà una indennità mensile pari a € 500,00, erogata direttamente dalla Regione Campania.

Impegno richiesto

Ai partecipanti è richiesto un impegno di massimo 6 ore giornaliere per 5 giorni a settimana, per un minimo di 20 ore settimanali.

Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata tramite il portale “Cliclavorocampania” candidandosi alle vacancy di seguito riportate, indicando i seguenti codici, entro e non oltre il giorno 04/02/2022.

ENTE OSPITANTEINDIRIZZOCODICE VACANCY
Fondazione Istituto Strachan RodinòVia Gino Doria n. 75, Napoli0500022211000000000129253      
Unione Italiana dei Ciechi e degli IpovedentiVia San Giuseppe dei nudi n. 80, napoli0500021211000000000126916     

La Fondazione Istituto Strachan Rodinò e la Sezione di Napoli dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, esaminati i curricula presentati, selezioneranno i 2 disabili visivi che saranno ammessi ad effettuare i relativi tirocini.

I tirocini saranno per addetti alla segreteria, qui di seguito facciamo un breve sunto delle mansioni richieste:

Supportare le attività di un ufficio organizzando le riunioni, appuntamenti e contatti, disporre dei verbali ed appunti, attivando ed eseguendo le procedure burocratiche necessarie al funzionamento dell’ ufficio stesso. Sappiano predisporre la documentazione e svolgono compiti di supporto alle attività di comunicazione.

Per ulteriori chiarimenti, informazioni e per essere guidati per la presentazione della domanda e l’inserimento del curriculum vitae, contattare: Agenzia per il lavoro Mestieri Campania – Sportello di Napoli2 – Portici – Via Armando Diaz 144 – Napoli

Tel. 0817767894 – Email: napoli2@mestiericampania.com

Pubblicato il 19/01/2022.

Pubblicazione rivista “Il Corriere dei Ciechi” n. 1 gennaio 2022

Si comunica che in data 19 gennaio 2022 è stata inserita nel sito www.uici.it la rivista “Il Corriere dei Ciechi” n. 1 gennaio 2022 nel formato doc , PDF normale e PDF accessibile.

Il link diretto per il prelievo è il seguente:

http://www.uiciechi.it/servizi/riviste/View_Rivista.asp?Id_Nriv=2663

Si riporta di seguito il sommario:

EDITORIALE

Un Presidente

Mario Barbuto

ATTUALITÀ

La nostra storia con il Presidente Sergio Mattarella

Redazionale

L’I.Ri.Fo.R. e le nuove sfide

Vincenzo Massa

Un’altra tappa sulla strada dell’inclusione scolastica

Antonio Quatraro

1Sanità, protocollo d’intesa fra UICI e Regione Lazio

Vincenzo Massa

AGENZIA IURA

Legge di Bilancio 2022 e le novità per le persone con disabilità

Assegno unico e universale

TURISMO

Turismo per tutti

Redazionale

RELAZIONI INTERNAZIONALI

Insieme per contare di più in Europa

Manuela Esposito

IPOVISIONE

La Prevenzione della cecità in Italia

Filippo Cruciani

Angelo Mombelli

RUBRICHE

La Direzione Nazionale

Vincenzo Massa e la Segreteria di Presidenza

Occhio alla ricerca

Andrea Cusumano

Una Finestra sul Sociale

Pierluigi Lantieri

Per informazioni sulle riviste è possibile scaricare il Listino abbonamenti al link: http://www.uici.it/servizi/somm_stampaassoc.asp

Copertina Il Corriere dei Ciechi n. 1-2022. L’illustrazione di Davide Bonazzi adattata da Giada Voci, rappresenta due persone con cane guida in piedi davanti a una vallata all’alba, con il sole che sta sorgendo dietro alle colline, simbolo del nuovo anno carico di speranze e aspettative. In cielo si intravede la scritta in Braille “2021”, e il sole sorge proprio in basso a destra, diventando quindi il punto mancante che trasforma la scritta “2021” in “2022”.

Pubblicato il 19/01/2022.

Brescia – Workshop “Lavoro in corso: riflessioni sull’inclusione lavorativa”

Autore: Irene Panighetti

Grande successo di partecipazione per il workshop sull’inclusione lavorativa promosso dalla sezione UICI di Brescia il 14 gennaio, con relatori e pubblico presenti sia in sede sia da remoto. L’esigenza di un convegno di questo tipo è stata ben illustrata dal moderatore, Fabio Fornari, che ha ricordato come, ancor oggi e nonostante le buone leggi esistenti, “per chi ha disabilità trovare lavoro è ancora difficile perché si guarda al deficit e non alle capacità”.
La presidente della sezione, Sandra Inverardi, ha sollecitato l’impellente necessità proprio di ribaltare questo paradigma e mettere al centro le capacità della persona: “il disabile, visivo e non solo, deve aver ben chiare a sé stesso le proprie potenzialità e i propri limiti. Come Unione ci impegniamo a far incontrare domanda e offerta, creando collaborazioni con i centri per l’impiego, le agenzie di lavoro e tutte quelle strutture e progetti presenti sul territorio”. In proposito la presidente ha ricordato la convenzione siglata a dicembre in via sperimentale con l’agenzia del lavoro di Anmil, ente con lunga esperienza di disabilità e che si è messo a disposizione di Uici.
Si sono quindi susseguiti gli interventi di relatrici e relatori, a partire da quello di Barbara Bresciani che si occupa di gestione e sviluppo delle risorse umane che ha ribadito: “la diversità è vita, è ricchezza; tutti noi siamo moltitudini sempre in divenire, con i nostri talenti che possiamo far diventare talenti sociali”. Di seguito Santo Gaffurini, sindacalista e insegnante, ha evidenziato l’importanza, in particolare per il mondo della scuola, di avere “un punto di orientamento, in una logica di sistema; invece il Covid ha messo a nudo l’esistenza di una realtà completamente diversa, piena di povertà tra cui spicca la povertà progettuale”. Gaffurini ha analizzato il concetto di competenza da un punto di vista molto diverso da quello di chi lo aveva preceduto: “la competenza come ci viene propinata oggi è l’ultima trovata del capitalismo per sfruttare le persone”.
Ha portato la concretezza dell’esperienza il socio Stefano Conter, lavoratore al Comune di Brescia che ha puntato il dito contro “gli strumenti insufficienti che ci rendono ancor più disabili”, esortando a non accontentarsi di ruoli marginali in cui chi ha disabilità è relegato dagli stereotipi. Anzi, Conter ha sollecitato a puntare in alto e ad affrontare anche i concorsi pubblici. Ignazio Fontana, vicepresidente Uici, che lavora nel contesto dell’informatica, ha proposto un intervento dal titolo: “Al lavoro con un clic”, richiamando l’importanza della tecnologia per lo svolgimento dell’attività lavorativa. “C’è tanto bisogno di formazione – ha ribadito – perché la tecnologia è vasta, l’informatica è una materia ampia e complessa; un conto è usare un pc per uso personale, altro usarlo per uso professionale: sono due modalità clamorosamente diverse. Scegliere il software giusto è il passaggio fondamentale”.
Molto utile l’intervento dell’avvocata e disability manager Haydée Longo, che ha fatto notare come “il lavoro oggi, anche causa pandemia, sta cambiando rapidamente, anche nelle revisioni normative in corso, che mi sembrano andare in una buona direzione. Certo, resta tanto da fare, soprattutto in termini di accessibilità al lavoro: un problema che le persone vivono sulla propria pelle ogni giorno ma che le aziende percepiscono pochissimo”.

Grande successo di partecipazione per il workshop sull’inclusione lavorativa promosso dalla sezione di Brescia il 14 gennaio, con relatori e pubblico presenti sia in sede sia da remoto. L’esigenza di un convegno di questo tipo è stata ben illustrata dal moderatore, Fabio Fornari, che ha ricordato come, ancor oggi e nonostante le buone leggi esistenti, “per chi ha disabilità trovare lavoro è ancora difficile perché si guarda al deficit e non alle capacità”.
La presidente della sezione, Sandra Inverardi, ha sollecitato l’impellente necessità proprio di ribaltare questo paradigma e mettere al centro le capacità della persona: “il disabile, visivo e non solo, deve aver ben chiare a sé stesso le proprie potenzialità e i propri limiti. Come Unione ci impegniamo a far incontrare domanda e offerta, creando collaborazioni con i centri per l’impiego, le agenzie di lavoro e tutte quelle strutture e progetti presenti sul territorio”. In proposito la presidente ha ricordato la convenzione siglata a dicembre in via sperimentale con l’agenzia del lavoro di Anmil, ente con lunga esperienza di disabilità e che si è messo a disposizione di Uici.
Si sono quindi susseguiti gli interventi di relatrici e relatori, a partire da quello di Barbara Bresciani che si occupa di gestione e sviluppo delle risorse umane che ha ribadito: “la diversità è vita, è ricchezza; tutti noi siamo moltitudini sempre in divenire, con i nostri talenti che possiamo far diventare talenti sociali”. Di seguito Santo Gaffurini, sindacalista e insegnante, ha evidenziato l’importanza, in particolare per il mondo della scuola, di avere “un punto di orientamento, in una logica di sistema; invece il Covid ha messo a nudo l’esistenza di una realtà completamente diversa, piena di povertà tra cui spicca la povertà progettuale”. Gaffurini ha analizzato il concetto di competenza da un punto di vista molto diverso da quello di chi lo aveva preceduto: “la competenza come ci viene propinata oggi è l’ultima trovata del capitalismo per sfruttare le persone”.
Ha portato la concretezza dell’esperienza il socio Stefano Conter, lavoratore al Comune di Brescia che ha puntato il dito contro “gli strumenti insufficienti che ci rendono ancor più disabili”, esortando a non accontentarsi di ruoli marginali in cui chi ha disabilità è relegato dagli stereotipi. Anzi, Conter ha sollecitato a puntare in alto e ad affrontare anche i concorsi pubblici. Ignazio Fontana, vicepresidente Uici, che lavora nel contesto dell’informatica, ha proposto un intervento dal titolo: “Al lavoro con un clic”, richiamando l’importanza della tecnologia per lo svolgimento dell’attività lavorativa. “C’è tanto bisogno di formazione – ha ribadito – perché la tecnologia è vasta, l’informatica è una materia ampia e complessa; un conto è usare un pc per uso personale, altro usarlo per uso professionale: sono due modalità clamorosamente diverse. Scegliere il software giusto è il passaggio fondamentale”.
Molto utile l’intervento dell’avvocata e disability manager Haydée Longo, che ha fatto notare come “il lavoro oggi, anche causa pandemia, sta cambiando rapidamente, anche nelle revisioni normative in corso, che mi sembrano andare in una buona direzione. Certo, resta tanto da fare, soprattutto in termini di accessibilità al lavoro: un problema che le persone vivono sulla propria pelle ogni giorno ma che le aziende percepiscono pochissimo”.
Irene Panighetti

Pubblicato il 18/01/2022.

Venezia – Visite inclusive e accessibili

Desideriamo rendere nota l’attività promossa dall’Associazione PROMOGUIDE, che organizza visite guidate gratuite riservate a persone con disabilità visiva ed accompagnatori.
Il percorso guidato, è tenuto da guide specializzate che hanno partecipato ad un corso di affiancamento con la nostra Sezione Territoriale di Venezia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per la descrizione a non vedenti ed ipovedenti.
Le visite tattili gratuite previste per il corrente anno, si svolgeranno alla Galleria Giorgio Franchetti, alla Ca’ d’Oro e a Palazzo Grimani nei seguenti giorni, con inizio alle ore 10.00:
19/02, 19/03, 16/04, 21/05, 18/06, 16/07, 20/08, 17/09, 15/10, 19/11, 17/12.
Per informazioni e adesioni, utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo mail:
bestveniceguide4all@gmail.com

DATA SABATO – MUSEO
Gennaio 15 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Febbraio 19 Palazzo Grimani
Marzo 19 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Aprile 16 Palazzo Grimani
Maggio 21 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Giugno 18 Palazzo Grimani
Luglio 16 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Agosto 20 Palazzo Grimani
Setembre 17 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Otobre 15 Palazzo Grimani
Novembre 19 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Dicembre 17 Palazzo Grimani.

Pubblicato il 18/01/2022.

Pubblicazione rivista “Voce Nostra” n. 2 16-31 gennaio 2022

Si comunica che in data 18 gennaio 2022 è stata inserita nel sito la rivista “Voce Nostra” n. 2 16-31 gennaio 2022 e che l’ufficio stampa ha provveduto ad inviare alla Biblioteca Italiana dei Ciechi “Regina Margherita” Onlus il file relativo in data 18 gennaio 2022.

Il link diretto per il prelievo è il seguente:

http://www.uiciechi.it/servizi/riviste/View_Rivista.asp?Id_Nriv=2662

Si riporta di seguito il sommario della rivista:

Attualità (a cura di Vincenzo Massa)

Un gradito ritorno (di Antonio Russo)

Parliamo di vacanze (di Antonio Russo)

La disabilità nel 2021 è una legge delega. Ma tanto resta da fare

Medicina- Dopo una catastrofe lo stress post traumatico «perseguita» per anni

In cucina- Verdure di gennaio

Per informazioni sulle riviste è possibile scaricare il Listino abbonamenti 2021 al link: http://www.uiciechi.it/servizi/somm_stampaassoc.asp

Pubblicato il 18/01/2022.

Pubblicazione rivista “Kaleidos” n. 2 16-31 gennaio 2022

Si comunica che in data 18 gennaio 2022 è stata inserita nel sito la rivista “Kaleidos” n. 2 16-31 gennaio 2022 e che l’ufficio stampa ha provveduto ad inviare alla Biblioteca Italiana dei Ciechi “Regina Margherita” Onlus il file relativo in data 18 gennaio 2022.

Il link diretto per il prelievo è il seguente:

http://www.uiciechi.it/servizi/riviste/View_Rivista.asp?Id_Nriv=2661

Si riporta di seguito il sommario della rivista:

Rinate dopo gli abusi (Silvia Gavino)

Daniela Mapelli. Non voglio essere l’ultima (di Daniela Giammusso)

Addio mal di testa (di Chiara Dall’Anese)

Donne coraggiose

Donne tra le righe (a cura di Rossella Lazzari)

Per informazioni sulle riviste è possibile scaricare il Listino abbonamenti 2021 al link: http://www.uiciechi.it/servizi/somm_stampaassoc.asp

Pubblicato il 8/01/2022.