Cagliari – Bando di Concorso “Diritti umani e diritti civili”

PRESENTAZIONE
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus Sezione Territoriale di Cagliari, in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Cagliari bandisce il Concorso “Diritti umani e diritti civili”.
L’iniziativa nasce con il proposito di sensibilizzare le nuove generazioni sui temi dell’uguaglianza universale dei diritti al di là delle differenze di nascita, di colore, di genere, di religione, di ceto, di nazionalità e dalla convinzione del ruolo fondamentale che riveste la Scuola nella formazione di cittadine e cittadini consapevoli.
I concorrenti potranno partecipare inviando delle opere meglio specificate nel regolamento, ispirate alla seguente traccia:
“Il mese di gennaio propone diverse ricorrenze significative che ci invitano a riflettere sullo stato dei Diritti Umani e sul significato di Cittadinanza.
In un mondo ancora segnato da tanti conflitti, ingiustizie e disuguaglianze, il primo giorno del mese e dell’anno infatti è dedicato alla giornata mondiale della Pace;
il 24 si celebra la giornata internazionale dell’Istruzione, che è allo stesso tempo un diritto individuale ma anche un bene di pubblico interesse;
il 25, invece, ci riporta, tristemente, alla scomparsa di Giulio Regeni, il giovane ricercatore trovato senza vita in Egitto;
infine il 27, giorno della Memoria, si commemora la tragedia della Shoah.
Tali ricorrenze sono un invito a conoscere e difendere i diritti umani e civili faticosamente conquistati e ci ricordano che essi possono essere messi in discussione in ogni momento e in ogni luogo”.

REGOLAMENTO BANDO
Art. 1 – Destinatari
Il concorso è rivolto esclusivamente alle classi prime e seconde delle Scuole Secondarie di I Grado del territorio di competenza dell’UICI Sezione Territoriale di Cagliari – Città Metropolitana di Cagliari e Sud Sardegna.

Art. 2 – Opere ammesse
Le classi potranno partecipare al concorso attraverso l’elaborazione di un’opera inedita, mai incisa, rappresentata o proiettata.
La stessa potrà essere espressa in qualunque forma artistica e dovrà ispirarsi alla traccia indicata nella presentazione del bando; dovrà, inoltre, essere accessibile ai non vedenti, ovvero resa godibile dagli stessi in autonomia.
A titolo di esempio si indicano la POESIA, il RACCONTO, il SAGGIO, il CORTOMETRAGGIO (massimo 20 minuti), la CANZONE, l’OPERA GRAFICA O SCULTOREA.

Art. 3 – Modalità di partecipazione Ciascuna classe ammessa potrà partecipare al concorso presentando un solo elaborato, il quale dovrà essere consegnato a mano, previo appuntamento e compatibilmente con l’emergenza sanitaria in corso, presso gli uffici dell’UICI Sezione Territoriale di Cagliari, siti in via del Platano, 27, alla Presidente o a un suo delegato, nei giorni di apertura al pubblico: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 – martedì e giovedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00.
Oppure potrà essere inviata a mezzo posta raccomandata a.r. o, qualora si tratti di opera dematerializzata, tramite PEC all’indirizzo: uicica@pec.it
Le opere dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 31 maggio 2021. Non farà fede il timbro postale di spedizione.
Ogni lavoro dovrà riportare un titolo e l’identificazione della classe e della scuola che l’ha realizzato.
Le opere non verranno restituite.

Art. 4 – Giuria e premio
Gli elaborati pervenuti saranno sottoposti alla valutazione della Giuria, composta dalla Presidente dell’UICI Sezione Territoriale di Cagliari e da altri 4 membri da lei designati: n. 2 componenti del Consiglio di Amministrazione Uici Sezione Territoriale di Cagliari, n. 1 rappresentante del Centro di Consulenza Tiflodidattica e n. 1 docente dell’Università degli Studi di Cagliari.
La Giuria, a suo insindacabile giudizio, decreterà la classe vincitrice del concorso; l’esito sarà comunicato e reso noto sul sito web, a mezzo stampa e social entro il 30 settembre 2021.
Alla classe autrice dell’elaborato prescelto sarà assegnato un premio di € 1000.00 (mille/00 euro), messo a disposizione dalla Presidente dell’UICI Sezione Territoriale di Cagliari, Maria Basciu.
Il premio verrà accreditato sul conto corrente bancario dell’Istituto Scolastico di riferimento.
Seguirà una cerimonia di premiazione in data e con modalità da concordare, compatibilmente con l’emergenza sanitaria.
Al termine del concorso, le opere potranno essere rese pubbliche sulla stampa, sui mass media, sui social e su siti WEB.

Art. 5 – Varie
La partecipazione al Concorso è subordinata all’accettazione del presente Regolamento in ogni suo articolo.

Art. 6 – Privacy
I partecipanti dovranno autorizzare l’Uici Sezione Territoriale di Cagliari e il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Cagliari al trattamento dei dati sensibili finalizzato al corretto svolgimento del concorso ed alle pubblicazioni di cui all’art. 4, attraverso la sottoscrizione del Dirigente Scolastico dell’apposito modulo allegato.

ALL 2 – PRIVACY.doc

Messina – Settimana Mondiale del Glaucoma

La IAPB Italia Onlus (Sezione Italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) promuove ed organizza insieme all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, LA SETTIMANA MONDIALE DEL GLAUCOMA che si svolgerà dall’8 al 14 marzo 2021 con una serie di iniziative a favore della sensibilizzazione e della prevenzione.
In tutto il mondo l’attenzione è puntata sul “ladro silente della vista” , il glaucoma, una malattia
degenerativa che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta.
La Sezione Territoriale UICI di Messina, partecipa alla campagna informativa attraverso la distribuzione di materiale in diverse piazze della città e in alcune farmacie.
Lunedì 8 marzo la sezione dell’UICI di Messina effettuerà visite gratuite presso il proprio
ambulatorio oculistico di Via Santa Cecilia, 98 a coloro che si prenoteranno telefonando al numero 0902938637.
“Il glaucoma è una delle patologie per le quali la prevenzione risulta di fondamentale importanza; le sue conseguenze si possono prevenire purché la malattia sia diagnosticata e curata tempestivamente. È sufficiente una visita oculistica che comprenda anche la misurazione della pressione oculare: si tratta di un esame breve e non invasivo, al quale ci auguriamo che in tanti colgano l’occasione di sottoporsi, sia contattando i nostri uffici al numero 0902938637, sia rivolgendosi all’oculista di fiducia, perché un controllo può fare la differenza”.
Le malattie che colpiscono l’occhio sono numerose e per lo più sono anche molto invalidanti.
Importante tenere sotto controllo regolarmente la propria vista a tutte le età, anche se non si accusano disturbi o difetti visivi. Sembra assurdo, ma in realtà molti sintomi di malattie oculari passano inosservati.
Questo avviene perché il nostro corpo tende ad abituarsi al difetto visivo, soprattutto se progressivo.
È, quindi, possibile solo attraverso un controllo periodico eseguito da un medico oculista, riconoscere,
prevenire o curare tempestivamente, eventuali malattie oculari potenzialmente responsabili di ipovisione, se non, in certi casi di cecità.

Reggio Emilia – Settimana Mondiale del Glaucoma

Reggio Emilia aderisce alla campagna di prevenzione con screening gratuiti e informazione specifica.

Reggio Emilia. Dall’8 al 15 marzo l’attenzione torna a focalizzarsi su una delle malattie degenerative che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone ed è fra le prime cause di cecità nel mondo: il glaucoma. Come ogni anno, in Italia, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti in collaborazione con la IAPB Italia Onlus (Sezione Italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) promuove e organizza una serie di iniziative a favore della sensibilizzazione e della prevenzione.

La Sezione Territoriale UICI di Reggio Emilia partecipa alla campagna informativa, che quest’anno, date le misure di contenimento alla pandemia, verrà veicolata prevalentemente sui social, offre inoltre, a coloro che ne faranno richiesta, controlli gratuiti presso l’ambulatorio oculistico della sede, in Corso Garibaldi n° 26, da lunedì 8 marzo.

“Come sempre la nostra Sezione Territoriale UICI è in prima linea nell’attività di sensibilizzazione sul tema: il glaucoma, infatti, è una delle patologie per le quali la prevenzione risulta di fondamentale importanza, dato che le conseguenze di questa malattia possono essere scongiurate se viene diagnosticata e curata tempestivamente. – afferma Chiara Tirelli, Presidente della Sezione UICI di Reggio Emilia.La campagna di screening, offerta gratuitamente alla cittadinanza, comprende una visita oculistica con misurazione della pressione oculare, esame non invasivo e assolutamente indolore, ma fondamentale nell’individuazione del glaucoma. Tutti coloro che desiderano cogliere l’occasione possono farlo contattando i nostri uffici, perché un controllo può fare la differenza”.

Per aderire allo screening gratuito è necessario prenotarsi al numero di telefono 0522\435656

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.uicre.it

Il glaucoma è una malattia degenerativa quasi sempre bilaterale che colpisce il nervo ottico; nella maggior parte dei casi è dovuto a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista accompagnati da riduzione del campo visivo (si restringe lo spazio che l’occhio riesce a percepire senza muovere la testa) e da alterazioni della papilla ottica (detta anche testa del nervo ottico).

Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali: età, famigliarità, miopia elevata, terapie protratte con farmaci cortisonici. 

Genova – Segreteria telefonica del 1 marzo 2021

Si ricorda che è possibile ascoltare la segreteria telefonica, chiamando il numero 010 099 31 78 e seguendo le istruzioni in voce.

Novità:

Nella prospettiva di offrire il migliore supporto alla campagna di vaccinazione dedicata ai disabili, invitiamo i soci interessati alla somministrazione del vaccino anti-covid a comunicare alla Sezione i seguenti dati personali e di eventuale accompagnatore:

–      Cognome e nome

–      Indirizzo

–      Numero di telefono cellulare o fisso

–      Codice fiscale

–      Numero identificativo della tessera sanitaria (numero di 20 cifre riportato sul retro della tessera sanitaria)

Tali dati devono essere comunicati tramite email all’indirizzo di posta elettronica uicge@uici.it

Solo chi non disponesse di posta elettronica può effettuare la comunicazione telefonicamente al numero 010 25 100 49 nell’orario di apertura dell’ufficio.

La nostra Sezione, in collaborazione con il Consiglio Regionale dell’Unione e la Casa Editrice Fratelli Frilli, promuove un’iniziativa dal titolo “Un libro al telefono”; i nostri soci potranno, tramite una telefonata, ascoltare per un’ora una volontaria che leggerà, a partire dal giorno 2 marzo alle ore 17:00, un libro.

Il titolo relativo ai primi incontri è “Le porte della notte” scritto da Maria Masella.

L’iniziativa si svolge con la modalità dell’audioconferenza in sala virtuale telefonica gratuita Globafy alla quale si accede chiamando, nell’orario indicato, il numero telefonico 02 87 36 87 17 e digitando, a seguito della richiesta in lingua inglese dell’inserimento del codice, il numero 80 80 40 40

Si informa che sul marciapiede in corrispondenza del condominio di Via Caffaro 6 a Genova, ove ha sede l’ufficio della Sezione, sono installate le impalcature per il rifacimento della facciata del palazzo; si raccomanda pertanto di prestare la massima attenzione nel transitare sul marciapiede da percorrere per accedere alla sede sezionale.

Il teatro comodo a casa tua: Che fortuna! Quest’anno il laboratorio di teatro si svolge in sala virtuale, per crescere, ridere e stare bene insieme. Chi fosse interessato può contattare Beatrice Daziale al numero 340 069 34 55 o gli insegnanti Paolo Drago al numero 340 41 81 308  e Carola Stagnaro al numero 347 19 25 902

Si ricorda che è possibile rinnovare il tesseramento all’associazione per l’anno 2021 presso l’ufficio di Via Caffaro 6/1, previo appuntamento; anche quest’anno la quota ordinaria è di € 50,00, la quota ridotta riservata ai minorenni ed agli ospiti dell’Istituto David Chiossone è di € 10,50; chi volesse versare la quota associativa tramite trattenuta mensile sulla pensione, può sottoscrivere l’apposita delega presso la sede di Via Caffaro, sempre previo appuntamento.

Continua l’appuntamento settimanale del mercoledì dalle ore 17:00 alle ore 18:00 di incontro e dialogo a distanza con i soci, sempre gestito di volta in volta da un diverso componente del Consiglio Sezionale; appuntamento quindi mercoledì 3 marzo col Vice Presidente Prof. Luciano Romanelli.

L’incontro si svolge con la modalità dell’audioconferenza in sala virtuale telefonica gratuita Globafy alla quale i soci possono accedere nell’orario dedicato componendo il numero 02 87 36 87 17 e digitando, a seguito della richiesta in lingua inglese dell’inserimento del codice, il numero 80 80 40 40

Continua inoltre il corso di scacchi che si svolge in Sezione il mercoledì pomeriggio dalle ore 16:00 alle ore 17:30 tenuto dal socio Sergio Nanni; per informazioni ed adesioni contattare il numero 340 063 92 49

Ricordiamo che i soci potranno accedere ai servizi di consulenza ed assistenza dell’ufficio della Sezione Territoriale UICI di Genova, nel rispetto delle disposizioni governative per contrastare il contagio da corona virus, solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico al numero dell’ufficio 010 25 100 49 e con l’adeguata protezione della mascherina.

Presso la Sezione sono disponibili le medaglie commemorative del Centenario dell’Unione in argento del costo di 40 euro cadauna; gli interessati possono prenotare, anche telefonicamente, la medaglia o venirla a ritirare direttamente in sede previo appuntamento.

Si informa che sono attivi, seppur parzialmente per la limitata disponibilità dei volontari, i servizi di accompagnamento prestati dai volontari coordinati da Ornella Tarantino e Luciano Frasca; i servizi possono essere richiesti dal lunedì al venerdì, con almeno due giorni di preavviso, a Ornella Tarantino al numero telefonico 338 16 95 099 dalle ore 11 alle ore 13 e a Luciano Frasca al numero telefonico 389 071 05 27 dalle ore 14 alle ore 16: si raccomanda di rispettare gli orari indicati.

Il Consiglio della Sezione Territoriale UICI di Genova comunica che due psicologhe hanno dato la loro disponibilità per un supporto telefonico gratuito, nel tempo dell’emergenza Covid 19, a tutte le persone che vivessero uno stato di disagio e di sofferenza da quarantena.

Di seguito i recapiti delle psicologhe in questione con i giorni e le fasce orarie della loro disponibilità:

– Dottoressa Paola Balocco cell. 333 48 37 857; email paolabalocco@yahoo.it che è anche recapito Skype; disponibile il venerdì dalle ore 14 alle ore 18.

– Dottoressa Alva Voltolini, disponibile al martedì dalle ore 14 alle ore 18, cell. 335 13 95 147.

N.B. La Dottoressa Paola Balocco ha dato la disponibilità anche dopo la fine dell’emergenza corona virus.

In questo momento di grande difficoltà a causa dell’emergenza Covid 19, la sezione di Genova mette a disposizione un ulteriore servizio gratuito di sostegno psicologico grazie alla disponibilità del dott. Luca Raspi dalle ore  20:00 alle ore 22:00 del mercoledì al numero di cellulare 347 42 49 298, email luca.raspi.lr@gmail.com

È possibile concordare e richiedere colloqui di sostegno alla persona attraverso il Counselling, sia online che telefonicamente, contattando la Sig.ra Cinzia Mongini al numero 349 53 61 505. Il servizio è rivolto a tutti i soci e loro famigliari.

Prossimo appuntamento con l’aggiornamento della segreteria a lunedì 8 marzo 2021.

Cagliari – Notiziario n. 14 del 3 marzo 2021

Carissime socie e carissimi Soci,

vi informiamo che l’Aspal in data 2 marzo 2021 ha pubblicato un avviso di selezione per il reclutamento a tempo indeterminato e pieno riservato ai disoccupati con disabilità iscritti nell’apposito elenco dei centralinisti non vedenti di cui alla legge 113/1985 e ss.mm.ii.

Ente richiedente: Ministero della Giustizia

Numero unità lavorative da assumere: due

Mansione: centralinista telefonico, seconda area funzionale, fascia economica F1

Sede di lavoro: Cagliari

I soggetti interessati, in possesso dei requisiti di accesso,  potranno presentare la domanda di adesione esclusivamente a partire dal 15 MARZO 2021 ed entro il termine perentorio del 29 MARZO 2021 entro le ore 14.00 utilizzando il modulo di adesione presente sul sito  con la seguente modalità:  a mezzo PEC (posta elettronica certificata) al seguente indirizzo agenzialavoro@pec.regione.sardegna.it  indicando nell’oggetto “domanda L.68/99 MINISTERO DELLA GIUSTIZIA (Corte d’Appello) – CPI di iscrizione.

Per maggiori informazioni consultare il seguente link

http://www.regione.sardegna.it/j/v/2362?s=44&v=9&c=93507&c1=4920&id=92405&tipoconc=5

I nostri uffici sono a completa disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e/o supporto.

Sezione Territoriale di Cagliari

Via del Platano, 27 – 09131Cagliari

tel. 070 523422 notiziario telefonico 070 513575

e-mail:uicca@uiciechi.it uicica@pec.it

Cagliari – Notiziario n. 13 del 1 marzo 2021

Carissime socie e carissimi soci,

invitiamo tutti a voler formalizzare le iscrizioni al laboratorio teatrale di cui al precedente notiziario entro il 31 marzo 2021, al fine di poter avviare le attività nel mese di aprile.

Riepilogando, il laboratorio verrà organizzato presso  la propria sede   per complessive 30 ore e sarà indirizzato a n. 10 soci vedenti e ipovedenti e n. 5 vedenti.   L’attività verrà svolta  con frequenza settimanale e incontri  della durata  di due ore ciascuno, sarà gestito da due attori professionisti locali  con esperienza maturata nell’ambito della disabilità visiva,  Francesco Civile e Marta Orzella Proietti.  La nostra Sezione comparteciperà alle spese di gestione e organizzazione; sarà richiesta ai partecipanti una quota di iscrizione,  quale contributo alle spese pari  € 100,00 a persona.

L’obiettivo generale del progetto  è quello di sviluppare  e potenziare la creatività personale e di gruppo attraverso l’apprendimento dei principi teatrali di base.

Sezione Territoriale di Cagliari

Via del Platano, 27 – 09131Cagliari

tel. 070 523422 notiziario telefonico 070 513575

e-mail:uicca@uiciechi.it uicica@pec.it

Giornata della donna e delle pari opportunità

GIORNATA DELLA DONNA E DELLE PARI OPPORTUNITA’

DOMENICA 7 MARZO ORE 17.00

promossa dalle sezioni UICI DI MANTOVA, COMO, CREMONA

E CON LA PARTECIPAZIONE DELLA SEZIONE TERRITORIALE DI TRIESTE

Titolo dell’evento: “LE DONNE CHE HANNO COSTRUITO LA REPUBBLICA: LE MADRI COSTITUENTI”

PROGRAMMA:

collegamento sulla piattaforma Zoom Meeting

ORE 17.10: Apertura musicale.

Saluti delle presidenti: per UICI Mantova Mirella Gavioli, per UICI Cremona Flavia Tozzi, per UICI Como il Presidente Claudio la Corte, per UICI Trieste il presidente  Pierpaolo Lenaz.

ORE 17.30

introduzione all’incontro, a cura di Helene Simon, referente macroarea pari opportunità, ipovedenti e persone della terza età per la sezione territoriale di Mantova.

A seguire, intervento della dott.sa Patrizia Aldrovandi, che ci parlerà dell’origine della giornata mondiale della donna e perchè la si associa al fiore di Mimosa e delle donne che, nell’immediato dopo guerra, hanno contribuito a costruire la Repubblica, le cosiddette “Madri Costituenti”.

Dopo un gradito intermezzo musicale offerto dagli amici Michela Barrasso e Domenico Cataldo dalla sezione territoriale di Como, ascolteremo alcune letture di storie di queste donne straordinarie, dalle voci di Laura luglio, Annamaria Razzini, e di Flavia Tozzi, Presidente della sezione di Cremona

A conclusione, il cantautore Josef Lo Presti sempre della sezione UICI di Como, ci dedicherà un brano musicale.

ORE 18.30: La parola alla Dott.ssa Erica Monteneri, che ci presenterà il libro “Cammei”, di cui è l’autrice, a cui seguirà la lettura di alcuni estratti.

Dopo un ulteriore brano musicale live, spazio agli interventi da parte dei presenti.

Ore 19.15 circa, ringraziamenti e saluti con chiusura musicale.

Per collegarsi alla piattaforma Zoom, utilizzare il seguente link: https://zoom.us/j/97407563907?pwd=WnloSzVGQW1WSDlsKytnMDIzV2Jrdz09

ID riunione: 974 0756 3907

Passcode: 901741

Un tocco su dispositivo mobile

+390200667245,,97407563907#,,,,*901741# Italia

+3902124128823,,97407563907#,,,,*901741# Italia

Componi in base alla tua posizione

+39 020 066 7245 Italia

+39 021 241 28 823 Italia

+39 069 480 6488 Italia

ID riunione: 974 0756 3907

Passcode: 901741

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

Mantova – “Il tuo gioiello che brailla”

Il codice prezioso dei ciechi diventa un gioiello da indossare e vedere con le dita

La locale sezione U.I.C.I. di Mantova, in collaborazione con la storica Gioielleria Oreficeria Tosoni ha scelto di realizzare una linea esclusiva di gioielli personalizzati a mano per celebrare la preziosità del codice di letto scrittura inventato dal geniale Louis Braille nel 1827 e che da quasi 200 anni garantisce a tutte le persone cieche del mondo di accedere alla cultura, alla conoscenza e all’autonomia quotidiana.

I girocolli e i bracciali di questa linea si compongono di una placchetta in argento 925 che riporta una iniziale in codice braille a cui si affianca la stessa incisa o appesa in codice grafico. I ciondoli vengono proposti in diverse forme geometriche: mezzaluna, rombo, rettangolo o triangolo, delle dimensioni di circa 25 x 15 mm a seconda della scelta di chi vorrà regalarsi o regalare questo prestigioso monile che può contribuire a “vedere un gioiello, con altri occhi”.

L’iniziale scelta può essere realizzata anche in oro 18 kt su placchetta d’argento, rigorosamente marchiata 5-MN oppure anche tutta in oro, per renderla ancora più preziosa. I ciondoli possono essere acquistati anche singolarmente separati dalla catenina o dal braccialetto.

I Gioielli che braillano in argento e oro sono un prezioso connubio tra chi vede con gli occhi e chi con le dita, in un gesto unico di solidarietà.

Le sezioni e i soci UICI potranno contattare i nostri uffici per la consultazione delle schede tecniche degli articoli realizzabili e per la loro prenotazione.

I costi sono diversificati, per riservare un “occhio di riguardo” verso i soci ordinari, sostenitori e collaboratori UICI di tutto il territorio nazionale e sono i seguenti:

Catenina uomo-donna in argento o bracciale con doppia catenina con pallini più placchetta rettangolare o quadrata sempre in argento con applicazione della lettera in Braille e della lettera in minuscolo o maiuscolo del codice grafico per i soci euro 125,00 ed euro 140,00 per i non soci.

Catenine o braccialetti in argento con placchette in argento e borchiette in oro 18 carati a costituire la lettera in Braille per soci euro 150,00 ed euro 165,00 per i non soci.

Per i soli ciondoli in argento, per soci euro 105,00 ed euro 120,00 per i non soci, mentre i ciondoli con borchiette in oro per soci euro 125,00 ed euro 140,00 per i non soci.

Per i gioielli da realizzare interamente in oro, i prezzi saranno da concordare con la gioielleria in quanto variabili a seconda della grammatura e del contestuale prezzo dell’oro.

I gioielli prenotati dai soci UICI sul territorio nazionale attraverso le sezioni di appartenenza, opportunamente confezionati, verranno recapitati presso le strutture stesse, che si preoccuperanno di consegnarli suddividendo i costi di spedizione che saranno a carico dei destinatari, compresi coloro che richiederanno di riceverli direttamente al proprio domicilio.

Tolti i costi, il ricavato sarà devoluto alla sezione di Mantova dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Onlus-Aps a sostegno delle attività di assistenza, autonomia e inclusione delle persone con disabilità visiva. Essendo un progetto sperimentale ed innovativo, in corso d’opera potrebbero rendersi necessarie delle modifiche organizzative che verranno prontamente comunicate.

Si può aderire all’iniziativa anche recandosi presso la Gioielleria Oreficeria Tosoni in Via Roma n. 7 a Mantova, oppure contattando telefonicamente o via e-mail per prenotare “Il proprio gioiello che BRAILLA” adatto ad ogni situazione e ricorrenza.

… Scegli l’iniziale che ti rende davvero speciale.

Contatti:

U.I.C.I. Sezione Territoriale di Mantova

Via della Conciliazione n.37 – Mantova

Tel. 0376 323317

uicmn@uici.it

Gioielleria Oreficeria Tosoni

Via Roma, 7 – Mantova

Tel. 0376 364895

info@tosonigioielli.com

Genova – Dai ghetti ai diritti: le battaglie del Chiossone 50 anni dopo

Il 5 marzo per noi al Chiossone è una data simbolo, perché in quel giorno del 1971 la polizia intervenne a sgomberare l’assemblea degli studenti ciechi dell’Istituto che protestavano contro la dirigenza.

Sono passati 50 anni da quel giorno, e da quello sgombero è nata una lotta che – col sostegno determinante degli operai dei consigli di fabbrica – ha aperto una fase rivoluzionaria di riorganizzazione dei servizi dell’Istituto.

Per i protagonisti di quella battaglia, che hanno continuato a battersi per gli stessi ideali contro l’emarginazione e ancora adesso sono alla guida del Chiossone, quella data è diventata il simbolo del percorso di costruzione di un sistema di diritti a servizi sociali e sanitari non emarginanti e di qualità.

Vogliamo cogliere l’occasione dell’anniversario per ritrovarci a riflettere insieme sugli ideali di allora e sulla situazione attuale, in una tavola rotonda online. 

L’appuntamento è per venerdì 5 marzo alle ore 16.00 e per partecipare è necessario prenotarsi via mail all’indirizzo: rocca@chiossone.it indicando nome e cognome. Qualche giorno prima del webinar riceverete via mail le indicazioni per collegarvi e partecipare.

SCARICATE IL PROGRAMMA IN PDF

oppure leggetelo qui sotto:

Ascolto di una voce dal ricovero in RSA: testimonianza di Enrico Sabatini

Coordina: Claudio Cassinelli – presidente Istituto Chiossone

Intervengono:

· Marino Tambuscio (già studente del Chiossone e presidente 1983-1989)

  Gli ideali, le alleanze, i risultati, le forze adesso in campo

· Eugenio Saltarel (già studente del Chiossone, dirigente nazionale UICI 2015-2020)

  L’associazionismo come risorsa del percorso verso i diritti

· Mario Calbi (assessore servizi sociali Comune di Genova 1975 – 1985)

  Il contributo del movimento genovese alla stagione di progresso degli anni Settanta

· Giorgio Pescetto (già dirigente CISL)

  Un nuovo patto per la salute

· Federico Borgna (Sindaco e presidente della Provincia di Cuneo)

  Le pubbliche amministrazioni di fronte alla sfida per garantire servizi di qualità

· Mario Barbuto (presidente nazionale UICI)

  UICI, una grande e storica associazione in movimento

· Flavia Franzoni (docente di servizio sociale Università di Bologna)

  Gli operatori sociosanitari risorsa fondamentale per l’affermazione dei diritti

· Francesca Re David (Segretaria generale FIOM CGIL)

  È ancora possibile una fase di “pansindacalismo”?