U.I.C.I. Matera – Primo passo sull’accessibilità al museo Ridola di Matera

Autore: Giuseppe Lanzillo

Il Consiglio della Sede Territoriale UICI di Matera informa tutti coloro che hanno programmato una visita alla Città dei Sassi di Matera che dal 29 luglio di quest’anno sarà possibile una esperienza sensoriale tattile olfattiva presso il Museo Nazionale di Archeologia “Domenico Ridola”.

“Un nuovo percorso espositivo è stato inaugurato il 29 luglio presso il Museo Ridola di Matera, sede del Museo Nazionale.

Il progetto, in collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata – Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo per “Tiresia, il mito tra le tue mani” e con il Centro Jean Berard di Napoli per la “Collezione Rizzon”, mette in luce le diverse sfumature della società, potenziando il ruolo inclusivo e partecipativo dei luoghi della cultura attraverso uno straordinario patrimonio iconografico.

LA VOCE DI TIRESIA FA DA GUIDA AI REPERTI ARCHEOLOGICI

La voce di Tiresia, indovino cieco della mitologia greca, guiderà i visitatori in un percorso multisensoriale, alla scoperta dei reperti legati ai racconti mitologici. A tale scopo alcuni vasi magno greci sono stati riprodotti per essere esplorati con le mani e con l’olfatto.

Nella prima sala, dedicata proprio all’olfatto, si trovano i vasi rituali legati al mito di Scilla e Atteone e quelli che contenevano incensi e oli profumati, legati alle vicende di Afrodite. Nella seconda sala è presente un grande cratere a volute del IV secolo a.C., molto usato nei banchetti e legato al mito di Artemide. Nella terza sala una tavola a rilievo riproduce la scena principale del cratere, ossia il sacrificio di Ifigenia in Tauride.

LA COLLEZIONE RIZZON E IL SUO NUOVO ALLESTIMENTO

Il percorso prosegue con un nuovo allestimento della collezione Rizzon: abbiamo già parlato di questa ricca collezione lo scorso anno, quando il Museo Nazionale di Matera – primo museo nazionale italiano – ha iniziato a offrire fotografie delle sue collezioni in open access sotto licenza CC BY partendo proprio da tale collezione. Essa si compone di vasi italioti con scene figurate che raccontano le tematiche principali della società antica e della vita degli uomini, dal rapporto tra uomo e donna, alla convivialità,

all’aldilà. La Collezione Rizzon comprende settantaquattro vasi, prodotti in botteghe lucano-metapontine e apule tra il terzo quarto del V secolo a.C. e la fine del IV secolo a.C. Questi pezzi sono giunti al Museo Ridola nel 1990 a seguito di una procedura di compravendita tra l’Amministrazione e un collezionista privato.

UN PERCORSO MULTIMEDIALE FRA LINGUA LIS E REALTÀ AUMENTATA

Il progetto multimediale prevede un allestimento interattivo e coinvolgente, con video in linguaggio LIS, tavoli interattivi dedicati anche ai più piccoli. Fra i tanti fattori innovativi, anche la possibilità di inquadrare specifiche fotografie di reperti stampate sulla guida breve acquistabile al Bookshop e attivare ulteriori contenuti di approfondimento in AR (Realtà Aumentata).”

[fonte: https://www.museimatera.it/mostra-tiresia-il-mito-tra-le-tue-mani-e-collezione-rizzon-museo-ridola/#Un_percorso_multimediale_fra_lingua_LIS_e_Realta_Aumentata ]

A tutti coloro che visiteranno la città, la visita alla mostra permanente è una opportunità tattilo sensoriale consigliabile da non trascurare.

Questo è un primo passa verso la cultura accessibile, e ringraziamo la Direttrice Annamaria Mauro per sensibilità dimostrata.

Pubblicato il 08/08/2022.

U.I.C.I. Salerno – Visita sensoriale presso gli scavi di Elea-Velia ed il Museo del Mare di Pioppi

Autore: Ciro Risi

Il Comitato Giovani dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti di Salerno, con l’appoggio dell’intero Consiglio Provinciale, ha organizzato in data 18 Giugno 2022 una visita sensoriale presso gli scavi di Elea-Velia ed il museo del mare e della dieta mediterranea di Pioppi.

Siamo partiti da Salerno, prima ancora di salire sul bus l’aria era carica di allegria generando un senso di aggregazione e familiarità anche nei confronti dei nuovi partecipanti. Saliti sul bus, l’autista si è mostrato molto disponibile ed umile entro i limiti della sua diligenza verso il suo lavoro, proprio come un vero professionista, tale professionalità è stata dimostrata anche lungo il percorso, che abbiamo intrapreso subito dopo l’appello dei partecipanti.

Abbiamo effettuato la nostra prima fermata, agli scavi di Velia, entrati nell’area ristoro, abbiamo avuto modo di incontrare la nostra espertissima guida turistica che era lì ad attenderci, dopo averci mostrato parte della struttura abbiamo iniziato il percorso per arrivare agli scavi. Qui è iniziata la nostra esperienza sensoriale, in quanto non abbiamo solo ascoltato la storia di Elea-Velia ma la nostra guida con la sua esperienza ci ha permesso di sentire in forma tattile le strutture generate dalle civiltà greche e romane e in forma olfattiva la varietà di piante presenti sul territorio (Artemisia, Lentisco, Mirto e La Carota Selvatica). Sfortunatamente non abbiamo potuto visitare tutte le strutture perché in fase di restauro. Ci siamo anche fermati per qualche minuto alla fonte di Elea da cui prende il nome la città greca, in quanto i Focei incontrarono degli indigeni che popolavano quelle colline e che vedevano tra le proprie file Elea stessa. Successivamente siamo passati per la torre di osservazione e qui abbiamo ascoltato la triste storia di Isabella che si suicidò dalla torre dopo aver affondato la nave del marito pensando che fosse stato depredato dai pirati.

L’ultima tappa è stato l’anfiteatro, nel quale abbiamo provato ad immedesimarci in questa antica civiltà tramite un audio lasciatoci ascoltare in sottofondo dalla guida, la musica si espandeva nell’anfiteatro e toccava tutti in maniera differente, è stata una esperienza assolutamente da ripetere. Tornati nell’area ristoro, abbiamo salutato la guida e ci siamo diretti a Pioppi, dopo circa un’ora di percorso, siamo arrivati presso lo stabilimento balneare Myosotis dove abbiamo consumato un rapido pranzo. Dopo il pranzo, ci siamo diretti al museo del mare e abbiamo scoperto che il museo si divideva in 2 piani oltre all’entrata. Al piano superiore, le responsabili del museo ci hanno presentato la storia di Ancel Keys e dei suoi studi sulla dieta mediterranea, mentre al piano inferiore ci hanno illustrato e spiegato il comportamento e le abitudini della fauna marina mediterranea e la loro evoluzione dovuta ai cambiamenti climatici. Anche qui siamo rimasti sorpresi nell’effettuare esperienze sensoriali anche sotto forma di gioco, difatti ci hanno chiesto di identificare varie tipologie di legumi tramite il tatto (Ceci, Cicerchie, ecc) e varie tipologie di erbe aromatiche tramite l’olfatto (Melissa, Basilico e Menta). Per arricchire ancor di più la nostra esperienza, tramite le responsabili, abbiamo effettuato una degustazione di olio extravergine di oliva su delle fette di pane e abbiamo toccato con mano varie creature marine tra cui il riccio ed il cetriolo di mare. Dopo aver ringraziato le responsabili del museo per questa magnifica esperienza ci siamo immediatamente diretti al bus per tornare alle nostre case.

Lungo il percorso ho effettuato delle domande mirate per comprendere meglio le sensazioni dei vari partecipanti, tutti concordavano sul fatto di essere molto stanchi dopo una intera giornata fuori casa ma di essere allo stesso tempo felici di aver effettuato una gita molto istruttiva con i propri amici e compagni in una allegria e spensieratezza fuori dal comune. In particolare sono state molto gradite le varie esperienze sensoriali e le modalità di esecuzione da parte delle relative guide, i partecipanti hanno concordato sulla loro disponibilità per eventi simili.

Pubblicato il 13/07/2022.

Attività accessibili al VIVE – Vittoriano e Palazzo Venezia

Il VIVE – Vittoriano e Palazzo Venezia, Istituto del Ministero della Cultura, offre percorsi tattili per visitatori ciechi, ipovedenti promuovendo l’accessibilità e l’inclusione. 

Il team didattico del VIVE realizza nei mesi di marzo e maggio un programma di percorsi inclusivi dedicati al Lapidarium di Palazzo Venezia dove l’esperienza tattile e sinestetica diventa occasione di conoscenza e condivisione.

La raccolta di capolavori dell’arte classica, medievale e rinascimentale viene presentata attraverso un racconto immersivo: una storia per ogni oggetto d’arte, che prende vita attraverso le forme, i volumi e i materiali.
Un percorso inclusivo pensato per il pubblico normovedente, non vedente e ipovedente che coinvolgerà i partecipanti in un’attività di immaginazione, guidata, oltre che dalla parola, anche da suggestioni tattili, sonore e olfattive.

I percorsi tattili del VIVE vengono condotti da educatori museali con competenze specifiche in accessibilità museale per accompagnare i visitatori in un’esperienza di conoscenza condivisa a contatto con l’arte, la storia e la cultura. 

QUANDO

Sabato 26 marzo 2022 alle ore 16.00 – Percorso tattile per adulti 

Domenica 27 marzo 2022 alle ore 16.00 – Percorso tattile per famiglie 

Sabato 21 maggio 2022 alle ore 16.00 – Percorso tattile per adulti 

Domenica 22 maggio 2022 alle ore 16.00 – Percorso tattile per famiglie 

DOVE

Palazzo Venezia. Il punto d’incontro per la visita è in via del Plebiscito, n. 118.

I visitatori sono invitati a presentarsi 15 minuti prima dell’inizio dell’attività. 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Le attività hanno una durata di 2 ore.

Le attività accessibili sono incluse nel biglietto d’ingresso. 

Il biglietto è gratuito per le persone con disabilità e per gli accompagnatori. 

Per garantire una buona riuscita dell’attività è prevista per ogni gruppo la partecipazione di non più di 4 persone con disabilità visiva e rispettivi accompagnatori personali. 

Per informazioni e prenotazioni inviare una mail a vi-ve.edu@beniculturali.it o contattare il numero 331 3365300.

Consulta la sezione Educazione del VIVE​ per maggiori informazioni sull’offerta didattica. 

Pubblicato il 17/03/2022.

Venezia – Visite inclusive e accessibili

Desideriamo rendere nota l’attività promossa dall’Associazione PROMOGUIDE, che organizza visite guidate gratuite riservate a persone con disabilità visiva ed accompagnatori.
Il percorso guidato, è tenuto da guide specializzate che hanno partecipato ad un corso di affiancamento con la nostra Sezione Territoriale di Venezia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per la descrizione a non vedenti ed ipovedenti.
Le visite tattili gratuite previste per il corrente anno, si svolgeranno alla Galleria Giorgio Franchetti, alla Ca’ d’Oro e a Palazzo Grimani nei seguenti giorni, con inizio alle ore 10.00:
19/02, 19/03, 16/04, 21/05, 18/06, 16/07, 20/08, 17/09, 15/10, 19/11, 17/12.
Per informazioni e adesioni, utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo mail:
bestveniceguide4all@gmail.com

DATA SABATO – MUSEO
Gennaio 15 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Febbraio 19 Palazzo Grimani
Marzo 19 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Aprile 16 Palazzo Grimani
Maggio 21 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Giugno 18 Palazzo Grimani
Luglio 16 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Agosto 20 Palazzo Grimani
Setembre 17 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Otobre 15 Palazzo Grimani
Novembre 19 Galleria Franchetti alla Ca’d’Oro
Dicembre 17 Palazzo Grimani.

Pubblicato il 18/01/2022.

Slash Radio Web – “Conversazioni d’arte”: 9 dicembre 2021

 Conversazioni d’arte

Per il ciclo Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare

Ottocento e Novecento, la storia e il suo racconto

9 Dicembre 2021– ore 16.00-18.30

Slash Radio Web

Il giorno 9 dicembre, dalle 16.00 alle 18.30, su SlashRadio Web andrà in onda il quinto e ultimo appuntamento con la trasmissione del programma ‘Conversazioni d’arte’, per il ciclo di ‘Imagina. Un patrimonio da leggere e raccontare’, nato per connettere il patrimonio culturale con gli scritti di autori antichi e moderni.

La trasmissione di oggi riguarderà la ‘pittura del Risorgimento’, un movimento che si affermò tra il 1848 e il 1878, e di cui abbiamo testimonianze grazie a molti documenti ufficiali, testimonianze e produzione artistica. I protagonisti di questo movimento artistico, definiti ‘pittori-soldati’, provenienti dalle fila del Romanticismo, del Verismo, del movimento dei Macchiaioli, resero testimonianza agli eventi di quegli anni attraverso una pittura esatta e fedele, mai retorica e sempre attenta ai tanti risvolti umani e legati alla guerra.

A seguire, verrà presentato Spazi900, museo dedicato alla letteratura italiana contemporanea.

Inaugurato nel 2015, all’interno della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma dopo una lunga attività di acquisizione e valorizzazione del patrimonio letterario novecentesco dell’Istituto.

In Spazi900 trovano la loro collocazione gli oggetti, i dipinti, gli arredi appartenuti a poeti e scrittori che hanno segnato con la loro scrittura il secolo, il tutto viene reso attraverso innovative installazioni multimediali e un coerente percorso narrativo, accanto a libri e carte.

Nel corso della trasmissione, oltre all’impegno a favore dell’accessibilità della Soprintendenza speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma, conosceremo il lavoro curato per la realizzazione di podcast che raccontano i ritratti di tre archeologi – Rodolfo Lanciani, Salvatore Aurigemma e Gianfilippo Carettoni – e, ancora, la storia del Mosè di Michelangelo e della Tomba di Giulio II nella chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma. Una modalità narrativa che serve ad avvicinare nuovi pubblici al patrimonio artistico e che, nella sua modalità audio risulta accessibile anche alle persone non vedenti.

Al periodo contemporaneo, farà riferimento anche la ‘pillola di SlashArt’ a cura del Museo Tattile Statale Omero dal titolo “Il riciclo nell’arte: Michelangelo Pistoletto e Roberto Papini al Museo Omero”.

Alla trasmissione, condotta da Luisa Bartolucci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prenderanno parte: Marzia Flamini, storica dell’arte, Junior Specialist del Dipartimento di Arte del XIX Secolo della casa d’aste Finarte; Eleonora Cardinale, funzionario bibliotecario, responsabile dell’Ufficio Archivi e Biblioteche letterarie contemporanee della Biblioteca nazionale centrale di Roma, Barbara Rossi, funzionario archeologo, responsabile del Servizio Educativo e Valentina Catalucci, giornalista professionista della Soprintendenza speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma; Alessia Varricchio e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona; Elisabetta Borgia, funzionario archeologo e Marina Di Berardo, funzionario storico dell’arte della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Servizio I Ufficio Studi – MiC.

Per ascoltare Slash Radio Web sarà sufficiente digitare: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp (per chi utilizza il Mac, la stringa sarà: http://94.23.67.20:8004/listen.m3u), oppure collegarsi con la pagina Fb di SlashRadio Web (https://www.facebook.com/SlashRadioWeb/?fref=ts).

Gli ascoltatori potranno scegliere diverse modalità di intervento e partecipazione: tramite telefono contattando durante la diretta i numeri: 06-92092566, inviando e-mail, anche nei giorni precedenti la trasmissione, all’indirizzo: diretta@uici.it oppure compilando l’apposito modulo di Slashradio.

Il programma radiofonico è curato dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, Ufficio Studi – Centro per i servizi educativi (Sed) in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Il contenuto delle trasmissioni andate in onda può essere riascoltato sul sito del Sed all’indirizzo www.sed.beniculturali.it, sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale e sulla pagina facebook di Slash Radio Web.

Pubblicato il 07/12/2021.

Museo Omero – Biennale Arteinsieme dicembre

Con Dicembre si concludono le iniziative accessibili pensate dai Musei e Luoghi della cultura che hanno aderito alla Biennale Arteinsieme 2021.

Di seguito il calendario degli eventi:

Brasile

Museo Villa-Lobos

Dal 3 al 31 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva, motoria, uditiva, intellettiva, uditiva e visiva e provenienti da culture altre.

Video accessibile sulla piattaforma Youtube.

Lombardia

Gallerie d’Italia – Piazza Scala Milano

2 dicembre 2021 ore 10:30.

Percorso per stranieri e rifugiati.

“Incontriamoci alle Gallerie”

9 dicembre 2021 ore 10:30.

Percorso per persone con fragilità e disagio sociale.

“Museo per tutti”.

16 dicembre 2021 ore 10:30.

Percorso per persone con disabilità fisica e sensoriale.

“Uguali e diversi”.

21 dicembre 2021 ore 11:00.

Percorso per persone con fragilità psichica.

“Pensieri in libertà”.

Prenotazione obbligatoria al numero verde 800 167619 o scrivendo a info@gallerieditalia.com

Villa Romana e Antiquarium di Desenzano del Garda

3 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva.

Presentazione del percorso tattile.

Accademia Carrara di Bergamo

4 e 18 dicembre 2021 ore 15:00.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva.

“Valori Tattili. Sei Sculture della collezione Zeri raccontate da persone cieche”

Prenotazione obbligatoria a servizieducativi@lacarrara.it oppure al numero 035234396.

Grotte di Catullo e Castello Scaligero Sirmione

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva.

Visite guidate per i disabili cognitivi.

GaMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Bergamo

Fino a giugno 2022.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, intellettiva, con Alzheimer, con lieve demenza o persone provenienti da contesti di fragilità.

Laboratori gratuiti della durata di 4 incontri.

Informazioni e prenotazioni sul sito del museo.

Pinacoteca Tosio Martinengo Brescia

3 dicembre 2021, ore 16:30.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva.

“Indagine al buio. Identikit di un dipinto.” Laboratorio di sperimentazione sensoriale.

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 o via e-mail a santagiulia@bresciamusei.com

Trentino Alto Adige

Museo Diocesano Tridentino Trento

Da dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva.

Guida in Linguaggio facile da leggere e da capire.

Veneto

Museo nazionale e Area archeologica di Altino Quarto d’Altino

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità uditiva.

Progetto che inserisce all’interno della mostra “Antenati altinati”.§

Ca’ Rezzonico Museo del Settecento Veneziano (Fondazione Musei civici di Venezia)

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, intellettiva, provenienza da culture altre.

Percorso tattile “Tra ambienti e capolavori del Settecento”.

La prenotazione obbligatoria è da effettuarsi a education@fmcvenezia.it o al numero 0412700370.

Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’Arte Moderna (Fondazione Musei civici di Venezia) Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, intellettiva, provenienza da culture altre.

Percorso tattile “Le forme del moderno. Scultura a Ca’ Pesaro”.

La prenotazione obbligatoria è da effettuarsi a education@fmcvenezia.it o al numero 0412700370.

Museo di Storia naturale Giancarlo Ligabue (Fondazione Musei civici di Venezia) Venezia

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, intellettiva, provenienza da culture altre.

“Un tocco di natura”.

La prenotazione obbligatoria è da effettuarsi a education@fmcvenezia.it o al numero 0412700370.

Museo di Palazzo Grimani Venezia

30 novembre – 5 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, intellettiva, uditiva e visiva.

Laboratori e attività di mediazione al patrimonio culturale pensate secondo prospettive multisensoriali di approccio alle opere.

Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari Vicenza

14 dicembre 2021 ore 11:00 e 16:00.

Percorso per persone con fragilità e disagio sociale.

“Museo per tutti”

Prenotazione obbligatoria al numero verde 800 167619 o scrivendo a info@gallerieditalia.com

Le stanze del vetro Venezia

11 dicembre 2021 ore 11:00.

Attività fruibili da persone con: disabilità uditiva.

Visita guidata in LIS alle mostre “Tapio Wirkkala alla Venini” e “Toni Zuccheri alla Venini”.

Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro Venezia

3 dicembre 2021.

Attività fruibili a persone con disabilità motoria e visiva.

Una cosa “indorata”: a con-tatto con un collezionista illuminato.

Prenotazione obbligatoria entro il 2 dicembre 2021 alle ore 18:00 a bestveniceguides4all@gmail.com.

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia

3 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, intellettiva e provenienti da culture altre.

“Proprio lì, davanti a me”. Rassegna di video e cortometraggi per raccontare i beni culturali e il nostro territorio attraverso uno sguardo aperto, attento e sensibile.

Liguria

Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria” Genova

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, uditiva e provenienti da culture altre.

Presentazione del Museo all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Toscana

Il Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento Montevarchi

16 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva.

Tipologia: attività in presenza e a distanza.

“Con altri occhi – Arte terapia”. Gli educatori geriatrici accompagnano i caregiver e i loro cari nell’osservazione delle sculture del museo.

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva.

“M.I.R.A. (Musei in Rete per l’Autismo)”. Visite e laboratori.

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva.

Progetto “Sculture in voce”. Audiodescrizioni di alcune opere fruibili nel percorso museale con QR code e online su sito web e canali social.

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone provenienti da culture altre.

Incontri al Museo per supportare processi di inclusione sociale e di integrazione.

Umbria

Rocca Albornoz Spoleto

12 novembre – 6 marzo 2022.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, disabilità uditiva e visiva.

Mostra tattile itinerante “Toccar con Mano i Longobardi” a Monte Sant’Angelo.

Associazione italiana Langobardorum – Sito UNESCO Seriale.

CAOS – Centro Arti Opificio Siri Terni

Museo Archeologico Claudia Giontella

Domenica 5 dicembre 2021 ore 16:30.

Attività fruibili da persone con disabilità uditiva.

“Segnati questo museo” Passeggiata archeologica e attività ludica.

Marche

Rocca Roveresca Senigallia

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva, uditiva e visiva e provenienti da culture altre.

Tocca la Rocca: un nuovo modo visitare il monumento…con le mani!

Su prenotazione (gruppi max 5 persone).

Rocca demaniale di Gradara

4 e 5 dicembre 2021 ore 10:00.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, uditiva e visiva.

“Una rocca da leggere e toccare”. Progetto per persone con disabilità visiva e uditiva.

Museo Archeologico Statale Ascoli Piceno

3 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria e visiva.

“Mettiti nei miei occhi!”

Abruzzo

Convento di San Giuliano L’Aquila

Tutte le domeniche di dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva e uditiva.

Visite guidate per persone con disabilità visiva e visite guidate in LIS. Su prenotazione.

Lazio

Parco archeologico del Colosseo Roma

Da settembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, intellettiva e provenienti da culture altre.

Realizzazione di podcast scaricabili e ascoltabili dai canali social del Parco, dal sito e dalle principali piattaforme.

Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea Roma

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva e uditiva.

Visite in LIS. Visite tattili gratuite rivolte ad adulti, bambini e famiglie, a cura di Radici APS.

Date di dicembre per visite tattili:

Venerdì 3 ore 16:00 (visita tattile adulti)

Sabato 4 ore 16:00 (visita tattile bambini e famiglie)

Parco Archeologico dell’Appia Antica Roma

5 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria e visiva.

Visita tattile all’Antiquarium di Lucrezia Romana, in collaborazione con UICI sezione di Roma.

Puglia

Museo Archeologico Nazionale di Taranto

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva, uditiva, intellettiva e provenienti da culture altre.

“Barbaro a chi?” percorso didattico su interculturalità e inclusione.

Campania

Certosa e Museo di San Martino Napoli

19 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone provenienti da culture altre.

Progetto IncontrArti – Appuntamenti ogni terza domenica del mese.

6 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva.

Visite tattili. Per dicembre è prevista la sperimentazione di un nuovo itinerario che interesserà anche la Sezione presepiale.

Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano Napoli

14 e 18 dicembre 2021 ore 15:00.

21 dicembre 2021 ore 11:00.

Percorso per persone affette da Alzheimer ed altre forme di declino cognitivo.

“Tessere di memoria”

4 e 7 dicembre 2021 ore 11:00.

Attività per persone con disabilità fisica e sensoriale.

“Uguali e diversi”

4 e 7 dicembre 2021 ore 11:00.

Percorso per persone con fragilità psichica

“Pensieri in libertà”

2 dicembre 2021 ore 15.30.

Percorso per stranieri e rifugiati.

“Incontriamoci alle Gallerie”.

16 dicembre 2021 ore 15.30.

Percorso per persone con fragilità e disagio sociale.

“Museo per tutti”.

Prenotazione obbligatoria al numero verde 800.454229 o scrivendo a accessibilita.palazzozevallos@intesasanpaolo.com

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze Napoli

11 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità motoria, visiva e intellettiva.

L’itinerario, progettato e promosso nell’ambito della rete Campania tra le mani.

Sicilia

Archivio di Stato di Agrigento

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità visiva e uditiva.

Visite guidate con fruizione ampliata.

Galleria d’Arte Moderna “Empedocle Restivo” Palermo

Fino a inizio dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità uditiva.

“Segni d’arte”.

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva.

“Arte e benessere”.

Villa Zito Palermo

Fino a inizio dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità uditiva.

“Segni d’arte”.

Area archeologica di Morgantina e Museo Archeologico di Aidone

6 e 13 dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità uditiva e provenienti da culture altre.

Passeggiate inclusive a Morgantina e al Museo Archeologico regionale di Aidone rivolte ai giovani migranti dei progetti SAI, CAS e MSNA e ai cittadini sordi della provincia di Enna.

Sardegna

Biblioteca Universitaria di Cagliari

Fino a dicembre 2021.

Attività fruibili da persone con disabilità intellettiva e relazionale.

Guida in linguaggio facile da leggere inserita su sito web e social.

Pubblicato il 01/12/2021.

Tocchiamo la magia del tessuto

Strumenti per la tessitura, abbigliamento e moda nella società etrusca.

Visita tattile e laboratorio didattico

In occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA’, istituita nel 1992 dall’ ONU per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione, venerdì 3 Dicembre alle 16 il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia propone una visita guidata con ausili tattili dedicata agli strumenti e alle tecniche per la fabbricazione dei tessuti, ai filati e all’abbigliamento degli Etruschi.

Sperimenteremo poi insieme la tessitura con un laboratorio di archeologia sperimentale con Romina Laurito e Luca Mazzocco (attività a cura dei Servizi Educativi e Accessibilità culturale del Museo).

Attività inclusa nel biglietto di ingresso al Museo. Il biglietto è gratuito per il disabile e un accompagnatore, secondo la normativa vigente.
Posti limitati. Prenotazione obbligatoria entro le ore 16 di giovedì 2 dicembre 2021 alla mail: mn-etru.didattica@beniculturali.it

Per maggiori informazioni rivolgersi a Vittoria Lecce: vittoria.lecce@beniculturali.it oppure a Luca Mazzocco: luca.mazzocco@beniculturali.it

Ufficio Comunicazione e Promozione

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Piazzale di Villa Giulia 9,

00196 Roma

+39 063226571; +39 063219698

mn-etru.comunicazione@beniculturali.it

Pubblicato il 29/11/2021.

Reggio Emilia – Giornate Culturali I.Ri.Fo.R.

Sabato 20 e domenica 21 novembre si è svolto a Reggio Emilia il weekend di attività culturali e ricreative rivolte ai soci non vedenti e ipovedenti della terza età della locale Sezione uici, nell’ambito del progetto organizzato dal Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. Emilia-Romanga.

Due giornate dedicate alla visita di importanti siti del centro storico della città.

La visita è iniziata alle ore 9:30 del sabato con l’incontro dei partecipanti in Piazza Tricolore nel portico del grattacielo. Il gruppo, assistito dalla guida Arch. Fabio Fornasari, ha visitato dapprima i Chiostri di San Pietro, il più imponente complesso monumentale di Reggio Emilia, un tesoro di arte e bellezza la cui storia inizia nel Cinquecento; lasciati i Chiostri, il gruppo ha proseguito il cammino lungo via Emilia verso il Palazzo del Capitano del Popolo, il palazzo più caratteristico nel cuore della città, a lungo coinvolto nelle vicende storiche, artistiche e politiche reggiane dal medioevo in poi e ha raggiunto Piazza San Prospero. Qui si affaccia l’omonima Basilica, testimonianza insigne del barocco emiliano, che ospita, sotto l’altare maggiore, le spoglie del Santo Patrono. La facciata risale alla metà del Settecento, opera di G.B. Cattani, e ospita undici statue di Santi protettori e dottori della Chiesa. Al limite del sagrato sono collocati sei caratteristici leoni in marmo rosso di Verona la cui destinazione originale era di sostenere sei colonne per costruire tre pronai davanti alle tre porte della Basilica.

Di lì la visita è proseguita in direzione Piazza Prampolini, detta anche Piazza Grande, il cuore pulsante della città, luogo delle più importanti manifestazioni cittadine e sede del mercato settimanale (martedì e venerdì). Su di un lato di Piazza Prampolini, si trova la Statua del Crostolo che proviene dalla Villa Ducale di Rivalta, dove era già presente nel 1754. Su questa piazza si affacciano i più importanti edifici della vita politica e religiosa della città, tra gli altri il palazzo vescovile ed il Duomo, di cui si può ammirare il Battistero, la cui costruzione originale risale al medioevo. Molto interessante la visita della cattedrale o duomo di Reggio Emilia, dedicata a santa Maria Assunta, di impianto romanico, oggetto di numerose ricostruzioni e modifiche nel corso dei secoli.

Alle Ore 12:30 il gruppo ha fatto sosta in un ristorante tipico, il Ristorante Condor sito in Via Lazzaro Spallanzani. Dopo il pranzo la giornata si è conclusa con la visita al Museo e alla Sala del Tricolore, cosiddetta perché qui, il 7 gennaio 1797, nacque la bandiera nazionale italiana

Domenica 21 novembre, la seconda giornata di visita è partita alle ore 9:30.

L’appuntamento per i partecipanti era sotto il portico del Teatro Valli, che si affaccia su una delle più importanti piazze cittadine, sulla quale si affacciano anche l’altro teatro cittadino, il Teatro Ariosto, la Galleria San Rocco e i Giardini Pubblici. Il percorso alla scoperta delle bellezze della città di Reggio Emilia è partito proprio dal giardino, il Parco del Popolo, cuore verde della città, facendo la conoscenza dei suoi tesori, dalle piante secolari, alle statue e busti di personaggi famosi, dalla fontana monumentale, al Monumento ai Caduti, fino alla Scuola dell’infanzia Diana immersa nei Giardini Pubblici, nel cuore del centro storico di Reggio Emilia e anche simbolicamente al centro del sistema educativo comunale da 0 a 6 anni per cui la città è nota in tutto il mondo.

Lasciati i Giardini Pubblici, Il percorso guidato ha fatto tappa ai Musei Civici, anche per ammirare le belle architetture dei tre teatri, il Teatro Romolo Valli, il Teatro Ludovico Ariosto e il Teatro Cavallerizza negli splendidi modellini tridimensionali costruiti dall’Arch. Fornasari, Finché, alle 12:30 si è svolto un allegro pranzo in un ristorante tipico, la Pizzeria Piccola Piedigrotta in Piazza XXV Aprile 1.

Dopo il pranzo, il gruppo è stato condotto alla Galleria Parmeggiani, il signorile palazzo, di stile gotico-rinascimentale fatto costruire da Luigi Parmeggiani tra il 1925 e il 1928 (su progetto dell’ingegnere reggiano Ascanio Ferrari) per ospitare la sua raccolta d’arte, poi al Monumento alla resistenza e di nuovo ai Musei Civici per visitare il nuovo allestimento di recente riapertura, dove alle ore 15:30 i partecipanti si sono salutati e ha avuto fine il percorso.

Pubblicato il 24/11/2021.

Visite guidate nei musei aderenti alla rete Campania tra le mani

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti desidera segnalare il calendario di visite guidate che si svolgeranno nei mesi di Novembre e Dicembre 2021 presso alcuni dei musei aderenti alla rete “Campania tra le mani” coordinata dal Sevizio di Ateneo per le attività degli studenti con disabilità e DSA dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”.

I percorsi di visita sono guidati da personale formato nell’accoglienza del pubblico con disabilità e prevedono l’esplorazione tattile di opere e manufatti.

Per tutte le visite guidate è obbligatoria la prenotazione che va effettuata almeno 3 giorni prima.

Info e prenotazioni al n. 081-2522371 email saad.progetti@unisob.na.it.

Tutti i partecipanti devo essere muniti di green pass.

Novembre

Martedì 16: Museo e Real Bosco di Capodimonte – Ore 11:00 – Via Miano, 2 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 19: Galleria Borbonica – percorso standard – Ore 9:30 e 12:30 – Via D. Morelli n. 61 Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Sabato 20: Catacombe di San Gennaro – Ore 10:30 e 12:30 – Via Capodimonte, 13 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Domenica 21: Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze – Ore 11:00 – Riviera di Chiaia, 200 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Giovedì 25: Parco archeologico di Pompei – Ore 10:30 – Visita guidata per persone sordo-cieche – Ingresso di Piazza Anfiteatro – Pompei

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 26: Palazzo Reale di Napoli – Ore 11:00 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Dicembre

Mercoledì 1: Parco archeologico di Pompei – ore 10:30 – Ingresso di Piazza Anfiteatro – Pompei

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Catacombe di San Gennaro – ore 10:30 – Via Capodimonte, 13 – Napoli – c/o Basilica del Buon Consiglio, Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro.

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Sabato 4: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano Ore 11:00 – Via Toledo, 185 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su richiesta, da via Paolo Emilio Imbriani, 53

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Catacombe di San Gennaro: Ore 10:30 visita tattile – Ore 12:30 visita in LIS – Ore 14:30 visita in LIS – Ore 16:30 visita tattile

Via Capodimonte, 13- Napoli – c/o Basilica del Buon Consiglio, Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e anche per gli accompagnatori

Lunedì 6: Certosa e Museo di San Martino – Ore 11:00 – Largo San Martino, 5 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere dal portone principale adiacente alla biglietteria

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Martedì 7: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano – Ore 11:00 – Via Toledo, 185 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su richiesta, da via Paolo Emilio Imbriani, 53

Giovedì 9: Palazzo Reale di Napoli – Ore 11:00 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Sabato 11: Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze – Ore 11:00 – Riviera di Chiaia, 20 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Lunedì 13: Museo e Real Bosco di Capodimonte – Ore 11:00 – Via Miano, 2 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Palazzo Reale di Napoli – Ore 16 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 17: Galleria Borbonica – percorso standard – Ore 9:30 e 12:30 – Via D. Morelli n. 61 Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Sabato 18:

Catacombe di San Gennaro: 10:30 visita tattile – 12:30 visita in LIS – 14:30 visita in LIS – 16:30 visita tattile

Via Capodimonte, 13 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e anche per gli accompagnatori.

Pubblicato il 05/11/2021.

Firenze: Visite culturali accessibili nei musei civici

Si segnala che sono in partenza le visite polisensoriali per non vedenti organizzate da MUS.E in tre musei cittadini:

I Musei Civici Fiorentini e MUS.E propongono tra ottobre e dicembre 2021 un nuovo ciclo di visite polisensoriali dedicato a ciechi e ipovedenti, che offrirà l’opportunità di avvicinarsi al patrimonio fiorentino e apprezzarne i capolavori in forma inclusiva e partecipata.

Un ciclo di tre visite guidate – che si svolgeranno a partire da sabato 23 ottobre e poi a seguire sabato 13 novembre e domenica 12 dicembre – che accompagneranno i partecipanti rispettivamente al Museo di Palazzo Vecchio, al Museo Stefano Bardini e al Museo Novecento.

Di seguito le visite per giovani e adulti ai tre musei nel dettaglio:

Sabato 23 ottobre ore 15

Dante Alighieri, gli Uomini illustri e il Bene comune Museo di Palazzo Vecchio Nell’occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), l’iniziativa valorizza la figura del sommo poeta in correlazione con la storia del palazzo civico. Negli anni Ottanta del Trecento infatti Dante fu individuato fra gli esempi di virtù da raffigurare entro un ciclo dipinto: ventidue uomini illustri della storia, emblemi di alti valori etici e politici, in grado di ispirare i governanti della città. Tale ciclo, oggi perduto, fu realizzato per l’Aula minor del palazzo, corrispondente con ogni probabilità all’attuale sala dei Gigli. Grazie all’esposizione di un codice laurenziano e all’installazione sonora immersiva proposta in sala, sarà così possibile comprendere meglio le caratteristiche e la portata del ciclo pittorico medievale, entro cui la figura di Dante aveva un posto d’onore, invitandoci a riflettere su che cosa significhi ancora oggi bene individuale e bene comune.

Sabato 13 novembre h 15.30

Il gusto dell’arte

Museo Stefano Bardini

Il percorso consente di immergersi nell’atmosfera di entusiasmo e ricerca che animava antiquari, studiosi e mercanti tra fine Ottocento e inizio Novecento, attenti tanto ai capolavori quanto agli oggetti d’arredo e ai manufatti di arti minori. Fra questi si staglia la figura di Stefano Bardini esperto collezionista di meravigliose opere d’arte e di preziosi oggetti di antiquariato, che tuttora si possono ammirare negli spazi del museo da lui stesso allestiti con gusto scenografico. Statue, armi, bronzetti, cornici, cassoni, tappeti, maioliche diventeranno protagonisti di un racconto multisensoriale per assaporare il gusto dell’arte in ogni sua forma.

I partecipanti sono invitati a dotarsi di guanti personali.

Domenica 12 dicembre h 15

Arte da vivere

Museo Novecento

La visita, dall’approccio polisensoriale, consente di avvicinarsi all’arte del Novecento, con un’attenzione specifica all’Italia e a Firenze: in questo senso, un focus particolare sarà dedicato alla preziosa Raccolta Alberto Della Ragione – che include grandi capolavori artistici e che permette di leggere sottotraccia i principali avvenimenti storici degli anni tra le due guerre – e al lascito del grande pittore fiorentino Ottone Rosai. Durante il percorso i partecipanti saranno guidati nell’esplorazione tattile guidata di alcune opere.

I partecipanti sono invitati a dotarsi di guanti personali.

Per informazioni e prenotazioni:

La proposta è riservata a ciechi e ipovedenti e gratuita per loro e per i loro accompagnatori (uno ciascuno) per un numero massimo di 14 partecipanti, accompagnatori compresi.

È obbligatorio prenotarsi scrivendo a info@musefirenze.it o telefonando al numero 055 2768224.

Pubblicato il 03/11/2021.