Calendario attività anno 2021

Di seguito, il calendario delle attività principali già programmate per il 2021, con preghiera di tenerne conto nella programmazione delle iniziative, delle attività e delle riunioni in sede regionale e territoriale.

Calendario attività anno 2021

Mercoledì 20 Gennaio CdA insediamento Irifor

Giovedì 21 Gennaio  Direzione Nazionale

Domenica 21 Febbraio  Giornata Nazionale del Braille

Mercoledì 24 Febbraio CdA Irifor

Giovedì 25 Febbraio Direzione Nazionale

Lunedì 8 Marzo Festa della Donna

Mercoledì 24 Marzo  CdA Irifor

Giovedì 25 Marzo Direzione Nazionale

Giovedì 15 Aprile Direzione Nazionale

Venerdì 23 Aprile Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’Autore

Venerdì 30 Aprile Consiglio Nazionale

Mercoledì 12 Maggio CdA I.Ri.Fo.R

Giovedì 13 Maggio Direzione Nazionale

Mercoledì 16 Giugno CdA Irifor

Giovedì 17 Giugno Direzione Nazionale

Domenica 27 Giugno Giornata Nazionale del Sordocieco

Mercoledì 14 Luglio CdA I.Ri.Fo.R

Giovedì 15 Luglio Direzione Nazionale

Mercoledì 22 Settembre CdA I.Ri.Fo.R

Giovedì 23 Settembre Direzione Nazionale

Venerdì 8 sabato 9 Ottobre Assemblea Nazionale Quadri Dirigenti

Sabato 16 Ottobre  Giornata Nazionale del Cane Guida

Mercoledì 20 Ottobre CdA I.Ri.Fo.R

giovedì 21 Ottobre Direzione Nazionale

giovedì 18 Novembre Direzione Nazionale

Mercoledì 24 Novembre CdA I.Ri.Fo.R.

Giovedì 25 Novembre Giornata contro la violenza sulle donne

Venerdì 26 Novembre Consiglio Nazionale

Giovedì 2 Dicembre  Premio Braille

Venerdì 3 Dicembre Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Domenica 5 Dicembre Giornata nazionale del Volontariato

Lunedì 13 Dicembre Giornata Nazionale del Cieco Giovedì 16 Dicembre Direzione Nazionale.

Insediato il Consiglio Nazionale e costituita la Direzione dell’UICI

Sabato 28 novembre si è tenuta la riunione di insediamento del Consiglio Nazionale scaturito dalle elezioni congressuali del 5-8 novembre.

I consiglieri nazionali eletti sono:

Linda Legname

Barbara Leporini

Francesca Sbianchi

Nicola Stilla

Angela Pimpinella

Rodolfo Masto

Vincenzo Massa

Marino Attini

Simona Trudu

Adoriano Corradetti

Alina Pulcini

Mario Girardi

Stefano Salmeri

Giuseppe Lapietra

Cristina Minerva

Gabriele Colantonio

Nunziante Esposito

Angelo Camodeca

Antonio Quatraro

Samantha De Rosa

Giuseppe Fornaro

Annamaria Palummo

Giovanni Taverna

Chiara calisi

Ai consiglieri eletti si aggiungono, ovviamente, i Presidenti regionali quali componenti di diritto per un totale generale di quarantacinque membri.

Il Consiglio ha quindi proceduto, su proposta del Presidente, alla costituzione della Direzione Nazionale che risulta così composta:

Marino Attini

Adoriano Corradetti

Mario Girardi

Giuseppe Lapietra

Linda Legname

Vincenzo Massa

Cristina Minerva

Antonio Quatraro

Al Consiglio e alla Direzione, che sarà insediata giovedì 10 dicembre, il più fervido augurio di buon lavoro per il prossimo quinquennio da parte del Presidente Nazionale.

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale, a cura di Vincenzo Massa

Il 28 novembre scorso si è insediato il nuovo Consiglio Nazionale che risulta rinnovato nella struttura e nei componenti. L’assise sarà composta da 24 consiglieri eletti durante il Congresso e dai 21 presidenti regionali. Espletate le formalità iniziali il presidente nazionale Mario Barbuto introduce i lavori con una breve panoramica su quanto avvenuto in Congresso e sui criteri con cui aveva predisposto la proposta per la Direzione Nazionale. La proposta del Presidente Nazionale è stata accolta all’unanimità e sono stati eletti: Marino Attini, Adoriano Corradetti, Mario Girardi, Giuseppe La Pietra, Linda Legname, Vincenzo Massa, Cristina Minerva, Antonio Quatraro. Il Consiglio Nazionale ha poi provveduto ad eleggere i tre componenti effettivi e i due supplenti del Collegio Nazionale dei Probiviri che sarà così composto: Aldo, Grassini, Fortunato Pirrotta e Angelo Mombelli effettivi. Riconfermati i due componenti dell’organo di controllo e concessa una proroga al 30 aprile al Segretario Generale.

Il presidente Barbuto è passato poi all’illustrazione della relazione programmatica per l’anno 2021. Ci sembra utile riportarne qualche passaggio: “Favorire la nascita di strutture specializzate di accoglienza per le persone con disabilità aggiuntive. Assicurare ai ragazzi/e alle famiglie percorsi di vera inclusione scolastica: libri, strumenti, ausili, personale specializzato, dal primo all’ultimo giorno di scuola. Rendere omogenea nel Paese la normativa nazionale e regionale di riferimento sull’Istruzione e Formazione. Consolidare i livelli occupazionali tramite specifiche norme, percorsi formativi, tutela del collocamento obbligatorio, collegamento con Agenzie di consulenti del lavoro. Incentivare iniziative imprenditoriali e di nuove attività lavorative. Porre in atto interventi normativi, formativi e occupazionali mirati e specifici indirizzati agli ipovedenti. Promuovere la ricerca medica e scientifica per il contrasto alla cecità e per la tutela della vista. Potenziare l’informazione e la comunicazione, rafforzare SlashRadio e aprire sue sedi regionali. Rafforzare l’agenzia IURA per la tutela dei Diritti delle persone con disabilità e radicarne la presenza anche a livello territoriale. Promuovere la diffusione delle tecnologie accessibili, usabili, fruibili, nonché l’applicazione e l’osservanza delle norme nazionali e internazionali di settore. Sostenere la mobilità autonoma e la vita indipendente, anche con interventi di normazione in sede UNI. Attuare azioni e servizi di supporto e di sostegno per la terza e quarta età. Promuovere lo sviluppo dello sport a ogni livello, così come la fruizione dei musei e degli altri luoghi di cultura. Sviluppare e incentivare il ruolo di patronato e di tutela previdenziale e pensionistica delle sezioni. Incoraggiare la partecipazione dei soci alla vita associativa attraverso il rafforzamento del sentimento di appartenenza, anche tramite l’emissione di una nostra “carta dei servizi”. Garantire a ogni sezione territoriale e sede regionale almeno un dipendente/collaboratore con onere a carico della Sede Nazionale, a seconda delle dimensioni ed esigenze specifiche e sulla base delle attività svolte. Semplificare gli adempimenti e ridurre la burocrazia associativa a ogni livello, nazionale, regionale, sezionale. Promuovere attività formative e di aggiornamento dei dirigenti, dipendenti, collaboratori e volontari. Sviluppare programmi di incentivazione del Servizio Civile Universale, con particolare attenzione per le realtà sezionali oggi meno favorite. Valorizzare e qualificare il patrimonio immobiliare associativo. Consolidare il coordinamento e l’operatività comune delle grandi istituzioni nazionali collegate: Stamperia di Catania, Biblioteca di Monza, Federazione Pro Ciechi, Irifor, Univoc, IAPB, altre istituzioni dei e per i ciechi. Ridefinire il ruolo di FAND, rafforzare la collaborazione con FISH e con le altre associazioni del mondo della disabilità, evidenziare la specificità delle disabilità sensoriali. Rafforzare le azioni di collaborazione con le grandi istituzioni sociali, economiche e culturali del Paese. Sviluppare relazioni associative internazionali e adoperarsi per l’applicazione delle direttive di settore dell’Unione Europea.

Ai sopra richiamati capitoli, aggiungiamo qui le principali azioni realizzabili nel 2021: Premio Braille. Attuare i contratti non eseguiti nel 2020 con artisti e ospiti, in un periodo dell’anno che appaia congruo, anche in relazione all’emergenza sanitaria in atto. Giornata Nazionale del Braille: organizzare l’evento per il 21 febbraio, in collaborazione e d’intesa con il Club Italiano del Braille, secondo format tradizionali in presenza in almeno due città italiane, oppure, se necessario, in modalità alternative on line. Nel contempo, supportare le sezioni territoriali per gli eventi che vorranno promuovere a livello locale. Giornata Nazionale del sordocieco: da organizzare in collaborazione con la Lega del Filo d’Oro, magari con un grande evento on line che permetta la partecipazione dei nostri territori e della rete di strutture che hanno già aderito all’apposito network. Giornata del Cane Guida: organizzare gli eventi su scala nazionale, individuando una località ben precisa, ma soprattutto favorendo il coinvolgimento delle scuole di addestramento e di tutti gli attori coinvolti. Giornata internazionale della disabilità: da svolgere il 3 dicembre, sia con un evento a carattere nazionale, sia con azioni locali, anche come occasione per rafforzare legami interassociativi e promuovere la costruzione di quel grande fronte della solidarietà sociale al quale l’Unione è chiamata a dare un contributo importante. Progettazione: proseguire con l’attuazione del progetto Bloom Again che coinvolge cinque regioni e impegna risorse cospicue, superiori ai due milioni di Euro, erogate dalla Fondazione con i bambini, rivolgendosi a centinaia di utenti ciechi, ipovedenti e con disabilità aggiuntive. Il progetto, coordinato dalla nostra unità operativa nazionale, ci vedrà impegnati ancora per almeno un biennio e ci consentirà di sviluppare esperienze di collaborazione in rete tra le nostre diverse strutture regionali e territoriali. Al contempo seguire l’evoluzione dei progetti già presentati e proporne di nuovi, anche tramite Irifor e le altre istituzioni collegate. Istruzione e Scuola: il percorso di inclusione scolastica dei nostri ragazzi rimane sempre difficoltoso e complesso.

A queste linee sono state aggiunte le cinque risoluzioni congressuali che, dunque, diventano previsioni per l’intero quinquennio d’azione del Consiglio Nazionale appena insediatosi; dopo un intenso dibattito i documenti sono stati approvati. Con l’accoglimento delle modifiche statutarie approvate dal Congresso si sono conclusi i lavori.

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: Eugenio Saltarel

Il 14 luglio scorso alle ore 16,30 si è riunito il Consiglio Nazionale della nostra Associazione per ratificare una serie di decisioni assunte dalla Direzione Nazionale circa le manifestazioni da organizzare per celebrare il Centenario di vita dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e la realizzazione del XXIV Congresso Nazionale.

Il Presidente, dopo aver dato notizia dell’assenza giustificata del Presidente ligure e del disappunto della sezione di Genova informata di alcune delle decisioni che sono state sottoposte all’attenzione del Consiglio, passa a delineare quanto proposto dalla Direzione Nazionale.

Celebrazione a Genova delle manifestazioni per il centenario dell’Associazione: il 24 ottobre alle 20 la manifestazione al teatro Carlo Felice e la consegna del Premio Braille, oltre ad altri momenti di celebrazione significativi; il 25 ottobre consegna al Cardinale di Genova della campana Aurelia e partecipazione al rito religioso; sempre il 25 ottobre inaugurazione di uno spazio aperto al pubblico dove verrà allestita la mostra già predisposta per celebrare il Centenario; il 26 ottobre continuazione dell’esposizione della mostra, con invito a partecipare alle scuole; cerimonia in presenza delle autorità civili, locali ed eventualmente nazionali.

Nella prima settimana di novembre svolgimento a Roma del XXIV Congresso Nazionale in locali che possano contenere tutti i partecipanti nel rispetto delle norme di distanza previste dall’attuale situazione.

In preparazione al XXIV Congresso si prevedono:

– una serie di assemblee precongressuali secondo il seguente calendario: 19 settembre: Basilicata, Molise, Umbria, Sicilia e Sardegna; 20 settembre: Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Marche e Puglia; il 26 settembre: Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Trentino; il 27 settembre: Friuli, Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta. Queste assemblee si terranno tramite la piattaforma Zoom con la partecipazione di tutti i componenti i Consigli sezionali e regionali interessati, oltre ai delegati al Congresso delle Regioni coinvolte; tutti potranno ovviamente prendere la parola e votare eventuali documenti; le assemblee verranno contemporaneamente trasmesse dalla radio della nostra Associazione Slashradio, in modo che chiunque possa seguirne i lavori e intervenire via mail;

– una serie di 5 seminari cui parteciperanno i componenti delle Commissioni di lavoro attualmente operanti che dovranno porre in evidenza i temi e le proposte da portare al XXIV Congresso; mentre compito delle assemblee precongressuali sarà invece quello di decidere il titolo del Congresso, le modifiche allo Statuto e gli argomenti che ne caratterizzeranno lo svolgimento. In questo modo si spera di poter pervenire ad un Congresso in grado di formulare le proposte di attività per il prossimo quinquennio, attività che dovranno poi essere realizzate dal Consiglio e dalla Direzione nazionale.

Dopo questa introduzione si hanno gli interventi dei consiglieri Taverna, Quatraro, Camodeca, Stilla, Condidorio, Legname, Palummo, Calò e Piscitelli che sostanzialmente ne approvano il contenuto.

Alle ore 18, il Consiglio conclude i suoi lavori.

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: Eugenio Saltarel

Il 24 aprile scorso, nonostante le difficoltà dovute all’attuale situazione di emergenza causate dalla pandemia, si è riunito il Consiglio Nazionale della nostra associazione, utilizzando la piattaforma on-line di Zoom che ci ha consentito un confronto reale e, anche la trasmissione della riunione attraverso la nostra Slash Radioweb in modo da garantire la massima pubblicità dell’evento. Eravamo tutti presenti, oltre al personale che normalmente ci assiste, compresi Segretario e Direttore generali. La seduta è iniziata col saluto del Presidente a Fabio Murgia che ha preso le redini della Presidenza del consiglio regionale associativo della Sardegna, a seguito delle dimissioni di Raimondo Piras; ha poi salutato il Presidente del collegio dei probiviri Luigi Gelmini e ha rivolto il suo pensiero alle vittime della pandemia nostri soci e amici.

Il verbale della riunione del Consiglio precedente è stato approvato con le astensioni di chi non era presente alla riunione.

Successivamente abbiamo preso visione della relazione sulle attività dell’anno 2019 e del bilancio consuntivo dello stesso anno. È stata letta la conclusione della relazione, mentre Fabio Serio del settore contabilità ha illustrato i dati salienti del bilancio. Le attività del 2019 sono state parecchie, mentre il bilancio sostanzialmente ripete la situazione del 2018. Elena Nugnoli, in rappresentanza dell’Organo di controllo, ha letto il verbale della riunione di questo organismo dal quale si ricava parere favorevole al bilancio in discussione. L’Organo di controllo è stato costituito in attuazione delle nuove leggi che regolano l’attività del terzo settore cui anche l’Unione appartiene e, tra gli altri compiti, riassume in sé anche quelli del precedente Collegio dei Sindaci revisori.

È seguita la discussione in cui sono intervenuti: Legname, Stilla, Camodeca, Buoncristiano, Bartolucci, Quatraro, Zoccano, Palummo, Minerva, Busetti, e in ultimo, Sebastiano Resta, altro componente dell’Organo di controllo. Sostanzialmente sono stati approvati i contenuti dei due documenti in discussione, con approfondimenti sui temi della raccolta fondi, della scuola, del volontariato civile universale, del sostegno al territorio, delle pari opportunità e della radio.

Nella votazione seguita al dibattito abbiamo registrato un astenuto.

Quindi è stata presa in esame la situazione venutasi a creare con le dimissioni di Marco Condidorio da componente della Direzione nazionale. In base all’attuale Statuto le dimissioni sono operative nel momento in cui vengono acquisite agli atti e quindi si presenta la necessità di sostituire un componente della Direzione nazionale; lo Statuto prevede la votazione segreta per tutte le situazioni riguardanti le singole persone, pertanto, non essendo possibile effettuarla con i sistemi on-line, il Consiglio decide di rinviarla alla prima riunione utile. Condidorio saluta i presenti, restando in carica come componente del Consiglio Nazionale, e riafferma la sua volontà di continuare a lavorare nell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Per il quinto punto abbiamo preso in esame la situazione venutasi a creare a seguito dell’applicazione delle normative conseguenti all’emergenza da Covid-19. Il Presidente ha ricordato le convenzioni realizzate con Croce Rossa, supermercati, ed altre in fase di elaborazione; ha ricordato gli interventi tesi a chiarire la portata della legislazione speciale a tutela delle persone disabili soprattutto nel campo del lavoro e a quello della scuola; ha fatto riferimento ai problemi dell’accompagnamento sui mezzi di trasporto pubblico, ai temi del volontariato che è stato improvvisamente interrotto ed ora, dietro nostra sollecitazione, sta riprendendo, senza sottovalutare i problemi di sicurezza degli accompagnatori; ha quindi proposto l’approvazione di un ordine del giorno che chiede di tenere conto di tutti i problemi inerenti l’attenzione ai disabili visivi e con pluridisabilità al momento dell’entrata in vigore della fase 2 e di quelle successive; ha quindi ricordato la decisione di consentire l’effettuazione delle assemblee sezionali entro il 12 luglio prossimo, consentendo ai Consigli sezionali l’approvazione dei bilanci consuntivi 2019, pensando di pervenire alla realizzazione del XXIV Congresso nei tempi stabiliti dallo Statuto associativo, a meno che ciò non sia reso impossibile dai decreti governativi conseguenti all’attuale situazione dovuta alla pandemia; infine ha stimolato tutti a mantenere e a far crescere con ogni mezzo il contatto col territorio e con i soci sia per far conoscere quanto si sta facendo, che per ricevere stimoli e idee per nuove iniziative.

Nel dibattito sono quindi intervenuti: Taverna, Fiocco, Zoccano, Stilla, Camodeca, Trombini, Gilberti, Palummo, Condidorio, Quatraro, Minerva e Testa: sostanzialmente è stato approvato il comportamento della Direzione nazionale e sono stati forniti alcuni suggerimenti sulla stesura dell’ordine del giorno che successivamente verrà reso pubblico.

Alle ore 14, la riunione che era iniziata alle ore 9, si è conclusa.

In precedenza era stato offerto alla funzionaria incaricata della segreteria del Presidente Consuelo Gallani, un mazzo di fiori, in occasione del suo pensionamento a partire dal primo maggio 2020, il dono è stato accompagnato dal saluto di tutti i presenti, dal loro applauso e dall’apprezzamento per tutti i suoi 38 anni di servizio negli uffici della nostra associazione.

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: Eugenio Saltarel

Il 22 novembre si è svolta a Roma presso la sede nazionale la riunione d’autunno del Consiglio Nazionale della nostra associazione. Eravamo presenti in 34, oltre il personale che normalmente ci assiste. Abbiamo iniziato i lavori alle 10, per concluderli, salvo breve parentesi per uno spuntino, alle 16.

Nella sua introduzione il Presidente nazionale ci ha illustrato la situazione riguardante la Legge di Bilancio dello Stato attualmente all’esame di Camera e Senato: in attesa della discussione nelle aule, i finanziamenti per l’Unione pari a quelli dell’anno scorso, vengono garantiti; situazione più precaria per gli emendamenti che abbiamo proposto riguardanti la detraibilità delle spese di mantenimento per il cane-guida, un contributo per le manifestazioni per il centenario e l’Invat.

Dopo aver approvato i verbali delle sedute precedenti, siamo passati al terzo e quarto punto all’odg: sempre il Presidente ha illustrato la relazione programmatica e il budget di previsione per il 2020, soffermandosi sulle principali attività previste per il prossimo anno (celebrazione del Centenario e del XXIV Congresso), per i quali sono stati stabiliti maggiori impegni di spesa; quindi la sua attenzione si è soffermata sulle procedure per il rinnovo delle cariche sociali e sulla necessità di equilibrare l’esperienza dei veterani con il rinnovamento apportato da giovani leve.

È seguito il dibattito in cui hanno preso la parola: Taverna, Piscitelli, Bartolucci, Quatraro, Buoncristiano, Cola, Palummo, Esposito, Trombini, Ventura, Busetti, Paschetta, Piras, Legname, Ruggeri e Massa.

Abbiamo quindi ricordato Giovanni Piani e Vincenzo La Francesca, soci recentemente scomparsi che hanno caratterizzato la vita dell’Unione, oltre a quanti ci hanno lasciato nel corso degli ultimi mesi.

Successivamente abbiamo preso atto delle modifiche allo Statuto sociale conseguenti all’entrata in vigore della legislazione sul terzo settore, dal momento che la Prefettura di Roma ha approvato le modifiche in questo senso che erano state decise durante riunioni precedenti dello stesso Consiglio nazionale. Un comunicato apposito porterà tutte le nostre strutture a conoscenza delle novità introdotte.

Relazione programmatica 2020 e budget preventivo sono stati quindi approvati all’unanimità.

Il Presidente ha quindi riferito su quanto la Direzione sta realizzando per la preparazione del XXIV Congresso associativo. Si svolgerà a Genova nelle date tra il 24 e il 27 ottobre 2020. Per le esigenze logistiche abbiamo scelto il preventivo presentato dalla società B-C Studio, che con una proposta di 396 euro al giorno a persona si è aggiudicata la gara con 5 società intervenute, dando mandato alla Direzione nazionale di verificare la percorribilità economicamente sostenibile per l’utilizzo dei Magazzini del Cotone, aule prestigiose genovesi, per lo svolgimento dei lavori congressuali.

Per la commissione di garanzia prevista dallo Statuto sociale sono stati nominati componenti effettivi: l’avv. Giovanni Carta, il dott. Rocco Di Leo e la dott.ssa Annunziata Di Lorenzo; come membri supplenti: il dott. Carmine Silano e la dott.ssa Maura De Angelis.

Sono quindi intervenuti nel dibattito: Taverna, Sbianchi, Buoncristiano, Stilla, Legname e Testa.

Il Presidente ha quindi brevemente illustrato le attività che si stanno organizzando per celebrare il Centenario di vita dell’Associazione: tour dimostrativo nelle principali città italiane, presenza al salone del Libro a Torino, concorso fra classi di studenti per numeri speciali dei nostri periodici sul tema del Centenario, pubblicazione di un’opera storica sull’argomento, raccolta fondi attraverso la messa a disposizione del pubblico di una confezione di dolci, eccetera. Si sono registrati interventi di Legname e Stilla.

 Infine nelle varie sono intervenuti: Busetti, Girardi, Legname ed Esposito.

Consiglio Nazionale – 22 novembre 2019, diretta online, di Mario Barbuto

Autore: Mario Barbuto

Care amiche e cari amici,

venerdì 22 novembre dalle ore 10.00 alle ore 16.30 si terrà la riunione del Consiglio Nazionale.

Per chi fosse interessato, sarà possibile seguire on line sulla nostra SlashRadio la diretta dei lavori del Consiglio  Nazionale collegandosi all’indirizzo http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp

Colgo l’occasione per augurare buon ascolto a chi vorrà ascoltarci e buon fine settimana a tutte e a tutti.

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: Eugenio Saltarel

Questa volta ci siamo riuniti a Roma, presso la sede nazionale, il 27 aprile per la seduta ordinaria del Consiglio Nazionale, la riunione è anche stata trasmessa grazie alla nostra Slashradio web, in diretta. Prima di iniziare i lavori veri e propri, il Presidente Barbuto ha ricordato Vanda Dignani, recentemente scomparsa, componente, nel tempo, della Direzione e del Consiglio nazionale e prima deputata non vedente della Repubblica Italiana.
Verificata l’esistenza del numero legale, si è passati all’approvazione del verbale della seduta precedente, avvenuta all’unanimità.
Il Presidente ha poi proposto, ed è stato accettato, di unificare la trattazione della relazione sulle attività del 2018 e l’esame del bilancio consuntivo dello stesso anno.
Il Presidente ha dato la parola a Linda Legname che ci ha informato che il prossimo 30 aprile si svolgerà l’insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione del Centro regionale “Helen Keller” di Messina, che, in virtù dei recenti pronunciamenti degli Organi di Giustizia siciliani, vedrà ricostituita la maggioranza dei componenti nominati dall’Unione; è seguito un caloroso applauso.
Barbuto ha poi illustrato brevemente la relazione i cui punti salienti sono stati: il contributo economico alle strutture territoriali che ha raggiunto circa 2 milioni di euro; la riduzione delle spese di funzionamento per gli organi istituzionali. Ha concluso il suo intervento con un pensiero per i Dirigenti nazionali che ci hanno lasciato nel corso del 2018: Fratta, Tioli e Bilotti.
Per il bilancio, tra l’altro, è da segnalare: l’adozione ormai in tutte le nostre strutture del nuovo sistema di contabilità a partita doppia; la diminuzione di alcune poste debitorie, grazie alla cessione della Casa Vacanze di Tirrenia; un avanzo di gestione di circa 5.000 euro, contro un disavanzo dell’anno precedente.
Sono seguiti gli interventi di:
Piscitelli: preoccupato soprattutto per le notizie sulla riforma scolastica che non prevedono interventi per la specificità della disabilità;
Tommaso Daniele (Presidente onorario) ha fatto riferimento all’opera di Camilleri “Il mio compagno cieco” a proposito dell’utilizzo del servizio del Centro nazionale del Libro Parlato;
Camodeca: ha chiesto di conoscere il rapporto fra i minutaggi complessivi delle registrazioni del Centro nazionale del Libro Parlato del 2017 e quelli del 2018; oltre ad alcuni chiarimenti sulle facilitazioni previste nel Codice del Terzo settore;
Quatraro, soddisfatto per i riferimenti alla rete che stiamo costruendo fra quanti operano per i nostri soci, consiglia di approfondire la conoscenza di quanto avviene all’estero sul tema dell’insegnamento scolastico, ha chiesto che venga messo a disposizione degli insegnanti molto materiale sulle problematiche che li concernono.
Cola: ha sottolineato la necessità di perfezionare la raccolta fondi, in questo senso ha invitato a partecipare a tutti i bandi per progetti indipendentemente dal fatto che possiamo vincerli o meno, ha chiesto di potenziare la comunicazione soprattutto all’esterno, di rivolgere la nostra attenzione agli operatori didattici domiciliari, la necessità di favorire con servizi il rapporto fra centro e periferia;
Vivaldi: soprattutto si è complimentato per la quantità di denaro speso a sostegno del territorio, in modo che le sezioni abbiano più facilità ad occuparsi dei soci;
Iurlo: ha lamentato la lentezza soprattutto a livello regionale nel mettere a disposizione i fondi per l’istruzione, chiedendo di prestare più attenzione all’assistenza scolastica domiciliare;
Palummo: ha messo in evidenza la sofferenza del territorio che deve procurarsi le risorse per il personale dipendente, chiedendo di avviare una verifica sulle situazioni di tutte le sezioni sotto questo aspetto;
Fiocco: ha proposto di operare affinché al personale scolastico venga fornita una formazione specifica sulle necessità del tipo di handicap delle persone inserite anno per anno;
Trombini: si è complimentato per l’operazione sulla Casa Vacanze di Tirrenia, che garantisce sempre un buon trattamento agli ospiti non vedenti, oltre a chiedere di potenziare la rete dei servizi;
Busetti: ha posto l’attenzione sugli operatori scolastici, indicando come impegno quello di valutare l’allievo come una risorsa e non come una persona da assistere;
Piras: ha riferito di una situazione in Sardegna in cui l’insegnante sosteneva che oggi il Braille non serve più e quindi non lo insegnava all’allieva che aveva in carico;
Nuovamente Iurlo: si è complimentato per l’esito della situazione del Centro regionale Helen Keller, paragonandolo al necessario recupero dell’Istituto per Ciechi Antonacci di Lecce;
Condidorio: ha fatto riferimento all’impegno per approfondire la proposta di legge Serracchiani per dotare ogni insegnante cieco nella scuola pubblica di un assistente a spese dello stato.
Barbuto ha infine replicato, chiarendo la situazione sugli argomenti emersi nel dibattito.
Si è quindi proceduto all’approvazione dei documenti per appello nominale: relazione e bilancio sono stati approvati all’unanimità.
Nelle varie intervengono:
Barbuto che informa sullo spostamento al 7 e 8 ottobre dell’Assemblea nazionale dei Quadri dirigenti.
Girardi che informa che è stato inviato il comunicato per l’istituzione Fondo nazionale per il TFR anche per il personale delle strutture territoriali, invitando ad aderirvi, e che si sofferma sulle Linee guida emanate dall’INPS, che definiscono le procedure di riconoscimento della cecità civile, invitando tutti a farlo conoscere alle sedi territoriali INPS, e informa che il prossimo 8 maggio ci sarà un incontro on-line con tutti i segretari regionali sulle nuove procedure contabili attualmente in vigore.
Camodeca che invita la Direzione a intervenire sull’adozione da parte delle Banche e di Poste Italiane di Pos accessibili, e che propone di studiare come eventualmente poter utilizzare nelle scuole le competenze di persone che ne hanno titolo, ma svolgono ad esempio il lavoro di centralinisti telefonici.
Taverna che invita a modificare il regolamento amministrativo-contabile, evitando regole troppo stringenti rispetto a quanto già previsto dalla legge.
Giunta che mette a disposizione il docufilm realizzato in occasione di uno spettacolo che ha visto collaborare insieme persone con problemi di vista e non.
Bartolucci che relaziona sull’esito positivo di un corso sulle pari opportunità che si è svolto a Milano.
Perfler che informa sulle adesioni al viaggio in Terra Santa che si svolgerà in settembre, del quale è prevista un’ulteriore edizione visto che il numero delle adesioni ha superato quello consentito per i partecipanti.
La seduta, iniziata alle 10,30, è stata sciolta alle 13,30.

Calendario delle riunioni degli organi nazionali anno 2019

Di seguito, il calendario delle attività principali già programmate per il 2019, con preghiera di tenerne conto nella programmazione delle iniziative, delle attività e delle riunioni in sede regionale e territoriale.

Giovedì 24 Gennaio ore 8.30 DN
Mercoledì 20 febbraio ore 14.30 DN (Matera)
Giovedì 21 febbraio ore 9.00 Giornata Nazionale del braille (Matera)
Giovedì 21 marzo ore 8.30 DN ore 15.00 Intitolazione CNLP Francesco Fratta
Giovedì 18 Aprile ore 8.30 DN
Sabato 27 Aprile ore 8.30 Coordinatori commissioni nazionali (Tirrenia)
Sabato 27 Aprile ore 14.30 e Domenica 28 ore 8.30 CN (Tirrenia)
Giovedì 9 Maggio ore 8.30 DN Palermo
Giovedì 13 giugno ore 8.30 DN
Giovedì 11 luglio ore 8.30 DN
Giovedì 12 Settembre ore 08.30 DN
Sabato 28 Settembre ore 14.30 e Domenica 29 settembre ore 8.30 ANQD
Giovedì 10 ottobre ore 8.30 DN
Mercoledì 16 ottobre Giornata Nazionale del Cane Guida e 90° di fondazione della Scuola Cani Guida di Scandicci
28/30 Ottobre Assemblea Generale EBU
Giovedì 7 Novembre ore 8.30 DN
Venerdì 22 Novembre ore 8.30/ore 17.00 CN (Roma)
Martedì 3 Dicembre ore 20.00 Premio Braille (Roma)
Giovedì 19 Dicembre ore 8.30 DN