Lazio – Inclusione sociale attiva: Progetto “Futuro in vista”

La Partnership tra l’Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS APS), l’Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti – Sezione Territoriale di Roma (ONLUS APS), il Centro Regionale S. Alessio Margherita di Savoia per Ciechi e Ce.S.F.Or. (Centro Studi Formazione e Orientamento), è risultata vincitrice del progetto “Futuro in Vista”, finanziato dalla Regione Lazio ai sensi del POR FSE 2014-2020 Avviso pubblico “Presa in carico, orientamento e accompagnamento per l’inclusione sociale attiva”.

Per la partecipazione al progetto si selezionano 8 adulti tra i 18 e i 35 anni (compiuti) ambo i sessi residenti a Roma o provincia, con minorazione visiva (certificata), disoccupati o inoccupati.
Il progetto di inclusione “Futuro in vista” richiede la frequenza obbligatoria di 600 ore di attività che si articoleranno in 12 mesi. I partecipanti selezionati riceveranno un indennizzo di 6 euro lorde ogni ora di frequenza.
Gli 8 partecipanti seguiranno percorsi personalizzati di orientamento e accompagnamento per l’inclusione sociale attiva.
Le attività (di gruppo e individuali) saranno finalizzate all’inclusione sociale attraverso i seguenti percorsi: counselling psicologico e giuridico, la partecipazione a laboratori di autonomia personale, corso di social media e computer, laboratorio teatrale, potenziamento linguistico, sostegno psicologico e numerose attività sportive.
Gli interessati possono inviare una mail a uiclazio@uiciechi.it con le proprie generalità (Cognome, Nome e data di nascita) ed un contatto telefonico mobile.

Molise – Tavola rotonda per la Dodicesima giornata nazionale del braille, di Marilena Chiacchiari

“Il Codice Braille è strumento di eguaglianza o di equità: l’innovazione del Codice è cifra della sua trasversalità in ogni campo del sapere”.

Il 21 febbraio p.v. si celebrerà la dodicesima Giornata nazionale del braille istituita con la legge n. 126 del 3 agosto 2007, per ricordare Louis Braille, inventore del metodo di letto-scrittura utilizzato dalle persone cieche in tutto il mondo, metodo che ha preso il nome dal suo ideatore.
Il consiglio regionale UICI Molise renderà omaggio a questo uomo straordinario, che con intelligenza sopraffina ed intuizione geniale seppe trasformare un sistema di messaggistica adottato dall’esercito francese del tempo per le comunicazioni in situazione di buio, in un metodo di letto-scrittura che consentisse alle persone cieche di tutto il mondo di potersi affrancare dall’emarginazione e dall’isolamento nelle quali erano confinate dal momento che non potevano accedere all’alfabetizzazione e all’istruzione, e lo farà organizzando una Tavola rotonda sabato 16 febbraio per evitare la sovrapposizione della propria iniziativa a quelle programmate a livello nazionale.
Alla Tavola rotonda, patrocinata dall’Irifor – Istituto per la ricerca, la Formazione e la Riabilitazione Molise, dal CCT Molise – Centro di Consulenza tiflodidattica Molise, l’Uffizio Scolastico regionale e l’Assessorato regionale all’Istruzione e alla formazione interverranno diversi relatori ed autorità, fra i quali: il Sottosegretario della Presidenza del consiglio con delega alla disabilità, On.le Vincenzo Zoccano, il presidente del Club Nazionale del Braille, Nicola Stilla, il componente della Direzione nazionale UICI responsabile dell’istruzione, prof. Marco Condidorio, il consigliere dell’Istituto nazionale valutazione ausili e tecnologie, Sabato De Rosa, il componente della commissione nazionale UICI ausili e tecnologie, Giuseppe Fornaro, nonché la Apple Developer Academy, la prof.ssa Patrizia Oriente Vicario del Liceo artistico Manzù e la prof.ssa Anna Paolella, Tutor Scienze della Formazione Primaria, che nelle loro relazioni esemplificheranno quanto importante, attuale ed irrinunciabile rimanga lo studio e l’adozione di questo sistema di letto-scrittura, enucleandone altresì diversi ambiti di impiego.
Il presidente del consiglio regionale UICI Molise, Marilena Chiacchiari, unitamente a tutta la dirigenza UICI molisana desidera anticipatamente ringraziare tutte le persone: collaboratori, personale UICI, operatori volontari del servizio civile, che si stanno impegnando senza lesinare tempo e passione nella realizzazione di questo evento così importante per l’elevato spessore culturale dei relatori che animeranno la Tavola Rotonda.
Marilena Chiacchiari
Presidente del consiglio regionale UICI Molise

Segue programma dettagliato della manifestazione:
Ore 08:30 Registrazione dei partecipanti
Ore 09:00 Saluto delle autorità presenti:
– Sergio Genovese, Dirigente Scolastico dell’Istituito d’Istruzione Superiore “Mario Pagano”;
– Vincenzo Zoccano, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con deleghe a Famiglia e Disabilità;
– Nicola Stilla, Presidente Club Italiano del Braille;
– Mario Barbuto, Presidente Nazionale Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS;
– Roberto Di Baggio, Assessore Regionale all’istruzione e formazione professionale;
– Marilena Chiacchiari, Presidente Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS;
– Gaetano Accardo, Presidente della sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS di Campobasso;
– Enzo Iafrancesco, Presidente della sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS di Isernia;

I SESSIONE (09:45 – 11:00)
Modera: Prof. Marco Condidorio
Interverranno:
– Marco Condidorio, Dirigente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS e Coordinatore della Commissione Nazionale per l’Istruzione e la Formazione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS;
– Nicola Stilla, Presidente Club Italiano del Braille;
– Anna Paolella, Tutor Scienze della Formazione Primaria;
– Patrizia Oriente, Vicario Liceo Artistico “G. Manzù”;

II sessione (ore 11:00 – 11:45)
Modera: Sabato De Rosa
Interverranno:
– Sabato De Rosa, Esperto di tecnologie assistive per non vedenti e Consigliere dell’Istituto Nazionale Valutazione Ausili e Tecnologie;
– Giuseppe Fornaro, Componente della Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ONLUS-APS;
– Gruppo dell’Apple Developer Academy dell’Università “Federico II di Napoli”;

Ore 11:45 Conferimento Punteruolo d’oro;
Ore 12:15 Conclusione dei lavori a cura di Vincenzo Zoccano – Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con deleghe a Famiglia e Disabilità.

Al termine dei lavori sarà rilasciato l’Attestato di partecipazione per chiunque ne faccia richiesta.

Lazio – Progetto “Futuro in vista”

La Partnership tra l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS APS), l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Sezione Territoriale di Roma (ONLUS APS), il Centro Regionale Sant’Alessio Margherita di Savoia per Ciechi e Ce.S.F.Or. (Centro Studi Formazione e Orientamento), è risultata vincitrice del progetto “Futuro in Vista”, finanziato dalla Regione Lazio ai sensi del POR FSE 2014-2020 Avviso pubblico “Presa in carico, orientamento e accompagnamento per l’inclusione sociale attiva”.

Per la partecipazione al progetto si selezionano:
– 8 adulti tra i 18 e i 35 anni (compiuti) ambo i sessi
– residenti a Roma o provincia
– con minorazione visiva (certificata)
– disoccupati o inoccupati.

Il progetto “Futuro in vista” richiede la frequenza obbligatoria di 600 ore di attività che si articoleranno in 12 mesi.
I partecipanti selezionati riceveranno un indennizzo di 6 euro lorde ogni ora di frequenza.
Gli 8 partecipanti seguiranno percorsi personalizzati di orientamento e accompagnamento per l’inclusione sociale attiva.

Le attività (di gruppo e individuali) saranno finalizzate all’inclusione sociale attraverso i seguenti percorsi: counselling psicologico e giuridico, partecipazione a laboratori di autonomia personale, corso di social media e computer, laboratorio teatrale, potenziamento linguistico, attività sportive.
Gli interessati possono inviare una mail a uiclazio@uiciechi.it con le proprie generalità ed un contatto telefonico mobile.

Marche – Informatica e disabilità visiva: torna a Loreto la due giorni per orientarsi con le nuove tecnologie

Ospitata dall’Istituto Alberghiero la 16a edizione del corso per non vedenti e ipovedenti promosso dalla Conferenza dei Presidenti dei Rotary Club delle Marche, da Uici e Irifor regionali e da Universal Access

Una casa “intelligente” può essere d’aiuto alle persone non vedenti? Quanto è importante per l’autonomia di un bambino cieco imparare subito a destreggiarsi con tablet e pc? Come si accede ai social se si ha una disabilità visiva? Dieci proposte, tra cui spiccano quella rivolta ai giovanissimi e quelle destinate agli insegnanti di sostegno e ai genitori, caratterizzano la 16a edizione del Corso di Informatica e Tecnologia assistiva rivolto alle persone non vedenti e ipovedenti “Aldo Bianchelli”.

Ospitato nelle aule dell’istituto Alberghiero “Einstein – Nebbia” di Loreto, sabato 2 e domenica 3 marzo prossimi, l’evento formativo è organizzato dalla Conferenza dei Presidente dei Rotary Club delle Marche in collaborazione con l’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Uici) delle Marche, l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.For.) Marche e Universal Access.
Promossi su diversi livelli di conoscenza dell’utilizzo di apparecchiature informatiche, le lezioni teoriche saranno affiancate da laboratori pratici. Novità assoluta di quest’anno sono il mondo dei social, l’ambiente Macos, la Smart Home e l’assistenza vocale. La partecipazione è totalmente gratuita e include i pranzi del 2 e del 3 marzo, presso l’Istituto Alberghiero.

Nei due giorni di formazione gli utenti verranno suddivisi a seconda delle loro conoscenze, degli obiettivi e in base al grado di disabilità per favorire al massimo l’integrazione con le tecnologie. Dopo un colloquio telefonico volto a conoscere le specifiche esigenze, verrà proposta un’attività informativa di base per gli adulti ciechi e ipovedenti che si avvicinano per la prima volta al mondo dell’informatica. Mentre saranno proposti laboratori pratici per chi desidera approfondire specifiche tematiche e una sessione dedicata alla scuola che prevede un percorso formativo per insegnanti, assistenti e genitori (8 ore in presenza).

“In questi due giorni entreremo nel mondo dell’informatica” sottolinea Alina Pulcini, presidente del Consiglio regionale Uici Marche, “discuteremo le possibilità di Smart Home, valuteremo i benefici particolari per le persone con problemi di vista e prenderemo confidenza con l’assistenza vocale come Siri, Google Home o Amazon Alexa. Rifletteremo sulla loro sicurezza e su cosa significa per un utente utilizzare questi sistemi. Soprattutto riusciremo ad acquisire conoscenze importanti per la nostra autonomia. Colgo l’occasione per ringraziare la Conferenza dei Presidenti dei Rotary Club per la sensibilità, la disponibilità e tutto quello che è stato fatto e si sta facendo per aiutare le persone con disabilità visiva a vivere con maggiore autonomia il proprio quotidiano. Un sentito ringraziamento anche a Universal Access e ai docenti che con la loro competenza danno lustro ai nostri corsi”.

Per informazioni: 371.3829489 (Chiara) dalle 14.00 alle 20.00. L’iscrizione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 21 febbraio 2019.
Il link per l’iscrizione online è il seguente:
https://docs.google.com/forms/d/1b8IXvJInHX61RAjkgAqdXvY8yGEOC50VEL1FXZE4ZFE/edit

Foto di un ragazzino che legge dalla barra braille durante uno dei corsi di informatica assitiva

Foto di un ragazzino che legge dalla barra braille durante uno dei corsi di informatica assitiva

Lombardia – Teatro di Brescia: Un omaggio a Rossini a sostegno del servizio intervento precoce

28 Febbraio 2019

Il Consiglio Regionale Lombardo dell’U.I.C.I. (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), grazie alla gentile disponibilità dell’Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, propone per il prossimo 28 febbraio presso il Teatro Grande di Brescia un concerto benefico, il cui ricavato sarà interamente devoluto a favore delle attività del servizio INTERVENTO PRECOCE, che da diversi anni assicura percorsi terapeutici personalizzati a bambini in età prescolare con problemi visivi e alle loro famiglie.
Protagonista della serata sarà il celebre compositore Gioacchino Rossini, che a poco più di 150 anni dalla sua scomparsa mantiene viva la sua presenza artistica grazie alla grandiosità delle sue opere. Saranno eseguiti pezzi dall’imponente produzione rossiniana (Aureliano in Palmira, Elisabetta Regina d’Inghilterra, Mosè in Egitto, l’Assedio di Corinto ed altre opere), alternando arie celebri a brani di rara esecuzione, facendo sì che Il concerto possa incontrare sia l’interesse del pubblico di massa che quello dell’appassionato, data l’eterogeneità della proposta.
Oltre che un “omaggio”, sarà anche una simpatica occasione per celebrare il compleanno di quest’ultimo, nato a Pesaro il 29 febbraio del 1792.
“A nome di tutto il Consiglio Regionale e di tutti i nostri Soci – dichiara il Presidente Regionale UICI Nicola Stilla – rivolgo un sentito ringraziamento all’amministrazione locale e al Teatro Grande di Brescia che hanno consentito la fattibilità dell’iniziativa. Esprimo viva gratitudine, inoltre, all’Associazione Amici del Loggione del Teatro alla scala di Milano, che con la sua orchestra composta da 36 elementi affiancata da un coro di almeno 80 elementi e 6 solisti ci permetterà di dare vita ad un evento in grado di coniugare cultura e finalità benefiche”.

COS’È IL SERVIZIO INTERVENTO PRECOCE?
Attivo da diversi anni sul territorio bresciano il servizio, assicurato dall’UICI tramite l’IRIFOR (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) della Lombardia e grazie alla collaborazione e al sostegno dell’Associazione Nati Per Vivere, attraverso interventi riabilitativi individuali che tengano conto del grado di sviluppo, delle caratteristiche personali e delle peculiarità ambientali in cui il bambino vive, si pone l’obiettivo di monitorare e catalizzare lo sviluppo relazionale, ludico, cognitivo, motorio ed eventualmente visivo dei piccoli, affiancando le famiglie in questa delicatissima fase della crescita.
Un mancato intervento nei primi anni può compromettere irreversibilmente lo sviluppo psicomotorio del piccolo e, proprio per questo, INTERVENTO PRECOCE è un servizio di vitale importanza per le quasi cento famiglie del nostro territorio che ne usufruiscono.

28 febbraio, ore 20.45 – Teatro Grande di Brescia, C.so Zanardelli n. 9
Costo del biglietto – 15,00 euro intero, 10,00 euro per gli over 65 e under 25. L’orario di inizio è 20:45.
I biglietti sono acquistabili presso la Sezione UICI di Brescia – Via Divisione Tridentina 54 – Tel. 030.2209412 – e-mail uicbs@uiciechi.it.
È possibile rivolgersi anche al Consiglio Regionale UICI della Lombardia – tel. 02.76011893 – e-mail uiclomb@uiciechi.it

PROGRAMMA
Dallo “Stabat Mater”:
• STABAT MATER DOLOROSA (coro e soli: Campanella, Menna, Bono, Park) 9:40
• CUIUS ANIMAM (tenore: Bono) 6:00
• PRO PECCATIS (basso: Park) 4:30
• INFLAMMATUS (coro e soprano: Campanella) 4:40
Dalla “Petite Messe solennelle”:
• KYRIE (coro) 3:00
• AGNUS DEI (coro e mezzosoprano: Menna) 7:00
Da “Aureliano in Palmira”:
• SPOSA DEL GRANDE OSIRIDE (coro) 4:40
Da “Elisabetta d’Inghilterra”
• QUANTO È GRATO ALL’ALMA MIA (coro e soprano: Campanella) 7:00
Dal “Mose’ In Egitto”:
• DAL TUO STELLATO SOGLIO (coro e soli: Campanella, Bono, Park) 5:00
Da “Semiramide”
• BEL RAGGIO LUSINGHIER (soprano: Mannino) 7:00
Da “La donna del lago”:
• Coro di Introduzione DEL DI’ LA MESSAGGERA (coro) 4:30
Da “Assedio di Corinto”
• GIUSTO CIEL IN TAL PERIGLIO (coro e soprano: Mannino) 3:40
Da “Guglielmo Tell”
• FINALE (coro e soli: Campanella, Mannino, Menna, Bono, Park) 3:20
BIS “Dal tuo stellato soglio” (coro e tutti i solisti) 5:00
CORO, ORCHESTRA e SOLISTI DELL’ASSOCIAZIONE “AMICI DEL LOGGIONE DEL TEATRO ALLA SCALA
Renata Campanella e Francesca Mannino soprani, Nunzia Menna mezzosoprano, Emanuele Bono tenore
Sandro Eria baritono, Kiok Park basso.
DIRETTORE: FILIPPO DADONE

Piemonte – Documentazione Convegno sull’inserimento lavorativo dei disabili visivi

Informiamo che sul nostro sito internet è disponibile l’intera documentazione sui lavori del convegno “L’inserimento lavorativo dei disabili visivi: norme, potenzialità, esperienze e opportunità” svoltosi a Torino lo scorso 25 gennaio.
La sezione dedicata è pubblicata all’indirizzo:
http://www.uicpiemonte.it/inserimento-lavorativo-dei-disabili-visivi

Abbiamo inoltre diffuso comunicati, foto e interviste sui nostri canali sociali Facebook, YouTube e Twitter

Piemonte – L’inserimento lavorativo dei disabili visivi

Un successo il convegno organizzato da UICI Piemonte con istituzioni, università, aziende e associazioni

Circa 3.000 posti di lavoro per disabili vacanti nella sola provincia di Torino, a fronte di 36.000 iscritti al collocamento. Con le debite proporzioni, la situazione è pressoché identica nel resto del Piemonte, ma le aziende faticano ad assumere, spesso a causa di stereotipi o pregiudizi, e il lavoro da compiere in termini culturali e di sensibilizzazione è ancora tanto.
È quanto emerso in occasione del convegno dedicato all’inserimento lavorativo dei disabili visivi, organizzato dall’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) del Piemonte nella prestigiosa cornice di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale. La mattinata ha avuto il merito di riunire personalità provenienti da ambiti diversi: al dibattito hanno preso parte i rappresentanti di istituzioni, università, agenzie, imprese e associazioni. “Tutti i relatori, ciascuno dal suo punto di vista – dice il presidente di UICI Piemonte, Adriano Gilberti, che ha aperto i lavori del convegno – hanno lanciato un messaggio chiaro ovvero che non è più il tempo delle logiche assistenzialiste. Le persone disabili non sono costi aziendali “a perdere”. Al contrario, se messi nelle giuste condizioni, possono diventare risorse preziose, come tanti inserimenti di successo dimostrano, sia in ambito pubblico che privato. Le tecnologie per l’inclusione ci sono, ma servono fiducia e impegno da parte di tutti. Le professioni “storiche” (quella del centralinista e del fisioterapista) hanno ancora valore, ma oggi più che mai bisogna esplorare strade alternative e puntare su una formazione di qualità. Ai disabili visivi le potenzialità e le possibilità non mancano”.
Dopo i saluti del presidente Gilberti, a fare gli “onori di casa” è stato il presidente del Consiglio Regionale Nino Boeti, che ha portato i saluti dell’intera assemblea. Durante la mattinata è intervenuta anche l’assessore regionale al Lavoro, Gianna Pentenero, la quale ha sottolineato l’impegno della Regione per trovare alternative alle professioni di una volta, ampiamente soppiantate dalla tecnologia, sottolineando “l’importanza di riorganizzare servizi di inserimento delle persone disabili, partendo dalle potenzialità dei singoli da un’attenta analisi dei fabbisogni delle aziende per dare risposta alle migliaia di persone iscritte nelle liste speciali. Perché ciò avvenga occorre che tutti gli attori in campo siedano attorno a un tavolo e propongano soluzioni concrete in grado di ricostruire un modello che va ripensato”. La consigliera regionale Valentina Caputo ha ricordato l’impegno per una legge regionale che favorisca l’accessibilità in diversi ambiti, a cominciare dal lavoro (proprio in questi giorni è calendarizzata la discussione in aula) e ha ribadito l’importanza delle associazioni nel loro ruolo di “ponte” tra cittadini e istituzioni.
A livello normativo, “l’Italia avrebbe ottime leggi, guardate con interesse anche a livello europeo. Il problema è che in molti casi i testi rimangono lettera morta”. Questo il pensiero dell’avvocato Marco Pronello, persona non vedente iscritta all’UICI, esperto in diritto e disabilità, uno tra i primi relatori a prendere la parola durante il convegno. Il riferimento è, in particolare, alla legge 68/1999, una sorta di pietra miliare nel percorso di integrazione. “Superando le vecchie ‘gabbie occupazionali’, il testo ha introdotto il principio del collocamento mirato”. L’inserimento lavorativo non è più visto semplicemente come un obbligo da parte delle aziende. Per la prima volta, viene riconosciuto il diritto della persona disabile a costruirsi, con libertà, una carriera professionale, in base alle sue risorse e alle sue inclinazioni (quindi anche al di fuori dei lavori “tradizionali” del centralinista e fisioterapista). Una conquista preziosa, “ma spesso ancora poco compresa e poco sfruttata. La legge 68/1999 avrà davvero dato i suoi frutti quando le persone con disabilità visiva occuperanno posizioni dirigenziali all’interno della pubblica amministrazione. E magari qualcuno sarà ai vertici di una grande azienda”.
Per un buon inserimento lavorativo servono, prima di tutto, basi solide. Bisogna investire sulla formazione. Fondamentale, quindi, il coinvolgimento delle università. L’ateneo torinese, in particolare, si è distinto per alcuni progetti inclusivi: “da tempo lavoriamo sull’accessibilità dei contenuti, sulla formazione di studenti e docenti, anche attraverso l’adozione di specifiche linee guida, e sulla creazione di percorsi che seguano i giovani anche dopo la laurea” ha sottolineato la professoressa Marisa Pavone, delegata del rettore per la disabilità. Particolarmente interessante l’esperienza maturata all’interno del dipartimento di matematica, dove, lavorando su software e altre tecnologie per l’inclusione, si sono raggiunti eccellenti risultati, consentendo anche a persone con disabilità visiva di accedere a testi contenenti formule, grafici e tabelle. Tutto questo – come ha raccontato la professoressa Anna Capietto, docente di matematica – rende più accessibili le discipline scientifiche (che fino a pochi anni fa parevano precluse alle persone con disabilità visiva), ma ha anche sviluppi molto interessanti sul piano occupazionale. Da qualche tempo questo prezioso lavoro ha trovato una “casa”, un luogo fisico in cui esprimersi: è il laboratorio “Sergio Polin”, che si trova all’interno del dipartimento di matematica e che opera per favorire il coinvolgimento degli studenti disabili.
La seconda parte della mattinata è stata dedicata alle esperienze di persone con disabilità visiva che hanno sperimentato percorsi innovativi e che grazie a questi hanno potuto inserirsi con successo in aziende pubbliche e private. Oggi esistono realtà che facilitano questo processo virtuoso. È il caso di Abile Job, società che lavora per far incontrare le risorse dei lavoratori disabili con le richieste delle aziende. “La sfida è proprio questa: mettere le aziende nella condizione di superare diffidenza e dubbi, dettati quasi sempre dalla scarsa conoscenza o consapevolezza delle necessità delle persone disabili e degli strumenti a loro disposizione. – ha spiegato l’amministratore delegato Renzo Marcato -. Superando i preconcetti da una parte e le vecchie logiche assistenzialiste dall’altra, cerchiamo di partire dalle richieste aziendali e proporre profili coerenti. E i casi di successo non mancano”. Tra i tanti, sono stati illustrati alcuni inserimenti di persone cieche e ipovedenti in grandi aziende come Unicredit e Reale Mutua Assicurazioni o in organismi pubblici come l’Agenzia delle Entrate. Storie diverse, accomunate però da alcune caratteristiche: una grande forza di volontà e un costante impegno da parte delle persone disabili, un atteggiamento di ascolto e disponibilità da parte delle aziende, l’uso sistematico della tecnologia come possibilità di integrazione.
I lavori sono stati moderati dal presidente di UICI Torino, l’avvocato Franco Lepore.

Foto panoramica scattata durante il Convegno

Foto panoramica scattata durante il Convegno

Foto di Franco Lepore e Gianna Pentenero durante il Convegno

Foto di Franco Lepore e Gianna Pentenero durante il Convegno

Adriano Gilberti durante un'intervista dopo il Convegno

Adriano Gilberti durante un’intervista dopo il Convegno

Piemonte – Convegno: “L’inserimento lavorativo dei disabili visivi: norme, potenzialità, esperienze e opportunità”

venerdì 25 gennaio 2019
Palazzo Lascaris, Sala Viglione
via Alfieri, 15 – Torino

In tempi difficili, segnati da una generale crisi del mercato del lavoro, garantire un futuro occupazionale alle persone con disabilità non è affatto semplice. L’assunzione di un disabile è ancora vissuta dalle aziende come un obbligo di legge da assolvere. È ancora opinione diffusa che il lavoratore con disabilità sia scarsamente produttivo, da seguire costantemente, tutelato da Associazioni e Sindacati sempre pronti e agguerriti in sua difesa. Inoltre le aziende e i lavoratori con disabilità denunciano di non avere figure di riferimento competenti a cui rivolgersi in caso di bisogno. Tutto questo evidenzia quanto sia ancora lontana una diffusa cultura inclusiva da parte del mondo del lavoro.
Le nuove tecnologie e l’innalzamento del livello di studio consentono alle persone con disabilità visiva di avere grandi potenzialità. Oggi un lavoratore cieco o ipovedente può svolgere diverse mansioni all’interno delle aziende e può ricoprire anche ruoli dirigenziali e direttivi.
Con questo convegno vogliamo promuovere la conoscenza delle principali norme nazionali e regionali che trattano l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità visiva. Nel contempo vogliamo condividere buone prassi al fine di facilitarne il collocamento lavorativo. Molte aziende non sono pienamente a conoscenza delle potenzialità di un disabile visivo e non conoscono gli strumenti idonei per rendere accessibile una postazione di lavoro. Sarebbe quindi auspicabile stimolare il raccordo con i vari soggetti che si occupano di collocamento mirato. È quanto mai opportuno creare una rete tra istituzioni, università, aziende, sindacati e associazioni, in modo da conciliare il diritto all’inclusione lavorativa delle persone con disabilità con le esigenze di efficienza e produttività delle imprese.
Questo è effettivamente un modo nuovo per rapportarsi alle aziende, per rispettare lo spirito della legge, fondato sul principio dell’inserimento mirato e non dell’obbligo, e per realizzare politiche attive più efficaci per le persone con disabilità.
Siamo fermamente convinti che una persona con disabilità, se messa nelle giuste condizioni, può lavorare al pari degli altri colleghi e può essere una risorsa per le aziende ed in generale per la società.

PROGRAMMA
ore 9.00 Accoglienza dei partecipanti

ore 9.15 Presentazione dei lavori

ore 9.30 Saluto delle autorità
Nino Boeti – Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte
Gianna Pentenero – Assessore al lavoro della Regione Piemonte
Adriano Gilberti – Presidente Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti del Piemonte

ore 9.40 La normativa di riferimento per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità
Marco Pronello – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

ore 10.00 La formazione universitaria accessibile
Marisa Pavone e Anna Capietto – Università degli Studi di Torino

ore 10.20 Procedure per l’inserimento lavorativo dei disabili visivi in Piemonte
Claudio Spadon – Agenzia Piemonte Lavoro

ore 10.40 La condizione lavorativa del disabile visivo in azienda e le nuove opportunità lavorative
Valter Calò – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

ore 11.00 Pausa lavori

ore 11.20 L’importanza di una consulenza specifica e di qualità per le aziende
Renzo Marcato – Amministratore Delegato Abile Job

ore 11.40 Il Disability Manager per le aziende
Francesca Bonsi Magnoni – Disability Manager Unicredit

ore 12.00 La riconversione dei centralinisti telefonici non vedenti e il progetto Con_Tatto
Anna Nicolò e Maria Teresa Insalaco – Agenzia delle Entrate

ore 12.15 Il percorso di Reale Mutua
Ester Tornavacca – Reale Mutua

ore 12.30 Dibattito

ore 13.00 Chiusura dei lavori
Moderatore: Franco Lepore – Presidente Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Sezione di Torino

Per ulteriori informazioni:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Consiglio Regionale del Piemonte
tel. 011 56 27 870
segreteria@uicpiemonte.it
www.uicpiemonte.it

Lombardia – Sintesi dei lavori del Consiglio regionale lombardo dell’Uici: seduta del 10 dicembre 2018, di Massimiliano Penna

Sabato 1° dicembre 2018, presso la propria Sede a Milano in via Mozart 16, si è svolta l’ultima seduta ordinaria del 2018 del Consiglio Regionale Lombardo dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti).
La riunione ha avuto inizio alle ore 9.40 col saluto ai presenti del Presidente Stilla; all’appello risultavano assenti i Consiglieri Aronica, Benzoni, Bonacina, Bondio, Borella, Inverardi, Iuzzolino, La Corte, Signorini e Tozzi. Erano altresì presenti In qualità di ospiti la Presidente del Consiglio Regionale UICI del Molise Marilena Chiacchiari e il Componente la Direzione Nazionale e Coordinatore della Commissione Nazionale Istruzione UICI prof. Marco Condidorio i quali, rivolgendo un saluto all’intero Consiglio, hanno espresso sinceri ringraziamenti per l’occasione di confronto offerta. partecipavano altresì ai lavori il Presidente Regionale Onorario UICI Rodolfo Cattani, la Componente la Direzione Nazionale Katia Caravello e il Componente il Collegio dei Sindaci Revisori dott. Enrico Favara; assisteva inoltre ai lavori il Segretario verbalizzante dott. Roberto Aroldi.
Prima di dare il via ai lavori la Presidenza Regionale ha riferito che, a seguito delle dimissioni rassegnate dal Presidente della Sezione di Varese Gaetano Marchetto nelle scorse settimane, dopo 2 riunioni per verificare se vi fossero le condizioni per una eventuale revoca delle stesse, il 30 novembre u.s. il Consiglio Sezionale ha eletto quale nuovo Presidente Piercarlo Cremona.
Dopo avere approvato a maggioranza il verbale relativo alla seduta ordinaria del 22 settembre u.s. e all’unanimità quello relativo alla seduta straordinaria svoltasi in audioconferenza il 5 novembre u.s., il Consiglio ha ratificato le delibere adottate dall’Ufficio di Presidenza nella riunione del 30 ottobre u.s..
In seguito la Presidenza Regionale ha riferito quanto segue:
1. il 30 novembre u.s., presso l’Istituto dei Ciechi di Milano, si è svolto il convegno dal titolo “Istruzione, formazione e lavoro: un approccio integrato per vincere la sfida dell’occupazione per le persone con disabilità visiva”. L’evento, che ha visto una buona partecipazione, è pienamente riuscito non solo grazie all’alto contenuto delle relazioni esposte, ma anche e soprattutto per l’estrema importanza del momento di confronto avuto con aziende che hanno saputo predisporre veri percorsi d’inserimento in grado di valorizzare la persona con disabilità visiva e le sue capacità;
2. negli scorsi mesi è proseguito il dialogo con l’Assessorato alle Politiche Sociali, Abitative e Disabilità di Regione Lombardia. Inoltre, con l’Assessorato Regionale alle Politiche per la Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità è stato avviato un confronto circa le problematiche connesse alle donne con disabilità vittime di violenza, al fine di giungere alla piena e reale fruibilità dei centri antiviolenza e delle case-rifugio anche da parte di queste ultime;
3. il 4 ottobre u.s. la Presidenza Regionale ha partecipato alla conferenza di presentazione degli abbonamenti teatrali offerti da Teatri per Milano in collaborazione con AGIS Associazione Generale Italiana per lo Spettacolo), che fra le varie formule prevedono agevolazioni uniformi su tutto il territorio regionale specificamente rivolte alle persone con disabilità;
4. acquisita la disponibilità dell’Assessorato alla Cultura in occasione di un incontro svoltosi il 12 ottobre u.s., nonché della Sovrintendenza del Teatro Grande di Brescia in occasione di un incontro svoltosi il 5 novembre u.s., il 28 febbraio 2019, con la collaborazione del coro e dell’orchestra dell’Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala, si terrà un concerto benefico a sostegno delle attività svolte dal servizio “Intervento Precoce” dell’IRIFOR Lombardia;
5. all’interno dell’evento “G come Giocare” svoltosi presso FieraMilanocity dal 23 al 25 novembre uu.ss., nei giorni 24 e 25 l’UICI della Lombardia è stata presente con laboratori organizzati dagli operatori del servizio Intervento Precoce con lo scopo di fare scoprire ai piccoli partecipanti come stimolare i sensi attraverso il gioco. Si constata con piacere il buon riscontro avuto durante le 2 giornate;
6. a seguito di un confronto avviato col Comune di Milano e la Camera di Commercio di Milano e Lodi in occasione di un incontro svoltosi il 5 novembre u.s. inerente il progetto ”Milano per Tutti”, l’UICI della Lombardia è stata coinvolta in una serie di attività finalizzate all’elaborazione di suggerimenti inerenti gli accorgimenti da adottare per una concreta accessibilità delle strutture alberghiere anche da parte delle persone con disabilità visiva, nonché a predisporre apposite attività formative rivolte al personale preposto all’accoglienza delle stesse;
7. l’8 novembre u.s., a Monza, si è svolto il convegno previsto a conclusione del progetto a valenza Regionale “Azioni di Sistema”. Dai molteplici incontri svoltisi nelle scorse settimane è emersa la buona riuscita del progetto medesimo, finalizzato all’elaborazione di linee guida inerenti l’inserimento e il mantenimento lavorativo delle persone con disabilità visiva. La Presidenza Regionale rivolge un forte invito ai Dirigenti Provinciali affinché, già nelll’immediato futuro, avviino un dialogo serrato con gli uffici provinciali preposti così da rappresentare al meglio le problematiche inerenti l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità visiva, nonché le possibili soluzioni;
8. il 16 novembre u.s. il Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana ha visitato la Biblioteca per Ciechi Regina Margherita di Monza e l’Istituto dei Ciechi di Milano. Unitamente al Presidente Nazionale Mario Barbuto, al Commissario Straordinario dell’Istituto dei Ciechi di Milano Rodolfo Masto e al Presidente della Biblioteca Regina Margherita Pietro Piscitelli, la Presidenza Regionale ha illustrato al Ministro le varie attività svolte dai 2 enti. È stato un momento particolarmente significativo, reso ancora più importante dalla disponibilità all’ascolto e al confronto dimostrata dal Ministro Fontana;
9. il 24 novembre u.s.:
a) presso la Sala Stoppani dell’Istituto dei Ciechi di Milano si è tenuto il convegno dal titolo “Rompiamo il muro del silenzio: insieme alle donne con disabilità contro la violenza psicologica”, promosso dalla FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità) della Lombardia. L’evento ha riscosso notevole interesse e ha visto una nutrita partecipazione. La Presidenza Regionale rivolge un sentito ringraziamento alla dott.ssa Marilena La Fratta dell’Assessorato alle Politiche per la Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità di Regione Lombardia per il contributo offerto a nome dell’Istituzione da lei rappresentata, nonché per la vicinanza e la sensibilità dimostrate verso le problematiche affrontate;
b) presso la Sede del Consiglio Regionale UICI si è riunita la Commissione Regionale Istruzione;
c) presso il Salone Trani del Consiglio Regionale UICI, si è svolta una dimostrazione di ausili offerta dall’azienda Tiflosystem;
10. nel mese di settembre, presso le Sezioni Territoriali della Lombardia, si sono svolte le seconde Assemblee ordinarie dei Soci;
11. il 29 settembre u.s. il Segretario Regionale ha partecipato al convegno “Smart – Una città che accoglie” organizzato dal Comune di Vigevano, dove ha presentato la piattaforma “MilanoAccogliente”;
12. il 29 e 30 settembre u.s., a Tirrenia, ha avuto luogo l’Assemblea Nazionale dei Quadri Dirigenti dell’UICI;
13. il 2 ottobre u.s. ha avuto luogo un incontro con l’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e la LEDHA (Lega per i Diritti delle persone con Disabilità), al fine di approfondire diversi aspetti relativi al progetto “Budget di Salute” finanziato dalla Fondazione CARIPLO;
14. il 9 ottobre u.s. si è riunita la Commissione Regionale Terza Età;
15. il 12 ottobre u.s. la Presidenza Regionale ha preso parte al simposio “Ipovisione e Cecità” tenutosi presso la Sala Alessi di Palazzo Marino a Milano;
16. il 14 ottobre u.s. la Presidenza Regionale ha partecipato alla visita guidata presso il Teatro Grande di Brescia, che ha permesso alle persone ipo e non vedenti di accedere al palcoscenico e toccare tutti gli elementi della scena dell’opera in programma in quelle date;
17. il 16 ottobre u.s. la Presidenza ed il Segretario Regionale, unitamente al Presidente di LEDHA Alessandro Manfredi, hanno incontrato l’Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Abitative e Disabilità Stefano Bolognini per confrontarsi su vari aspetti inerenti il Fondo Unico Regionale sulla Disabilità;
18. il 18 ottobre u.s., presso la Sede del Consiglio Regionale UICI, si è riunito l’Ufficio di Presidenza della FAND Lombardia;
19. il 19 ottobre u.s. ha avuto luogo un incontro con il Direttore Generale dell’Assessorato Regionale alle Politiche Sociali, Abitative e Disabilità Giovanni Daverio e la referente di Regione Lombardia per il servizio “SpazioDisabilità” dott.ssa Cinzia Tripi, al fine di definire il piano formativo per gli operatori e l’avvio delle attività delle “Antenne Territoriali”;
20. il 20 ottobre u.s., alla presenza del Presidente Nazionale Mario Barbuto, ha avuto luogo l’Assemblea Regionale dei Quadri Dirigenti;
21. il 25 ottobre u.s. la dipendente del Consiglio Regionale UICI Simona Pioggia ha partecipato all’incontro fra i partner del progetto “Budget di Salute” svoltosi presso l’ANFFAS di Cinisello Balsamo;
22. il 25 ed il 31 ottobre uu.ss. il Segretario Regionale e la consulente Miriam Bassani hanno partecipato ad un incontro con la Referente di Regione Lombardia per il servizio SpazioDisabilità dott.ssa Cinzia Tripi per analizzare la rendicontazione del relativo progetto;
23. il 30 ottobre u.s. si è riunito l’Ufficio di Presidenza Regionale dell’UICI;
24. il 3 novembre u.s. si è riunita la Commissione Regionale Sport, Tempo Libero e Turismo Sociale;
25. il 6 novembre u.s., presso la Sede del Consiglio Regionale UICI, ha avuto luogo un incontro con gli operatori delle Antenne Territoriali del servizio SpazioDisabilità;
26. il 9 novembre u.s., presso l’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti), ha avuto luogo un incontro con il dott. Marco Cormio di SEA Aeroporti per un confronto sull’accessibilità dei servizi aeroportuali di Linate. All’incontro ha rappresentato il Consiglio Regionale UICI della Lombardia il Consigliere Lisi;
27. nei mesi di settembre, ottobre e novembre a Brescia e a Milano si sono tenute le lezioni del corso di aggiornamento e formazione per i dipendenti delle cooperative La Rondine e Nuovo Impegno di Brescia;
28. il 13 novembre u.s., su sollecitazione del Presidente della Sezione Territoriale di Monza Brianza, ha avuto luogo un incontro con la locale Sezione UICI e l’Istituto dei Ciechi di Milano per approfondire vari aspetti inerenti i servizi di supporto all’inclusione scolastica rivolti agli studenti con disabilità visiva;
29. il 19 novembre u.s., il Segretario Regionale ha partecipato al Tavolo di lavoro del servizio SpazioDisabilità di Regione Lombardia unitamente alla Referente di Regione Lombardia dott.ssa Cinzia Tripi;
30. il 22 novembre u.s. la Presidenza Regionale ha partecipato al convegno “Disability and Diversity” Management” svoltosi presso l’Auditorium INAIL di Roma;
31. il 23 novembre u.s.:
a) a Roma, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è riunito il Consiglio Nazionale dell’UICI. Alla riunione ha partecipato il Sottosegretario per la Famiglia e le Disabilità Vincenzo Zoccano;
b) il Vicepresidente Regionale UICI Flaccadori ha partecipato all’incontro riguardante il Fondo Nazionale Assistenza svoltosi presso Regione Lombardia;
32. il 26 novembre u.s. la consulente arch. Michela Vassena ha partecipato al Tavolo di Lavoro ristretto convocato presso la Camera di Commercio di Milano nell’ambito del progetto “Milano per Tutti”;
33. il 27 novembre u.s., presso il Consiglio Regionale UICI, ha avuto luogo una riunione con i responsabili sezionali per il Servizio Civile;
34. il 29 novembre u.s.:
a) si è riunito in audioconferenza il Consiglio di Amministrazione dell’IRIFOR della Lombardia che, oltre ad approvare la Relazione Programmatica ed il Bilancio Preventivo per l’anno 2019, ha nominato il nuovo Collegio dei Sindaci ed ha approvato le convenzioni con il Consiglio Regionale UICI della Lombardia, con l’associazione “Nati per Vivere” e la Sezione UICI di Brescia;
b) la Presidenza Regionale ha partecipato ad un incontro con il Direttore dell’Istituto dei Ciechi di Milano e la famiglia di una bimba con disabilità visiva, al fine di discutere circa le possibili soluzioni ad alcune criticità riscontrate nel servizio di consulenza tiflologica;
35. il 13 novembre u.s., in rappresentanza del Consiglio Regionale UICI, il Consigliere Lisi ha partecipato alla riunione del Comitato Regionale per la Gestione del Fondo previsto dalla Legge Regionale 13/2003;
36. nel pomeriggio del 1° dicembre, su sollecitazione di alcune di esse, avrà luogo un incontro con le famiglie degli alunni con disabilità visiva per un confronto sull’applicazione delle linee-guida in materia di servizi di supporto all’inclusione scolastica;
37. il 13 novembre u.s., così come previsto dal bando predisposto dal Comune di Milano, la Presidente della Commissione Comunale Affari Sociali ha formalizzato la candidatura del Presidente Stilla a rappresentante del Comune di Milano presso la costituenda Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano. La comunicazione risponde all’invito di diversi Consiglieri Regionali rivolto al Presidente in occasione della riunione straordinaria del Consiglio Regionale UICI svoltasi il 5 novembre u.s..
Terminate le comunicazioni della Presidenza Regionale, ha preso la parola la Componente la Direzione Nazionale Katia Caravello la quale, aggiornando il Consiglio circa l’attività associativa svolta a livello centrale, tra l’altro ha riferito quanto segue:
1. anche l’UICI ha ufficialmente sottoscritto il “MANIFESTO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE CON DISABILITÀ”;
2. il 23 novembre u.s., in occasione della riunione del Consiglio Nazionale, è stato intitolato alla memoria di Enzo Tioli il salone riunioni della Sede Centrale;
3. si terrà il 3 dicembre p.v. a Roma presso l’Auditorium della Conciliazione il Premio Braille, che quest’anno vedrà premiati lo scrittore Andrea Camilleri, la Banca d’Italia e una volontaria del Servizio Civile in rappresentanza di tutta la categoria;
4. l’11 dicembre p.v. la Direzione Nazionale sarà ricevuta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella;
5. dal 10 ottobre u.s. è operativo il servizio telefonico “PRONTOSCUOLA”, predisposto per fornire risposte ai quesiti di famiglie ed operatori circa le varie problematiche connesse all’inclusione scolastica.
Terminate le comunicazioni, per l’anno 2019 il Consiglio ha deciso di riproporre le seguenti iniziative a sostegno delle attività riabilitative:
• Lotteria di Primavera;
• campagna per la devoluzione del 5 per mille sulle dichiarazioni dei redditi;
• raccolta di contributi collegata alla 8° Giornata Regionale per la Prevenzione della Cecità e la Riabilitazione Visiva;
• prosecuzione della convenzione in essere con l’Azienda Recuperi Lombarda per il posizionamento di contenitori per la raccolta di materiale di recupero;
Procedendo alla trattazione del punto 5 dell’ordine del giorno, la Presidenza ha fatto un punto della situazione circa l’imminente Giornata Regionale per la Prevenzione della Cecità e la Riabilitazione Visiva. Pur confermando la piena validità della suddetta iniziativa quale strumento di autofinanziamento, si rileva che a seguito di un certo calo relativo agli ordinativi degli astucci di cioccolato distribuiti, sarà necessaria una riflessione per valutare le modalità di un suo potenziamento.
Per quanto concerne il servizio “SpazioDisabilità”, invece, il Consiglio ha preso atto che è in fase di svolgimento l’iter formativo rivolto agli operatori e sono state altresì attivate le “Antenne Territoriali”.
In seguito, preso atto della disdetta della relativa convenzione da parte dell’attuale gestore del Centro Regionale Tiflotecnico con decorrenza 1° gennaio 2019, dopo un breve scambio di opinioni a maggioranza è stato dato mandato alla Presidenza Regionale affinchè predisponga un avviso pubblico rivolto alle aziende specializzate nella distribuzione di ausili per persone con disabilità visiva a manifestare un eventuale interesse per gestire il suddetto servizio, recependo così la proposta avanzata dall’Ufficio di Presidenza nella sua ultima riunione.
Giunti all’esame del punto 8 dell’ordine del giorno, il Consiglio ha approvato la proposta formulata dalla Commissione Regionale Sport, Tempo Libero e Turismo Sociale, finalizzata alla partecipazione dell’UICI della Lombardia con una propria delegazione alla Stramilano che si svolgerà il 24 marzo 2019.
Proseguendo i lavori è stato dato mandato alla Presidenza Regionale, allorquando Regione Lombardia liquiderà i relativi importi, a procedere all’adozione della delibera per corrispondere alle Sezioni territoriali il contributo previsto dalla Legge Regionale 1/2008, capo VII.
Uditi i riferimenti della Presidenza Regionale, il Consiglio si è poi espresso all’unanimità a favore della candidatura del Consigliere Masto alla carica di componente della Commissione Centrale di Beneficenza della Fondazione CARIPLO.
Sempre uditi i riferimenti della Presidenza e rilevate le ripercussioni che ciò comporterà sul budget per l’anno 2019, il Consiglio ha preso atto della revoca da parte del Consiglio Nazionale, nella sua ultima seduta del 23 novembre u.s., della delibera n. 5 adottata il 28 aprile u.s., che stabiliva l’aumento ad euro 72.00 della quota sociale.
Giunti all’esame del punto 13 dell’ordine del giorno, il Consiglio ha adottato le seguenti delibere di carattere amministrativo:
1. viene autorizzato il rinnovo di 13 caselle di posta elettronica certificata, per un costo pari ad euro 63.44;
2. viene autorizzato il rinnovo dell’host del sito web del Consiglio Regionale UICI, autorizzando la relativa spesa pari ad euro 153,72;
3. viene stanziato un budget pari ad euro 2000.00 a copertura delle spese relative a strenne natalizie e brindisi augurale;
4. viene accolta la richiesta della Sezione di Milano, circa la proroga fino al 28 febbraio 2019 del contratto in essere con l’addetta contabile a suo tempo individuata dal Consiglio Regionale al fine di supportare la Sezione.
Sono state altresì adottate le seguenti delibere di carattere organizzativo:
• viene fissato per il 17 dicembre p.v. l’annuale incontro formativo rivolto ai dipendenti delle Sezioni Territoriali, avente ad oggetto i seguenti argomenti: punto della situazione riguardante la gestione contabile; informativa riguardante le linee-guida relative ai servizi di supporto all’inclusione scolastica; punto della situazione sugli adempimenti a seguito della nuova normativa concernente la gestione dei dati personali.
Non essendovi altri argomenti da trattare, alle ore 12.25 il Presidente Stilla ha dichiarato chiusa la seduta.

La giornata della promozione dello sport, di Milvio Caputo

Il giorno 15 del mese di dicembre 2018, presso l’Istituto Rittmayer di Trieste, organizzata dal Consiglio Regionale UICI del Friuli V.G. in collaborazione con la FISPIC, è stata realizzata “la giornata della promozione dello sport”. Oltre al Coordinatore Nazionale della Commissione dello Sport, Tempo libero e Turismo sociale e… padrone di casa Hubert Perfler, erano presenti il Vice Presidente della FISPIC, Giuseppe Vitale ed i referenti regionali e provinciali alle attività sportive del Friuli, tranne i rappresentanti di Pordenone (impegnati nel contempo a delle manifestazioni sportive). In apertura di seduta, Perfler, dopo aver ringraziato i presenti per essere intervenuti, illustra brevemente i contenuti e le motivazioni che hanno spinto la Presidenza Nazionale ad organizzare incontri di questa tipologia, finalizzati a stimolare e promuovere l’attività sportiva. È fondamentale, ha sottolineato, creare in ogni struttura territoriale degli INFO-POINT e, attraverso le schede anagrafiche, elaborate dalla Commissione STLTS, che verranno ritirate complete in ogni loro parte al termine di ogni riunione, conoscere l’esatto numero dei soci dell’Unione che praticano attività sportiva, agonistica e non. Il tutto anche per fornire dati certi agli Enti che talvolta ne fanno richiesta. Al termine dell’apprezzato intervento, Perfler passa la parola al Vice Presidente FISPIC, Giuseppe Vitale, che oltre a porgere i saluti del Presidente FISPIC, Sandro Di Girolamo, impossibilitato ad intervenire, ha ringraziato gli organizzatori per l’ottima accoglienza riservatagli. In apertura del suo intervento, sottolinea l’importanza del protocollo d’intesa sottoscritto tra l’UICI e la FISPIC, che ha permesso di riempire un vuoto, non solo istituzionale, ma anche morale, tra le due più importanti e rappresentative istituzioni dei non vedenti, evidenziando come tale iniziativa rappresenti un punto di partenza e non di arrivo. Dopo aver esposto le varie discipline sportive, Vitale ha sottolineato che le persone non vedenti non sono disabili funzionali, ma solo delle persone talvolta inespresse, sia da un punto di vista antropologico che antagonistico. Esempio pratico è quello delle ultime Paralimpiadi svoltesi in Brasile, dove atleti non vedenti hanno registrato tempi inferiori ai colleghi vedenti. Successivamente, oltre ad esporre la relazione tra lo Sport e l’educazione al movimento, ha evidenziato come la pratica sportiva educa anche sotto il profilo psico-socio-relazionale; chi pratica attività sportiva non allena solo i muscoli, ma si confronta ed interagisce per superare situazioni bloccanti, come l’abbandono, il rifiuto, la paura del confronto ecc. Al seguito dell’applaudito intervento di Vitale è intervenuto, telefonicamente, il Vice Presidente Nazionale UICI Stefano Tortini. Oltre a salutare i presenti, nel suo breve intervento ha evidenziato il notevole impegno che questa Presidenza Nazionale sta riservando al rilancio e all’incentivazione alla pratica dello Sport con lodevoli iniziative, come il Convegno sullo Sport, tenutosi a Roma a novembre 2017, i finanziamenti mirati alla creazioni di nuovi gruppi sportivi, contributi per manifestazioni ludico-sportive, l’istituzione della “giornata della promozione allo sport”. Ha affermato inoltre, che proporrà alla Presidenza Nazionale di incrementare il fondo attinente le attività sportive. Dopo l’intervento dei referenti territoriali, che hanno illustrato le attività sportive praticate nelle loro realtà, sono state ritirate le schede anagrafiche, da cui si evince che nella regione sono 61 le persone che praticano attività ludico sportive, di cui 34 donne e 27 uomini.