Lazio – Pacchetti vacanza

La Struttura regionale U.I.C.I. del Lazio, nel mese di Settembre 2020, ha presentato domanda ad un interessante bando dell’Ente Regione Lazio, Assessorato Politiche Sociali, concernente Pacchetti Vacanze rivolti a persone con disabilità. L’iniziativa si sarebbe dovuta svolgere entro la fine dell’anno, ma per le note problematiche pandemiche, le attività sono state rinviate. Finalmente, dal 20 al 26 Giugno 2021, 24 nostri soci che avevano presentato domanda hanno potuto usufruire dell’iniziativa che si è svolta in località Anzio presso il Grand Hotel dei Cesari.  

Insieme agli operatori, il gruppo ha svolto una serie di attività legate alle vacanze, alle attività ludiche e nel contempo agli obiettivi previsti nel progetto, in particolare le attività programmate per il soggiorno sono state mirate soprattutto al benessere fisico e mentale e alla socializzazione.  

Ogni operatore si è occupato di far prendere consapevolezza al proprio assistito degli spazi e dei luoghi in cui si svolgeva il soggiorno, al fine di stimolare la massima autonomia possibile; 

Gli utenti hanno potuto praticare ginnastica dolce, attività di acquaticità presso la piscina dell’hotel o la spiaggia, passeggiate nei dintorni, nonché attività di socializzazione come serate danzanti e karaoke. 

Ci auguriamo di poter riproporre questa iniziativa per l’estate 2022, grazie al nuovo Bando di pacchetti vacanze finanziati dalla Regione Lazio.

Pubblicato il 20/09/2021.

Irifor – In Sicilia due corsi per centralinisti

Uno è già partito a Catania e l’altro prenderà il via a Palermo prima della fine del mese. Il presidente del Consiglio regionale dell’Uici Minincleri, “vi parteciperanno in tutto ventiquattro giovani non vedenti o ipovedenti” 

Al via due Corsi di formazione professionale per centralinisti non vedenti o ipovedenti organizzati dall’Irifor Sicilia a seguito dell’Avviso 30 della Regione siciliana.

Il primo corso è cominciato proprio in questi giorni nella sede di Catania. È aperto a dodici partecipanti e altrettanti saranno coloro i quali seguiranno il corso di Palermo che prenderà il via a fine mese.

“Erano anni – ha sottolineato Gaetano Renzo Minincleri, presidente dell’Irifor e del Consiglio regionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti –, che non si tenevano corsi del genere e gli ultimi risalgono a sei-sette anni fa, quando il Movimento apostolico ciechi li organizzava a Siracusa”.

“Sono davvero contenta – ha detto Angela Dispinzieri, una degli insegnanti, che lavora a stretto contatto con la tutor, Jennifer Canfailla – che questo corso sia finalmente partito dopo così tanto tempo. E sono felice anche di far parte di questo progetto. Da insegnante di braille  spero di arricchire questi ragazzi facendo apprendere loro quanto più possibile”.

“Daremo l’occasione – ha sottolineato Minincleri – a ventiquattro dei nostri giovani non vedenti e ipovedenti siciliani di poter lavorare nei centralini della Regione e in generale dell’Amministrazione pubblica. Ma anche in aziende private. E questa è una grande soddisfazione”.

“Ho deciso di frequentare questo corso – ha detto Benedetta Spampinato – perché rappresenta un’occasione per mettersi in gioco e costruirsi una professione. Perché purtroppo noi non vedenti, per quanto diplomati o laureati, non possiamo svolgere tutti i lavori. E il corso è interessante anche perché approfondisce aspetti pratici: ci si addentra per esempio nel discorso informatico della gestione di un centralino telefonico”.

“Considero questo corso – ha aggiunto Rosa Di Caro – molto importante per le persone non vedenti e ipovedenti perché consente un inserimento nel mondo del lavoro. Nonostante i nostri limiti, con un’adeguata formazione possiamo fare tutto. Quello del lavoro è un traguardo che tutti vorremmo raggiungere e ce la faremo grazie alla competenza di insegnanti e tutor, che hanno tutti una elevata sensibilità”.

Foto scattata ai corsisti durante un momento della lezione

Pubblicato il 20/09/2021.

Calabria – Festival del Sociale

Autore: Pietro Testa

Mercoledì scorso ho avuto l’onore e il piacere di presenziare, in rappresentanza dell’UICI e della IAPB della Calabria, al Festival del Sociale.

L’evento, tenutosi nella splendida cornice di Cassano allo Ionio, ha visto unite in un cordone unico e solidale tutte le più importanti associazioni di rappresentanza del sociale e delle disabilità calabresi. È stata un’emozione indescrivibile quella di partecipare ad un evento che attraverso lo spettacolo, l’arte e l’intrattenimento puro e genuino, ogni anno manda messaggi importanti sul nostro territorio. Messaggi di speranza.

È stata un’occasione fondamentale per consolidare quel dialogo che oramai da molti anni stiamo intraprendendo con le più importanti autorità istituzionali del territorio. Erano presenti infatti gli assessori Gianluca Gallo e Sergio De Caprio, persone che, al di là del volto istituzionale, stanno dimostrando grande sensibilità verso tutti quei temi che poniamo ogni giorno all’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica. Ma ho avuto anche modo di apprezzare la vicinanza dell’onorevole Silvia Vono, in prima fila nel dialogo sulle pari opportunità, tema anch’esso fondamentale nella tutela dei diritti delle persone con disabilità.

All’indomani del Covid è stato straordinario poter apprezzare tutto quell’entusiasmo che ci circondava. E anche in quella sede, il messaggio che ho inteso rivolgere è stato quello di sempre: camminiamo insieme.

Trasformiamo la sofferenza di questo lungo periodo in opportunità per un nuovo cambiamento, affinché il mondo del volontariato e dell’associazionismo di categoria diventi interlocutore privilegiato dell’Autorità politico-amministrativa.

Questo è l’invito che raccolgo qui, oggi. Raccogliamo l’eco di quel desiderio di solidarietà e unione che, fondamento dell’associazionismo che rappresento, ha attraversato le case e i balconi vestiti a tricolore durante il corso della pandemia e ci ha fatto sentire più sicuri e pieni di speranza. Speranza che è un’alternativa, una possibilità di migliorare le nostre vite e che possa ancora oggi, soprattutto oggi, esistere.

Siamo diversi per poter fare la differenza, ma per fare la differenza c’è bisogno che tutti, insieme, ci prendiamo cura della diversità.

Viva la Calabria! Viva l’Italia! 

Pietro Testa

Foto degli ospiti sul palco

Pubblicato il 08/09/2021

UICI incontra l’assessore delle politiche sociali della Regione Basilicata

Autore: Giovanni Cancelliere

Una rappresentanza dell’UICI di Basilicata composta dalla Presidente Regionale Maria Buoncristiano, il Presidente territoriale di Matera Giuseppe Lanzillo e uno dei Consiglieri UICI di Matera Giovanni Cancelliere, sono stati ascoltati dall’assessore della Salute e delle Politiche Sociali della Regione Basilicata Dr. Rocco Luigi Leone a riguardo del sistema integrato LETIsmart.

Il Presidente UICI di Matera ha presentato il sistema integrato bastone bianco e radiofari ideato da Marino Attini e sviluppato dall’azienda di microtecnologia SCEN; il sistema a radiofrequenza testato in 5 anni nella città di Trieste da comuni cittadini non vedenti e ipovedenti inizialmente era stato ideato per l’autonomia dei ciechi nell’uso dei mezzi di trasporto della città di Trieste, col tempo si è diffuso nei luoghi di interesse pubblico della città fino ad integrarsi con le categorie produttive commerciali ed artigianali.

Il sistema LETIsmart partito come sperimentazione locale è diventato un obbiettivo della Direzione Nazionale UICI: una “rete” di accessibilità e autonomia da diffondere sul territorio nazionale; il Presidente UICI di Matera ha effettuato una simulazione mostrando il sistema come funziona e come la sua semplicità aiuterebbe anche i cittadini ciechi e ipovedenti lucani nella mobilità con tutto quello che ne consegue sotto il profilo bio psicosociale: gli ultimi dati in tal senso ci dicono che la popolazione lucana con cecità è composta da circa 1800 unità e circa 3000 ipovedenti con vari gradi di difficoltà visiva.

L’assessore Dr. Rocco Luigi Leone si farà portavoce con l’assessore ai trasporti e mobilità della Regione Basilicata Dr.ssa Donatella Merra, strutturando una valutazione su alcuni punti di interesse regionale per sviluppare un progetto di fattibilità e di costi in sinergia con la Presidente Regionale UICI Maria Buoncristiano.

Foto di gruppo: da sinistra il Presidente Regionale UICI Maria Buoncristiano, il Presidente territoriale di Matera Giuseppe Lanzillo, uno dei Consiglieri UICI di Matera Giovanni Cancelliere e l’Assessore della Salute e delle Politiche Sociali della Regione Basilicata Dr. Rocco Luigi Leone

Pubblicato il 31/08/2021.

Asti – Un ultimo saluto a Serafino Ferraris

Il 21 agosto è scomparso il prof. Serafino Ferraris.

Serafino ha ricoperto presso l’Unione la carica di Consigliere e di Vice Presidente per lunghissimi anni.

Socio fondatore dell’UNIVOC, responsabile del Comitato istruzione del Consiglio sezionale di Asti e del Consiglio regionale piemontese, dirigente dell’IRIFOR ha organizzato corsi di formazione per insegnanti astigiani tendenti all’inclusione scolastica dei non vedenti.

Insegnante di latino e greco ha inoltre  diretto in qualità di preside sia il Liceo classico “Vittorio Alfieri” che il Liceo scientifico “Francesco Vercelli”.

I ciechi astigiani e piemontesi piangono la sua scomparsa e lo ricorderanno sempre per la sua opera.

Pubblicato il 27/08/2021.

Campagna “La prevenzione non va in vacanza 2021

Autore: Uici Basilicata

Al via la quarta edizione della campagna Nazionale curata dall’agenzia internazionale per la prevenzione alla cecità IAPB  Italia Onlus, “la prevenzione non va in vacanza”. Com’è ormai noto questa importante campagna si rinnova per ricordare quali sono le buone pratiche da adottare durante l’estate per proteggere la nostra vista. Numerosi gli eventi organizzati dai comitati territoriali IAPB in collaborazioni con le sezioni provinciali UICI di Potenza e Matera. Dal 7 all’ 11 agosto infatti il comitato IAPB e la sezione provinciale UICI di Matera parteciperà con un punto informativo alla rassegna annuale della Lucania Film Festival, presso il “CineParco Tilt” di Marconia di Pisticci. Per promuovere le buone pratiche legate al tema della prevenzione i primi 100 visitatori che si rivolgeranno allo stand riceveranno un ticket per una consumazione omaggio all’interno dell’evento.

            In particolare la sera del 9 agosto alle ore 20:00 sarà condotto un workshop sul tema della prevenzione a cura di un oculista. Sempre nell’arco della stessa serata dalle 20:15- 21:15 verranno proiettati dei corti all’interno della rassegna “Cinema Bendato” che saranno audio descritti e audio narrati dal vivo da Dino Paradiso, Fabio Pappacena, Roberta Laguardia e Manuel Santagata.

Scopo dell’iniziativa è promuovere la cultura dell’accessibilità dei prodotti audiovisivi anche per le persone con disabilità della vista.  In ciascuna serata della rassegna sarà proiettato, inoltre, uno spot di animazione cinematografica realizzato in collaborazione con il Lions Club Matera Host Sede.

            Per quanto riguarda gli eventi organizzati dal comitato IAPB e sezione provinciale UICI di Potenza,  il 4 settembre dalle ore 15:30 alle ore 19:30 si svolgerà presso L’Oasi Pantano di Pignola la “Pedalata della prevenzione”, in collaborazione con l’associazione Ciclostile e il circolo WWF Potenza – Aree Interne. L’evento è patrocinato dal comune di Pignola. Per l’occasione 11 risciò  e bici gireranno intorno all’area protetta divulgando le buone pratiche della prevenzione delle patologie della vista attraverso la diffusione di messaggi ben visibili, tramite  appositi cartelli. Possono partecipare tutti i cittadini interessati a fare una salutare pedalata all’aria aperta sia a bordò dei risciò che con bici proprie.     Sarà inoltre installato un punto divulgativo all’interno di un gazebo IAPB antistante l’Oasi dell’area protetta. Per chi non sia in possesso di un mezzo proprio, l’Oasi sarà raggiungibile anche attraverso un servizio navetta che partirà da piazza Zara a Potenza effettuando diverse corse.

            Nella data dell’11 settembre inoltre verrà organizzata la Caccia al tesoro “Prevenire è meglio che curare”  nel centro storico del Capoluogo. L’iniziativa si svolgerà dalle 9:30 alle 12:00 e coinvolgerà dai 3 ai 4  gruppi di persone che intraprenderanno ognuno un differente percorso. Gli indizi della caccia saranno reperiti presso ottici e farmacie. 

Campagna Nazionale “La prevenzione non va in vacanza 2021”

Autore: Maria Buoncristiano

Venerdì 6 agosto alle ore 10:30, presso la sezione UICI di Potenza in Corso Garibaldi 2, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione della campagna nazionale “La prevenzione non va in vacanza” curata dall’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità, IAPB Italia ONLUS.

Si tratta di un appuntamento, ormai divenuto consueto, per ricordare l’importanza della prevenzione delle patologie oculari a tutte le età, senza per questo rinunciare a piacevoli momenti di svago.

Numerosi gli eventi organizzati e promossi dal Consiglio Regionale UICI di Basilicata su entrambe le province di Potenza e Matera, nel rispetto delle norme anti covid. Durante la conferenza stampa sarà presentato il fitto programma di eventi. 

SINTESI DEI LAVORI DEL CONSIGLIO REGIONALE UICI LOMBARDO

Autore: MASSIMILIANO PENNA

Sabato 26 giugno il Consiglio Regionale Lombardo UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) si è riunito in seduta ordinaria in modalità videoconferenza tramite piattaforma Zoom.

La riunione ha avuto inizio alle ore 9.40 col saluto ai presenti del Presidente Flaccadori; all’appello risultavano assenti i Consiglieri Frasson, Ghisalberti, Inverardi, Livraghi, Mapelli e Tessandori.

Dopo avere approvato il verbale relativo alla riunione del 27 marzo u.s., il Consiglio ha ratificato le delibere adottate dalla Direzione Regionale in occasione delle riunioni svoltesi il 29 aprile, il 10 maggio e il 4 giugno uu.ss..

Giunti al punto 4 dell’ordine del giorno, la Presidenza Regionale ha riferito quanto segue:

1. l’11 giugno u.s. si è riunito il Tavolo del Terzo Settore istituito presso Regione Lombardia;

2. il 21 giugno u.s. si è riunito il nuovo Comitato di Coordinamento della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità) Lombardia. La Presidenza Regionale ha espresso profondo rammarico per la perdurante assenza di una strategia unitaria all’interno della Federazione la quale, a tutt’oggi, non ha ancora attivato le procedure per giungere ad una propria costituzione formale. Le considerazioni svolte dalla Presidenza sono state pienamente condivise dal Consigliere Delegato Stilla il quale, in un breve intervento, ha evidenziato il prevalere di un atteggiamento teso ad ostacolare un rilancio dell’importante funzione che la Federazione potrebbe svolgere, limitandone fortemente le azioni. Come la Presidenza Regionale, anche il Consigliere Delegato ha rimarcato l’importanza di una costituzione formale della Federazione, in quanto essa le darebbe una connotazione maggiormente funzionale alle azioni che è chiamata a condurre e sarebbe in grado di presentarsi con una base politica ben più solida di fronte agli interlocutori;

3. il 24 giugno u.s., presso Regione Lombardia, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del bando promosso da Regione Lombardia e Fondazione CARIPLO per sostenere l’attività ordinaria degli Enti operanti nell’ambito del Terzo Settore. Il predetto bando, in scadenza il 29 luglio p.v., intende sostenere lo svolgimento dell’attività ordinaria di alcuni soggetti, in modo da consentire loro la tenuta della capacità organizzativa in varia misura pregiudicata dall’emergenza sanitaria e la prosecuzione delle attività di interesse generale da essi svolte.

Il Consiglio ha altresì preso atto della seguente memoria scritta trasmessa dalla Presidenza Regionale alla Segreteria:

1. nei giorni 30-31 marzo e 1 aprile uu.ss. la Presidenza ha presieduto le selezioni per i progetti di servizio civile presso le Sezioni Territoriali di Mantova, Milano e Sondrio;

2. il 30 marzo u.s. il Vicepresidente Benzoni ha partecipato ad una riunione dei Presidenti Regionali convocata dalla Sede Centrale UICI. Sono stati affrontati i seguenti temi: finalità e gestione del Fondo di Solidarietà e organizzazione sul territorio;

3. l’8 aprile u.s. la Presidenza ha partecipato in rappresentanza dell’UICI Lombardia all’ assemblea del Forum della Solidarietà, che ha votato i documenti relativi all’attività ed il Rendiconto 2020;

4. il 14 aprile u.s.:

a) si è svolta una riunione del Tavolo del Terzo Settore di Regione Lombardia, nella quale sono stati trattati i seguenti temi: istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) e linee guida piani di zona 2020-2023;

b) il Consigliere Delegato Stilla ha partecipato ad un incontro presso Regione Lombardia, nel quale è stato affrontato il tema relativo al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 dicembre 2020 concernente “Ulteriori risorse assegnate al Fondo per la Non Autosufficienza 2020 esercizio 2021 in conseguenza alla emergenza epidemiologica da Covid 19”;

5. il 26 aprile u.s. il Consigliere Delegato Stilla ha partecipato ad una riunione svoltasi presso Regione Lombardia inerente il “Dopo di noi”. Nello specifico, durante la predetta riunione è stato trattato il tema relativo al nuovo Piano regionale DOPO DI NOI L. 112/2016 (risorse annualità 2020) e la valutazione dei risultati dell’applicazione della Delibera della Giunta Regionale XI/3404/2020;

6. il 12 maggio u.s. il Ministro per le Disabilità Erika Stefani ha visitato la sede del Servizio di Intervento Precoce presso la Sezione UICI diBrescia e successivamente, unitamente al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e all’Assessore Regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità Alessandra Locatelli, ha partecipato ad un incontro on line con i rappresentanti della FAND Lombardia. Il giorno successivo, il Ministro Stefani e l’Assessore Locatelli hanno inoltre visitato la Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano e la locale Sezione UICI. Nella stessa giornata si è svolto un incontro in videoconferenza, al quale ha preso parte anche il Presidente Nazionale UICI Mario Barbuto;

7. il 20 maggio u.s. si è riunita la Cabina di Regia del progetto “Disabilità visiva ed emergenza Covid-19: tra nuove difficoltà e nuove opportunità”;

8. il 21 maggio u.s. si è svolta una riunione della Cabina di Regia del progetto “Disabilità e Violenza”;

9. prosegue il confronto con l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) ONLUS Sezione Italiana riguardante le problematiche connesse all’Unità Mobile Oftalmica gestita dal Consiglio Regionale Lombardo UICI;

10. il 27 maggio u.s. si è riunito il Gruppo di monitoraggio delle attività legate al “Dopo di Noi”, al fine di discutere in merito alla gestione del Fondo annualità 2020 e agli indirizzi di programmazione per l’attuazione degli interventi e dei servizi di cui all’art. 3 del Decreto Ministeriale 23 novembre 2016;

11. il 29 maggio u.s. si è svolta l’Assemblea dei Soci della Fondazione Casa del Cieco di Civate (Lecco), che ha eletto 5 componenti del Consiglio di Amministrazione, tra cui Franco Lisi (UICI Milano), Maria Grazia Seva e Donatella Falaguerra (UICI Lecco). Completano il Consiglio di Amministrazione il rappresentante del Consiglio Regionale UICI Paola Vassena e il rappresentante dell’Arcivescovo di Milano;

12. il 31 maggio u.s. il Segretario Regionale Aroldi ha partecipato ad un incontro formativo svoltosi presso il Centro Servizi per il Volontariato;

13. il 3 giugno u.s., all’interno del roseto della Villa Reale di Monza, è stato inaugurato un percorso naturalistico accessibile alle persone ipo e non vedenti.

Successivamente, in qualità di Consigliere Nazionale, è intervenuto nuovamente il Consigliere Delegato Stilla, il quale ha riferito quanto segue:

1. il Presidente Nazionale UICI Mario Barbuto fa parte del Consiglio Direttivo del Forum del Terzo Settore. Per l’Unione ciò rappresenta un elemento di notevole rilevanza, in quanto le permette di essere presente in maniera attiva nei diversi processi decisionali di interesse per la categoria;

2. per quanto concerne il delicato tema del “Dopo di noi”, si è convenuto con la Presidenza Nazionale di svolgere le varie attività presso la Sede del Consiglio Regionale Lombardo UICI.

Procedendo all’esame del punto 5 dell’ordine del giorno, uditi i riferimenti della Presidenza Regionale e del Segretario Regionale, il Consiglio ha preso atto che, come reso noto dalla Sede Centrale UICI con il comunicato n. 52/2021, il 1° giugno u.s., con la sua iscrizione nel Registro delle persone giuridiche, la Prefettura di Roma ha perfezionato l’approvazione dello Statuto Sociale nel testo formulato dal 24° Congresso. La presidenza ha altresì riferito che si sta procedendo alle opportune verifiche in merito ad eventuali adempimenti burocratici in capo al Consiglio Regionale Lombardo UICI e alle Sezioni Territoriali lombarde.

Successivamente, uditi i riferimenti della Presidenza e dopo un breve scambio di informazioni, considerata la necessità di dotarsi di materiale espositivo che sia più facilmente trasportabile e e maggiormente resistente, il Consiglio ha approvato la proposta della Presidenza stessa inerente la stampa di 25 pannelli avvolgibili da utilizzare per la mostra fotografica “Io ti vedo così” volta a sensibilizzare la collettività circa i problemi delle persone ipovedenti con l’esposizione di fotografie che riproducono le condizioni visive di queste ultime. A tal fine viene autorizzata la spesa pari ad € 1830,00 IVA inclusa con un contributo pari ad € 100.00 a carico di ciascuna Sezione Territoriale, con l’impegno di utilizzare il suddetto materiale per l’organizzazione di almeno un evento all’anno nei rispettivi territori di competenza.

Giunti all’esame del punto 7, relativamente alla Giornata Regionale per la Prevenzione della Cecità e la Riabilitazione Visiva in programma l’8 dicembre p.v., il Consiglio ha dato mandato alla Presidenza di individuare, di concerto con la ditta ICAM, il prodotto più idoneo da distribuire tenendo conto che verranno utilizzati i cofanetti realizzati in occasione del centenario dell’Unione e rimasti in giacenza a causa dell’annullamento delle diverse iniziative per via dell’emergenza sanitaria.

Per quanto concerne le attività progettuali in atto, il Consiglio ha adottato le seguenti delibere:

– Progetto “Disabilità e violenza”

a. viene ratificata l’istituzione del registro dei volontari operanti nell’ambito del progetto;

b. viene ratificata la spesa pari ad € 842.50 per le coperture assicurative a favore dei volontari di cui al punto precedente;

c. viene ratificata la spesa pari ad € 1830,24 per il pagamento di 18 canoni relativi al centralino virtuale attivato per erogare il servizio “Voce amica” realizzato nell’ambito del progetto medesimo.

Il suddetto progetto, presentato in seguito al bando di Regione Lombardia per il sostegno alle attività di organizzazioni di volontariato e di associazioni di promozione sociale per l’anno 2019, vede il Consiglio Regionale Lombardo UICI coinvolto quale capofila e come partner l’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) di Milano, l’Associazione SVS Donna Aiuta Donna ONLUS operativa presso il Centro antiviolenza della clinica Mangiagalli di Milano e il Forum della Solidarietà della Lombardia. Destinatari degli interventi saranno soggetti con disabilità (in particolare con disabilità sensoriale) ed eventuali disabilità aggiuntive vittime di violenza, per le quali il predetto progetto si propone di creare una sinergia fra le associazioni di persone con disabilità e i centri antiviolenza operanti sul territorio, attivare canali di comunicazione e di confronto con i soggetti che prendono in carico i casi di persone con disabilità vittime di violenza, formare gli operatori e i volontari delle associazioni che si occupano della salute e del benessere delle persone con disabilità, nonché di offrire alle persone con disabilità vittime di violenza la possibilità di essere accolte, supportate e ascoltate da personale competente.

– “Disabilità visiva ed emergenza Covid-19: tra nuove difficoltà e nuove opportunità”

• viene autorizzata la spesa pari ad € 2000,00 IVA esclusa a carico del progetto medesimo per l’implementazione del sito web del Consiglio Regionale Lombardo UICI, al fine di dotarlo di una bacheca virtuale ad uso delle Sezioni Territoriali, le quali potranno inserire in maniera diretta eventi da esse organizzati così da renderli maggiormente visibili a livello regionale.

– Progetto “Lavoro in vista”

• viene preso atto che è stata corrisposta da parte della Fondazione CARIPLO la metà della somma prevista in fase di approvazione del progetto.

– Progetto “Disabili Visivi in Musica”

• viene approvato il progetto elaborato dalla Direzione Regionale come deliberato dal Consiglio nella seduta del 26 settembre 2021 e viene dato altresì mandato alla Presidenza Regionale di proseguire il dialogo con Regione Lombardia per ottenere l’eventuale patrocinio dell’evento. Il progetto, che vede il Consiglio Regionale Lombardo UICI coinvolto su proposta di una piccola casa discografica, si rivolge a persone con disabilità visiva appassionate di musica e sarà incentrato su un concorso musicale organizzato avvalendosi di appositi canali Youtube.

Il Consiglio ha poi adottato le seguenti delibere di carattere amministrativo:

• viene autorizzata la spesa pari ad € 2500,00 per la stipulazione del contratto assicurativo relativo al pullmino acquistato dal Consiglio Regionale Lombardo UICI e concesso in uso all’IRIFOR (Istituto per la ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) Lombardia a seguito di apposita convenzione, come deliberato dalla Direzione Regionale il 4 giugno u.s..

Sono state altresì adottate le seguenti delibere di carattere organizzativo:

• vista la richiesta pervenuta alle Associazioni appartenenti alla FAND Lombardia  dall’Assessore Regionale allo Sviluppo Città Metropolitana, Giovani e Comunicazione Stefano Bolognini di organizzare un momento di confronto con i giovani di età compresa fra i 15 e i 34 anni in vista di una Legge quadro Regionale che disciplini le attività ad essi rivolte, viene stabilito di procedere alla costituzione di un gruppo che in tale occasione rappresenti l’UICI Lombardia.

Dopo la trattazione di argomenti vari, alle ore 12.30 il Presidente Flaccadori ha dichiarato chiusa la seduta.

Toscana – “Sotto gamba game”

Dal 17 al 19 settembre la struttura Wellness Resort Riva degli Etruschi a San Vincenzo (Livorno) ospita la manifestazione “Sotto gamba game”.

Nata dalla collaborazione tra l’Associazione TOSCANA DISABILI SPORT ONLUS – Livorno e il Consiglio Regionale UICI Toscana, la manifestazione è un’esperienza di confronto, integrazione e superamento delle barriere attraverso lo sport e il divertimento. Il tutto svolto all’interno di un contesto di relax e convivialità che solo un Resort può offrire.

“Sotto gamba game” è una manifestazione che offre e unisce teoria e pratica: nel primo giorno, infatti, sono programmate diverse tavole rotonde sui temi degli ausili, delle nuove tecnologie e del turismo accessibile, mentre nelle altre giornate il programma permette ai partecipanti di praticare gli sport sotto la guida di istruttori specializzati, nonché di conoscere e provare i più innovativi ausili utili per la vita quotidiana.

Partecipare è semplice: basta presentarsi presso il Wellness Resort Riva degli Etruschi nei giorni della manifestazione o soggiornarvi. Il costo del soggiorno è di € 40,00 a persona a notte, e comprende il trattamento in B&B, la cena del sabato (offerta dall’organizzazione) e la T-shirt dell’evento.

Per prenotare il soggiorno è sufficiente contattare uno delle strutture convenzionate (elencati di seguito) e compilare successivamente il modulo di iscrizione all’evento al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfJ5WFH_8jS7fiOZPhYb9pm_6Q8TA58gyVZ6nakbOO6_qbDyg/viewform

Strutture convenzionate:

  1. Riva degli Etruschi: SOLO camere triple o quadruple. Prenotazione al numero 0565/7199
  2. Garden Toscana Resort: prenotazione tramite mail a mice2@gardentoscanaresort.com
  3. RESIDENCE SANTA COSTANZA: prenotazione al numero 0565/851292
  4. Poggio all’agnello: prenotazione al numero 0565/29618 con codice  “15686”

Nei giorni della manifestazione, tali strutture riserveranno ai partecipanti il prezzo speciale di €40 a notte a persona in trattamento B&B in camera doppia, tripla o quadrupla; per camere uso singolo, trattamenti diversi (mezza pensione o pensione completa) ed eventuali prolungamenti del soggiorno, contattare direttamente la struttura desiderata.

Per camere accessibili, è indispensabile invece contattare Alessandro Ferretti (cell. 347/7040455 o solo whatsapp al 347/3623371).

Prova degli ausili:

Per la prova degli ausili visivi non è necessaria la prenotazione. Per gli ausili per la mobilità è invece indispensabile compilare il modulo al seguente link:

https://www.ottobock.it/news/news-detail-page_93696.html

Tutte le informazioni sono rintracciabili al sito:

https://sites.google.com/view/sottogambagame/home

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare il componente della direzione regionale Toscana Fabio Andrei (cell. 3355602200) e/o la Presidente della Sezione Territoriale di Lucca Silvia Chelazzi (cell. 3397173251).

Veneto – Relazione conclusiva soggiorno termale 2021

Autore: Graziella Zuccarato

Veneto – Levico Terme (TN),  20 giugno – 4 luglio 2021

Ancora una volta, nel rispetto di una tradizione ormai consolidata, la nostra meta per l’appuntamento annuale del soggiorno climatico è stata Levico Terme, in provincia di Trento. Questo luogo, infatti, con le sue terme facilmente raggiungibili dall’albergo, il lago che si presta a piacevoli passeggiate e soste panoramiche, la cittadina che offre sempre nuove occasioni d’intrattenimento l’albergo situato in una piana verdeggiante, il grande prato che lo circonda,, la piscina dotata di idromassaggio per fare bagni o prendere il sole, gli alberi e i gazebo che fanno ombra a chi vuole stare al fresco, soddisfano le esigenze di tutti.

Anche per i più giovani, Levico offre la possibilità di fare lunghe passeggiate in montagna e attività sul lago.

Per queste peculiarità adatte a un pubblico di tutte le età, Levico continua ad essere molto apprezzato dai nostri soci  tanto che, ogni anno, chiedono caldamente di poter ritornare qui l’estate successiva.

La maggior parte dei partecipanti è arrivata a destinazione con il pullman messo a disposizione dal consiglio regionale veneto dell’UICI e durante il viaggio già si respirava un’aria di allegria. Solo alcune persone hanno preferito raggiungere il posto con mezzo proprio.

L’arrivo, come sempre verso l’ora del pranzo, ha rappresentato un’occasione importante per scambiare i primi calorosi saluti con gli “habituè” e far conoscenza con le nuove leve. Come tutti gli anni, infatti, abbiamo sempre nuovi iscritti che vengono accolti con la massima disponibilità e riescono quindi ad inserirsi subito in questa grande famiglia. Prima ancora di disfare le valigie, quindi, abbiamo inaugurato la vacanza con un buon pranzo dominicale in compagnia. Il gruppo era costituito da 32 persone tra i 48 e 84 anni.

Come sempre, molti dei partecipanti si sono iscritti alle serie di cure offerte dal complesso termale, cominciandole a fare già dal lunedì. Anche quest’anno siamo riusciti a far sistemare tutti gli appuntamenti nell’arco delle mattinate in modo da dare a tutti la possibilità di avere i pomeriggi liberi.

Causa restrizioni dovute alla pandemia, è stato possibile organizzare solo una gita: il 25 giugno siamo infatti andati a visitare Arte Sella, il famoso sito vicino a Borgo Valsugana dove gli artisti realizzano opere con elementi naturali, soprattutto legno, tutte accessibili all’esplorazione tattile.

Durante le serate gli ospiti sono stati intrattenuti con giochi di società (tombola, carte etc.) serate danzanti, anche con musica dal vivo, rigorosamente con mascherina che non ha però impedito di ballare o passare una piacevole serata ad ascoltare la musica.

Altre volte, dopo cena, abbiamo cantato accompagnati da un socio che suonava la chitarra e ci siamo divertiti raccontando barzellette e recitando scenette provocando l’ilarità di tutti gli astanti.

Il gruppo si è affiatato bene e i quindici giorni sono passati velocemente, non ci sono stati problemi e la convivenza è stata più che positiva, sia nel rafforzare le amicizie già esistenti e sia nel conoscere altre persone. E’ importante sottolineare che varie persone che non sono della stessa città o provincia ma si conoscono trovano in questo soggiorno la reale possibilità di mantenere questo legame.

In conclusione ci tengo a dire che la nostra permanenza all’hotel Dolomiti è stata veramente piacevole sia per la gentilezza e la disponibilità del personale, sia per gli ottimi pranzetti che preparava il cuoco. Non dimentichiamo Vigilio (l’albergatore) che ormai ci è amico e cerca sempre di accontentare i desideri degli ospiti.

Graziella Zuccarato

Pubblicato il 13/07/2021.