SlashRadio Web palinsesto della settimana dal 22 al 26 gennaio 2018

Anche nella settimana  dal 22 al 26 Gennaio  2018  inizieremo le nostre trasmissioni  alle 9.00 in punto,  con la rubrica Almanaccando , a seguire, il Meteo e subito dopo Spotlight, notizie in primo piano. Vi rammentiamo che Spotlight va in onda  dal lunedì al venerdì  dalle 9.30 alle 10.30
Nel corso del  programma  si è  soliti offrire  ai nostri ascoltatori una rassegna stampa ragionata di periodici e quotidiani, con approfondimenti di temi di stretta attualità e anche di settore, quali: sport, cultura, cinema, teatro, libri, politica estera, politica interna, cronaca e molto altro, resi possibili grazie alla partecipazione di giornalisti, opinionisti, personalità del mondo della politica, dello spettacolo e della cultura.
A tal proposito segnaliamo la puntata di Spotlight di lunedì 22 Gennaio: intorno alle ore 9.45 parleremo di calcio con Gianluca Piacentini, giornalista sportivo. Martedì 23 Gennaio alle ore 10.00 intervisteremo, invece,  per l’approfondimento libri ed editoria, la fondatrice e alcune delle partecipanti del blog Le Ombre dei Libri che ci racconteranno di un campionato di lettura davvero interessante. Per l’occasione interverrà anche Rossella Lazzari, curatrice del blog Il Simposio dei Lettori.

Nei pomeriggi di martedì 23,  mercoledì  24 e giovedì 25 Gennaio diffonderemo,  con inizio alle ore 15.00,  tre  nuove trasmissioni  di SlashBox, il nostro magico contenitore pomeridiano.  Vi  indichiamo   in particolare  questa settimana:

Martedì 23 gennaio
Alle 15.00 parleremo di bullismo. Lo faremo con la significativa  testimonianza della prof.ssa Maria Luisa  Iavarone madre  di  un ragazzo   aggredito da una baby gang  a Napoli,  ferito gravemente.
Alle ore 16.00  sarà la volta  di un’ ospite di grande spessore culturale: Ritanna Armeni, giornalista e scrittrice, Insieme  alla quale  commenteremo ed illustreremo  il suo libro Di questo amore non si deve sapere. La storia di Inessa e Lenin, Firenze, Ponte alle Grazie.

Cenni sul libro Donna attraente e appassionata, magnetica e vitale, pianista eccellente, poliglotta, rivoluzionaria, impegnata nella lotta per i diritti delle donne, sostenitrice del libero amore, madre di cinque figli e moglie di un ricchissimo industriale russo: è Inessa Armand, votata anima e corpo alla causa bolscevica. Anche se per molto tempo il regime sovietico ha fatto di tutto per tenerlo segreto, fu il grande amore di Lenin, oltre che la sua più fidata collaboratrice. Si conobbero a Parigi nel 1909, in un caffè dove si incontravano i rivoluzionari russi in esilio: il loro legame si nutriva dell’ardore politico, dell’ebbrezza di ideare e partecipare a un cambiamento storico epocale, ma anche di fascinazione, attrazione e tenerezza. Inessa è sepolta per volere di Lenin davanti alle mura del Cremlino vicino a John Reed, ma è stata cancellata dai libri di Storia. Il capo della Rivoluzione non poteva essere macchiato dalla meschinità di un adulterio borghese. Ritanna Armeni, che ha seguito le sue tracce nelle poche testimonianze e biografie esistenti e ha ripercorso i suoi passi in Europa, ci restituisce il ritratto fremente, dolce e indomabile di una donna che più che al passato sembra appartenere al nostro futuro: inquieta e non catalogabile, piena di contraddizioni eppure integra nelle sue passioni, capace di amare perché libera, rivoluzionaria nel privato e nel politico.

L’autrice Ritanna  Armeni fu in gioventù tra i simpatizzanti della formazione extraparlamentare Potere Operaio. Diventò giornalista professionista nel 1976. Attenta alle problematiche legate alle discriminazioni alle donne, fu caporedattrice di Noi donne, per poi collaborare alla nascita del quotidiano il manifesto. I suoi successivi incarichi giornalistici furono per conto de Il Mondo, vari telegiornali e radiogiornali Rai, Rassegna Sindacale e Rinascitaper poi approdare al quotidiano l’Unità, collaborazione che durò per otto anni, dal 1990 al 1998. Nello stesso anno divenne portavoce dell’allora segretario di Rifondazione Comunista e futuro Presidente dellaCamera dei deputati, Fausto Bertinotti.
Collabora con il Corriere della Sera Magazine e, in qualità di editorialista, con il quotidiano di Rifondazione Comunista, Liberazione. Fino alla primavera 2008 ha condotto, assieme a Giuliano Ferrara, Otto e mezzo, in onda su La 7. Attualmente collabora con Il Riformista e RED TV e la rivista Rocca

Mercoledì 24 Gennaio
Alle ore 15.30 sarà con noi il Prof. Rodolfo Cattani presidente della Commissione per le Relazioni con le istituzioni Ue dell’Unione Europea dei Ciechi e Componente del Comitato esecutivo del Forum Europeo della disabilità. Ci aggiornerà su Il Trattato di Marakesh approvato al Parlamento europeo volto a facilitare l’accesso alle pubblicazioni per le persone non vedenti, ipovedenti o con altre disabilita’ visive.

Segnaliamo alle ore 16.00 la rubrica  Scodinzolando, la trasmissione dedicata ai nostri amici a quattro zampe e organizzata dalla Commissione Nazionale  Cani Guida.  Durante l’angolo del veterinario avremo modo di ascoltare quali comportamenti tenere quando portiamo i nostri amici a quattro zampe in montagna, come dobbiamo comportarci per farli stare bene sulla neve. Torneremo, inoltre,  a  prestare  attenzione alle difficoltà di accesso del cane guida,  con riferimento  in particolare ai recenti eventi legati agli spostamenti  in taxi. Infine daremo spazio ad esperienze di vita di persone con disabilità visiva rispetto al delicato passaggio alla relazione con cani guida successivi al primo.

Giovedì 25 Gennaio:
Alle 15.00 sarà in studio Eugenio Saltarel, terzo Componente dell’Ufficio di presidenza Nazionale per informare gli ascoltatori relativamente agli argomenti dibattuti nella seduta della Direzione Nazionale del 25  mattina;

Alle 16.00 La professoressa Luigina Mortari sarà nostra gradita ospite per presentare il  suo ultimo  libro La Sapienza del cuore.

Il  libro : Emozioni, sentimenti e passioni forgiano la qualità della nostra esistenza, ma non sempre siamo consapevoli dei modi in cui si esprime la nostra vita affettiva. Tendiamo infatti a vivere in modo irriflessivo. Quale cura di sé consente di coltivare la parte affettiva a vantaggio della qualità dell’esistenza? E come è possibile alimentare gli affetti positivi, che generano sentimenti vitali, e ridimensionare quelli negativi, che mettono a rischio la relazione con se stessi e con gli altri? Rispondere a queste domande significa tracciare un orizzonte alla luce del quale valutare se e quanto le nostre convinzioni siano adeguate alla vita buona. Significa creare le fondamenta della migliore vita possibile. In questa prospettiva, sviluppare la capacità di autocomprensione affettiva rappresenta un obiettivo esistenziale imprescindibile

L’autrice:  Luigina Mortari è docente di Epistemologia della ricerca pedagogica all’Università di Verona.Oltre a numerosi articoli apparsi sia su riviste italiane che straniere, ha pubblicato: Abitare con saggezza la terra (Angeli 1994); Natura e… (a cura di) (Angeli 1999); Per una pedagogia ecologica (La Nuova Italia 2001); Aver cura della vita della mente (La Nuova Italia 2002); Apprendere dall’esperienza (Carocci 2003); Linee di epistemologia della ricerca pedagogica(Leu 2004).

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci e Chiara Maria Gargioli.

Campus Internazionale sulla Comunicazione e l’Informatica per giovani ciechi e ipovedenti – ICC 2018

Anche quest’anno l’Unione desidera partecipare al Campus Internazionale sulla Comunicazione e l’Informatica per giovani ciechi e ipovedenti – ICC
http://www.icc-camp.info/.
L’edizione 2018 si terrà a Zara (Croazia) dal 22 al 31 luglio 2018, e accoglierà numerose delegazioni provenienti da tanti Paesi europei e anche extraeuropei, tra le quali il nostro gruppo di giovani ciechi e ipovedenti italiani tra i 16 e i 20 anni con il loro coordinatore e un assistente vedente.  Possibili eccezioni ai limiti di età saranno valutate caso per caso.
In allegato, una comunicazione di dettaglio contenente ulteriori informazioni sul Campus.
Confido e auspico che sia data ampia diffusione a questo comunicato per raggiungere il maggior numero di persone interessate a partecipare.
Per proporre la propria candidatura a partecipare al campus,
Occorrerà  inviare:
• i propri dati personali (nome e cognome, data di nascita, visus, recapito email e telefonico)
• un testo in lingua inglese di almeno 200 parole con una propria presentazione, hobbies, preferenze, motivazioni, ecc…
Prego di scrivere al Coordinatore Nazionale per ICC 2018 Sara Kobal
sarakobal@alice.it
e in copia a Francesca Sbianchi, Coordinatrice dell’Ufficio Relazioni Internazionali
inter@uiciechi.it
al più presto e comunque preferibilmente entro l’8 aprile 2018.
 

Museo Statale Omero – 21 Gennaio: Inaugurazione MOSTRA TANDEM

TANDEM
Mostra/Premio degli artisti vincitori di Apulia Land Art Festival 2017 Francesco Romanelli e Sonia Andresano

Inaugurazione 21 gennaio 2018 alle ore 17 Fino al 18 febbraio Museo Tattile Statale Omero, Ancona Ingresso libero

Doppia-personale degli artisti Francesco Romanelli e Sonia Andresano, vincitori del premio “Apulia Land Art Festival 2017”, svoltosi presso le saline di Margherita di Savoia la scorsa estate, a cura di Giosuè Prezioso e Giuseppe Capparelli.

L?inaugurazione, oltre al Presidente Grassini, i Direttori di Apulia ed i curatori della mostra, vedrà la partecipazione dell’artista Felice Tagliaferri, scultore non vedente da sempre coinvolto nei progetti del Museo Omero e testimonial della mostra. A seguire visita guidata e aperitivo in collaborazione con l’azienda agricola “I Tre Monti” di Matelica.

Iniziativa all’interno del Grand Tour Cultura Marche 2017 #GTC2017

bit.ly/2mGZpFF

INFO
Ingresso libero dal martedì al sabato ore 16-19; domenica 10-13 e 16-19.
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona telefono 071 28 11 93 5 www.museoomero.it e-mail: info@museoomero.it #museoomero seguici su Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Youtube

 

Sommario rivista “Voce Nostra” n. 2 16-31 gennaio 2018

Sommario
Attualità (a cura di Flavio Vezzosi)
Siena trionfa immortale (di Antonio Russo)
Ipovisione tra aspettative e realtà (di Angela Pimpinella)
Un faro nella notte – Appendice II – Appendice III – Appendice IV – I Parte (di Sabina Santilli)
Medicina- Sogni d’oro a tutti. Anche agli anziani. Vietato rassegnarsi: i rimedi ci sono
In cucina- La melagrana

 

Sommario rivista “Il Progresso” n. 2 16-31 gennaio 2018

Sommario
Cultura- I miei 70 anni con la Costituzione (di Raniero La Valle)
Società- Cile, il difficile viaggio di Papa Francesco: nel Paese crollata la fiducia nella Chiesa. «Chiedo perdono per i casi di pedofilia» (di Adele Lapertosa)
Politica interna- Il tempo cupo prima delle urne (di Roberto Saviano)
Politica estera- Politica estera a caro prezzo (di Samia Medawar)
Scienza- Lo scienziato che sussurra alle piante (di Cristina Bellon)

 

Sì alle scale mobili per i cani guida, di Mario Barbuto

Autore: Mario Barbuto

Modificato il decreto del 1975 che consente ora il transito dei cani sulle scale e tappeti mobili

In relazione all’ignobile cartello di divieto di far transitare i cani guida sulle scale mobili di Lambioi (Belluno), mi preme sottolineare alcuni aspetti della questione con l’intento di ricondurla alla giusta dimensione, a partire dall’accogliere con favore la rimozione dello stesso e dunque l’eliminazione di tale inaccettabile discriminazione.
Ringrazio tutti coloro che si sono spesi affinché ciò diventasse realtà, attraverso un lungo percorso di confronto con le istituzioni, che a mio avviso non è ancora terminato ma che necessita di ulteriori approfondimenti affinché la nuova legge sia davvero adeguata per tutti coloro che ne sono coinvolti.
Il tavolo interministeriale – con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – è stato istituito con decreto dirigenziale 365 del 12 ottobre 2015, in seguito alla problematica posta da UICI riguardo l’accesso di persone non vedenti su scale mobili accompagnate da cani guida. E’ bene sapere che, come riportato dallo stesso decreto, scale e tappeti mobili non sono considerati mezzi di trasporto, bensì impianti di trasporto pubblico e pertanto sottoposti a specifiche norme di sicurezza, tra cui il divieto di farvi transitare animali.
Oggi, con la proposta di modifica al decreto ratificata in Gazzetta Ufficiale il 5 gennaio 2018, è consentito l’uso al transito su scale o tappeti mobili ai cani guida dichiarati idonei da strutture o scuole specifiche riconosciute dall’UICI,  ricordando, inoltre, che il cane guida che accompagna la persona non vedente deve essere obbligatoriamente assicurato contro i danni a terzi. Pur rallegrandomi per questo importante traguardo raggiunto, questa legge è certamente migliorabile poiché di fatto esclude una parte di persone che, per ragioni diverse, auto addestrano il proprio cane o si affidano ad addestratori privati. A tale riguardo tengo a sottolineare che l’UICI non si è mai voluta arrogare il diritto di diventare ente certificatore per educatori cinofili, ma la modalità, anche provvisoria, per risolvere la questione non poteva esser diversa che indicare le scuole di addestramento presenti sul nostro territorio, le quali rilasciano il tesserino che identifica l’animale come cane guida. Consapevoli di questo condizionamento, voglio sperare che non ci si accontenti di questo primo obiettivo e che il futuro non si giochi solo a colpi di polemiche sui social, piuttosto adottando un dialogo costruttivo affinché non esistano più cani di serie A e B. Ciò attraverso la collaborazione con le istituzioni e le scuole affinché si possa individuare una modalità percorribile che includa anche i cani che ciechi e ipovedenti hanno addestrato, non sempre potendo scegliere, con una percorso extrascolastico.
Vi ringrazio per l’attenzione.

Mario Barbuto

 

A Cinema senza Barriere® il film “Fiore” di Claudio Giovannesi

La proiezione si terrà il 24 gennaio, alle ore 19.30, all’Anteo Palazzo del Cinema

 

Mercoledì 24 gennaio, all’Anteo Palazzo del Cinema di Milano, ore 19:30 (sala Rubino), torna l’appuntamento mensile con Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica ideata da A.I.A.C.E Milano che consente la visione ai disabili sensoriali (ciechi, ipovedenti e sordi) assieme al normale pubblico, in un’ottica di integrazione e condivisione.

In programma il film Fiore di Claudio Giovannesi, interpretato dall’esordiente Daphne Scoccia e da Valerio Mastandrea, con il quale si è aggiudicato il premio come “miglior attore non protagonista” al David di Donatello.

Daphne, detenuta in un carcere minorile per rapina, si innamora di Josh, anche lui giovane rapinatore. Nel penitenziario, maschi e femmine non si possono incontrare, inizia così una relazione fatta solo di sguardi, brevi conversazioni attraverso le sbarre e lettere clandestine. Il carcere non è più solo privazione della libertà, ma diventa anche mancanza d’amore. Fiore è il racconto del desiderio d’amore di una ragazza adolescente e della forza di un sentimento che infrange ogni legge.
Il progetto Cinema senza Barriere®, ideato nel 2005 da A.I.A.C.E Milano per la direzione di Eva Schwarzwald e Romano Fattorossi, ha lo scopo di promuovere concretamente il diritto di chiunque di andare al cinema, non udenti e non vedenti inclusi, godendo appieno di uno spettacolo nella stessa sala con persone normodotate.
Nato grazie alla collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi Onlus di Milano) e UIC (Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti), Cinema senza Barriere® è sostenuto da Fondazione Cariplo e negli anni ha ricevuto il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Bari, Città Metropolitana di Milano – Assessorato allo Sviluppo Economico, Formazione e Lavoro attraverso il Piano Emergo, Regione Lombardia, Fondazione Banca del Monte di Lombardia.

Si ringrazia la BIM per la cortese collaborazione.

Il calendario completo delle proiezioni è disponibile sul sito www.cinemasenzabarriere.it.

A.I.A.C.E Milano con Cinema senza Barriere® promuove l’utilizzo dei loghi che indicano l’accessibilità alle proiezioni per persone con disabilità della vista e dell’udito.

 

 

Informazioni:
Le cuffie si possono ritirare all’ingresso della sala di proiezione.
Biglietti: € 6 intero; € 4,50 cad. per la persona non vedente/udente e accompagnatore
www.spaziocinema.info // 02 6597732 //
Fiore di Claudio Giovannesi, ore 19.30, Anteo Palazzo del Cinema di Milano (Sala Rubino)

Cinema senza Barriere® by A.I.A.C.E. Milano
info@mostrainvideo.com // www.mostrainvideo.com // 02 462094

Fiore – una scena del film

Soggiorno estivo in Spagna per il perfezionamento della lingua inglese. Scadenza candidature: 26/03/2018

La O.N.C.E. (Organizzazione Nazionale Spagnola dei Ciechi) ha programmato anche per quest’anno un soggiorno-studio per il perfezionamento della lingua inglese che si svolgerà presso il suo Centro di Risorse Educative di Pontevedra (Spagna) e rivolge all’Unione il suo invito a selezionare alcuni giovani ciechi e ipovedenti italiani che avranno la possibilità di frequentare il corso succitato. L’arrivo dei partecipanti a Pontevedra è previsto nel pomeriggio del 29 luglio e la partenza il 10 agosto 2018.

Potranno candidarsi per la partecipazione al soggiorno giovani ciechi o ipovedenti di età compresa tra i 15 e 17 anni (che abbiano già compiuto 15 anni alla data del 29 luglio 2018 e che non abbiano ancora compiuto 18 anni alla data del 10 agosto 2018) e che siano già in possesso di un livello di conoscenza della lingua inglese B1 – B2.

Durante il soggiorno i partecipanti seguiranno un corso intensivo di inglese di livello intermedio-alto (60 ore), oltre a partecipare a varie attività ludico-sportive e culturali.

A carico dei partecipanti resteranno le spese di viaggio dal luogo di residenza fino all’aeroporto di Vigo,  l’aeroporto più vicino a Pontevedra, e ritorno. Le spese di soggiorno, di studio e il transfer dall’aeroporto di Vigo a Pontevedra e viceversa sono a carico della O.N.C.E.

Come requisito imprescindibile, il possesso delle abilità linguistiche per  accedere al corso dovrà essere attestato dall’insegnante di lingua inglese della scuola di provenienza di ciascun candidato sulla base dello schema grammaticale allegato alla presente.

Per garantire la partecipazione di candidati adeguatamente qualificati, si invita caldamente a inviare unicamente le candidature di quei ragazzi che possiedano effettivamente il livello di competenza linguistica indicato.

In fase di selezione, sarà comunque somministrato ai candidati un test scritto a distanza e gli idonei verranno contattati telefonicamente da un esaminatore per una verifica ulteriore del livello di conoscenza della lingua inglese.

Altra condizione importante per la partecipazione al soggiorno-studio è l’essere in possesso di una ragionevole autonomia nelle attività della vita quotidiana e nella mobilità (ossia la capacità di muoversi in un ambiente dopo averlo conosciuto).

I candidati dovranno far pervenire all’Ufficio Affari Internazionali all’indirizzo
inter@uiciechi.it
la seguente documentazione entro lunedì 26/03/2018:

> dichiarazione di assenso da parte dell’esercente la potestà parentale alla candidatura del/la ragazzo/a al soggiorno-studio di cui al presente comunicato, completata dai dati anagrafici e dall’indicazione della disabilità visiva come da verbale di accertamento sanitario di cecità civile, da un numero di telefono e un indirizzo e-mail di contatto.
> È importante notare che il corso è destinato a giovani ciechi o ipovedenti come definiti negli articoli  2, 3, 4,  5 e 6 della legge 3.4.2001, n. 138)
> attestato dell’insegnante di lingua inglese della scuola di provenienza del candidato relativo al buon grado di possesso da parte di quest’ultimo delle competenze linguistiche indicate nell’allegato schema. L’attestato, che deve essere sottoscritto dall’insegnante e che può essere rilasciato su carta libera, deve indicare in maniera leggibile: nome e cognome dell’insegnante, nome e tipo di scuola frequentata dal candidato, anni di studio della lingua inglese del candidato presso quell’istituto.
> copia di eventuali certificati o diplomi che attestino lo studio della lingua inglese da parte del candidato anche presso altri istituti (scuole di lingue, etc.) con l’indicazione del livello del corso frequentato.

 

Annunci di selezione per due figure professionali impegnate presso l’Unione Mondiale dei Ciechi e l’Unione Europea dei Ciechi

Si riportano di seguito due annunci di selezione di candidati per le figure professionali di

Consulente per le politiche relative ai diritti umani dell’Unione Mondiale dei Ciechi
Responsabile delle campagne di sensibilizzazione dell’Unione Europea dei Ciechi

I candidati per la figura ricercata dall’Unione Mondiale dei Ciechi dovranno avere, tra gli altri requisiti, un’ottima conoscenza della lingua inglese scritta e orale insieme a una buona conoscenza di almeno un’altra lingua tra francese e spagnolo e la conoscenza dei principali documenti che trattano di diritti umani delle persone con disabilità, come la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) e il Trattato di Marrakech. Il Consulente potrà lavorare dal proprio domicilio con contratto full-time per un anno, ma con possibilità di rinnovo. Per ulteriori informazioni e conoscere la lista completa dei requisiti si prega di fare riferimento all’allegato n. 1 che si riporta in calce. La scadenza per l’invio delle candidature è il 20 gennaio 2018.

L’Unione Europea dei Ciechi offre per la figura professionale ricercata un contratto di lavoro a tempo indeterminato, preferibilmente con sede lavorativa a Parigi (Francia), anche se è possibile proporre di lavorare da casa. Tra gli altri requisiti, sono richiesti un’ottima conoscenza della lingua inglese (mentre la buona conoscenza della lingua francese è un fattore preferenziale), almeno 5 anni di esperienza lavorativa retribuita nel settore delle campagne di sensibilizzazione, essersi occupati di diritti umani e disabilità. Per ulteriori informazioni e conoscere la lista completa dei requisiti si prega di consultare l’allegato n. 2 che si riporta in calce. La scadenza per l’invio delle candidature è il 31 gennaio 2018.

Allegato 1

CAREER OPPORTUNITY

 

The World Blind Union (WBU) is a non-political, non-religious, non-governmental and non-profit-making organization, representing over 250 million blind and partially sighted persons in 190 member countries. It is the internationally recognized organization speaking on behalf of blind and partially sighted persons at the international level. Visit www.worldblindunion.org

 

APPLICATION DEADLINE: January 20, 2018

ANTICIPATED START DATE: March 1, 2018

JOB TITLE: Human Rights Policy Advisor

TERM: Full-time, One Year Contract with possibility for renewal

LOCATION:
To be determined; preference for location in a developing country in partnership with WBU member organization or home-based

REPORTING:
The Human Rights Policy Advisor reports directly to the CEO World Blind Union, with secondary day-to-day reporting to the Manager of the host partner (if applicable)

SUMMARY OF POSITION:
The Human Rights Policy Advisor will support the World Blind Union at all levels in carrying out its representation role on behalf of blind and partially sighted persons worldwide.

ESSENTIAL DUTIES entail (but not limited to):
Analyzing and interpreting international instruments of importance to WBU and blind and partially sighted persons, including but not limited to:
UNCRPD
Sustainable Development Goals (SDG’s)
Marrakesh Treaty
Prevention of Blindness Action Plan
CEDAW
CRC
UNOHCHR including Universal Periodic Review
Assisting WBU at international and regional levels to develop and implement strategies and action plans regarding these instruments for the benefit of members at the grassroots level.
Development of tools and resources to enhance member engagement and support them in their implementation strategies
Provide analysis and strategic advice on emerging international processes, instruments, priorities such as, for example:
Disaster risk reduction
Situation of refugees
SDG’s implementation and Monitoring
Financing for Development
Other emerging issues as they arise
Provide support as expert advisor to WBU and its members on issues related to UN advocacy and representation
Development and utilization of a variety of communications and training information, tools and resources through the utilization of technology and other methodologies to support our human rights and advocacy strategies and implementation. Such tools might include:
Website
Newsletter articles
Webinars
Social media channels, such as Twitter, blogs, etc.
Training programs (such as BRIDGE training, online training, etc.)
Developing a community of practice at regional level
Liaise with other international partners as appropriate to facilitate and strengthen WBU’s representation work. In particular, these liaisons include International Disability Alliance, CBM Advocacy Coordinators, Vision Alliance members

QUALIFICATIONS: (EDUCATION, TRAINING, EXPERIENCE)
Post-secondary education in a related field
Experience in the areas of human rights, advocacy and disability rights
International experience a strong asset
Excellent written and oral communications in English essential as well as additional language ability, in particular French and/or Spanish
Well developed interpersonal and communications skills
Superior analysis and writing skills
Proficient in the use of Microsoft Office software, and social media
Fundraising skills
Available for occasional international travel
Personal knowledge of blindness or low vision a definite asset

SALARY RANGE: Approximately $40,000 USD, commensurate with experience

CLOSING DATE FOR APPLICATIONS: 20 January 2018

PLEASE SEND YOUR APPLICATION (in English and in MS Word format only) VIA EMAIL TO:

Dr. Penny Hartin
Chief Executive Officer
World Blind Union
penny.hartin@wbu.ngo

 

Allegato 2

CAREER OPPORTUNITY

The European Blind Union (EBU) is a non-governmental, non-profit making European organisation founded in 1984. It is one of the six regional bodies of the World Blind Union. It protects and promotes the interests of blind and partially sighted people in Europe. It currently operates within a network of national organisations of the visually impaired in 42 European countries – www.euroblind.org

APPLICATION DEADLINE: 31 January 2018

ANTICIPATED START DATE: 1 March 2018

JOB TITLE: Head of EBU Campaigning

JOB SECTOR: Civil society

TERM: Permanent

LOCATION: Paris, France; other arrangements like home-based work are open for discussion.

REPORTING: The Head of EBU Campaigning reports directly to the EBU Commission for Liaising with the EU Chair and to the EBU Executive Director.

SALARY RANGE: €39000 to €43000 yearly gross (including 13th month), commensurate with job experience; + lunch vouchers and complementary health insurance.

CONTEXT: The European Blind Union (EBU) and its network of 42 national members work to protect and promote the rights of blind and partially sighted citizens in Europe. EBU is developing its campaigning activity and is recruiting a person with confirmed skills to coordinate and lead on EBU’s campaigns.

SUMMARY OF POSITION: The Head of EBU Campaigning will pro-actively coordinate EBU’s campaigning activity – mostly at the EU level – and will lead a number of specific campaigns to be determined.

ESSENTIAL DUTIES entailed (but not limited to):
1/ Coordinating EBU’s campaigning
* Collecting and centralizing information on ongoing campaigns (status, developments, etc.) through direct and permanent contact with the campaign leaders
* Informing the EBU Board, the national members, partners and other stakeholders
* Developing the campaigning potential of EBU and ensuring more active involvement of its members
* Improving EBU national members’ campaigning skills

2/ Leading specific EBU campaigns:
* Collecting data and good practices from EBU national members and any other relevant sources of information
* Drafting policy papers on key issues, including responses to EC consultations
* Coordinating EBU national members’ contributions (responses to EC consultations) and participation in lobbying activities
* Providing lobbying material (briefings, model letters to MEPs, etc) to EBU national members
* Liaising with the EU institutions
* Networking with EBU stakeholders
* Attending policy-making meetings, mostly in Brussels and Strasburg

3/ eCampaigning and Public relations
* Ensuring the coordination of EBU’s eCampaigning, including the overall management of EBU’s Twitter account
* Attending awareness-raising events
* Liaising with the media

PROFILE AND SKILLS
* Post-secondary education in campaigning or in a related field
* Experience in the areas of human rights, advocacy and disability rights
* European experience a strong asset
* Excellent oral and written communications skills in English
* Good command of French and of other languages is definitely an asset
* Excellent command of social media
* Excellent knowledge of the EU institutions and of the European decision-making processes
* At least 5 years paid campaigning experience
* Open minded and pro-active

Willing to join our organization and help change the lives of millions of blind and partially sighted persons? Send your CV (Europass appreciated) and cover letter in English to eburecruitement@euroblind.org by 31 January 2018.