Vicenza – Nuovo consiglio UICI

Il nuovo organigramma nato dall’insediamento post elezioni del 29/08/2020:

Presidente Marini Matteo
Vice presidente Maistrello Alessandro
Consigliere delegato Bonato Urbano
Consigliere Cavallin Alessandro
Consigliere Callegaro Antonio
Consigliere Bordignon Paola
Consigliere Ferrando Nicola

Segretarie: Carolina, Sofia

Deleghe:
Istruzione: Bonato Urbano, Ferrando Nicola

Lavoro Callegaro Antonio

Barriere Architettoniche: Bordignon Paola, Bonato Urbano, Zagati Alessandro

Attività culturali, sportive, ricreative, giovani: Marini Matteo, Maistrello Alessandro, Dal Santo Claudio, Cogo Silvano

Pensionistica: Dall’olio Marcella aff. Carolina, Maistrello Alessandro

Informatica: Ferrando Nicola, Alessandro Cavallin, Marini Matteo

Bilancio e stato patrimoniale: Cavallin Alessandro

Relazioni esterne: Marini Matteo, Ferrando Nicola

Contatto con i soci: Marini Matteo, Callegaro Antonio, Bordignon Paola

Anziani: Cavallin Alessandro

Libro parlato: Callegaro Antonio, Ferrando Nicola

Savona – Composizione direttivo UICI

Con la presente comunichiamo qui di seguito la composizione del nuovo consiglio direttivo della sezione di Savona, insediato in data 16 settembre 2020:

Melloni Federico (Presidente);

Gollo Pietro (Vice Presidente);

Giacchello Maria Rosa (Consigliere Delegato);

Bazzano Andrea (Consigliere e delegato al congresso);

Ceppone Angelo (Consigliere).

Torino – Nuovo consiglio UICI

Sabato 5 settembre, a Torino, si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche UICI: una consultazione partecipata e molto seguita dai soci, grazie anche alla possibilità del voto on-line. 

Con la riunione del 14 settembre, i 9 consiglieri eletti hanno, a loro volta, attribuito gli incarichi e le deleghe per ufficio di presidenza, consiglio I.Ri.Fo.R., settori, commissioni e comitati di lavoro. Il presidente uscente, Giovanni Laiolo, è stato riconfermato per il prossimo quinquennio. Ma ci sono anche importanti novità, non ultimo l’ingresso in consiglio di una giovane studentessa universitaria, che porta una ventata di freschezza e rappresenta un prezioso punto di riferimento per le nuove generazioni. 

Trasmettiamo di seguito l’articolo pubblicato sul nostro sito, nel caso possa esservi utile per il giornale. Naturalmente restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie per l’attenzione, buona giornata e buon lavoro

Consiglio UICI Torino: ecco gli incarichi e le deleghe

Lunedì 14 settembre, con la prima riunione del Consiglio Provinciale UICI Torino, eletto dai soci lo scorso 5 settembre, sono stati attribuiti gli incarichi per l’Ufficio di Presidenza e per il Consiglio territoriale I.Ri.Fo.R., ma anche le deleghe per Settori, Commissioni e Comitati di lavoro. Una squadra motivata, preparata e ben assortita consentirà alla nostra associazione di rispondere appieno alle esigenze e alle aspettative dei soci.

Ufficio di Presidenza

Alla guida della sezione UICI Torino, in qualità di presidente, è stato rieletto Giovanni Laiolo, in virtù del lavoro svolto nell’ultimo anno e mezzo. Riconferma anche per Titti Panzarea alla vicepresidenza e per Giuseppe Salatino come consigliere delegato.

Componenti Consiglio Territoriale I.Ri.Fo.R.

Come componenti del consiglio I.Ri.Fo.R. (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) di Torino (un compito delicato, che richiede competenze in diversi settori, dalle nuove tecnologie all’istruzione) sono stati eletti Oscar Franco Alessio Lenzi: entrambi hanno maturato una pluriennale esperienza nell’ente.

Settori, Commissioni e Comitati

Christian Bruno continuerà a occuparsi di Cultura – Turismo – Sport – Tempo Libero, un settore cresciuto moltissimo negli ultimi anni e cui spetta un peso quanto mai rilevante in una città come Torino, faro a livello europeo per l’inclusione culturale e museale. Bruno inoltre sarà referente per gli ipovedenti, altro impegno di rilievo: parliamo infatti di una categoria che spesso ha difficoltà a far percepire le proprie difficoltà quotidiane e che oltretutto non gode di molti diritti.

La vicepresidente Titti Panzarea seguirà i settori anziani – pluriminorati e pari opportunità, tutti ambiti che coordina da tempo, con delicatezza e attenzione. Quanto ad alcune tematiche (ad esempio l’attenzione per le donne con disabilità, spesso doppiamente penalizzate) ha espresso il desiderio di essere affiancata dalla giovane consigliera Mara La Verde.

Alessio Lenzi, grazie alle competenze specifiche e alla sua grande passione, continuerà a seguire il settore informatica e ausiliOscar Franco, forte dell’esperienza come docente e poi come preside, si occuperà del settore istruzione e del comitato genitori (ambiti quanto mai delicati, in tempi di gravi incertezze, legate all’emergenza Covid ma non solo).

A occuparsi di autonomia e mobilità sarà Sergio Prelato, che, con la sua instancabile attività, anche al di fuori del Consiglio, ha acquisito, nel tempo, una profonda esperienza su temi così determinanti per la vita e l’inclusione dei disabili visivi. Per alcuni aspetti, ad esempio le relazioni con il Gruppo Torinese Trasporti (Gtt), Prelato sarà coadiuvato da Christian Bruno, che ha tenuto i rapporti negli ultimi anni.

Il delicato tema del lavoro sarà affidato al neo-eletto Marco Pronello, che ha una solida conoscenza giurisprudenziale e ha condotto approfondite ricerche, in particolare riguardo alle nuove possibilità occupazionali aperte a chi non vede (un aspetto centrale in questo momento di radicali cambiamenti della società e del mercato). Nel suo incarico sarà affiancato dal presidente Laiolo, che, invece (anche in virtù dei suoi trascorsi professionali) seguirà le cosiddette “professioni storiche” (fisioterapisti, centralinisti).

Giuseppe Salatino seguirà la pensionistica, ambito di cui si occupa da molto tempo, con competenza e attenzione. Pur confermando la sua piena disponibilità al servizio dell’Unione, Salatino ha espresso il desiderio che altri consiglieri più giovani inizino ad affiancarlo in questo compito, così da formare, gradualmente, nuovi esperti, preparati e attenti ai cambiamenti.

A seguire il settore giovani sarà la studentessa universitaria Mara La Verde, eletta per la prima volta in Consiglio, di cui è la più giovane componente da molti anni a questa parte. La sua presenza porta una ventata di freschezza e offre un valido punto di riferimento per le nuove generazioni. Questi gli orientamenti di massima. Naturalmente, come ha sottolineato il presidente Laiolo, “sarà indispensabile una costante collaborazione tra tutti i consiglieri e un lavoro di squadra, come già il Direttivo ha dato prova di saper fare in questi ultimi anni: solo così potremo perseguire il bene dei soci e guardare con fiducia al tempo, difficile ma avvincente, che abbiamo davanti”.

Pesaro Urbino – Nuovo Consiglio direttivo UICI

Con la presente, si comunica che, in data 16 settembre 2020, si è insediato il Consiglio direttivo dell’UICI sezione provinciale di Pesaro/Urbino per ripartire le cariche che risultano così suddivise:
 
Presidente Mencarini Maria

vice-Presidente Arcangeli Elisabetta

Consigliere delegato Bibbò Natalina

Consigliere Bedini Benedetta

Consigliere Brunetti Emilio

Consigliere Cardellini Giordano

Consigliere Castrì Carlotta Valeria

Ufficio di Presidenza:
Mencarini Maria, Presidente
Arcangeli Elisabetta, vice-Presidente
Bibbò Natalina, Consigliere delegato

E non si dica che i soci ed il Consiglio direttivo dell’UICI di Pesaro/Urbino, non abbiano rispettato le quote rosa! 

Cagliari – Nuovo Consiglio territoriale della Sezione UICI

Dallo scorso 22 Luglio 2020 anche Cagliari vanta un nuovo Consiglio sezionale che nasce all’insegna del rinnovamento e della partecipazione attiva alla vita della sezione.

Fin dalla prima riunione, il Consiglio ha stabilito, all’unanimità, alcuni punti saldi da perseguire con tenacia e determinazione. In primis, quello di promuovere tutte le azioni atte a contrastare i pregiudizi e le discriminazioni nei confronti delle persone disabili in tutti i settori della vita sociale, politica ed economica.

Il nuovo Direttivo inizia l’attività con la convinzione che per il raggiungimento degli obiettivi programmati sia indispensabile   la partecipazione attiva delle consigliere e dei consiglieri, nonché l’interazione continua   con la base associativa, dalla quale cogliere suggerimenti e proposte operative mirati a favorire la realizzazione di intenti e di obiettivi comuni.

Di seguito  una breve presentazione dei componenti  il nuovo Consiglio territoriale:

Maria Basciu – Pari Opportunità e discriminazioni

Presidente della Sezione, laureata in  filosofia e da anni impegnata nelle questioni di genere, nella lotta alle ingiustizie e nella promozione di percorsi di vita sostenibili e inclusivi per le categorie sociali più fragili.

Graziana Pala – Lavoro e previdenza

Già Presidente territoriale ha sempre sostenuto i diritti dei disabili visivi. Attualmente è interessata nella realizzazione di numerosi progetti IRIFOR di cui è Vicepresidente.

Giovanna Perri – Istruzione

Insegnante elementare, impegnata sia nella   divulgazione della cultura sia nella promozione e conoscenza del braille come strumento fondamentale per il raggiungimento dell’autonomia di ciechi e ipovedenti.

Rosa Pintor – Mobilità e sicurezza

Insegnante di matematica e scienze presso la scuola media in pensione. Durante la riunione del mese di luglio  2020 è stata eletta Presidente del Consiglio Regionale: un’altra donna in Sardegna, chiamata a ricoprire questa carica assai importante per la vita associativa.

Daniela Demelsa Romano – Sport e tempo libero

Atleta, gioca nella squadra di baseball dei Thurpos. Particolarmente attiva affinché i disabili visivi non siano discriminati nella vita e nelle attività quotidiane.

Cesare Serra – Mobilità e sicurezza

Ha studiato presso l’Istituto Regionale per ciechi di Torino. È iscritto all’ UICI dal 1968, da sempre si preoccupa di coinvolgere vecchi e nuovi soci nelle attività dell’Unione.

Andrea Spiga – Arte, cultura e spettacolo

Giovane Vicepresidente, polistrumentista, cantante e attore. Condivide con Daniela Romano la passione per lo sport ed il teatro. Insieme hanno recitato nel 2019 al teatro Massimo di Cagliari.

Simona Trudu – Ausili tiflodidattici/tifloinformatici e comunicazione –

Consigliere Delegato, ipovedente, ha studiato scienze tecniche psicologiche all’Università degli Studi di Cagliari. Ha conseguito i diplomi di operatrice di massaggio sportivo e operatrice olistica del massaggio.

Trento – Nuovo Direttivo UICI

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sezione di Trento, ha un nuovo direttivo ed un nuovo presidente. Nei giorni scorsi presso la sala convegni della Federazione trentina della Cooperazione si è riunita l’Assemblea che come tema principale aveva il rinnovo delle cariche associative. I soci votanti sono stati ben 142 su un totale di più di 400 associati.

A presiederla è stato il dottor Mario Girardi, Responsabile dell’Unione per il Triveneto. Durante l’Assemblea si sono confrontate due anime della sezione, divise in due liste. Alla fine ha vinto la lista numero due, che ha conquistato sei dei sette posti in Consiglio Direttivo.
Successivamente proprio all’interno del Consiglio sono state elette le cariche sociali.
Alla presidenza è stato eletto Dario Trentini, che aveva ricoperto l’incarico negli ultimi cinque anni. La vicepresidenza è toccata a Giuliano Beltrami, che rientra nel vertice dell’Unione dopo alcuni anni di assenza. Nel ruolo di consigliere delegato è stata eletta Fabiola Isabella Montecinos, che nell’Associazione rappresenta le famiglie.
Nel Direttivo siedono anche Ivanna Marini (che è stata presidente della sezione e che si occupa di pluriminorati, anziani e del Circolo ricreativo), Lucia Cainelli (impegnata a coordinare le tematiche relative al lavoro), Romana Giovanella (responsabile delle pari opportunità e degli ipovedenti e ciechi parziali) e Chen Li, responsabile dei giovani e dell’area sport.
Trentini avrà la delega del rapporto con le istituzioni, del bilancio e del personale. A Beltrami (presidente della sezione trentina della Fand, Federazione delle Associazioni nazionali dei disabili) l’impegno di coordinare la rivista “Sesto Senso”.

Come ha spiegato Trentini in Assemblea, molte le tematiche di rilievo per i ciechi e gli ipovedenti della nostra provincia, a partire dal lavoro, per continuare con la scuola, con la consulenza psicologica per le persone in difficoltà e le famiglie, l’uso degli ausili, lo stimolo alla partecipazione dei giovani, l’attenzione agli anziani.

“Certamente molti passi sono stati compiuti negli ultimi decenni nell’integrazione delle persone con deficit visivo – commenta il presidente Trentini – ma molta strada resta da fare. Abbiamo ottenuto negli ultimi anni il riconoscimento della figura dell’Agevolatore, una persona che ha il compito di collaborare con le persone cieche ed ipovedenti accompagnandole nelle mansioni quotidiane. Ci aspettiamo dalla Giunta provinciale, dall’Azienda sanitaria, dall’Agenzia del lavoro e dalle altre agenzie pubbliche il mantenimento della sensibilità verso persone in cerca di integrazione”.

Infine, l’Assemblea ha delegato Giuliano Beltrami a rappresentare la sezione al Congresso nazionale che si terrà in novembre, di particolare rilievo perché si tratta del Congresso del centenario. L’unione Italiana Ciechi nacque infatti a Genova nel 1920 per l’impegno di un trentino: Aurelio Nicolodi, grande invalido della Prima Guerra Mondiale.

Vibo Valentia – Assemblea dei soci dal Presidente Nazionale

Consegnate sette Medaglie del Centenario

A Vibo Valentia la prima Assemblea dei Soci 2020 è stata una festa, resa splendida dalla presenza del Presidente Nazionale Mario Barbuto e della Componente della Direzione Linda Legname, con al loro fianco i vertici regionali calabresi della nostra organizzazione ed un nutrito numero di soci, amici e volontari. Nella storica cornice di Palazzo Gagliardi – luogo di grande fascino, risalente al XVIII secolo – sono state ripercorse le tappe fondamentali del cammino dei ciechi e degli ipovedenti ed evidenziata la “mission per i prossimi cento anni”, con al centro l’inclusione piena e concreta e lo sguardo rivolto a quanti con minorazioni aggiuntive, attraverso l’impegno costante nell’abbattimento di barriere di ogni genere, che rendono l’integrazione fittizia. Il Centenario U.I.C.I. è stato il leitmotiv della mattinata, con la consegna di sette medaglie ad altrettanti personaggi del territorio particolarmente vicini alla sezione vibonese: il sindaco della città capoluogo Maria Limardo, il presentatore della legge regionale sui “servizi in favore dei ciechi pluriminorati” Michelangelo Mirabello, il presidente della provincia Salvatore Solano, il giornalista Maurizio Bonanno, il prestatore di voce Domenico Costa, lo scultore Antonio La Gamba ed il volontario Angelo Pisano. Commossi gli interventi dei premiati, con il compiacimento del presidente della sezione Rocco Deluca, di quello regionale Pietro Testa, della sua vice Luciana Loprete e con la fase conclusiva dedicata alle elezioni del Delegato al Congresso Nazionale, Francesco Bretti e del Consigliere Regionale, Giuseppe Bartucca. A completare la giornata una splendida foto di gruppo dei giovani del Servizio Civile – appena avviati nel progetto “Cammino comune” – insieme al nostro Presidente Nazionale ed al tavolo dirigenziale: così l’U.I.C.I. apre le braccia al futuro!

Foto con i Giovani del Servizio Civile e il Tavolo della Presidenza

Bologna – Elezioni per il rinnovo del Consiglio sezionale e del Presidente sezionale

Il 20 giugno 2020 si è svolta l’assemblea dei soci dell’Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti della sede territoriale di Bologna, nel corso della quale si sono tenute le elezioni per il rinnovo del consiglio sezionale. l’assemblea è stata presieduta dal Presidente nazionale Uici dr. Mario Barbuto. Sono stati eletti:

Balbo Irene;

Celentano Fabrizio;

De Rosa Sabato;

Ori Clara;

Saladino Vito;

Pignatari Antonella;

Prantoni Andrea.

Mercoledì primo luglio 2020 si è tenuta la riunione di insediamento del consiglio sezionale; si è proceduto alla costituzione dell’ufficio di presidenza che risulta così composto:

Prantoni Andrea, Presidente;

Balbo Irene, vice presidente;

Ori Clara, Consigliere delegato.

La nuova compagine consiliare ringrazia tutti i soci per la fiducia accordata ed assicura di profondere ogni sforzo nella tutela dei diritti delle persone con disabilità visiva in tutte le circostanze e le occasioni in cui se ne ravvisino necessità ed opportunità.

Uici Sicilia, Minincleri confermato presidente

“Saranno sicuramente – ha detto – cinque anni di intenso lavoro, sulla linea di quanto fatto finora”. Il presidente nazionale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Barbuto, “Le risorse di grande valore della Sicilia, dalla Stamperia Braille al Polo Tattile Multimediale, dall’Helen Keller agli Istituti, siano patrimonio non solo italiano ma dei Paesi dell’Europa e del Mediterraneo”

Un lungo e caloroso applauso ha sottolineato la conferma, all’unanimità, di Gaetano Minincleri a presidente regionale dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti.

“Sono veramente felice – ha detto Minincleri – per esser stato rieletto presidente del Consiglio regionale siciliano e aver ricevuto dall’Assemblea questo secondo mandato. Saranno sicuramente cinque anni di intenso lavoro, sulla linea di quanto fatto finora”.

“È chiaro – ha aggiunto – che i punti qualificanti della nostra battaglia rimangono l’integrazione scolastica e la lotta per il lavoro per i disabili della vista. Vogliamo soprattutto riaffermare quella che è l’integrazione sociale dei non vedenti e di quegli ipovedenti che diventano sempre di più”.

I diciannove consiglieri regionali su ventuno presenti nell’auditorium del Polo Tattile Multimediale di Catania nel corso dell’assemblea presieduta dal consigliere anziano Enzo Gueli e con segretario Giorgio Silvestro, hanno poi votato la Direzione regionale, eleggendo Francesca Olivieri, Rosa Lattuga, lo stesso Enzo Gueli e Salvatore Imbrogio Ponaro.

Presente alle operazioni di voto anche il presidente nazionale dell’Uici, il catanese Mario Barbuto, il quale ha sottolineato come la Sicilia “è una delle regioni più importanti per la nostra Associazione”.

“Questo perché – ha spiegato – assomma e gestisce risorse di primo livello e di grande valore per ciechi e ipovedenti non solo siciliani. Pensiamo alla Stamperia Braille e al Polo Tattile Multimediale di Catania, al Centro Helen Keller con i cani guida e il Polo dell’Autonomia di Messina, ai due istituti per ciechi di Palermo e Catania”.

“Auspichiamo – ha detto ancora – che dalla Sicilia, con il sostegno che Presidente e Direzione riceveranno dalla Presidenza nazionale, parta un’opera di riconfigurazione di queste strutture e istituzioni in modo che tutte insieme possano lavorare sinergicamente. E non solo per la Sicilia e per l’Italia, ma guardando anche alla quarta sponda del Mediterraneo, cioè quella africana, e a Paesi come Spagna, Grecia, Francia, Portogallo e nazioni del centro Europa”.

Link Youtube

Dichiarazione presidente regionale Minincleri https://youtu.be/kHkJbgKdz1A

Dichiarazione presidente nazionale Barbuto https://youtu.be/Bt5PXHY6jXw

Immagini assemblea e votazione https://youtu.be/SyMBG8JuAeM

Novara – Pasquale Gallo rieletto presidente Uici Novara

Eletto dal consiglio dell’Unione, riconfermato per altri 5 anni

Pasquale Gallo, 34 anni di Borgoticino, guiderà l’Unione Ciechi e Ipovedenti di Novara per altri 5 anni. A riconfermarlo nella carica di presidente provinciale è stato il nuovo consiglio direttivo, riunitosi nelle scorse ore. Eletto vicepresidente il novarese Pasquale Cipullo, consigliere delegato Jacopo Tinti. Fanno parte del nuovo consiglio Flavio Gallo, Giuseppe Laganà, Michela Massara e Adalgisa Mozzillo.

“Si tratta di un chiaro segnale di continuità – commenta il presidente Gallo -. Lavoreremo per far conoscere sempre di più l’associazione e le sue attività a cittadini e istituzioni locali. Tra gli obiettivi anche la creazione di nuovi eventi dedicati ai soci e volti a favorire l’aggregazione”. “Nel mese di settembre – continua Gallo –  con la convocazione della seconda seduta consigliare e con la distribuzione delle deleghe ai consiglierei (autonomie, istruzione, turismo accessibile ecc.) potremo partire con le attività. Ci attende un lavoro molto impegnativo”.

La sede UICI di Corso Torino resterà chiusa per la pausa estiva dal 1° agosto al 1° settembre, con riapertura il 2 settembre 2020 alle ore 9.

In allegato, foto del nuovo consiglio

Da sinistra Pasquale Cipullo, Jacopo Tinti, Adalgisa Mozzillo, Pasquale Gallo, Michela Massara, Flavio Gallo, Giuseppe Laganà.