Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Desidero anzitutto chiarire un piccolo problema: molte persone mi continuano a chiedere un resoconto più dettagliato di questo tipo di riunioni; purtroppo l’articolo che qualcuno sta leggendo o ascoltando con il computer, è contemporaneamente pubblicato su diverse delle riviste edite dalla nostra Associazione che, non essendo informatiche, presentano insuperabili limiti di spazio. Veniamo ora alla riunione del 12 aprile scorso.
Abbiamo iniziato con un ricordo molto vissuto di Francesco Fratta, componente della Direzione, recentemente scomparso che ricorderemo anche con altre manifestazioni ed iniziative, tra cui una prevista per il 2 maggio prossimo nel pomeriggio a Slashradio.
Dopo l’approvazione del verbale della riunione precedente, siamo passati ad esaminare la documentazione trasmessa dalle Commissioni e Gruppi di lavoro, tra cui: riunione del NIS (network per l’integrazione scolastica) e del gruppo docenti; per la Commissione terza età si è stabilito il prolungamento anche al sabato e alla domenica del funzionamento della sala virtuale che sarà avviato non appena possibile, l’approfondimento per l’utilizzo di un apparecchio che se, debitamente configurato, potrebbe consentire l’ascolto della radio web attraverso internet, con la sola pressione del pulsante di accensione, infine sono stati presentati all’Irifor i piani per i soggiorni estivi degli anziani “Primo sole” e del “Sole di settembre”; per la Commissione cani guida si è preso atto dell’esigenza di svolgere il convegno previsto per il 2017 al termine dell’esperienza della campagna di sensibilizzazione svolta da società Autostrade per l’Italia, della realizzazione di uno spot pubblicitario da proporre alla Rai e della costituzione di un piccolo fondo, magari in collaborazione con le scuole per cani guida, da mettere a disposizione delle persone che hanno difficoltà economiche a garantire il mantenimento o le cure necessarie alla salute dei propri cani guida; della Commissione ipovisione, del Gruppo di gestione della web radio relativamente al servizio di pulizia per la nuova sede che potrebbe aprire verso la fine di maggio o i primi di giugno, per il necessario incremento del personale che dovrà lavorarvi e per la realizzazione di gingle relativi all’attività e alle offerte di trasmissione della stessa radio; per la Commissione Uici e Territorio verrà approfondito, in seguito, il discorso nei punti successivi; inoltre si è preso atto della relazione amministrativa sulla visita ispettiva alla Sezione di Isernia e a quella di Teramo, quella da proporre al Consiglio Nazionale sulla Sezione di Messina e la situazione del Centro di produzione del libro parlato di Brescia.
Per il terzo punto abbiamo approvato il testo della relazione sulle attività del 2017 che verrà presentata al Consiglio Nazionale, così come il Bilancio consuntivo che, tra l’altro, riporta: così come attestato anche dal Collegio dei Sindaci Revisori, che il Consuntivo ha rispettato le previsioni grazie ai debiti aggiustamenti deliberati dalla Direzione; si segnala, fra l’altro, la diminuzione dell’avanzo effettivo di amministrazione in conseguenza degli opportuni impegni assunti e, per quanto riguarda le spese, si registra una riduzione del 5,3%, di quelle per gli organi associativi, una riduzione del 10% sulle spese per il personale, una riduzione del 44% per le collaborazioni continuative e del 20% per i beni di consumo e i servizi, per un totale medio di riduzione del 29,50%. Sulla base della documentazione fornita la Direzione ha approvato il Bilancio consuntivo.
Nel quadro della revisione degli incarichi prevista al quarto punto si sono assunte le seguenti decisioni: il coordinamento della Commissione sulle attività politiche è stato affidato al Presidente, nominando il Vice presidente Stefano Tortini referente, con l’inserimento in Commissione di Linda Legname; a Stefano Tortini è stato dato inoltre l’incarico di occuparsi dell’Agenzia dei Diritti; sempre a Tortini, in accordo con la Commissione sullo sport, tempo libero e turismo sociale, è stata affidata la gestione, per conto della Direzione, del fondo istituito per sostenere le iniziative sportive del territorio; le Commissioni seguite da Francesco Fratta sono state così modificate: a Vincenzo Massa i servizi librari e la gestione del Servizio del libro parlato, a questa Commissione sono stati apportati anche alcuni cambiamenti relativi ai componenti che verranno a suo tempo informati delle decisioni della Direzione; analoghe modifiche alla composizione della Commissione sui beni culturali, di cui potremo dar notizia una volta sentito il parere degli interessati. Infine sono stati ridefiniti gli incarichi per gli interventi sul territorio dei diversi componenti la Direzione che verranno fatti conoscere attraverso un apposito comunicato.
Al quinto punto abbiamo il saldo del contributo stabilito per il 2017 a tutte le Sezioni per la gestione della diffusione del Servizio del libro parlato, provvedendo a far pervenire a tutti la somma rimanente.
Al punto successivo abbiamo affrontato il Premio Braille 2018, confermando la volontà di volerlo assegnare, di cercare gli sponsor che ci consentano di sostenere l’iniziativa soprattutto da un punto di vista economico, ipotizzando di svolgerlo nel dicembre 2018 e contattando la società che già ci aveva sostenuto negli anni scorsi, chiedendo un preventivo e ponendo la necessità di alcuni miglioramenti soprattutto nella gestione dello spettacolo e degli artisti che vi parteciperanno, decidendo in seguito a chi assegnare il Premio.
Venendo al settimo punto abbiamo dato incarico alla Commissione apposita di preparare un regolamento per il Fondo di solidarietà 2018 che presenti le seguenti caratteristiche: equilibrio fra le diverse fasce comprendenti il numero dei soci e la disponibilità economica, la annualità del contributo assegnato, la stima del personale calcolato in numero di ore di servizio e non di dipendenti e un progetto su come giungere all’indipendenza economica in questo settore nell’arco del tempo. Analogo criterio, condizionato al numero complessivo dei soci, verrà utilizzato per i progetti che uniscono più Sezioni. Si prevede inoltre un contributo alle Sezioni il cui numero di presenti alle assemblee sarà verificato in aumento rispetto all’anno precedente. Tutti i particolari verranno ovviamente dettagliati e definiti in un comunicato specifico che sarà emesso al più presto, non appena sistemati tutti i requisiti così come emersi dal confronto su questo argomento.
Venendo all’ottavo punto abbiamo così definito l’utilizzo dei fondi provenienti dalla lotteria Louis Braille 2017 e destinati ad iniziative nel mondo del lavoro: la Direzione nominerà una commissione composta da 4 persone incaricate di seguire il mondo del lavoro, oltre a un componente del Comitato giovani; i fondi verranno così utilizzati: 3 contributi a imprese dove almeno il 51% dei componenti sia composto da soci effettivi dell’Unione, imprese che abbiano non più di 24 mesi di vita, 5 contributi a soci effettivi dell’Unione che intendono aprire una attività privata (esempio studio di consulenza giuridica), i fondi restanti saranno destinati a realizzare un momento pubblico di riflessione sui risultati dell’iniziativa e per poter disporre della consulenza di persone a conoscenza dei settori in cui le attività vengono avviate; l’eventuale somma non utilizzata verrà impiegata a sostenere borse di lavoro individuali. Anche in questo caso seguirà un comunicato che meglio specificherà tutti i dettagli.
Successivamente si è presa in esame la richiesta di autorizzazione della sezione di Verona per sostenere nei confronti dell’INPS locale la richiesta del rappresentante medico nominato dall’Unione di essere presente anche nelle riunioni delle Commissioni invalidi in cui vengono esaminate persone ipovedenti; dopo aver esaminato approfonditamente la questione la Direzione non ha ritenuto di concedere tale autorizzazione, dal momento che, pur essendo consentito dalla Legge in vigore, il medico in questione non è un oculista e l’urgenza della iniziativa cautelativa non si giustificherebbe a sufficienza.
Per il decimo punto la Direzione ha autorizzato a procedere nei contatti per una nostra adesione allo IERFOP (Istituto Europeo Ricerca Formazione Orientamento Professionale), attendendo in seguito l’esito dell’iniziativa.
Per le richieste di sostegno nella gestione del patrimonio sociale sono state accolte le domande presentate dalle sezioni di: Alessandria per lavori straordinari in un appartamento di proprietà, Venezia per l’eventuale acquisto di una nuova sede, Brindisi per lavori urgenti straordinari, Grosseto per parte dei lavori di ristrutturazione del cortile adiacente la sede e Pistoia (da approfondire) per lavori straordinari di manutenzione.
Nel quadro dell’attività internazionale abbiamo deliberato il gemellaggio con l’associazione dei non vedenti del Burkina Faso in modo da poter collaborare nei campi della prevenzione e dell’istruzione, auspicando un allargamento a contatti con gli interventi di altre nazioni, in rapporto col governo locale. Inoltre abbiamo deciso di aderire al Fondo di solidarietà dell’EBU (Unione Europea dei Ciechi) di cui ospiteremo nel 2019 l’Assemblea internazionale.
Invece per quanto riguarda i contributi sono stati deliberati un contributo di € 2.500 al Consiglio regionale ligure dell’Associazione per la realizzazione del Concorso “Ascoltami, ti racconto una storia” fra gli studenti delle scuole della regione, oltre a un contributo di € 600 all’associazione Lettura Agevolata i cui servizi sono di grande utilità anche per il nostro lavoro quotidiano.
La deliberazione assunta dal Presidente in via d’urgenza è stata ratificata e con questo atto i lavori della Direzione si sono conclusi.

 

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Il 22 febbraio u.s. ci siamo ritrovati a Genova per una nuova riunione della Direzione Nazionale. L’occasione ci è stata fornita dalla contemporaneità dell’organizzazione negli stessi giorni sia della mostra “Facciamoci Vedere” che della celebrazione dell’undicesima Giornata Nazionale del Braille. Genova era stata scelta anche per partecipare come Associazione alle celebrazioni dei 150 anni di vita dell’Istituto per i Ciechi David Chiossone.
I lavori sono iniziati col saluto del Presidente del Consiglio regionale ligure dell’Unione Arturo Vivaldi e del Presidente della sezione di Genova Franco Pugliese. Dopo l’approvazione del verbale della seduta precedente, si è passati alla presa d’atto dei verbali delle commissioni di lavoro: dipartimento politica e rapporti istituzionali, gruppo di coordinamento fra gli enti collegati all’Unione, commissione istruzione, ausili e tecnologie, pluridisabilità, commissione per la definizione dei criteri del fondo di solidarietà, commissione terza età. Per quest’ultima relazione si è preso in esame, tra l’altro, il problema delle modalità che potrebbero favorire l’accesso da parte delle persone anziane alla radioweb della nostra associazione, oltre ai problemi connessi all’ampliamento della sala virtuale telefonica e alle riunioni telefoniche dei referenti territoriali della commissione.
Come per gli anni precedenti ognuno di noi dovrà predisporre un breve testo da inserire nella sintesi della relazione consuntiva delle nostre attività per il 2017, sintesi che verrà messa a punto dal Presidente e che accompagnerà il testo di quella completa che scenderà nei particolari di quanto è stato realizzato l’anno scorso.
Angela Pimpinella illustra le proposte emerse dalla commissione sulla pluridisabilità: una serie di tre incontri, al nord, al centro e al sud, tra genitori di bambini con pluridisabilità e operatori qualificati incaricati dall’Unione. Ciò nell’intento di fornire alle famiglie tutte le informazioni e i suggerimenti su come affrontare i problemi della pluridisabilità, oltre all’organizzazione per il 27 giugno prossimo di un incontro in Parlamento in occasione della giornata del Sordocieco nella ricorrenza dell’anniversario della morte di Hellen Keller.
Per queste iniziative si decide di coinvolgere sia l’Irifor che la Lega del Filo d’Oro.
Marco Condidorio ha illustrato il progetto di un convegno nazionale sui temi dell’istruzione e dell’integrazione scolastica da tenersi in novembre a Rimini: abbiamo accolto con piacere la proposta, decidendo di coinvolgere la Erickson, che già collabora con noi, nella sua realizzazione, dando mandato alla commissione istruzione di approfondire il progetto, da sottoporre poi alla Direzione per le valutazioni del caso.
Sempre Condidorio propone, su decisione della commissione istruzione, l’istituzione di un gruppo che definisca i punti essenziali del regolamento del Premio intitolato alla memoria del prof. Lucio Carassale; del gruppo faranno parte: Daniela Floriduz, Arturo Vivaldi, Bartolozzi, lo stesso Condidorio e Vincenzo Bizzi.
Nell’occasione viene attribuita a Saltarel l’incombenza di autorizzare lo svolgimento di tutte le riunioni preparatorie e delle commissioni per i vari eventi e le diverse attività nazionali della nostra Associazione.
Si passa quindi ad affrontare la situazione del gruppo OSI. Essendo ormai in funzione l’Istituto nazionale per la Valutazione degli Ausili e delle Tecnologie (conformemente a quanto deciso in Congresso) la posizione di questo gruppo viene ad essere modificata come segue in questo settore delle nostre attività: la commissione ausili e tecnologie avrà principalmente il compito di indirizzo politico nei confronti della Direzione e dell’Invat (l’Istituto appena costituito), l’Invat avrà il compito di attuare questi indirizzi e, per farlo, si servirà delle prestazioni degli appartenenti all’ex gruppo OSI. A tal fine in una delle precedenti riunioni della Direzione era stato affidato al dott. De Rosa il compito di rappresentare l’Invat all’interno della commissione ausili e tecnologie.
Successivamente viene presa in considerazione la richiesta del commissario straordinario della sezione di Messina per un prestito che consenta alla stessa di superare le attuali difficoltà finanziarie legate alla grave situazione debitoria ereditata dalle gestioni precedenti. Si stabilisce di dare, in linea di massima, parere favorevole all’emissione del prestito richiesto, sottoponendo, comunque, ogni decisione ulteriore in merito alla prossima riunione del Consiglio Nazionale che dovrà, fra l’altro, stabilire le modalità per garantire il rispetto da parte della sezione del piano di rientro dall’attuale situazione debitoria.
Dopo una pausa utilizzata per una rapida visita alla Villa Chiossone, che ospitava la riunione, oggi sede del centro di riabilitazione per minorenni dell’Istituto Chiossone, i lavori riprendono con la trattazione dei punti successivi all’ordine del giorno, primo dei quali la situazione del patrimonio immobiliare. A riguardo si fissa un limite massimo di spesa di 35.000 euro, all’interno del quale la commissione patrimonio dovrà lavorare per mettere a punto un progetto già abbozzato per la redazione dell’anagrafe patrimoniale dell’Associazione, anagrafe che verrà poi messa a disposizione di un istituendo ufficio patrimonio in grado di valutare in maniera univoca tutti gli interventi richiesti per la manutenzione, la conservazione e l’arricchimento del patrimonio stesso.
A questo punto viene invitato a porgere il suo saluto il Presidente dell’Istituto David Chiossone, Claudio Cassinelli, che riassume in poche parole la missione dell’Ente e ringrazia per la scelta di svolgere nei locali dell’Istituto la riunione della Direzione.
Viene quindi esaminata la situazione patrimoniale proposta dalla sezione di Vicenza, mentre per i contributi vengono esaminate le situazioni proposte dalle sezioni di Campobasso ed Enna, oltre a quella del Consiglio regionale calabro e al sostegno per l’incontro internazionale di showdown.
Successivamente si decide di consentire ai componenti della Direzione di utilizzare la somma complessiva di 130 euro al giorno, per persona singola, per vitto e alloggio mentre sono a Roma oppure in trasferta, invece di avere somme specifiche per ogni voce, dal momento che la stagione turistica farà lievitare enormemente i costi del soggiorno, soprattutto nella capitale.
Venendo ai problemi relativi al personale si approva l’accordo sindacale relativo al sistema premiante che, in aggiunta ai buoni pasto già riconosciuti, garantirà, in via sperimentale per il 2018, l’erogazione di un premio legato alla produttività del personale dipendente della sede nazionale.
Continuando sui temi relativi al personale e riprendendo un argomento della scorsa riunione della Direzione, si dà mandato agli uffici della sede nazionale di verificare gli adempimenti necessari all’assunzione di un’unità di personale appartenente alle categorie protette, in ottemperanza alla legge n. 68 del 1999.
Si giunge così alle comunicazioni: Barbuto informa ufficialmente la Direzione che l’EBU (Unione Europea dei ciechi) ha approvato la nostra proposta per cui nel prossimo 2019 l’Italia ospiterà la assemblea generale di questo organo. Sempre Barbuto illustra il percorso che ha portato anche l’Unione, come tutta la FAND e parecchie altre Associazioni, a non essere rappresentata all’interno del Consiglio nazionale del Terzo Settore, restando comunque sempre all’interno di questo movimento e verificando le possibilità di recuperare spazi per le prossime decisioni. Legname ha concordato una procedura per poter comunicare al tavolo tecnico per la prevenzione della cecità, istituito presso il Ministero della Salute, i nostri rappresentanti alle diverse commissioni previste sull’argomento. Fratta informa in merito alla situazione per la messa in opera della nuova applicazione relativa al libro parlato e sui ritardi che stiamo subendo in proposito.
Alle 13 circa la riunione si conclude.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Il 25 gennaio scorso ci siamo ritrovati a Roma, nella sede nazionale dell’Unione, per la prima riunione della Direzione nazionale del 2018. Il Presidente Barbuto, Katia Caravello e Adoriano Corradetti hanno presenziato per telefono; Francesco Fratta era assente giustificato; gli altri componenti erano presenti di persona. Anzitutto abbiamo approvato all’unanimità il verbale della seduta del 21 dicembre scorso. Nell’esaminare i verbali sottoposti alla nostra approvazione abbiamo preso atto, in particolare, di quello riguardante il contratto da stipularsi per l’alienazione della Casa vacanze di Tirrenia: ad avviso della Direzione la lettera d’intenti scambiata tra le parti rispecchia quanto deciso a suo tempo dal Consiglio Nazionale in merito; perciò, come concordato, verrà inviato un comunicato informativo a tutte le Sezioni. Condidorio informa che la Commissione terza età desidera incontrare via telefonica tutti i referenti zonali sul tema, ricevendo il conforto del Presidente e della Direzione in proposito.
Passando al terzo punto all’ordine del giorno che riguardava l’analisi della situazione politica in vista delle prossime elezioni, il Presidente ha fatto redigere un documento sui possibili scenari postelettorali da cui si deduce, almeno per il momento, la probabilità che sarà molto difficile la costituzione di un nuovo Governo con una base parlamentare molto ampia; sempre il Presidente ha proposto un documento, da utilizzare in questo periodo, nei contatti con tutti i Partiti nel quale sono riportate le principali Leggi e le più importanti tematiche che ci riguardano e che chiediamo vengano confermate da chi sarà appunto al Governo, oltre alla sottolineatura di tutti i problemi inerenti la nostra categoria e, più in generale, il mondo della disabilità, in modo da poter avviare un confronto costruttivo che permetta di conoscere le diverse posizioni dei Partiti e dei candidati; tenendo ben presente che la nostra Associazione svolge un ruolo promozionale e non prevede nel suo Statuto una collocazione partitica, chiedendo nel contempo il mantenimento dei risultati positivi appena raggiunti in fase di approvazione della Legge di Bilancio 2018-2020. Il documento, ampliato e approfondito dai presenti, sarà inviato a tutte le nostre strutture perché se ne servano nelle diverse circostanze legate all’attuale campagna elettorale. Sull’argomento, e proprio a seguito di quanto abbiamo appena affermato, Vincenzo Zoccano ha presentato la propria autosospensione dalla Direzione in attesa dell’esito elettorale che lo vede candidato per il partito pentastellato.
È stata quindi la volta del rinnovo del contratto di consulenza con la F&B associati per il supporto all’attività politica della nostra Associazione: sulla base della positiva esperienza vissuta proprio in occasione dell’approvazione della Legge di Bilancio nei mesi scorsi, siamo stati tutti concordi nel proporre il rinnovo a partire da quest’anno possibilmente per tre anni, in modo da arrivare con tranquillità al 2020, anno del nostro prossimo Congresso Nazionale e da lasciar libero chi allora sarà eletto di scegliere poi se continuare o meno la collaborazione con questa società. Nell’occasione abbiamo appreso che, fra le attività del 2018 in sede di Bilancio approvato dal Parlamento, non è più compresa la lotteria Louis Braille che, pertanto, non avrà luogo.
Al quinto punto abbiamo preso in esame la richiesta di un prestito da parte della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi che è in attesa di ricevere il contributo di Legge erogato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali che deve essere confermato dal concerto della Conferenza Stato-Regioni. Sulla base della collaborazione sempre più stretta fra i vari enti che fanno capo all’Organizzazione, abbiamo deciso di concedere un prestito non oneroso di 100.000 euro con scadenza 30 giugno 2018.
La Commissione Sport, Tempo Libero e Turismo sociale ha proposto alla Direzione l’istituzione di uno specifico capitolo di Bilancio per sponsorizzare attività sportive, capitolo che dovrà essere predisposto anche ai livelli territoriali e regionali; la Direzione ha accolto la proposta, stabilendo per il 2018 un fondo specifico che dal 2019 diventerà apposito capitolo di Bilancio, chiedendo la stessa cosa appunto alle sezioni territoriali e ai Consigli regionali e inserendo la realizzazione di questa iniziativa fra quelle meritevoli di considerazione in fase di assegnazione del fondo di solidarietà. Mentre l’impegno del livello nazionale sarà di tipo unicamente promozionale, si chiede al territorio di svolgere un ruolo più concreto in materia.
È stata, poi, definita la concessione del contributo finanziario per l’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria per il Centro di Produzione del Libro Parlato di Firenze. La Direzione ha ribadito che, per il futuro, simili richieste dovranno essere presentate unicamente dal competente Comitato di gestione.
Abbiamo quindi preso in esame la richiesta di partecipazione come partner al Progetto del Consiglio regionale Marche “Io OSO! Oltre la vela” decidendo di aderirvi con un contributo di 3.000 €, a fronte dei 4.000 richiesti, lasciando al Consiglio regionale locale l’intervento per il resto della somma necessaria a partecipare a questo progetto il cui bando è indetto dalla Fondazione Vodafone, subordinando l’erogazione all’accettazione del progetto, e inserendone l’importo sull’istituendo fondo per lo sport.
Venendo ad esaminare le richieste relative al patrimonio sociale, abbiamo accolto quelle della sezione di Chiavari e di Napoli a sostegno di interventi di manutenzione straordinaria. Per la richiesta della Sezione di Grosseto sono stati invece disposti accertamenti tesi a chiarire il notevole aumento delle spese fiscali derivanti dall’alienazione di un immobile.
Venendo alle richieste di contributo da parte delle Sezioni e dei Consigli regionali:
– abbiamo rinviato per approfondimenti la richiesta della sezione di Enna;
– abbiamo definito la richiesta di Verona con un accoglimento sulle modalità del quale verranno informati con apposita comunicazione;
– al Consiglio regionale del Lazio viene risposto che dovrà richiedere sotto forma diversa l’utilizzo di quanto ricevuto dal fondo di solidarietà per rispondere alle esigenze di avviamento del nuovo servizio di contabilità;
– viene in fine respinta la richiesta di contributo da parte del ASD Ciociaria società sportiva che ha già avuto il sostegno per iniziare le proprie attività negli anni passati.
Abbiamo quindi preso atto di quanto stabiliscono le nuove norme attuative del collocamento obbligatorio delle persone disabili, in forza delle quali anche l’Unione, superando i 35 dipendenti nella Sede nazionale, deve provvedere all’assunzione di un’altra persona disabile. Essendo ancora possibile provvedere a questo obbligo in tempo utile, abbiamo rinviato la discussione con proposte operative alla prossima riunione della Direzione.
La discussione si è quindi spostata sulla necessità o meno di modificare il Regolamento generale a proposito della approvazione del Bilancio preventivo e della necessità di svolgimento delle assemblee sezionali. Si è deciso di chiedere che tutte le Sezioni svolgano, fino al prossimo Congresso, due assemblee annuali in particolare a novembre quella per approvare il Bilancio preventivo dell’anno successivo, in attesa di proporre al prossimo Congresso l’approvazione dei Bilanci preventivi da parte dei Consigli sezionali sempre nei termini di Legge.
Non abbiamo dovuto ratificare nessuna deliberazione assunta d’urgenza dal Presidente.
Al momento delle comunicazioni dei componenti la Direzione: Tortini informa di essere in attesa della pubblicazione del contratto di servizio Stato-RAI già approvato dal Parlamento, dove sono previste l’accessibilità delle diverse applicazioni e l’accessibilità dei due terzi dei programmi; per quanto riguarda l’istituzione della figura del Caregiver riferisce di aver operato per la non presentazione dell’originario Disegno di legge così come era stato preparato per l’insufficienza dei fondi previsti per la sua attuazione e per la conflittualità con quanti si servono oggi dei vantaggi derivanti dalla legge 104-92, consentendo così un approfondimento che coinvolga nella prossima stesura tutte le associazioni e gli interessati; nel campo del lavoro si stanno prendendo contatti con l’Agenzia delle Entrate e con l’Inps per la riqualificazione professionale dei centralinisti telefonici, mentre si sta organizzando la formazione del territorio sui temi appunto del lavoro. Condidorio riferisce sull’avvio della formazione e degli incontri territoriali tra i referenti per l’istruzione, sulla prossima riunione della Commissione che, insieme al Comitato docenti, porrà le basi per il futuro convegno di novembre e per una proposta relativa al premio in memoria di Lucio Carassale. Girardi ci ha informato che finalmente è arrivato a regime il pensionamento degli ex dipendenti pubblici della Legge 113, mentre è ancora in fase di attuazione quello per i dipendenti privati; ci ha poi fornito l’elenco delle regioni italiane in base all’attuazione del nuovo programma di contabilità, mentre si stanno programmando una serie di incontri a livello territoriale sia per l’attuazione della nuova contabilità che per gli adempimenti riguardanti la riforma del Terzo Settore anche a livello locale. Caravello informa sul livello di organizzazione di momenti formativi sul rapporto con la politica rivolti ai dirigenti associativi, mentre si sta lavorando per affrontare le situazioni di maggiori difficoltà nel progetto “Stessa strada per vivere insieme” destinato all’assistenza psicologica dei più giovani. Pimpinella informa sullo stato di attuazione del network per la pluridisabilità, su un progetto di intervento nel territorio con seminari rivolti a quanti si occupano del settore della pluridisabilità; infine fa sapere di essere stata invitata dall’EBU quale rappresentante sui temi dell’accessibilità per le persone sordocieche. Legname è entrata a far parte del gruppo di lavoro sulla prevenzione della cecità presso il Ministero della Salute e nella prossima riunione si deciderà in quali sottogruppi saranno presenti i nostri rappresentanti. Terminate queste comunicazioni, la seduta viene sciolta alle ore 12,30 circa.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Il 21 dicembre scorso a Roma si è tenuta l’ultima riunione della Direzione Nazionale per l’anno 2017. Essendo questa data a ridosso delle festività natalizie e di fine anno, posso rendervi conto di questa riunione solo adesso, scusandomi per il ritardo che abbiamo cercato di colmare, riferendo in sintesi dei lavori della riunione nel corso della trasmissione radio su Slash Radio Web del 22 dicembre.
Il Presidente Barbuto, a causa della sua condizione di salute, era collegato telefonicamente, così come Linda Legname, mentre Zoccano era assente giustificato; tutti gli altri erano presenti nella sala della sede nazionale, oltre al personale che normalmente ci assiste durante i nostri lavori. Barbuto ha aperto la riunione, informandoci sullo stato dei fondi utili alla nostra Associazione previsti nella legge di bilancio allora in discussione e oggi così definiti: conferma del contributo per il servizio del Libro Parlato; un aumento del contributo per l’Unione e l’Irifor; una possibile riduzione del contributo alla Biblioteca Italiana per i Ciechi di Monza a partire dal 2019, che si cercherà di riportare ai livelli attuali; un piccolo aumento per l’Agenzia per la Prevenzione della Cecità e per i Centri CERVI; riattivazione dell’ultima rata prevista dalla legge per la realizzazione del Centro Nazionale per i Pluridisabili; confermati i contributi per il museo Omero e per la Fondazione LIA, oltre a un contributo destinato all’Istituto Nazionale per la valutazione degli ausili tiflotecnici.
Il programma recente per le nostre attività si completa con la realizzazione in fase iniziale di un ufficio specifico per la gestione del patrimonio e una riunione in gennaio per fare il punto su quanto ancora da realizzare, essendo noi giunti ormai quasi a metà mandato.
Il verbale della seduta precedente viene poi approvato all’Unanimità.
Abbiamo quindi preso in esame i verbali delle commissioni di lavoro: ipovedenti, gruppo Osi, sport tempo libero e turismo, pluridisabilità, terza età, previdenza e pensionistica, autonomia mobilità e vita indipendente, ausili e tecnologie, tavolo tecnico scientifico per l’ipovisione. Per la commissione sport tempo libero e turismo si decide di approfondire le modalità di costituzione di un fondo per incrementare le risorse a vantaggio di sezioni e consigli regionali, tenuto anche conto della disponibilità economica complessiva dell’Associazione.
Il terzo punto all’ordine del giorno prevedeva l’erogazione del fondo di solidarietà ai Consigli regionali: sono state esaminate le situazioni che presentavano qualche criticità (Campania, Veneto, Friuli e Liguria) che riceveranno in seguito, come le altre regioni, la comunicazione ufficiale sulla deliberazione della Direzione. Restando in tema abbiamo deciso di costituire una commissione che effettui un controllo di merito sull’attività svolta in corrispondenza al contributo ricevuto; sono stati chiamati a farne parte: Girardi, Condidorio e il sottoscritto per la Direzione nazionale, oltre a Piscitelli e Claudio Romano già membri della commissione sul fondo di solidarietà.
Il quarto punto riguardava invece la realizzazione della mostra Facciamoci Vedere che si terrà a Genova nei giorni dal 20 febbraio 2018 pomeriggio al 22 mattina, nella Sala delle Grida del Palazzo della Borsa, in centro città. Il programma è definito come segue: 20 febbraio pomeriggio celebrazione Giornata nazionale del Braille, 22 febbraio in mattinata riunione della Direzione nei locali della mostra. La sede nazionale interverrà economicamente a sostegno della partecipazione all’evento dei consiglieri nazionali eletti, facendosi carico del costo degli alberghi e limitando l’intervento per i pasti alle regole attualmente in vigore per la Direzione nazionale. Nella giornata del 21 saranno previsti dei workshop da definire utilizzando la sala attigua a quella di svolgimento della mostra. Verrà sostenuto il costo per la presenza di due espositori per ogni regione. Seguirà ovviamente specifico comunicato con tutti i chiarimenti sullo svolgimento dell’iniziativa.
Il 27 febbraio poi si svolgerà a Palermo la celebrazione della Giornata del Braille che, come negli anni scorsi, coinvolgerà in tal modo, due città italiane relativamente all’impegno nazionale.
Passando al quinto punto abbiamo preso atto dell’aumento delle spese, rispetto a quanto previsto, in alcuni capitoli del bilancio 2017 che hanno riguardato, fra l’altro: la realizzazione del convegno sullo sport, la stampa associativa e la manifestazione del premio Braille, il tutto per circa 100.000 euro che abbiamo potuto recuperare da quanto era previsto per il fondo di solidarietà nei confronti dei Consigli regionali, riportando così il bilancio in pareggio.
Al sesto punto era previsto di deliberare sul patrimonio associativo: anzitutto, su proposta del Presidente, si è deciso di prendere semplicemente atto di tutte quelle spese che competono a livello nazionale in forza dello statuto e del regolamento sostenute dai livelli periferici adeguatamente documentate e rendicontate; successivamente si è conferita la necessaria procura per procedere alla vendita di un immobile attualmente gestito dalla sezione di Milano che al momento presenta più costi per il suo mantenimento, di quanto vi si possa ricavare da affitti vari.
Al settimo punto abbiamo esaminato due richieste di contributo straordinario alle sezioni di Matera per le spese inerenti il commissario straordinario, accogliendola, e alla sezione di Cosenza, per l’ampliamento della biblioteca, respingendola perché intendiamo rivolgere i nostri sforzi all’accrescimento delle potenzialità del servizio del Libro Parlato.
All’ottavo punto abbiamo rinnovato gli incarichi professionali: per il supporto legale, per la consulenza amministrativo-contabile, per il sostegno alle attività della stampa associativa e per il servizio di interpretariato per sordociechi.
Al nono punto abbiamo rinnovato per sei mesi l’incarico alla ADQ Consulting, che ci affianca nella messa a punto di quanto necessario per attivare e portare a regime il nuovo programma di contabilità generale a tutti i livelli associativi, utilizzando in questa direzione l’apporto di nostro personale anche periferico che si sta distinguendo proprio in questa attività.
Il decimo punto riguardava le risorse umane da ampliare ed abbiamo aumentato le ore nei settori del sostegno legale ai soci, della raccolta fondi e dell’arricchimento delle opere del Libro Parlato, recuperando vecchie registrazioni su nastro e cassetta magnetici.
Per i punti 11 e 12 abbiamo affidato allo Studio Carta, che già ci sostiene nelle controversie legali, da un lato il compito di essere il referente esterno all’Unione (come previsto dalla normativa europea) per la salvaguardia e il mantenimento in sicurezza dei dati riguardanti la privacy di personale e soci, dall’altro l’incarico di occuparsi di mettere a punto il modello di organizzazione, gestione e controllo dell’Unione in modo da garantire la trasparenza, l’evidenza di tutte le attività che comportano responsabilità e quindi possibili controversie legali, la definizione dei ruoli di tutto il personale. Tutto questo per poter creare poi l’organo di controllo previsto dalla legge sul terzo settore, questione che sarà poi compito del Consiglio nazionale dell’Unione approvare prevedibilmente in primavera. Questi incarichi complessivamente comportano un onere inferiore a 15.000 euro.
Per il tredicesimo punto abbiamo aderito alla campagna mondiale dell’International Vision, organizzazione che si occupa di informare sui problemi del diabete concernenti anche la vista, adesione che non comporta spese da parte nostra.
Quindi, al quattordicesimo punto, abbiamo ampliato la commissione sull’autonomia con la partecipazione dell’architetta Vassena che già ne seguiva i lavori quale accompagnatrice del Presidente della sezione territoriale di Varese, anche lui membro della commissione.
Al punto quindicesimo punto è stato definito il calendario delle riunioni della Direzione, del consiglio e dell’Assemblea dei Quadri a livello nazionale per il 2018 che verrà pubblicizzato con apposito comunicato. Mentre al punto 16 le deliberazioni assunte in via d’urgenza dal Presidente sono state entrambe ratificate.
Nelle comunicazioni Girardi riferisce di un incontro all’INPS che sta predisponendo un nuovo testo con aggiornamenti per le deleghe relative, per quanto ci riguarda, al tesseramento associativo, argomento sul quale, al momento opportuno saranno inviate a tutti gli interessati le informazioni necessarie. Tortini riferisce che nella comunicazione del Parlamento alla RAI sul servizio di accessibilità sono state inserite le nostre osservazioni, compresa la creazione di un osservatorio sui temi specifici; per quanto riguarda invece la legge sul caregiver la stessa non sarà approvata in questa legislatura a causa delle ulteriori necessarie modifiche al testo, nonché della mancanza della copertura finanziaria. Il DDL Lorenzin invece dovrebbe comprendere alcune delle nostre segnalazioni sulla situazione dei fisioterapisti; si è invece fermato l’iter di quello relativo ai sordociechi, il cui testo necessitava ancora di ulteriori verifiche, dato che prevedeva solo interventi relativi alla lingua dei segni e non alle altre possibilità comunicative di questa categoria. Nel campo del lavoro stanno proseguendo i contatti e la raccolta di informazioni a livello regionale. Caravello riferisce dell’aumento delle iscrizioni alla stampa associativa dopo la decisione del Consiglio di rendere gratuiti gli abbonamenti a tutte le pubblicazioni. Condidorio invece riferisce sul protocollo di intesa fra l’Unione e Miur e sulle modifiche che vi verranno apportate. Pimpinella riferisce sulla possibilità per i sordociechi di ottenere anche servizi di riabilitazione a domicilio, mentre l’Irifor ha approvato un corso di formazione sul sistema di comunicazione Malossi.
Con lo scambio reciproco degli auguri, la riunione che era iniziata alle 8,30, si è conclusa alle 12,30.

I lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Il 9 novembre 2017 ci siamo riuniti a Bologna, presso l’Istituto Cavazza, per un altro incontro della Direzione della nostra Associazione. Erano presenti tutti i componenti, oltre al Segretario e al Direttore generali e al personale della segreteria e della contabilità. Abbiamo iniziato i lavori alle 9,30 per concluderli alle 14 con un nutrito ordine del giorno. Anzitutto il verbale della riunione precedente è stato approvato. Quindi abbiamo esaminato l’esito delle riunioni delle seguenti commissioni di lavoro: istruzione per un coinvolgimento delle strutture regionali, servizio civile e ai soci che assumerà la veste di comitato di gestione e si occuperà anche di corsi di formazione per l’uso del software Elios, cani guida che chiede di rinviare all’inizio 2018 la conferenza conclusiva della campagna di sensibilizzazione in collaborazione con la società Autostrade per l’Italia, visibilità immagine e trasparenza che ha selezionato il logo vincente di cui sarà data successivamente conoscenza a tutti, gruppo OSI con il quale sarà definita la consegna della strumentazione necessaria allo svolgimento del proprio lavoro.
Per il fondo di solidarietà abbiamo preso visione delle 45 richieste giunte dalle sezioni, mentre in dicembre esamineremo le richieste dei Consigli regionali, decidendo una revisione dei criteri da studiarsi a partire da gennaio prossimo sulla base dell’esperienza acquisita in questi due anni; abbiamo poi esaminato le situazioni di Avellino, Benevento, Gorizia, Pistoia Potenza, Crotone, Vibo Valentia, Lecce, Grosseto, Messina, Verona.
Successivamente abbiamo definito di concedere ad ognuna delle sezioni dove si è svolta la manifestazione Runner in Vista per la sensibilizzazione sulla nostra Associazione, una quota parte del ricavato di questa iniziativa.
Quindi abbiamo deciso di proporre al Consiglio nazionale di rendere gratuito a partire dal 2018 l’abbonamento a tutte le riviste edite dall’Unione.
Abbiamo poi cominciato a prendere in esame l’attuazione del decreto legislativo sul terzo settore. Possiamo provvedere ai necessari adempimenti entro febbraio 2019, visto che devono anche essere emanati dal Governo i decreti attuativi. Sulla base del documento predisposto da una commissione presieduta dal Segretario Generale, abbiamo deciso di portare a conoscenza della situazione il Consiglio nazionale, proponendo di iniziare a partire da gennaio una serie di momenti formativi e informativi sull’argomento che ci consentano con la riunione di aprile prossimo di poter definire i provvedimenti da attuare. Si tratterà soprattutto di stabilire come adeguare la vita della nostra Associazione a quanto previsto dalla legge appunto sul terzo settore, del quale non possiamo fare a meno di essere componenti; in questa Direzione lavoreremo anche insieme alle altre associazioni per disabili riunite nel coordinamento.
A novembre 2019 avrà luogo l’undicesima assemblea generale dell’EBU (Unione europea dei ciechi) e anche quella dell’Italia è una candidatura possibile; abbiamo deciso di prendere in esame i diversi aspetti che l’organizzazione di un evento del genere comporta e, se valuteremo sostenibile l’iniziativa, nella Direzione di dicembre proporremo la nostra candidatura in tempo utile.
Venendo al punto successivo, abbiamo messo a punto gli ultimi ritocchi alla Relazione programmatica per il 2018 che proporremo alla prossima riunione del Consiglio nazionale.
Invece, venendo ad esaminare il bilancio preventivo 2018, anzitutto abbiamo messo l’accento sulla necessità di aumentare sempre più la portata del finanziamento privato, in aggiunta a quello pubblico sempre di più difficile ottenimento. Il bilancio 2018 è già stato redatto tenendo conto delle nuove regole di contabilità. Le spese previste si riassumono: 534.000 uro per gli organi statutari, compensi per le risorse umane (personale) 2.224.000 euro; attività istituzionali 1.630.000 euro; oneri supporto generale 388.000 euro; gestione libro parlato 1.995.000 euro; servizi professionali 185.000 euro; oneri tributari sugli immobili 380.000 euro; fondo di riserva 93.102 euro. Da notare che questo bilancio ha ottenuto anche, dopo tante critiche, la piena approvazione del collegio dei sindaci revisori dei conti.
Passando poi all’organizzazione delle manifestazioni per celebrare il centenario di vita della nostra Associazione, che avrà luogo nel 2020, abbiamo esaminato tutte le proposte emerse durante la riunione dell’assemblea dei Quadri, chiedendo ad ogni componente della Direzione di farsi carico della realizzazione di una di esse; inoltre verranno costituiti due comitati, uno organizzativo e uno per il fundraising; la proposta nel suo complesso sarà portata anche all’esame del Consiglio nazionale.
Di seguito abbiamo preso atto dell’accordo tra Unione e attuali gestori dell’Olympic beach di Tirrenia: abbiamo verificato che il suo contenuto rispecchia quanto stabilito dal Consiglio nazionale dello scorso aprile e autorizzato la sua attuazione, previa una consultazione delle sezioni territoriali.
Abbiamo quindi deliberato il conferimento di incarico alla società FB&associati perché ci affianchi nelle attività di comunicazione soprattutto politica, onde garantirci migliori risultati nel momento in cui andiamo a trattare e a proporre a livello appunto politico interventi in favore delle persone con problemi di vista.
A questo punto dei lavori è intervenuto il Presidente dell’Istituto Cavazza che ha portato il suo saluto.
Riprendendo i nostri lavori abbiamo concesso il patrocinio dell’Unione alla realizzazione di Handimatica che si terrà a Bologna dal 30 novembre al 2 dicembre prossimi. Avremo all’interno della manifestazione uno spazio dedicato e alcuni dei nostri dirigenti parteciperanno a diversi momenti e incontri di tipo culturale e promozionale sui temi delle diverse applicazioni informatiche, del lavoro, della cultura eccetera.
Un protocollo d’intesa con “gli amici di Skinny” (associazione napoletana) è stato quindi deliberato e riguarda attività di pubblicizzazione e produzione di materiali diversi collegati alla diffusione del Braille soprattutto in merito all’integrazione scolastica.
Anche col Mibact abbiamo rinnovato il protocollo d’intesa, proponendoci di sfruttarne più a fondo le notevoli potenzialità, in un settore in continua espansione e crescente interesse per i nostri soci e, più in generale, per chi ha deficit di tipo sensoriale.
Abbiamo poi autorizzato i lavori di ampliamento nelle sedi di produzione del libro parlato di Firenze e Modena per un totale di 28.000 euro.
Per quanto riguarda il patrimonio associativo abbiamo preso in considerazione le proposte e le richieste rispettivamente delle sezioni di: Grosseto, Savona, Brindisi e Trieste. E, di seguito, le richieste di contributo di: Catanzaro, società sportive di Latina e Reggio Calabria, oltre a quella della sezione di Imperia.
Il presidente regionale della Sicilia della nostra organizzazione è stato autorizzato a resistere in giudizio nei confronti del ricorso presentato contro l’operato dell’Associazione in quella regione.
Quindi abbiamo verificato non essere di competenza della Direzione la nomina del rappresentante dell’Unione presso l’Istituto dei ciechi Anna Antonacci di Lecce, rimettendo la nomina stessa al Consiglio regionale pugliese.
Venendo successivamente alle modifiche della composizione delle diverse commissioni, la Direzione ha autorizzato l’integrazione di Fangano nella commissione Trasparenza e la nomina di Marco Condidorio a coordinatore di quella sulla terza età in luogo di Katia Caravello.
La deliberazione d’urgenza assunta dal Presidente nazionale è stata approvata e ratificata. Nelle comunicazioni il vicepresidente ha informato sullo stato di attuazione del convegno sullo sport di prossima realizzazione.
Con quest’ultima informativa la riunione della direzione si è conclusa.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Il 30 settembre u.s. abbiamo tenuto presso il Centro Le Torri di Tirrenia, un’altra riunione della Direzione della nostra Associazione, prima dell’incontro dell’Assemblea annuale dei Quadri Dirigenti. Eravamo tutti presenti, oltre al Segretario e al Direttore Generali e al personale delle segreterie e dell’amministrazione. Dopo aver approvato il verbale della riunione precedente, abbiamo preso visione dei verbali delle commissioni di lavoro riguardanti: il convegno sulle attività sportive, l’istruzione per i contatti col network per l’integrazione scolastica e momenti formativi attraverso l’Irifor, i beni culturali per il rapporto con le biblioteche civiche al fine di far conoscere la nostra produzione del Centro Nazionale del Libro Parlato e di rendere accessibili, almeno, i loro cataloghi per chi ha problemi alla vista; si è parlato inoltre del tavolo tecnico per l’ipovisione, che ha iniziato in settembre i suoi lavori, ritenendo opportuno istituire un gettone di presenza per i componenti esterni, a fronte dell’impegno loro richiesto.
Angelina Pimpinella relaziona sulla visita organizzata al palazzo Brancaccio per le persone sordocieche, dove è stata data la possibilità di conoscere una notevole serie di opere artistiche, che sono state rese loro accessibili.
Successivamente è stata approvata una ipotesi di accordo per la gestione della Scuola Cani Guida di Campagnano nel Lazio, dando mandato al Presidente di perfezionare un accordo che preveda:
– la costituzione di un comitato di gestione comprendente tre rappresentanti dell’Unione e altrettanti dell’ANPVI (Associazione Nazionale Privi della Vista ed Ipovedenti);
– un possibile impegno economico di 100.000 € annui a partire dal 2018;
– una verifica dell’organizzazione attuale della scuola nell’ipotesi anche di una sua autonomia in futuro.
Condidorio ha quindi portato a conoscenza della Direzione la proposta della sottocomissione docenti e della commissione istruzione per l’istituzione di una borsa di studio intitolata al prof. Lucio Carassale, scomparso di recente, che coinvolga il mondo della scuola, che sia un riconoscimento per la realizzazione di un’opera multimediale ad opera di una scuola dove si raccontino esperienze positive di inclusione ed integrazione scolastica da portare a conoscenza del pubblico nel 2020, in occasione del centenario della nascita della nostra Associazione, rendendo poi triennale l’assegnazione di questo premio.
Quindi si è passati all’approvazione delle variazioni al bilancio di previsione per il 2017 che permettono un riaggiustamento degli impegni che l’Unione, a livello nazionale, intende assumersi e continuare a finanziare. In questa prospettiva ha destato ancora una volta un notevole dispiacere la nota presentata dal Collegio Centrale dei Sindaci Revisori che, sulla base di riferimenti generici, contiene affermazioni che a parere di tutti non corrispondono allo spirito con cui si sta lavorando; l’entrata in vigore del Decreto sul Terzo Settore comporterà comunque che la vigilanza su tutti gli Enti del Terzo Settore, compresa l’Unione, sarà affidata al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Dopo di che vengono evase tre pratiche riguardanti situazioni personali dei dipendenti che non si riportano per ragioni di privacy.
Di seguito vengono analizzate le richieste di interventi patrimoniali delle sezioni di Bolzano, Brindisi, Cuneo, Grosseto, La Spezia, Prato e Siracusa che riceveranno comunicazione specifica sulle decisioni assunte difficilmente riassumibili in un articolo come questo. Allo stesso modo si procederà per le richieste di contributo delle sezioni di: Catanzaro, Isernia, Messina e del consiglio regionale del Lazio; viene anche approvata l’erogazione del contributo annuale all’Univoc (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi).
Si prende quindi atto del lavoro della commissione che ha proposto l’assegnazione dei premi derivanti dalla borsa «Beretta Pistoresi» come segue: Arianna Frappini di Perugia per la scuola superiore di secondo grado, Lorenzo Montanaro di Torino per il conservatorio musicale, Giuseppe Catarinella di Bari per la laurea e Vanessa Cascio di Firenze per la laurea magistrale.
Si approva quindi l’assegnazione del rimborso alla sezione di Modena per le spese che ha sostenuto per la conduzione degli studi per il Centro Nazionale del Libro Parlato.
Questa volta non vi sono state deliberazioni d’urgenza assunte dal Presidente nazionale che dovessero essere ratificate.
Ha preso spazio la vertenza, attualmente pendente di fronte al Tribunale di Teramo, circa il preteso mancato rispetto del contratto di donazione di un immobile a favore della sezione territoriale a fronte dell’obbligo di assistenza dei proprietari, anche attraverso l’istituzione di una cooperativa, mai istituita. Ho riassunto in breve una situazione ricca di molte sfaccettature e risalente nel tempo, per la quale affronteremo le vie giudiziarie così come previsto dalla legge, con l’impegno di far valere anche le nostre ragioni in proposito, avvalendoci della consulenza dei legali che ci assistono in questi casi. Da questa discussione nasce anche la conclusione per cui d’ora in poi le procure per intervenire nei casi riguardanti acquisizioni e dismissioni patrimoniali verranno di preferenza delegate ai componenti della Direzione.
Prima delle comunicazioni dei componenti la Direzione, abbiamo esaminato la proposta di collaborazione con la società Next Sight costituita da oculisti di fama che si propone di consentire l’utilizzo di un nuovo macchinario per effettuare alcuni esami oculistici con esito immediato, in aggiunta a quanto si può rilevare attraverso l’OCT, chiedendo all’Unione un riconoscimento pubblico della validità di tale strumentazione.
Infine nelle comunicazioni:
Tortini informa sullo stato di avanzamento della realizzazione del convegno sullo sport previsto per il prossimo 22-23 novembre, sulla prossima uscita dei decreti per l’accessibilità dei film, sullo stato della legge sui caregiver, sulla Legge di bilancio 2018, sull’esito della campagna sul tema dei cani guida e sul documento messo a punto dal Comitato dei fisioterapisti.
Zoccano riferisce sulla situazione del Fid di cui è diventato Presidente e sull’impugnazione di fronte al TAR, da parte di Fastweb, della delibera dell’AGCOM sulle facilitazioni per gli utenti con disabilità sensoriali, notificato solo all’ENS (Ente Nazionale Sordi). Al riguardo la Direzione concorda di procedere alla costituzione in giudizio a difesa degli interessi dei ciechi e degli ipovedenti.
Corradetti ricorda il lavoro del tavolo tecnico sull’ipovisione e la riunione tenutasi presso il Consiglio del notariato.
Pimpinella illustra il lavoro del Network per la pluridisabilità e le iniziative per la formazione per gli operatori che assistono le persone sordocieche.
Fratta informa sulle iniziative in vista dell’anno europeo del patrimonio culturale per avere una raccomandazione verso tutti gli stati membri sull’accessibilità appunto del patrimonio culturale e librario.
Caravello propone di realizzare un libro che racconti la storia dell’Unione in occasione del suo prossimo centenario con documenti e testimonianze.
Alle 13, dopo 4 ore e mezzo, la riunione viene sciolta.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Anche quest’anno abbiamo dovuto riunirci in periodo di vacanza, via telefonica, il 31 agosto scorso. C’eravamo tutti, eccetto Adoriano Corradetti, assente giustificato. In apertura abbiamo approvato il verbale della seduta precedente e preso atto dei verbali delle seguenti commissioni di lavoro: cani guida, ipovedenti, docenti, sport cultura e tempo libero, comitato tecnico ipovisione, lavoro, gruppo Osi, supporto amministrativo e patrimoniale e terza età.

Abbiamo poi esaminato la preparazione della manifestazione per la consegna del premio Louis Braille che si terrà il prossimo 20 settembre; abbiamo deciso a chi consegnare il premio, ma per motivi di riservatezza e rispetto dei premiati, comunicheremo i nominativi nella prima occasione utile. Poiché avevamo deciso di invitare alla manifestazione un dirigente sezionale con accompagnatore e un giovane con accompagnatore a carico della sede nazionale, alcune sezioni hanno chiesto se possono fare invece intervenire due giovani accompagnati; abbiamo chiarito che sarà possibile, solo se non ci saranno a carico della sede nazionale altre persone, dirigenti compresi. Comunque seguirà comunicazione in proposito.  Altri accordi sono stati presi sullo svolgimento dello spettacolo che, potrà essere seguito in differita in televisione su Rai 1 come da nostro comunicato.
Dopo aver esaminato due richieste del personale dipendente che non riporto per questioni di privacy, siamo passati ad esaminare le necessità patrimoniali delle sezioni di: Vicenza, Trento, Lucca e Bergamo che verranno informate delle nostre decisioni con lettere specifiche. Le deliberazioni d’urgenza assunte dal Presidente nazionale sono state approvate e riguardavano: 1) la concessione del patrocinio al congresso della SIOL società degli oculisti legali; 2) la nomina di Luca Davanzo quale nostro rappresentante all’interno del progetto payable che si occupa a livello europeo dell’accessibilità dei terminali bancari.

L’occasione è stata propizia per scambiarci informazioni su altri argomenti come: 1) il percorso in atto per ottenere il rifinanziamento della legge sulla prevenzione della cecità e sulla pluriminorazione; 2) i finanziamenti finora pervenuti dallo Stato per il funzionamento dell’Associazione e dei suoi servizi (al momento mancano ancora i fondi per il lavoro dell’I.Ri.Fo.R.); 3) la necessità di sollecitare l’INPS per attuare concretamente le modalità operative connesse alla riforma della Legge 113/1985; 4) il referendum sul futuro della casa vacanze di Tirrenia non appena disponibile la documentazione necessaria; 5) la realizzazione della votazione fra le sezioni per l’inno associativo, ritenendo importante dare a tutti i soci che lo desiderano l’opportunità di esprimere la loro valutazione in proposito su tre opere scelte dalla commissione esaminatrice; 6) l’entrata in vigore del decreto legislativo sul terzo settore cui anche l’Unione appartiene; 7) l’accordo raggiunto con le altri enti interessati ad incrementare, ove possibile, i finanziamenti di cui alla legge 379/1993.
Ci siamo quindi lasciati, dandoci appuntamento per la prossima riunione alla fine di settembre.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Così come previsto, il 6 luglio scorso si è riunita la Direzione Nazionale della nostra Associazione. Erano presenti tutti i componenti, oltre al Presidente Onorario prof. Tommaso Daniele e al personale che normalmente ci sostiene nel nostro lavoro.
Il verbale della seduta precedente è stato approvato, così come si è preso atto dei verbali delle commissioni: gruppo docenti, commissione lavoro, gruppo di gestione del Libro Parlato, gruppo di realizzazione del network per la pluridisabilità, commissione previdenza e pensionistica, gruppo di gestione della webradio, commissione studi musicali, commissione nuove attività lavorative.
Verrà inviata all’IRIFOR una richiesta per un corso di formazione per il corpo docenti, mentre si procederà agli acquisti necessari a garantire ai componenti del gruppo OSI una strumentazione moderna, utile a garantire omogeneità di valutazione dei siti internet delle imprese, società ed enti che ne richiedono l’attestazione di accessibilità.
Si passa quindi alla costituzione di un comitato pro IAPB dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per riprendere il tema della prevenzione della cecità, stimolando sezioni e Consigli regionali a svolgere attività in questo settore, occupandosi anche del rifinanziamento della legge 284; i componenti del gruppo saranno: Corradetti, Saltarel della Direzione, oltre a Ricci e Vivaldi per il livello regionale. Tutto ciò nella consapevolezza di quanto sia importante, per noi che abbiamo il problema della vista e per l’Unione che ci rappresenta, non fermarsi ai risultati fin qui acquisiti e ricostruire il legame con l’Agenzia per la Prevenzione della Cecità.
Il quarto punto riguardava l’assegnazione dei contributi per attività sportive a sezioni e Consigli regionali a valere sui fondi della Lotteria Louis Braille 2016; la previsione era di un totale di 80.000 euro e abbiamo raggiunto 88.410 euro di richieste; pertanto abbiamo autorizzato uno storno dal fondo di solidarietà 2017 col quale colmare la piccola differenza. Riceveranno il contributo quindi: Perugia e Terni assieme, Potenza, Siena, Cuneo, Bari, Mantova, Ascoli, Pesaro, Taranto, Monza, Ferrara Reggio Emilia, Caserta, Salerno, Alessandria e i Consigli regionali della Campania, del Lazio, del Molise e dell’Emilia Romagna. In aggiunta alla documentazione già richiesta, le sezioni dovranno anche realizzare un filmato sull’attività svolta che farà parte di quanto verrà proposto durante il Convegno nazionale sullo sport che si terrà a fine novembre. Ciò al fine di proporre in momenti ufficiali esempi di sperimentazione di attività sportive in cui conoscere testimonianze di persone con problemi di vista e di persone che hanno partecipato assieme a loro. Seguiranno lettere di conferma a chi ha ottenuto il contributo e comunicazioni ufficiali sul Convegno man mano che ne proseguirà la preparazione.
Siamo quindi passati a discutere dei criteri per l’erogazione del fondo di solidarietà 2017. Nel 2016, tra l’altro, abbiamo distribuito contributi per 830.000 euro, di cui 195.000 per i progetti dei Consigli regionali, 490.000 euro per sostenere il costo del personale. Per quest’anno abbiamo stabilito di non modificare i criteri per i Consigli regionali dato che i contributi sono loro pervenuti a fine anno e non siamo ancora in grado di valutare la realizzazione dei relativi progetti che sono ancora in corso; abbiamo invece deciso di incentivare la realizzazione di progetti per servizi in favore dei soci da parte delle sezioni nei settori del volontariato (non del servizio civile né di quello U.N.I.Vo.C.), dello sportello d’ascolto, della formazione informatica, eccetera: Ogni sezione si vedrà finanziato un solo progetto. Inoltre si è deciso di incentivare la collaborazione fra almeno due sezioni. Non finanzieremo più né contributi per la manutenzione straordinaria degli immobili, comunque di competenza della sede nazionale, né progetti per l’acquisto attrezzature e automezzi; il contributo per i nuovi soci è stato riportato a 40 euro per i semplici iscritti e a 50 per gli iscritti con delega (i nuovi soci per cui sono stati erogati contribuiti nel 2016 sono stati 1164 e a fine anno risultavano più di 52.000 iscritti all’anagrafe soci). Ovviamente seguirà un comunicato in cui quanto ho appena descritto sarà meglio esplicato e approfondito, oltre ad altri dettagli qui omessi per brevità.
Nel sesto punto abbiamo approvato il prolungamento dell’incarico a Confini Online, la società che sta svolgendo formazione e supporto per le attività del fundraising e che ha già dato prova del suo lavoro nelle manifestazioni svolte fin qui a partire dal 2015; tra i compiti assegnati per il prossimo anno figura anche la formazione rivolta alle sezioni territoriali e il supporto in particolare alla campagna promozionale per i lasciti testamentari.
Il settimo punto riguardava lo stato di avanzamento della manifestazione del prossimo Premio Braille: contrariamente a quanto previsto il teatro sarà disponibile unicamente il 20 settembre prossimo per cui dobbiamo accelerare i tempi per essere pronti in quella data; quest’anno verrà favorita la presenza di giovani attraverso l’intervento anche economico della sede nazionale; inoltre negli stessi giorni avranno luogo la marcia della pace e la possibilità di vivere un’esperienza sulle auto Ferrari per cui le sezioni che lo volessero potrebbero anche immaginare una presenza nella capitale non solo riferita all’assegnazione del premio. Anche in questo caso ci saranno comunicati che chiariranno tutti i punti qui esposti e anche quelli tralasciati.
All’ottavo punto era prevista l’adesione alla Fondazione Lia e, tenuto conto dell’accordo intervenuto per cui il Presidente della Fondazione sarà una persona designata dall’Unione, il che ci permetterà di svolgere un ruolo significativo all’interno della Fondazione, la Direzione ha dato il suo assenso.
Successivamente abbiamo preso in considerazione la situazione venutasi a creare nella Commissione per il servizio civile nazionale e i servizi ai soci, dove la coordinatrice Annamaria Palummo attraversa un periodo di serie difficoltà personali; pertanto la Commissione è stata integrata con Giuliano Frittelli, mentre al prof. Minincleri è stato dato l’incarico di sovraintendere temporaneamente ai lavori della Commissione stessa, nell’intento di meglio rispondere alle crescenti esigenze che emergono dal territorio.
Riguardo al Centro Nazionale del Libro Parlato viene accolta la proposta del comitato di gestione di affidare al dott. Burceni un incarico per l’adattamento del programma di ascolto e download dei testi alle esigenze emerse anche in vista delle modifiche che si potrebbero rendere necessarie con l’entrata in funzione della versione 11 del programma di gestione degli iPhone; inoltre viene accolto il piano di rinnovo dell’impianto di climatizzazione delle cabine di registrazione della sede di Lecce.
Sugli interventi relativi al personale, nel rispetto della privacy, da segnalare l’incarico assegnato al dott. Di Leo per la riorganizzazione del servizio amministrazione e il rinnovo degli incarichi per gli attuali operatori della radio web, oltre al rinnovo del contratto di collaborazione per la gestione della rete informatica della sede nazionale.
Relativamente al patrimonio vengono esaminati e rinviati i casi riguardanti la sezione di Bergamo e l’assegnazione dei lavori per l’adattamento dei locali della nuova sede di SlashRadio; mentre viene accolta la richiesta della sezione di Cuneo per l’autorizzazione ad effettuare lavori di ristrutturazione a costo zero per l’Unione. Essendo presenti tutti i componenti, la Direzione all’unanimità ha deciso di prendere in considerazione la richiesta di Sassari non prevista all’ordine del giorno, confermando l’autorizzazione all’alienazione di un immobile, mentre solo in parte viene accolto il piano di utilizzo del ricavato. Ovviamente tutte le decisioni verranno comunicate agli interessati tramite apposita nota.
Per quanto riguarda l’assegnazione di contributi viene intanto data notizia che per tutti quelli decisi all’infuori del fondo di solidarietà nelle diverse riunioni della Direzione si procederà a richiedere rendicontazione scritta sul loro utilizzo. Successivamente si prendono in esame, accogliendole, le richieste pervenute da Avellino e Pistoia, mentre per gli interventi proposti da Modena si decide di procedere ad approfondimenti successivi.
La Direzione decide poi di aderire al Fondo di solidarietà indetto dall’EBU (Unione europea dei ciechi) per azioni in favore dei paesi in via di sviluppo, con un contributo di 2.000 euro, analogamente a quanto deciso dalle associazioni di altri paesi europei sempre aderenti all’EBU.
Viene quindi concesso il patrocinio alla realizzazione di Handimatica 2017, manifestazione che ci vedrà anche impegnati con uno spazio espositivo e momenti di intervento durante alcune tavole rotonde e iniziative simili.
Le deliberazioni d’urgenza del Presidente nazionale riguardanti il patrocinio ad una manifestazione nel comune di Monteverde (Avellino) e il contributo per inizio attività all’associazione sportiva presso la sezione di Cagliari, vengono ratificate.
Venendo infine ai riferimenti: si commemora la scomparsa del prof. Lucio Carassale; Saltarel relaziona sul sopraluogo della nave Rapsody per verificare la possibilità di svolgervi il Congresso del 2020, sopraluogo con esito sostanzialmente positivo, che attende però successivi confronti per affinare i diversi aspetti organizzativi; inoltre relaziona sulla definizione dell’accordo col Ministero di Grazia e Giustizia per periodi di attività presso l’Unione di persone in prova, attività che inizialmente si sperimenterà presso gli uffici nazionali per poi, se l’esito sarà positivo, proporla anche a quelli periferici, la firma dell’accordo potrebbe avvenire alla presenza anche del ministro Orlando. Girardi informa che è stato deciso per il mese di settembre un aggiornamento intensivo sulla nuova contabilità di un rappresentante per ogni Consiglio regionale che funga da riferimento per le sezioni territoriali. Il corso si svolgerà in presenza presso un’unica sede in modo da poter iniziare il 2018 tutti col nuovo sistema. Zoccano informa sulle difficoltà di far sentire anche la nostra voce nella definizione della nuova legge sul Terzo Settore; riferisce sui contatti politici avuti assieme al Vicepresidente al fine di ottenere un ruolo nell’aggiornamento del nomenclatore tariffario per gli ausili; riporta la decisione della commissione giudicatrice istituita per esaminare le proposte di un nuovo inno dell’Associazione di sottoporre le tre opere giudicate migliori alla valutazione di giurie popolari da istituirsi presso le singole sezioni. Pimpinella informa sull’istituzione del comitato per il network sulla pluridisabilità e sul convegno pensato per farlo conoscere. Tortini informa sul prosieguo del progetto autostrade per sensibilizzare sul tema dei cani guida e sulle collaborazioni a diversi livelli associativi per la realizzazione di questo progetto; sono state avviate già alcune delle riunioni regionali sui temi del lavoro poste in essere dall’apposita commissione, per giungere alla realizzazione di due banche dati: una per poter valutare la riuscita degli inserimenti individuali al lavoro e l’altra per conoscere dove si trovano quote d’obbligo scoperte. Si sta anche lavorando per ottenere l’ultima tranche dei fondi per la realizzazione del centro per pluridisabili ormai avviato dalla Federazione delle Istituzioni pro Ciechi. Condidorio informa sull’impegno della regione Molise nei confronti della nuova casa di riposo appena inaugurata dal Consiglio regionale molisano e per gli interventi riguardanti l’inclusione scolastica in quella regione. Caravello relaziona sull’inizio della collaborazione con l’Agenzia che curerà il settore informazione e comunicazione dell’Unione, oltre che riprogettare il sito istituzionale. Corradetti comunica l’adesione di tutti i nominati al tavolo tecnico per interventi sull’ipovisione e sul rifinanziamento della Legge 284; la Commissione ha deciso la partecipazione al Convegno annuale sull’ipovisione assieme all’Università Sapienza e allo IAPB.
La seduta, iniziata alle 8,30, viene chiusa alle 13,15.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: a cura di Eugenio Saltarel

Il 25 maggio scorso ci siamo ritrovati a Isernia, nella sala del Consiglio comunale, per un’altra riunione della Direzione Nazionale. Erano presenti tutti i componenti ad eccezione di Francesco Fratta impegnato a Torino nelle manifestazioni del salone del libro e nel convegno sull’arte accessibile, cui ha contribuito per la realizzazione. Era anche presente il presidente onorario prof. Tommaso Daniele oltre al consueto personale di appoggio alle nostre riunioni e ai rappresentanti regionali e locali del Molise. Nel pomeriggio precedente avevamo preso parte all’inaugurazione della casa di riposo per non vedenti di Fornelli nelle vicinanze di Isernia. Dopo il saluto di Marco Condidorio e Marilena Chiacchiari (rispettivamente incaricato per la Direzione del Molise e Presidente regionale molisana), si passa all’ordine del giorno con l’approvazione del verbale della seduta precedente. Segue la presa d’atto dei verbali delle seguenti commissioni: Comitato di gestione del servizio del Libro Parlato, Lavoro, Terza età, Uici e territorio, Ausili e tecnologie, Gruppo OSI, Sport tempo libero e turismo, Informazione e comunicazione oltre a Autonomia, mobilità e vita indipendente.
Interviene quindi il dott. Piperna assessore alle politiche sociali del comune di Isernia che porta il saluto proprio e dell’amministrazione di cui fa parte.
Si esaminano quindi le strategie di promozione della Lotteria Louis Braille: è stato predisposto lo spot pubblicitario, sono stati messi a disposizione il logo e la documentazione necessari, quanto si ricaverà dalla vendita dei biglietti sarà destinato ai temi del lavoro, in accordo col vicepresidente che è anche coordinatore della relativa Commissione nazionale; verranno imputati 50.000 euro nel capitolo del fondo sociale per le sezioni a fronte dei 240.000 dell’anno scorso, garantendo ad ogni sezione che vorrà distribuire biglietti un guadagno di 0,60 euro a biglietto; seguirà specifico comunicato una volta in possesso dei biglietti da mettere a disposizione.
Si affronta quindi il tema della installazione del LVE (Loges Vettore Evolution) e degli impegni dell’Unione in proposito: l’Unione, sulla base delle decisioni congressuali, ha sciolto il legame contrattuale che ci legava a A.D.V. e J.K.J. per la diffusione e l’installazione del prodotto, rinunciando così ad ogni guadagno derivante da questa attività; si decide di mantenere la discrezionalità delle sezioni nell’attività promozionale e di sostegno del percorso LVE, prendendo atto che a tutt’oggi non sono ancora operative le funzioni di supporto tecnico e, pertanto, non si ritiene ancora possibile garantire il sostegno anche dell’Unione, almeno fino a quando ciò non potrà avvenire. Ovviamente seguirà anche in questo caso un comunicato esplicativo che consentirà alle sezioni di intervenire nella loro autonomia.
Si decide quindi di partecipare alla realizzazione della borsa di studio in memoria di Paolo Graziani (realizzatore della prima sintesi vocale per computer), aderendo al comitato promotore insieme all’Irifor, alla Federazione delle Istituzioni pro Ciechi, al Consiglio regionale toscano, alla sezione di Firenze, al Club Italiano del Braille, alla Biblioteca per Ciechi di Monza, all’Istituto Cavazza e alla famiglia Graziani, con un contributo di 500 euro annui per 4 anni.
Si passa quindi a definire le modalità per la borsa di Studio Beretta Pistoresi, che vengono confermate come quelle dell’anno passato.
Si passa poi ad integrare il comitato tecnico scientifico per la revisione della normativa sugli ipovedenti nelle persone di Linda Legname, componente della Direzione, ipovedente, che ha da poco terminato il suo incarico di commissario regionale siciliano e del prof. Perilli profondo conoscitore della legislazione mondiale riguardante la cecità.
Anche il Consiglio d’amministrazione dell’Istituto nazionale di Valutazione di ausili e tecnologie viene integrato con la nomina del dott. Sabato De Rosa, proposta alla Direzione dalle due commissioni competenti, così come richiesto nella precedente riunione della stessa Direzione.
Per quanto poi riguarda il patrimonio viene deciso un contributo alla sezione di Ancona per la manutenzione straordinaria dell’immobile; l’autorizzazione alla sezione di Avellino per procedere all’acquisto di un immobile da destinare a sede sezionale, disponendo delle risorse necessarie; alla sezione di Bari, autorizzando l’accettazione di una eredità, con beneficio d’inventario, verificate le reali condizioni testamentarie, lasciando poi al livello nazionale l’incombenza di trattare con i coeredi, rappresentati dalla Lega del Filo d’Oro; alla sezione di Bergamo per l’accettazione di una eredità; uguale autorizzazione anche per la sezione di Grosseto; la sezione di Palermo viene autorizzata all’acquisto di un appartamento adiacente a quello della attuale sede sezionale, in ragione anche della rescissione del contratto di affitto dei locali utilizzati per il servizio del Libro Parlato, definendo poi le modalità con cui intervenire per il relativo finanziamento; la sezione di Roma viene autorizzata ad ultimare l’alienazione di una serie di appartamenti siti in Napoli, già avviata in precedenza, ma in attesa di completamento; in fine si procederà alla vendita dell’appartamento di via Gualterio, bene che garantirà la possibilità di coprire il costo dei locali della Radio web dell’associazione.
Per i contributi è presente solo una richiesta della regione Sardegna che viene accolta.
Si procede quindi alla nomina del nuovo caposervizio dell’ufficio amministrazione nella persona di Fabio Serio, viene anche autorizzata una trattativa con un esperto che già ci sta aiutando ad affrontare i temi del patrimonio e di altri aspetti amministrativo-contabili.
Le deliberazioni assunte dal Presidente in via di urgenza vengono ratificate all’unanimità.
Per quanto riguarda i riferimenti del Presidente e dei componenti la Direzione, Barbuto informa che non sarà più necessario che la sezione di Catania amministri la sede del Consiglio Regionale siciliano e pertanto sarà anche esonerata dagli oneri che questo comporta; il 24 maggio è stato sottoscritto un protocollo di collaborazione con la Fispic (Federazione Italiana Sport per ciechi); la commissione per la realizzazione del meeting nazionale sullo sport si è insediata, prevedendo per novembre la realizzazione del meeting; ci sono notizie che fanno ben sperare per l’aumento a 1000 euro dei benefici fiscali per i possessori di cani guida. Tortini informa sulla realizzazione dell’attività promozionale sul tema dei cani guida in accordo con la società autostrade. La Direzione ha quindi autorizzato il Presidente a verificare l’esistenza dei presupposti per costituire l’Unione quale parte civile nei confronti del falso cieco appena identificato a Mantova. Pimpinella è entrata a far parte della commissione europea per i sordociechi e in questa veste parteciperà al raduno previsto a giugno in Finlandia. Legname relaziona sulla realtà albanese conosciuta durante un viaggio scambio fra le due organizzazioni per non vedenti; informa che è stato insediato il Consiglio di Amministrazione della scuola Hellen Keller. Zoccano informa sullo stato di avanzamento del progetto Runner in vista che sta producendo molti partecipanti in varie città italiane. Condidorio informa sui decreti della buona scuola che sono stati migliorati grazie anche all’intervento della nostra associazione.
Alle ore 13 la seduta viene sciolta, aveva avuto inizio alle 8,30.

Sintesi dei lavori della Direzione Nazionale, a cura di Eugenio Saltarel

Autore: Eugenio Saltarel

Il 13 aprile scorso si è riunita nella nostra Sede Nazionale, la Direzione dell’Associazione. Erano presenti tutti i componenti, oltre al Presidente nazionale, al Presidente onorario e al personale delle diverse segreterie, guidato dal Segretario e dal Direttore generale.

Il verbale della seduta precedente è stato approvato con le modifiche proposte dai componenti. Abbiamo poi preso atto dei verbali delle seguenti commissioni: cani guida, istruzione, pluridisabilità, rapporti con la politica, musica, ausili e tecnologie e rapporti con le altre associazioni e federazioni.

Alla prossima riunione del Consiglio Nazionale proporremo la relazione sull’attività del 2016 composta, così come deciso la volta scorsa, da una relazione sintetica del Presidente che ha tenuto conto delle relazioni analitiche dei componenti la Direzione.

Allo stesso modo verrà proposto il consuntivo 2016 che vede un notevole avanzo di amministrazione, legato alla possibilità di riutilizzo dei fondi precedentemente destinati al Centro per pluridisabili. La Direzione aveva già effettuato la variazione di bilancio, ma i revisori dei conti hanno richiesto che l’attivo venisse messo in evidenza. Nella loro relazione i revisori lamentano l’assenza dei bilanci delle sezioni e dei Consigli regionali che non potevano essere inseriti perché non ancora approvati dagli organi competenti, essendo ancora in corso le assemblee nelle varie sezioni, ed essendo la scadenza per approvarli il 30 aprile di ogni anno; inoltre i revisori fanno notare la necessità di rendere trasparente la nostra contabilità, ma la Direzione ritiene che con la pubblicazione di tutti gli atti sul sito associativo questo adempimento sia già stato ampiamente effettuato. Queste osservazioni verranno comunque presentate in sede di approvazione del bilancio al prossimo Consiglio nazionale.

Essendo ancora in carica il commissario per la regione Sicilia, viene anche approvato il bilancio consuntivo 2016 di quest’ultima, che presenta un passivo notevolmente ridotto rispetto agli anni precedenti, pur senza aver limitato le attività realizzate.

Abbiamo quindi esaminato le modalità di ripartizione dei fondi derivanti dalla Legge n. 379/93 che, come è noto, la scorsa legge di stabilità ha destinato, per il 15% all’Associazione nazionale Privi di Vista per la scuola cani guida di Campagnano e alla stamperia Braille di Catania, e per il restante 85% all’Irifor e allo Ierfop. Abbiamo deciso di proporre alle autorità competenti la medesima percentuale di riparto dell’anno precedente, che prevedeva la destinazione del 75% dei fondi disponibili all’Irifor.

In seguito vengono esaminati i piani per la comunicazione proposti dalle società consultate a seguito delle decisioni della Direzione precedente, rilevando pregi e difetti di ognuna e dando incarico a Presidente e Segretario generale di contrattare anche una soluzione che veda impegnate insieme più di una delle società proponenti in modo da ridurre i costi dell’operazione e garantire ugualmente un risultato corrispondente alle competenti di entrambi i contraenti. Sul progresso di questa iniziativa verrà comunque fornita documentazione e presentazione al Consiglio nazionale.

Successivamente abbiamo costituito una commissione che dovrà realizzare il network della pluridisabilità, partendo dall’effettuazione di un convegno previsto per fine anno che, sulla base del lavoro svolto negli anni precedenti, costituirà il punto di partenza per l’attività della rete di quanti già hanno aderito alle nostre iniziative, aggiungendo quanti vorranno aderirvi; la commissione sarà composta da Pimpinella, Tortini, Condidorio, Legname, da un rappresentante dei genitori, oltre che dal Presidente dell’Istituto David Chiossone, dott. Cassinelli.

Basandoci quindi sulla terna di nomi proposta dal Consiglio regionale marchigiano, abbiamo nominato Armando Giampieri quale rappresentante dell’Unione nel Comitato direttivo del Museo Statale Omero.

Abbiamo poi proceduto alla nomina dei componenti di un comitato Tecnico-scientifico per la revisione della normativa sugli ipovedenti, prendendone in esame la situazione, ritenendo che per poter affrontare i diversi aspetti sia legali che sociali della loro condizione, tenendo anche conto della nostra realtà associativa, sia necessario dotarsi di uno strumento autorevole; a questo fine proporremo a diverse personalità di far parte del suddetto comitato tecnico-scientifico per la revisione della normativa attualmente in vigore, chiamandone a far parte: un componente della Società Oculistica Italiana (SOI), un rappresentante del Ministero di Economia e Finanza, un rappresentante del coordinamento legale INPS, un rappresentante del Ministero della Salute, una rappresentanza della Mitocon che si occupa delle persone affette dal morbo di Lebert, oltre a: Corradetti, Girardi, Saltarel e Tortini per la Direzione. Si procederà a chiedere ai vari rappresentanti qui identificati la loro disponibilità ad aderire all’iniziativa.

Legname, Piscitelli e Giampieri sono stati confermati anche per quest’anno nel gruppo di selezione per il concorso europeo di temi sul Braille 2017. Venendo a discutere della realizzazione del Premio Braille 2017, si esamina l’unica proposta pervenuta da parte delle varie agenzie contattate, rilevando la possibilità di avviare una trattativa tesa alla riduzione dei costi indicati: la nostra organizzazione si farà carico direttamente dei contatti e dei contratti con gli artisti che prenderanno parte allo spettacolo, mentre per gli altri aspetti viene confermata la commissione che si è occupata della manifestazione nel 2016 con esclusione di Tommaso Daniele su sua personale richiesta; la commissione avrà anche il compito di definire gli impegni degli sponsor.

Per quanto riguarda poi la lotteria si è in attesa del decreto ministeriale che dovrebbe essere approvato a breve dalle commissioni parlamentari: si ribadisce che, in presenza dell’atteggiamento negativo manifestato soprattutto dalla Federazione dei tabaccai, l’Unione non si impegnerà come l’anno scorso con tutte le sue strutture nella vendita dei biglietti, dal momento che comunque il risultato non sarebbe commisurato ai bisogni che si vogliono coprire con questa iniziativa e agli sforzi da mettere in campo. Quindi abbiamo preso in esame la proposta di convenzione con il Ministero di Grazia e Giustizia per consentire a persone condannate per violazioni minori di svolgere presso le nostre strutture il periodo di pena, avendo avuto conoscenza che alcune sezioni hanno già avviato simili convenzioni a livello locale. L’eventuale attuazione della convenzione a livello territoriale sarà preceduta da una sperimentazione da avviarsi presso la sede nazionale. La Direzione ha precisato che si tratterà di una proposta alle sezioni territoriali che saranno anche libere di rifiutare quanti verranno proposti dai locali tribunali. La Direzione ha dato mandato a Saltarel e al Segretario Generale di proseguire nella definizione dell’accordo.

Successivamente abbiamo preso in esame la proposta di un bando per la realizzazione del logo e del gonfalone dell’Associazione, giungendo a definire i componenti della commissione esaminatrice, tra i quali avremo Corradetti, Zoccano e Buoncristiano, rispettivamente in rappresentanza della Direzione e del Consiglio, oltre ad altre figure che verranno contattate in seguito; al vincitore verrà riconosciuto un premio di 2000 € e i progetti dovranno essere presentati entro il 30 settembre prossimo.

Verrà proposta al Consiglio Nazionale una modifica dell’articolo 18 del regolamento amministrativo contabile e finanziario per portare a 750 € la disponibilità del servizio economato; Mario Girardi è stato incaricato di tenere un corso a tutti i presidenti sezionali sull’utilizzo corretto del fondo economato.

Relativamente alle richieste riguardanti il patrimonio sociale, vengono esaminate le proposte delle sezioni di: Firenze, Bergamo, Nuoro, Roma e Torino; tutte riceveranno comunicazione scritta sull’esito della loro proposta che non riporto per questioni di spazio, data la lunghezza che richiederebbe la spiegazione di ogni situazione particolare. La commissione comunicazione e informazione viene integrata da Vincenzo Massa.

Viene quindi approvato in linea di massima il contratto con il consorzio E.net che fornirà specifici servizi alla nascente Agenzia per la tutela dei diritti delle persone disabili, ivi compresa la direzione dell’agenzia stessa che sarà affidata al dott. Carlo Giacobini.

Di seguito viene definito il testo delle controdeduzioni che saranno sottoposte al Consiglio Nazionale relativamente al ricorso del Consiglio regionale Uici lombardo circa la nomina da parte della Direzione dei rappresentanti nel consiglio direttivo della Biblioteca per Ciechi di Monza. Per quanto riguarda i contributi vengono accolte le richieste della regione Liguria per una manifestazione nei confronti degli studenti e della sezione di Torino per un convegno sull’accessibilità dei siti culturali.

Vengono di seguito accolte alcune richieste in applicazione del contratto di lavoro di dipendenti della sede nazionale.

Quindi viene approvata la richiesta di rendere quadrimestrale la rivista I Quaderni di Kaleidos.

Le deliberazioni assunte dalla Presidenza nazionale in via d’urgenza riguardanti una servitù sul territorio della sezione di Ascoli e un contributo annuale che viene conferito all’Associazione Scacchisti Ciechi, vengono entrambe approvate.

Con questo atto si conclude la riunione della Direzione. Come ho già avuto modo di chiarire in Slash-radio questi riassunti delle decisioni della Direzione sono necessariamente concisi e stringati per ragioni di spazio in quanto trattarli più a lungo nei vari punti (che ad esempio questa volta erano 24) significherebbe coprire lo spazio di più di un numero del Corriere; abbiamo allora pensato che dopo ogni riunione della Direzione farò in radio una relazione più dettagliata; purtroppo questa volta ciò non è stato possibile come avrei voluto perché 5 minuti prima della trasmissione si è rotta irreparabilmente l’agenda elettronica su cui mi ero scritto quanto volevo comunicarvi. Spero che la prossima volta (dopo il 25 maggio) sarò più fortunato.