Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Lombardia – Cinguettio nel buio: percorso di valorizzazione delle competenze delle persone non vedenti tramite il riconoscimento dei canti degli uccelli

Per tutti gli amanti della natura ma anche per chi, mai pago, è sempre alla ricerca di nuovi elementi da scoprire nel mondo che ci circonda.
Svegliarsi in una soleggiata mattina d’estate, passeggiare lungo un sentiero durante un tiepido pomeriggio primaverile, godersi un’ora di piacevole lettura comodamente seduti sotto il portico di casa. Sono tutte situazioni normalissime ma che, a ben vedere, hanno un elemento di fondo in comune: il canto degli uccelli che, insistenti o a intervalli, solitari o in gruppo, fanno da sottofondo alle attività, alle conversazioni o ai pensieri di chi li ascolta anche involontariamente.
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Lombardia propone in collaborazione con Eliante, cooperativa sociale operante nel campo della sostenibilità e dell’educazione ambientale, un corso che, ponendosi come obiettivo la valorizzazione delle competenze delle persone con disabilità visiva, guiderà i partecipanti alla scoperta delle diverse specie di uccelli tramite il loro canto.
Contrariamente a quanto si possa pensare gli ornitologi, nello svolgere i vari censimenti, usano molto di più l’udito della vista per riconoscere le diverse specie, soprattutto in particolari ambienti.
Il canto riveste una grande importanza per gli uccelli in quanto costituisce lo strumento per il contatto, il corteggiamento nonché per la difesa e il timbro particolare è spesso il tratto caratteristico di ogni specie.
Il corso, gratuito e aperto a un numero massimo di 20 partecipanti, si compone di 2 incontri in aula e di 2 uscite esterne.
Di seguito il programma:
Incontri in aula – Sabato 11 e Sabato 25 febbraio 2017
Argomenti: basi di ornitologia, basi sull’avifauna italiana e locale, basi di metodologia di censimenti, basi di bioacustica, riconoscimento degli uccelli più comuni al canto, dotazione dei principali strumenti (tracce dei canti su file e strumentazione di registrazione).
1° Uscita – Sabato 25 marzo 2017
Museo di Storia Naturale di Lecco e Parco del Monte Barro. – “Visione tattile” e prova di monitoraggio.
2° Uscita – Sabato 6 maggio 2017
Torbiere del Sebino. – Uscita pratica di ascolto dei canti degli Uccelli. Dopo attenta analisi, la scelta è caduta sul predetto sito per via di diversi fattori positivi che lo contraddistinguono in relazione alla finalità del corso, quali la diversificazione e la quantità delle specie di avifauna presenti e l’accessibilità alle persone con disabilità.