“Una bella giornata”, di Raimondo Piras

Autore: Raimondo Piras

Il giorno 24 febbraio 2018, il Consiglio Regionale per la Sardegna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha organizzato nella città di Lanusei (NU) la giornata del Braille.
La giornata ha avuto inizio con l’intitolazione a Louis Braille, da parte degli amministratori comunali, delle centralissime scalette di Via Roma, nei pressi del Comune, alla presenza dei Dirigenti del Consiglio Regionale UICI per la Sardegna, degli Uffici di Presidenza delle quattro sezioni territoriali e del Consigliere Nazionale Ermelinda Salis.
L’amministrazione Comunale di Lanusei ha mostrato grande sensibilità, accettando la proposta del Presidente Regionale UICI per la Sardegna Raimondo Piras di apporre delle targhe in braille, al posto delle tradizionali targhe toponomastiche.
In tale occasione sono state pertanto scoperte le targhe, donate al Comune dal Consiglio Regionale UICI e fatte realizzare dalla stamperia regionale di Catania, per consentire la lettura sia in braille che in stampatello in rilievo.
Il posizionamento delle targhe è stato curato con massima attenzione affinché siano facilmente individuabili dai cittadini ciechi ed ipovedenti. Il Vicepresidente regionale Fabio Sebastiano Murgia ed il Presidente sezionale di Nuoro Pietro Maria Manca, qualche giorno prima dell’inaugurazione, hanno personalmente effettuato un sopralluogo, insieme ai tecnici del Comune, per dare indicazioni precise per una corretta collocazione.
Al termine dell’inaugurazione, nell’adiacente sala Consiliare, il Presidente Regionale UICI per la Sardegna Raimondo Piras ha aperto i lavori del convegno dedicato alla figura del geniale inventore francese.
I lavori, coordinati dal Vicepresidente regionale UICI Fabio Sebastiano Murgia hanno ruotato attorno a tre principali relazioni:
– la prima, esposta dal Presidente UICI della sezione provinciale di Nuoro Pietro Maria Manca, per tracciare un profilo biografico di Louis Braille
– la seconda, presentata dalla responsabile UICI regionale per i giovani Giovanna Corraine, per evidenziare l’importanza del braille nella vita quotidiana
– la terza, a cura del Presidente regionale UICI Raimondo Piras, per rimarcare come il braille sia strumento per una autentica emancipazione e partecipazione sociale
Le relazioni sono state intervallate da degli intermezzi musicali, molto apprezzati dagli astanti, curati dal Maestro Giacomo Deiana, anch’egli appartenente alla nostra Associazione.
Numerosa la presenza del pubblico, tra cui si segnalano tre classi quinte degli Istituti superiori di Lanusei.
I giovani studenti hanno seguito con estrema attenzione il convegno, mostrando profonda sensibilità e maturità.
Si segnala ancora la partecipazione di alcuni candidati (di differenti estrazioni politiche) alle prossime elezioni politiche del 04 marzo 2018. In linea con le indicazioni del Presidente Mario Barbuto, tese a dare massima diffusione alle istanze dell’UICI, ad ogni candidato presente è stata consegnata la “Piattaforma di programma approvata dalla Direzione Nazionale del 25 gennaio 2018”, rivolta ai partiti ed alle coalizioni impegnate nella campagna elettorale del 04 marzo 2018. Ognuno dei candidati è stato poi invitato ad esporre alla platea in quali atti concreti, in caso di elezione, avrebbe esplicato il suo impegno a tutela dei diritti dei Ciechi e degli ipovedenti. Tutti i candidati hanno indicato nel dialogo continuo tra UICI ed istituzioni, il punto da cui partire e nella piattaforma loro consegnata la guida a cui riferirsi.
Per il giorno 24 era stata diramata un’allerta meteo, con rischio di nevicate in tutto il territorio di Lanusei. Ma un tiepido sole invernale ci ha accompagnato sin dalle prime ore del mattino, rendendo la giornata indimenticabile e consentendo ai partecipanti, di effettuare nel pomeriggio anche una visita guidata ai principali monumenti della città di Lanusei.

Raimondo Piras