Soggiorno marino dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Bolzano, questa volta sull’Adriatico, di Josef Stockner

Autore: Josef Stockner

L’annuale soggiorno marino dei soci dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha avuto luogo dal 23.06 al 05.07 a Silvi Marina – Abruzzo e ha coinvolto 38 persone cieche e ipovedenti dai 7 ai 76 anni, con i loro accompagnatori e famigliari.
Questa iniziativa negli anni passati è sempre stata svolta presso il Centro Vacanze nazionale dell’UICI allestito appositamente per i minorati della vista. Quest’anno invece, i partecipanti hanno soggiornato in un “comune” albergo. In molti si sono rallegrati di questo cambiamento e del fatto di poter trascorrere le vacanze in un nuovo ambiente. Nuotare, passeggiare, prendere il sole oppure visitare la vicina cittadina Atri nonché girare per le bancarelle del mercato… queste attività hanno riempito le giornate dei partecipanti.
Le serate si passavano gironzolando, giocando a carte o semplicemente stando in compagnia.
L’albergo ha inoltre organizzato per gli ospiti una serata di ballo nonché una festa in stile abruzzese proponendo prodotti tipici e con tanto di gruppo musicale che dava del suo meglio intrattenendo i presenti con musica popolare. Il soggiorno è stato per tutti una vacanza all’insegna di relax durante la quale sono state strette nuove amicizie nonché consolidate quelle già esistenti.
La sezione provinciale di Bolzano dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS riunisce i minorati della vista di tutti e tre i gruppi linguistici, li rappresenta e tutela i loro interessi,
fornisce aiuto per l’espletamento delle pratiche di pensione e simili, aiuta nella presentazione delle domande di contributo per ausili, si occupa sia della formazione professionale che dell’inserimento nel mondo del lavoro e organizza soggiorni estivi nonché attività culturali.

Josef Stockner