Slash Radio Web: Palinsesto della settimana dal 25 al 29 marzo 2019

Le nostre trasmissioni inizieranno alle 8:25 con la rubrica “Un libro al giorno”, prodotta e curata dal Centro Nazionale del Libro Parlato “Francesco Fratta” (della durata di cinque minuti), in onda dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 8.25, 14.50, 19.50 e al termine della programmazione serale.
Dopo “Un libro al giorno”, di mattina, potrete ascoltare l’Oroscopo e a seguire Almanaccando, la rubrica sui fatti del giorno a ritroso nel tempo, a seguire il Meteo.
Dalle 9.00 alle 10:30 l’appuntamento è con Spotlight: notizie di attualità, politica, cultura e sport nonché approfondimenti a cura di ospiti del mondo del giornalismo.
In particolare lunedì 25 marzo sarà con noi il Professor Pippo Russo, sociologo, saggista e giornalista d’inchiesta che da anni indaga sullo scottante tema dell’intreccio calcio-finanza attraverso le famigerate plusvalenze; mentre martedì 26 parleremo del Premio strega 2019 insieme al Professor Giovanni Solimine, presidente della Fondazione Bellonci che organizza annualmente la manifestazione .

Lunedì 25 marzo alle 10:30 inoltre potrete ascoltare la nuova puntata di Slash Sport News, la nostra striscia settimanale, della durata di mezz’ora, che si occuperà di tutte le discipline sportive praticate da ciechi e ipovedenti con risultati, classifiche, approfondimenti e interviste ai protagonisti. Questa settimana fari puntati su Baseball, Goalball, Judo e Calcio a 5. Invitiamo le ascoltatrici e gli ascoltatori a partecipare segnalando eventi, storie e competizioni da trattare in trasmissione.

Confermato il doppio appuntamento con UiciCom, nei giorni di mercoledì 27 marzo, con inizio alle 10.30, per ciò che concerne le notizie, le attività e gli eventi del territorio e della Presidenza Nazionale, e di Venerdì 29 marzo, sempre alle 10.30, per il tour di presentazione di tutte le sezioni Provinciali, Intercomunali e dei Consigli Regionali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

Slashbox vi terrà compagnia nei pomeriggi di martedì 26 e giovedì 28 marzo dalle 16.00 alle 18.30, mentre mercoledì 27 marzo l’orario sarà 17:30 – 18:30 con la seguente programmazione:

Martedì 26 marzo:
Apriremo la puntata con l’eclettica Cinzia Leone, autrice del romanzo “Ti rubo la vita” (edito Mondadori).
Sinossi: Vite rubate. Come quella di Miriam, moglie di un turco musulmano che nel 1936 decide di sostituirsi al mercante ebreo con cui è in affari, costringendo anche lei a cambiare nome e religione. A rubare la vita a Giuditta nel 1938 sono le leggi razziali: cacciata dalla scuola, con il padre in prigione e i fascisti alle calcagna, può essere tradita, venduta e comprata; deve imparare a nascondersi ovunque, persino in un ospedale e in un bordello. Nel 1991, a rubare la vita a Esther è invece un misterioso pretendente che le propone un matrimonio combinato, regolato da un contratto perfetto…
Ebree per forza, in fuga o a metà, Miriam, Giuditta ed Esther sono donne capaci di difendere la propria identità dalle scabrose insidie degli uomini e della Storia. Strappando i giorni alla ferocia dei tempi, imparano ad amare e a scegliere il proprio destino.
Una saga familiare piena di inganni e segreti che si dipana da Istanbul ad Ancona, da Giaffa a Basilea, da Roma a Miami, dalla Turchia di Atatürk all’Italia di fine Novecento, passando attraverso la Seconda guerra mondiale e le persecuzioni antisemite, con un finale a sorpresa.
Un caleidoscopio di luoghi straordinari, tre protagoniste indimenticabili e una folla di personaggi che bucano la pagina e creano un universo romanzesco da cui è impossibile staccarsi.Un libro che, nella gioia della narrazione, riflette sulla storia, l’identità, la tolleranza.
Cinzia Leone, giornalista, scrittrice e autrice di graphic novel, collabora con il “Corriere della Sera” e “Il Foglio”. Ha pubblicato due romanzi, Liberabile e Cellophane, e cinque libri di storie a fumetti. Vive, scrive e disegna a Roma.
Alle 17:00 Luca Di Bartolomei, figlio dell’indimenticato Agostino, capitano della Roma scudettata nel 1983, ci presenterà “Dritto al cuore” (Baldini+Castoldi), un libro che prende posizione contro l’attualissimo slogan “più armi uguale più sicurezza”
Sinossi: Nel giugno del 2018 l’autore, d’impulso, postava su twitter ciò che pensava sulla politica del ministro dell’Interno Matteo Salvini in relazione alla Sicurezza e alla riforma della legittima difesa in senso più permissivo riguardo alla possibilità di possedere e usare le armi da fuoco. Di Bartolomei partiva da una vicenda personale: il suicidio del padre, famoso calciatore, venticinque anni prima, ma solo per ribadire che il tema non era il suicidio di un uomo ma (per usare le sue stesse parole) «la falsa sensazione di sicurezza che una maggiore diffusione di armi da fuoco porterebbe. Questa sicurezza fai da te non risponde alle paure profonde degli italiani e porterà solo più spargimenti di sangue – specie fra i tutori dell’ordine – oltre che una delegittimazione del ruolo dello Stato come garante di tutti noi. Lo dicono gli studi e lo dicono anche tutte le Forze dell’ordine che coordina in qualità di ministro dell’Interno». A quella serie di tweet Salvini rispose con veemenza, e si innestò una polemica ripresa e alimentata dai maggiori quotidiani e programmi radio e tv. Ora, all’indomani della promulgazione del nuovo decreto sicurezza, Di Bartolomei torna sul tema con questo libro che unisce vicende e racconti personali a dati e studi comparati sull’argomento, in una narrazione calda e partecipata, ma anche inattaccabile ed essenziale per andare oltre le frasi fatte e gli slogan prefabbricati.
Luca Di Bartolomei, conclusi gli studi in Legge, si specializza nel settore dell’energia e dei servizi prima lavorando per alcuni tra i principali player del settore e poi nella consulenza per istituzioni pubbliche e clienti privati. Padre di due bambini e di un cocker paraplegico, è innamorato di calcio, politica e arte moderna.
In chiusura avremo in collegamento telefonico Franco Lepore, presidente della sede provinciale dell’Unione Italiana dei ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS di Torino, promotrice del Bando “MANO(d)OPERA”, rivolto agli studenti delle Accademie di Belle Arti e dei Licei Artistici, per la selezione di opere d’arte plastiche sul tema delle mani come mezzo di conoscenza del mondo.

Mercoledì 27 marzo
La nostra diretta inizierà alle 15:00 con la nuova puntata della rubrica “Scuola alla radio”, a cura della Commissione Nazionale Istruzione e Formazione, condotta dal Coordinatore Prof. Marco Condidorio, che questo mese si occuperà di esami di maturità.
Alle 15:45 la Co-Coordinatrice dottoressa Linda Legname inaugurerà l’approfondimento sulla tiflodidattica, attraverso la presentazione di tutti i Centri di Consulenza presenti sul territorio nazionale.
A partire dalle 16:30 come ogni ultimo mercoledì del mese spazio alla rubrica “Chiedi al presidente”, che consentirà ai nostri ascoltatori di rivolgere le loro domande in diretta a Mario Barbuto, Presidente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS. Per ulteriori dettagli si rimanda al comunicato n.42.
Alle 17:30 durante SlashBox presenteremo insieme all’autore Massimo Padalino il libro “Storie di ordinaria follia rock” (Giunti Editore).
Sinossi: Negli oltre sessant’anni della sua storia, il rock ha conosciuto personaggi bizzarri, eccentrici visionari ma anche persone profondamente turbate nella psiche che hanno sfogato la loro distonia nella musica, con risultati spesso geniali. Questo libro illustra alcuni di questi “mad dogs”, indagando sui buchi della loro mente e sui risultati raggiunti, con storie favolose che spesso sconfinano nell’inverosimile. A volte la narrazione della scheda si basa su un singolo evento di particolare rilevanza, altre invece la telecamera estende il campo su diversi aspetti della vita o della carriera dell’artista. L’indagine dell’autore va oltre i casi più popolari e prende in considerazione aspetti di follia che hanno invaso anche la mente di David Bowie, di Elvis, di Nick Drake, di Kurt Cobain. Un racconto serio, senza effetti plateali, scritto in una fantasmagorica lingua degna dell’argomento.
Massimo Padalino si laurea in Storia della musica. Inizia a scrivere di musica per vari magazine (tra cui Blow Up, Rockerilla, il Mucchio Extra). Pubblica tre libri per Arcana: due sui Beatles, e uno su Capossela. Approdato a Meridiano Zero dà alle stampe “Space Is The Place”. “Il gioco”, suo primo romanzo, ottiene un riconoscimento al Premio Internazionale Mario Luzi.

Giovedì 28 marzo
Un pomeriggio all’insegna di letteratura, recitazione e arte tattile.
Alle 16:00 Annalena Benini sarà con noi per parlare del suo “I racconti delle donne” (Einaudi).
Sinossi: Da Virginia Woolf a Chimamanda Ngozi Adichie, da Clarice Lispector a Patrizia Cavalli, le venti storie che animano questo libro sono prima di tutto meravigliose: con intelligenza, sincerità e ironia descrivono un mondo vivissimo e sempre in movimento. Annalena Benini compone un canone imprevisto e contemporaneo, in cui le donne riconosceranno molto di sé e gli uomini, oggetto d’amore e di guerra, potranno specchiarsi.
Annalena Benini (Ferrara, 1975) è giornalista, editorialista e scrittrice. Dal 2001 scrive per «Il Foglio», occupandosi di cultura, storie, persone e libri, e ha fondato e cura l’inserto settimanale «Il Figlio». Ha pubblicato La scrittura o la vita. Dieci incontri dentro la letteratura (Rizzoli 2018). Per Einaudi ha curato l’antologia Racconti di donne (2019). Vive a Roma.
A seguire ascolteremo la voce, più volte prestata alla radio, di Ivano Marescotti, che ci racconterà tutte le sfaccettature di una carriera tra recitazione, regie teatrali, drammaturgia e scrittura.
Per concludere spazio a “Tactilia” con l’intervento di Maria Sara Forcellini, ideatrice insieme a Fabio Fabbri, del progetto che punta a offrire ai visitatori uno strumento didattico e attrattivo per meglio comprendere la nostra storia e i nostri valori di libertà e democrazia. Tactilia è ospitata a San Marino presso il Cantone Panoramico, dove sono installate la riproduzione tattile dell’affresco del Retrosi e quella in scala dell’antica Domus Magna Comunis realizzata in pietra dagli scalpellini sammarinesi , e il Palazzo Pubblico, dove lo scultore non vedente Felice Tagliaferri ha presentato l’opera “Cristo Rivelato – L’Arte senza barriere”.

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci, Chiara Maria Gargioli e Renzo Giannantonio.
Gli ascoltatori, che invitiamo a partecipare con quesiti e contributi, potranno, come di consueto, scegliere diverse modalità di intervento:
– Tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06-92092566 – Inviando e-mail, anche nei giorni precedenti le trasmissioni, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it
– Compilando l’apposito form di Slash Radio Web , o scrivendo sulla nostra pagina facebook Slash Radio Web. Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp Oppure accendere la nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato, che vi invitiamo a scaricare, onde averci sempre con voi! Il contenuto delle trasmissioni verrà pubblicato: Sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo http://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale
– sulla pagina Facebook Slash Radio Web sulla quale andremo anche in diretta, in radiovisione ed alla quale vi invitiamo a mettere il vostro like onde divenire nostri followers, grazie.

Vi ricordiamo infine, come annunciato nelle scorse settimane, che adesso è ancora più facile ascoltarci: per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.
I comandi sono:
– Alexa, AVVIA Slash Radio Web
oppure
– Alexa APRI Slash Radio Web
di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:
https://www.amazon.it/dp/B07NS18BTQ/ref=sr_1_1_nodl…