Sardegna – Un parco giochi a Louis Braille, di Raimondo Piras

In data 2 marzo 2018 il Consiglio Regionale per la Sardegna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con l’Irifor Sardegna, ha organizzato la giornata del braille nel Comune di Olmedo (SS).
L’evento ha avuto inizio, al mattino, presso l’Auditorium Comunale dove il Presidente Regionale UICI Raimondo Piras, alla presenza del Sindaco, dei rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale, dei docenti e degli allievi della scuola secondaria di primo grado, dei rappresentanti delle associazioni locali, ha coordinato i lavori del convegno dedicato alla figura di Louis Braille ed alla rivoluzionaria portata culturale e sociale del metodo di lettura e scrittura da egli ideato.
Sono state esposte tre relazioni.
La prima a cura del Presidente della sezione territoriale UICI di Nuoro Pietro Maria Manca che ha ripercorso la biografia di Louis Braille, evidenziandone l’elevatissimo spessore culturale ed umano.
La seconda presentata dalla Professoressa Mariella Chessa, socia della sezione UICI di Sassari, che ha analizzato gli aspetti che ancora oggi, a distanza di 200 anni dalla sua invenzione, rendono più che mai attuale il braille.
La terza curata dalla Signora Angela Sassu, socia della sezione territoriale UICI di Sassari, che ha evidenziato la stretta relazione esistente tra il braille e l’informatica, sottolineando come essi non siano da intendersi alternativi l’uno all’altro, ma viceversa strumenti complementari che, integrandosi a vicenda, garantiscono un accesso universale alla conoscenza e alla cultura.
Ad intervallare le varie relazioni, sono stati eseguiti alcuni brani musicali curati dal giovane pianista olmedese Valentino Cubeddu.
Durante i lavori il Presidente Piras ha consegnato al Sindaco, alla Biblioteca comunale e alla Scuola, dei libri tattili e dei volumi in stampatello sul metodo di lettura e scrittura braille.
Al termine del convegno si è svolta la cerimonia ufficiale di intitolazione del Parco Giochi comunale a Louis Braille.
È stata scoperta all’ingresso del parco, una targa bronzea, in braille e stampatello, fatta realizzare per l’occasione dal Consiglio Regionale UICI della Sardegna.
Il parco è stato inoltre dotato di cestini per la raccolta differenziata con le etichette in braille, per garantire piena autonomia ai cittadini con disabilità visiva.
Alla cerimonia hanno partecipato le autorità civili, religiose ed i dirigenti UICI in rappresentanza di tutte le sezioni territoriali sarde.
Al termine della inaugurazione il Comune ha offerto un rinfresco a tutti i partecipanti con una degustazione di prodotti tipici locali curata dalla Pro Loco. Anche in questo frangente si è manifestata la grande sensibilità degli amministratori locali che hanno voluto sperimentare una degustazione “al buio”, tramite delle bende fatte predisporre appositamente.
La giornata è stata apprezzata da tutti i partecipanti ed è stata l’occasione per instaurare un rapporto di collaborazione con l’Amministrazione locale che ha già manifestato l’intenzione di proseguire su questa strada, per promuovere politiche sociali tese a migliorare la qualità dei cittadini disabili.