Salerno – Si è svolto nel fine settimana fra il 16 e il 18 marzo il primo modulo del “ CORSO TICCHI “, di Giovanni Cancelliere

Il fine settimana appena terminato, nella città di Salerno, ha visto protagonisti i Fisioterapisti & Massofisioterapisti della nostra Associazione, con l’integrazione di tre colleghe vedenti, nel corso formativo tecnico-pratico denominato “TICCHI e Trigger Points”.
Il corso, organizzato su due step, ha determinato innovazione nei comportamenti per effetto dell’integrazione tra non vedenti e vedenti e non solo tra discenti, anche una metacomunicazione tra discenti e docenti nuova, efficace, che ha permesso ai docenti di sviluppare un nuovo modo di fare formazione.
Con questo spirito i tre giorni salernitani sono stati intensivi ma appaganti, sviluppando un’approccio nuovo a quelle che sono le dinamiche professionali che ognuno quotidianamente usa nel proprio posto di lavoro, sicuramente nel prossimo step di maggio, sorrette dalla pratica che da domani ognuno dei partecipanti dovrà integrare nel proprio fare quotidiano, produrrà una capacità recettiva tale da affrontare le nozioni della seconda parte con una manualità e conoscenza tecnica proattiva.
Il Comitato Tecnico Scientifico Nazionale Fisioterapisti e Massofisioterapisti, a conclusione di questa prima tornata, deve fare dei ringraziamenti dovuti, perchè tutto quello che in sintesi scritto sopra, è avvenuto per fattori e persone che a più voci hanno contribuito e contribuiranno alla determinazione dell’aggiornamento professionale in itinere dei partecipanti.
I primi che riteniamo di ringraziare sono i dirigenti IRIFOR che hanno creduto nel nostro progetto formativo; ai dipendenti IRIFOR che hanno aiutato il Comitato a portare il progetto dalla carta alla pratica; ai colleghi che hanno ritenuto valido il metodo formativo da noi proposto e che hanno accettato senza colpo ferire una soluzione logistica che è stata una sfida, fuori dalle normali sedi che in passato ha visto la nostra formazione protagonista; dobbiamo ringraziare il Commissario della Sezione Territoriale UICI di Salerno, Dott. Vincenzo Massa, per l’appoggio logistico che ci ha dato, non che Presidente Regionale UICI Campania che non ha fatto mancare la sua vicinanza al nostro Comitato con la presenza dei dirigenti regionali UICI Dott. Giuseppe Ambrosino collega e protagonista in più legislature negli anni precedenti del Comitato dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti, presente nella giornata di venerdì 16 marzo e il Consigliere Delegato Regionale UICI Campania Sig. Gaetano Cannavacciuolo presente nella giornata di sabato 17.
I ringraziamenti vanno anche al docente Dott. Francesco TICCHI e la sua collaboratrice Dott.ssa Dafne FALLICO che hanno voluto credere in una sfida che riteniamo essere stata interessante e stimolante nella loro esperienza di formatori.
Nel concludere questo articolo c’è una persona a cui vanno i miei personali ringraziamenti al di fuori dei contesti ufficiali fin qui esplicitati e che merita, per abnegazione e entusiasmo giovanile che, nell’aver appreso come amica e collega della imminente organizzazione del corso, essere stata un aiuto presente e importante nel contattare colleghi vedenti e non vedenti di sua conoscenza, proponendo in modalità efficace la bontà del percorso formativo scelto e permettere di raggiungere nei tempi stabiliti il numero dei partecipanti per la fattibilità del corso: ringrazio la collega e amica Dott.ssa Rossella Tortora.
Ricordo che questo corso è stato realizzato grazie all’appoggio e al sostegno dell’IRIFOR e questo è il commento del vice presidente nazionale Massimo Vita a conclusione della tre giorni – Sostenere questo tipo di attività formativa e di aggiornamento per i nostri operatori significa qualificare sempre più una professione notevolmente cambiata negli ultimi anni. Abbiamo fatto anche altre azioni a favore dei fisioterapistti e ne faremo ancora. L’Irifor sceglie la formazione di qualità e certamente relazionandosi con le università potrà aprire numerose porte nuove ai ciechi e agli ipovedenti-
Il Comitato dà appuntamento a tutti i protagonisti da venerdì 11 maggio per continuare questa esperienza sociale e professionale