Riflessioni sulla I^ Giornata Regionale per la Prevenzione delle Malattie Visive e la Riabilitazione dell’Ipovisione, di Nicola Stilla

Autore: Nicola Stilla

 la I Giornata Regionale per la Prevenzione delle Malattie della Vista e la Riabilitazione dell'Ipovisione. L'iniziativa, fortemente voluta da tutto il Consiglio Regionale Lombardo della nostra Associazione che ne aveva deliberato all'unanimità l'istituzione a fine 2011, ha ricevuto altresì il patrocinio della sezione italiana dell'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità ONLUS.
Con i nostri gazebo siamo stati presenti in più di 80 piazze della Lombardia dove, a fronte di un contributo simbolico di 5 euro, chi ha aderito ha ricevuto un sacchetto di agrumi di Sicilia da 2 kg unitamente a materiale divulgativo inerente le attività che da sempre vedono costantemente impegnata l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Lombardia in questi 2 ambiti.
Ogni anno, infatti, siamo impegnati nell'organizzazione della Settimana per la Prevenzione delle Malattie Oculari, in occasione della quale siamo presenti in vari luoghi pubblici della nostra Regione con un'unità oftalmica mobile per offrire visite gratuite alla collettività. Molti sono coloro che hanno perso in età adulta quel bene preziosissimo che è la vista; si sarebbe potuto evitare? In moltissimi casi a questa domanda non è possibile rispondere con certezza, ma una cosa è sicura: la prevenzione è l'arma migliore contro moltissime patologie che colpiscono gli occhi. Di questo noi come U.I.C.I. abbiamo una fermissima consapevolezza, e fedeli al nostro Statuto Sociale da sempre attuiamo ogni sforzo necessario per diffondere in modo capillare la cultura della prevenzione partendo dai bambini in età scolare.
Per quanto riguarda la riabilitazione, inoltre, assistiamo i soggetti affetti da ipovisione garantendo loro percorsi mirati che li aiutino ad affinare tecniche di visione alternativa sfruttando al massimo il residuo visivo in loro possesso.
Tutto ciò comporta inevitabilmente dei costi che l'Unione deve sostenere, e obiettivo della Giornata Regionale per la Prevenzione delle malattie Visive e la Riabilitazione dell'Ipovisione era proprio la raccolta di fondi da destinare al potenziamento di detti servizi.
Posso affermare con piacere che da questo punto di vista possiamo ritenerci senz'altro soddisfatti, in quanto grazie a tutti coloro i quali hanno aderito all'iniziativa contribuendo in maniera concreta, abbiamo raccolto una cifra pari a 32000 euro al netto delle spese che verrà destinata per il perseguimento di quest'obiettivo.
Il buon risultato, oltre che dalla cifra raccolta, è però confermata da un qualcosa che assume un valore ancora più rilevante: la conferma delle enormi potenzialità che la compagine associativa ha in sé e degli enormi risultati che l'U.I.C.I. Lombarda è in grado di ottenere quando, come in questa occasione, ci si impegna con convinzione e costanza per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Il 16 dicembre non è stata solo un'occasione di raccolta fondi, ma un momento di ampia riflessione per tutti noi che ogni giorno lavoriamo con impegno e dedizione per promuovere l'integrazione sociale dei non vedenti e degli ipovedenti. Abbiamo dato sì dimostrazione del fatto  che, come altre associazioni,  anche la nostra Unione è perfettamente in grado di portare avanti con pragmatismo strategie efficaci finalizzate alla raccolta fondi; ma abbiamo anche dato prova di saperci aprire verso l'esterno per essere parte attiva di un confronto che sia il più possibile schietto e sincero, sgombro da quel pietismo e da tutti quei preconcetti che molto spesso condizionano l'approccio dei normodotati ai non vedenti e agli ipovedenti.
Il 16 dicembre abbiamo fatto una cosa tanto semplice quanto fondamentale: farci conoscere dalla gente fornendo gli strumenti affinché tutti sappiano quanto ogni giorno facciamo. E lo abbiamo fatto in maniera naturale, semplicemente mostrando il nostro operato per mezzo del materiale divulgativo distribuito, senza assumere atteggiamenti vittimistici e non offendendo la dignità di nessuno.
Ribadendo la mia personale soddisfazione per la buona riuscita dell'iniziativa, mi preme sottolineare che questo non deve e non può essere visto come un momento di autocelebrazione che si è esaurito in una giornata. Nelle piazze in cui siamo stati presenti abbiamo conosciuto una moltitudine di persone che grazie a questo progetto ora conoscono (o per lo meno hanno la possibilità di conoscere) l'importanza dell'operato di un'Associazione come la nostra: si pensi ai corsi di mobilità e orientamento rivolti ai non vedenti che organizziamo nelle varie realtà locali, al progetto Intervento Precoce rivolto ai bambini da 0 a 6 anni affetti da pluridisabilità e alle loro famiglie, nonché ai soggiorni estivi riabilitativi per ragazzi e famiglie con bambini organizzati ogni anno dall'I.RI.FO.R. (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) Lombardo.
Desidero rivolgere sentitissimi e sinceri ringraziamenti a tutti quanti hanno dato il loro contributo partecipando all'iniziativa. Ringrazio inoltre tutti i Dirigenti, i dipendenti e i volontari dell'U.I.C.I. Lombarda, che in forma assolutamente gratuita hanno speso energie e dedicato tempo per assicurare la buona riuscita dell'iniziativa. Un ringraziamento particolare va poi alla società Mediawatch, che senza alcun onere a carico del Consiglio Regionale Lombardo dell'U.I.C.I. ha curato la campagna promozionale dell'evento.
Il risultato viene da lontano, ovvero da un lavoro durato mesi e mesi che ha visto coinvolte decine di persone che con fatica e dedizione si sono occupate degli svariati aspetti organizzativi, ma credo che ancora più lontano ci possa portare l'enorme arricchimento interiore che occasioni come queste sono in grado di lasciare.
Nicola Stilla
Presidente del Consiglio Regionale Lombardo U.I.C.I.