Molise – Quarta giornata di “Natura senza barriere”, di Marilena Chiacchiari

Nell’incantevole cornice naturalistica della riserva MAB Montedimezzo, Comune di Vastogirardi in provincia di Isernia, si è celebrata, il 22 giugno ultimo scorso, la quarta giornata di “Natura senza barriere”, evento promosso da Federtrek con il patrocinio dell’Unesco; evento di carattere nazionale che pone al centro dell’attenzione i concetti di accessibilità e di inclusione sociale a tutto tondo per la fruizione del patrimonio paesaggistico e naturalistico della nostra bella penisola da parte delle persone disabili; giornata di promozione sociale e culturale che contempla tutta una serie di iniziative di carattere locale svoltesi su tutto il territorio nazionale.

Alla manifestazione organizzata in Molise presso la Riserva citata dianzi hanno partecipato i carabinieri del nucleo biodiversità della provincia di Isernia ed altre associazioni di disabili fra le quali il nostro amato sodalizio.

Il Consiglio regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della regione Molise, dando seguito al rapporto di collaborazione pluriennale con il nucleo dei Carabinieri Biodiversità della provincia di Isernia, rapporto così proficuo e fecondo che è stato persino formalizzato con una convenzione apposita, ha partecipato massicciamente all’iniziativa assicurando la presenza con oltre cinquanta persone, fra soci e famiglie delle sedi territoriali di Isernia e Campobasso, ragazzi del servizio civile e collaboratori, sobbarcandosi tutto il peso organizzativo, dal punto di vista economico e non solo, affinché tutti i soci potessero avere la possibilità di visitare questo luogo così prezioso per la varietà della flora e della fauna che ospita; un luogo dichiarato patrimonio dell’umanità, attraverso il quale promuovere un’idea di sviluppo sostenibile di cui il nostro pianeta non può più fare a meno, pena l’esaurimento delle risorse naturali alla base della proliferazione della vita.

Venendo nello specifico allo svolgimento della giornata, dopo una breve cerimonia di saluto con gli interventi del comandante del nucleo dei carabinieri della biodiversità della provincia di Isernia, Federico Padovano, nonché del Prefetto della stessa cittadina, Dott.ssa Cinzia Guercio, le persone cieche ed ipovedenti hanno potuto esplorare autonomamemte un sentiero naturalistico lungo circa due chilometri appositamente attrezzato con didascalie scritte in codice braille e a caratteri ingranditi, progettato e realizzato con la consulenza dei dirigenti UICI regionali, nonché dei tecnici della Federazione delle Istituzioni pro ciechi, toccando con mano la vegetazione ivi collocata e fruendo di spiegazioni magistralmente fornite dall’agente dei carabinieri Toselli; successivamente alcuni soci hanno potuto visitare il museo annesso a quest’area naturalistica ove sono custoditi diversi esemplari faunistici presenti sul territorio nel quale si estende la riserva.

A conclusione degli atti ufficiali della manifestazione, il Consiglio regionale UICI Molise ha offerto a tutti i partecipanti un pranzo a base di prodotti tipici molisani, generosamente innaffiato con vino rosso prodotto artigianalmente, che si è consumato presso un’area attrezzata della riserva.

Tracciando un bilancio sullo svolgimento della giornata non possiamo che rallegrarci per il gradimento che i nostri soci hanno manifestato nei confronti della iniziativa intrapresa dal consiglio regionale UICI Molise; tutti coloro che hanno partecipato all’evento hanno mostrato entusiasmo, interesse sincero per le visite guidate assicurate dal nucleo dei carabinieri per la biodiversità della provincia di Isernia; è davvero gratificante vedere i nostri sforzi premiati dal sorriso di cui soci e non soci hanno voluto farci dono!

Al momento del commiato è stato bello poter constatare che per tutti i soci e le famiglie la sensazione è stata che il tempo sia volato impietosamente, lasciando un po’ di amaro in bocca per la separazione.

Desideriamo dunque esprimere il ringraziamento più sentito verso tutti i collaboratori ed i ragazzi del servizio civile che in maniera impeccabile hanno operato affinché l’evento si svolgesse nel migliore dei modi, fornendo assistenza puntuale e tempestiva in tutte le situazioni che lo richiedevano.

Grazie infine all’arma dei carabinieri, nonché al Prefetto della provincia di Isernia, per la sensibilità dimostrata nell’aver deciso di voler portare il loro contributo ed il loro incoraggiamento e la loro vicinanza alle iniziative di cui la nostra associazione si fa promotrice in favore delle persone cieche ed ipovedenti del Molise e non solo.

Marilena Chiacchiari, Presidente del Consiglio Regionale UICI Molise