Marche – Problemi della vista, l’Uici Marche ai microfoni di Rai 3 e Radio 1

In onda sabato 15 dicembre nell’ambito dei “Programmi dell’Accesso” gli interventi della presidente regionale Uici, Alina Pulcini, e dell’oculista Cecilia Tombolini.

Quali sono i segnali, in età adulta, che devono indurci a prenotare una visita specialistica? Quali le malattie che conducono alla cecità o all’ipovisione? A quale età è consigliabile fissare per i bambini il primo appuntamento con l’oculista? Hanno risposto a queste domande, dai microfoni di Rai 3 e Radio 1, la presidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti delle Marche, Alina Pulcini, e la dottoressa Cecilia Tombolini, oculista dell’università Politecnica delle Marche. Gli interventi sono stati ospitati nell’ambito dei “Programmi dell’Accesso” ai quali il consiglio regionale Uici ha partecipato grazie al bando promosso da Rai e Co.Re.Com.
La puntata televisiva e quella radiofonica sono state registrate nell’ottobre scorso e trasmesse il 15 dicembre u.s.
“È stata una bella esperienza partecipare ai Programmi dell’Accesso – racconta la presidente regionale Uici, Alina Pulcini -. I disturbi e le malattie, anche molto gravi, legati alla vista possono essere in molti casi prevenuti semplicemente sottoponendosi a controlli periodici. Rilanciare l’efficacia della prevenzione è sempre molto importante, così come garantire un’assistenza adeguata e il rispetto dei diritti delle persone con patologie oculari. Non dimentichiamo che nelle Marche sono circa 10 mila i disabili visivi, tra ciechi e ipovedenti. Assicurare un futuro più sereno e la maggiore autonomia possibile a tutti, e in particolare ai giovani, è dovere di ognuno di noi”.
Meno pregiudizi e più prevenzione il messaggio lanciato dai microfoni della Rai.