“Lo sport dal mio punto di vista”, Zingaretti: “Così si costruisce una società più sana ed integrata”

Domenica 20 maggio 2018 si è conclusa con successo la manifestazione “Lo sport dal mio punto di vista” organizzata con il contributo della Regione Lazio, dall’Uici Lazio e dall’Ipab Sant’Alessio e svoltasi nei giorni 18, 19 e 20 maggio. Tale evento aveva lo scopo di promuovere lo svolgimento di numerose discipline sportive tra i giovani non vedenti ed ipovedenti, facilitando così la loro inclusione all’interno della comunità e sensibilizzando la stessa riguardo la realtà della cecità.

Grazie al contributo delle associazioni sportive che lavorano sul territorio, sono state ben 16 le discipline sportive che i giovani ragazzi hanno potuto provare insieme ai loro accompagnatori, genitori o anche a semplici amici, guidati, tra gli altri, da campioni del calibro di Daniele Cassioli (medaglia d’oro mondiale di sci nautico) e Veronica Tartaglia (argento nazionale di spada femminile non vedenti). Le attività sportive sono state: sci nautico scherma, arrampicata sportiva, tiro con l’arco, baseball, calcio a cinque, nordic walking, wave walking, idrobike, nuoto, ballo sportivo, yoga, judo, difesa personale, showdown, torball.

A questo proposito, ha parlato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il quale ha affermato:

“Lo sport è un grande veicolo di inclusione sociale oltre che occasione pura ?di divertimento e questa manifestazione, accendendo un faro sulla disabilità visiva, è un esempio di come il lavoro sinergico di istituzioni e associazioni riesca a promuove occasioni di inclusione rivolte a tutta la comunità, per costruire una società più sana ed integrata”

Parole di elogio sono arrivate anche dal presidente dell’Uici Lazio, Claudio Cola e dal presidente dell’Ipab Sant’Alessio, Amedeo Piva: “Siamo lieti che alla manifestazione abbiano partecipato anche molte scuole del Lazio, è bello vedere ragazzi di ogni età divertirsi insieme, senza che la disabilità rappresenti un ostacolo alla voglia di stare insieme”.