Il Presidente UICI Mario Barbuto e il Vice Ministro Zoccano in Campania per due giorni, di Vincenzo Massa

Due giorni di appuntamenti e di incontri in Campania per il presidente UICI, Mario Barbuto, e il vice ministro alla disabilità, Vincenzo Zoccano, nelle città di Caserta e Avellino. Il primo appuntamento si è tenuto a Caserta, presso la reggia, mercoledì 11 luglio quando la direzione nazionale UICI, capitanata dal presidente Barbuto, il consiglio d’amministrazione della Biblioteca Italiana per Ciechi “R. Margherita” di Monza, guidato dal presidente prof. Piscitelli, unitamente al vice ministro alla disabilità, Vincenzo Zoccano, il presidente nazionale Univoc. Giulia Cannavale, il presidente regionale UICI Campania e numerosi altri dirigenti sono stati ricevuti dal direttore Felicori. Oltre al saluto istituzionale il presidente nazionale ha colto l’occasione di chiedere al direttore di sottoscrivere un protocollo d’intesa fra i due enti per poter realizzare percorsi accessibili per far fruire anche ai non vedenti il fascino e le emozioni che la storia e la natura raccontano della reggia di Caserta. Nel pomeriggio il presidente Barbuto e il vice ministro Zoccano hanno preso parte al consiglio d’amministrazione e all’indirizzo di saluto del presidente Piscitelli hanno risposto con l’impegno a sostenere in maniera forte tutte le rivendicazioni dell’ente. Alle 18 momento istituzionale e commovente ad Avellino dove si è intitolata la sede provinciale alla benefattrice che ne ha contribuito all’acquisto e si è proceduto all’intitolazione della sala del consiglio in memoria del compianto dirigente avellinese prof. Giuseppe Caputo di cui un breve ricordo è stato fatto dal presidente onorario prof Tommaso Daniele. Molte le autorità presenti fra cui il prefetto di Avellino e il neo sindaco della cittadina irpina a cui oltre al saluto ha chiesto collaborazione e appoggio la presidente della locale sezione territoriale Maria Teresa Fattoruso. Alle 19 la serata si è conclusa con l’assemblea dei quadri dirigenti UICI della Campania. Agli interventi introduttivi del consigliere UICI Campania, Gaetano Cannavacciuolo, e quello del componente della commissione regionale per il lavoro, Giuseppe Ambrosino, si sono susseguiti quelli dei presidenti territoriali Mirabile, Masotta, Rosa, Cannavale e Fattoruso che hanno tracciato il punto sulla situazione associativa nelle varie province della Campania. Al termine è intervenuto il vice ministro Zoccano che dopo i ringraziamenti e il pizzico di emozione di ritornare nella terra natia come componente della compagina governativa a poi detto- Il Ministero della Famiglia e della Disabilità fare la sua parte per superare gli ostacoli che hanno bloccato l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità. Il nostro Ministero non sarà un ghetto ma un punto di riferimento incontro, ascolto e coordinamento per migliorare e rendere sempre più concrete tutte quelle azioni capaci di sollevare la vita quotidiana dei disabili. Assicuro il massimo dell’impegno personale per fare in modo che le problematiche sollevate durante l’assemblea dei quadri di questa sera possano trovare risposte anche dal livello governativo. L’Unione era e resta per me la mia casa e con il mio lavoro voglio provare a renderla sempre più grande e solida. Ricordiamoci tutti che dove vive bene un disabile viviamo meglio tutti-. Le conclusioni della serata sono state del presidente nazionale Mario Barbuto che oltre a fare una panoramica delle attività messe in campo a poi affermato- Credo che i singoli dirigenti debbano trovare le ragioni della loro azione elevando il grado di responsabilità nel quotidiano. Questo è il momento dell’attenzione e della cautela nella gestione e nell’azione perché la profonda trasformazione politica. In atto nel nostro paese, non sappiamo dove ci porterà. Certo oggi avere uno dei nostri nel nuovo governo ci dà fiducia e carica per arrivare a nuovi traguardi ma non dimentichiamo che per rappresentare al meglio il nostro ruolo dobbiamo imparare la concretezza e la responsabilità nelle azioni e nei ragionamenti che facciamo-. Giovedì 12 luglio ultima tappa avellinese per il vice ministro Zoccano per il presidente Barbuto e i componenti della Direzione Nazionale UICI che hanno svolto la loro riunione nel capoluogo irpino. Nel pomeriggio da Roma abbiamo ricevuto la bella notizia dell’elezione a presidente nazionale del FID di Mario Barbuto a cui vanno i complimenti e gli auguri da tutta l’UICI della Campania.