Convegno: “Comunicare oltre il buio – come informare per integrare ed includere”, di Annamaria Palummo

Autore: Annamaria Palummo

Il Consiglio Regionale della Calabria dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti organizza un Convegno, sul tema "Comunicare oltre il buio – come informare per integrare ed includere", che si svolgerà il prossimo 15 dicembre, presso il Teatro Morelli di Cosenza. Un'occasione per discutere sull'interrelazione esistente tra comunicazione e disabilità visiva, e, quindi, sulla dimensione connessa all'accessibilità della conoscenza per le categorie sensorialmente e fisicamente svantaggiate.
Definire nuove e semplici strategie comunicative, attraverso la cui adozione rendere agevole ai non vedenti e agli ipovedenti la fruizione dei tesori custoditi nella magia dell'arte, della cultura, dell'ambiente, dell'informatica, del sapere, in genere: queste la questioni che verranno affrontate nel convegno, vertente sul tema, articolato e copioso di contenuti, "Comunicare oltre il buio – come informare per integrare ed includere", che si svolgerà il prossimo 15 dicembre, in due tranche, tra mattina e pomeriggio, presso il Teatro Morelli di Cosenza. In particolare, l'evento, organizzato e promosso dal Consiglio Regionale della Calabria dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, con il patrocinio, tra gli altri, della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, del Comune di Cosenza e dell'Università della Calabria, sarà l'occasione per sensibilizzare la pubblica attenzione sull'interrelazione esistente tra comunicazione e disabilità, in questo caso visiva, e, quindi, sulla dimensione connessa all'accessibilità della conoscenza per le summenzionate categorie svantaggiate. Una materia attualissima e cruciale: del resto, nel mondo odierno, quella afferente alla comunicazione costituisce una tematica, straordinariamente ampia, complessa e articolata; una tematica, cui guardare con apicale interesse, essendo essa  la strada privilegiata attraverso cui avviarsi verso l'enucleazione di sconfinate categorie analitiche, dal cui sviluppo sarà possibile definire quegli strumenti interpretativi risultanti fondamentali in ordine alla comprensione delle infinite sfaccettature in cui la realtà esistenziale trova i suoi colori, la sua poesia, la sua quotidianità, le sue peculiarità, i suoi aspetti più rigogliosi e significativi. In questo senso, la comunicazione, posta in correlazione con uno dei più rilevanti tra i succitati aspetti socio-esistenziali della contemporaneità, ovvero quello connesso al mondo della disabilità, diventa elemento assolutamente dominante contestualmente alla risoluzione dei diversi aspetti critici legati ad una qualsiasi limitazione sensoriale o fisica. Nello specifico, focalizzando la questione sui valori e sulle particolarità riguardanti la limitazione visiva, appare chiaro come la barriera del buio potrà essere definitivamente superata se si procederà verso la costruzione di nuovi paradigmi e modelli di comunicazione, per mezzo dei quali rendere la realtà accessibile. Argomenti impegnativi, aulicamente interessanti, scientificamente corposi, socialmente rilevanti, in merito ai quali, la mattina del 15 dicembre, dalle ore 9.30 in poi, relazioneranno docenti universitari, esperti del settore, rappresentanti del mondo culturale ed artistico, con l'obiettivo di definire il quadro sinottico di un assunto esistenziale, quello relativo al legame tra Comunicazione e disabilità visiva, la cui collettiva cognizione appare fondamentale contestualmente al superamento di quelle barriere antropologiche e culturali che, accanto a quelle architettoniche, ancora oggi, costituiscono il maggior ostacolo alla costruzione di una società realmente giusta, eguale, libera. E' questa una sfida impegnativa; è questo un obiettivo da raggiungere insieme; l'obiettivo di un'universalità comunicativa che, nel corso dei secoli, solo la musica è riuscita a far propria. La musica, ovvero il linguaggio universale per eccellenza; il medesimo che darà colore e ulteriore contenuto, al nostro convegno, il quale, nel pomeriggio, alle ore 15, dopo un breve buffet lunch, ospiterà il Concerto della "Giovane Orchestra" dell'Istituto Comprensivo di Cerisano, diretto dal professor Fabrizio Zecca. Una maniera dolce per interiorizzare i contenuti del meeting e per iniziare ad assaporare le atmosfere delle prossime festività natalizie, la cui celebrazione, si spera, possa essere momento di riflessione e crescita per la nostra interiorità di donne e uomini, membri di un consesso sociale, da migliorare, conoscere e vivere insieme.
Dott.ssa Annamaria Palummo
Presidente Regionale UICI Calabria

Programma
ore 9.30
Inizio Lavori
INTRODUZIONE
DOTT.SSA ANNAMARIA PALUMMO
Presidente Consiglio Regionale UICI Calabria

SALUTI
Dott. Mario Occhiuto
Sindaco Comune di Cosenza

On. Giacomo Mancini
Assessore Regione Calabria

On. Gerardo Mario Oliverio
Presidente Provincia di Cosenza

Avv. Giuseppe Terranova
Vice Presidente Nazionale UICI

Pietro Testa
Presidente Sezione Provinciale UICI di Cosenza

Luciana Loprete
Presidente Sezione Provinciale UICI di Catanzaro

Francesco Scicchitano
Presidente Sezione Provinciale UICI di Crotone

Armando Paviglianiti
Presidente Sezione Provinciale UICI di Reggio Calabria

Giovanni Barberio
Presidente Sezione Provinciale UICI di Vibo Valentia

INTERVENTI
PROF. PIETRO FANTOZZI
Professore Ordinario UNICAL
Vincoli sociali e barriere culturali all'integrazione per chi vive in situazioni di disabilità

AVV. GIORGIO ROGNETTA
Consulente Giuridico UICI Regionale
La comunicazione tramite documenti informatici e siti web accessibili
AVV. GIUSEPPE TERRANOVA
Vice Presidente Nazionale UICI
Il genio di Braille e la magia dei puntini: il senso della realtà sulle dita di una mano

PROF. LUCIANO ROMITO
Professore Associato UNICAL
Il non vedente: un nuovo volto di trascrittore forense

DOTT.SSA NELLA MARI
Storico d'Arte SBSAE Calabria
Il ruolo dei servizi educativi di musei per la diffusione di una cultura dell'accessibilità universale ai contenuti del patrimonio culturale: il progetto Cassio
PROF. PASQUALE CHIODO
Geologo – Presidente CEA
Le aree naturali urbane: la libertà della quotidianità

ARCH. GIUSEPPE BILOTTI
Dirigente Nazionale UICI
La comunicazione per la mobilità: autonomia e fruizione delle città tecnologiche

PROF. FABRIZIO ZECCA
Liceo Musicale "L. Della Valle" Cosenza
La musica oltre il buio: l'emozione di un linguaggio universale

ore 13.00 Buffet Lunch

ore 15.00
Concerto "Giovane Orchestra
Istituto Comprensivo Cerisano"
Direttore Fabrizio Zecca

ore 16.00
Dibattito

ore 17.00
Chiusura Lavori

Modera i lavori:
DOTT. ROBERTO GRANDINETTI
Giornalista