Marche – Partito il bando del Servizio civile

Nelle Marche disponibili 24 posti con l’Uici

 “Nuove generazioni per l’informazione, il sostegno e l’inclusione sociale” il tema conduttore dei progetti. La presentazione delle domande scade l’8 febbraio

Con 24 posti disponibili per altrettanti operatori volontari, l’Unione ciechi e ipovedenti delle Marche si prepara ad accogliere i ragazzi che vorranno partecipare al nuovo bando per il Servizio Civile Universale che per il 2021 ha per tema: “Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale”.

Le domande vanno presentare entro le ore 14.00 dell’8 febbraio prossimo esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL), disponibile al link https://domandaonline.serviziocivile.it

Per partecipare è necessario avere una età compresa tra i 18 e i 29 anni non compiuti, non aver avuto condanne, non appartenere alle forze di polizia o ai corpi armati e non aver già prestato il servizio civile nazionale/universale o averlo interrotto.

Mentre per presentare la domanda occorrono:

– Lo Spid, per i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero (qui le istruzioni per richiederlo: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid). IMPORTANTE! Va attivato lo Spid con livello di sicurezza 2.

– Le credenziali da richiedere al Dipartimento, per i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea o stranieri regolarmente soggiornanti in Italia (qui la procedura).

– Un curriculum vitaeredatto sotto forma di autocertificazione con allegato il documento di identità.

Nel motore di ricerca “Scegli il tuo progetto in Italia” vanno indicati il progetto scelto e il codice della sede Uici (indicato nella tabella allegata).

Alle Marche sono stati assegnati due progetti: Progetto 1 Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale (20 volontari) e Progetto 6 Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso (4 volontari).

Per accedere al bando: https://www.serviziocivile.gov.it/media/757821/bando-ordinario_2020.pdf

Per accedere alle schede sintetiche dei progetti:

https://www.uiciechi.it/serviziocivile/progetto1.asp

https://www.uiciechi.it/serviziocivile/progetto6.asp

I progetti hanno la durata di 12 mesi e una modalità d’impiego che prevede un monte ore annuo di 1.145 per un massimo di 25 ore di servizio settimanale.

Il volontario che prenderà servizio, stipulerà un contratto con il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile e riceverà un trattamento economico mensile di 439,50 euro. È inoltre previsto il rilascio di un attestato di espletamento del Servizio civile riconosciuto da un ente terzo.

Allegato: Tabella Servizio Civile Universale Uici Marche

Servizio civile – Presentazione dei progetti

Con “AVVISO” del 28/12/2020, pubblicato sul sito internet www.serviziocivile.gov.it, il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, in attuazione della circolare del 5 ottobre 2020 recante: “Disposizioni per la redazione e la presentazione dei progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili – criteri e modalità di valutazione” (v. comunicato di questa Presidenza Nazionale n. 153 del 07/10/2020), rende noto che gli Enti possono presentare progetti finalizzati all’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili per l’impiego di n. 2.565  operatori volontari..

In allegato una bozza di progetto che, come di consueto, è stata formulata dagli uffici di questa Presidenza Nazionale, utilizzabile per la redazione del progetto, opportunamente completata e integrata dalle singole Strutture.

Le voci da completare e integrare sono state lasciate in bianco o con annotazioni in rosso.

In particolare:

  1. Alle descrizioni esposte nelle seguenti voci della bozza: 4, 9, 10, 16, 17, 18, 19, 20 non deve essere apportata alcuna modifica.
  1. Le categorie che possono presentare la richiesta per l’accompagnatore sono indicate dall’art. 1 della legge  288/2002 e dall’art. 40 della legge 289/2002 e riportate a pag. 8 della Circolare e cioè:
  1. i pensionati affetti dalle invalidità specificate alle lettere A): n. 1, 2, 3, e 4; Abis); B): n.1; C); D) ed E): n.1; della Tabella E allegata al D.P.R. 30 dicembre 1981, n.834;
  2.  

2. i grandi invalidi per servizio previsti dal secondo comma dell’art.3, della legge 2 maggio 1984, n.111;

3. i pensionati di guerra affetti da invalidità comunque specificate nella tabella E) allegata al D.P.R. 30 dicembre 1981, n.834, che siano insigniti di medaglia d’oro al valor militare;

4. i ciechi civili che svolgono una attività lavorativa;

5. i ciechi civili che svolgono attività sociali;

6. i ciechi civili che abbiano necessità dell’accompagnamento per motivi sanitari.

  1. I progetti presentati dall’U.I.C.I. non possono prevedere complessivamente un numero di volontari superiore al numero totale dei posti messi a bando. Qualora dovesse verificarsi tale evenienza, , prima di trasmettere i progetti al Dipartimento, dovremo riportare entro il limite di 2.565 il numero dei volontari richiesti, operando una riduzione percentuale su ogni progetto.
  1. Qualora il numero dei volontari complessivamente richiesto dagli Enti interessati superi il numero dei posti indicati nel bando (2.565) i progetti saranno valutati secondo i criteri stabiliti dalla “Circolare” con conseguente formazione di una graduatoria.
  • I volontari richiesti per la realizzazione dei progetti ex art. 40 legge 289/2002, sono da computare nel numero fissato per ciascuna sede di attuazione di progetto dal Decreto n. 7/2020 del 08/01/2020 del Capo del Dipartimento (ved. anche comunicato n. 10 del 16/01/2020 di questa Presidenza).

Al fine di consentire agli uffici di questa Presidenza Nazionale l’acquisizione dei progetti nel sistema Helios, le Strutture sono invitate a comunicare, con specifica nota a parte, le seguenti informazioni:

  1. Giorni di servizio settimanali degli operatori volontari: specificare se il progetto si articola su 5 o 6 giorni di servizio a settimana.
  2. Sede/i di attuazione progetto. All’uopo dovrà essere compilato l’allegato 1 in ogni sua voce.
  3. Numero di operatori distinti per eventuale fruizione di vitto e/o alloggio.

Inoltre, ai progetti vanno allegati:

  1. I curricula degli Operatori locali di progetto (OLP) redatti con la forma dell’autocertificazione secondo il fac-simile (allegato 2A/OLP) previsto alla pag. 28 della “Circolare”, unitamente alla copia del documento di identità in corso di validità. Nell’allegato 2 (pag. 27) alla Circolare sono riportati i requisiti e le incompatibilità della precitata figura.
  1. La documentazione comprovante le condizioni di grande invalido o di cieco civile che deve pervenire a questa Sede Centrale nelle forme di seguito indicate:

►Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà – redatta secondo l’allegato modello A) – per i casi previsti sopra alla lettera b) punti 1. – 2. – 3.;

►Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà – redatta secondo l’allegato modello B) – attestante sia la condizione di cieco civile che la tipologia del caso previsto sopra alla lettera b) punto 4. (ciechi civili che svolgono un’attività lavorativa quali dipendenti pubblici);

►Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà – redatta secondo l’allegato modello C) – attestante la condizione di cieco civile corredata dalle certificazioni relative ai casi previsti sopra alla lettera b) punti 4.- 5. – 6. e cioè:

ciechi civili che svolgono un’attività lavorativa privata o autonoma. La sussistenza di tale condizione è certificata dal datore di lavoro per i lavoratori dipendenti, dagli ordini e dagli albi professionali per i lavoratori autonomi;

ciechi civili che svolgono un’attività sociale. La sussistenza di detta condizione è certificata    dagli enti o dalle associazioni presso cui è svolta l’attività sociale;

ciechi civili che abbiano necessità dell’accompagnamento per motivi sanitari. La predetta necessità è certificata dal medico di famiglia.

I progetti avranno la durata di 12 mesi e la formazione generale, della durata di 30 ore, dovrà essere erogata entro la prima metà del periodo di realizzazione del progetto.

Partecipazione al servizio civile universale dei giovani con minori opportunità

Tra gli elementi eventuali del progetto rientrano anche le previsioni di ulteriori misure a favore dei giovani, che consistono nel favorire la partecipazione al servizio civile universale dei giovani con minori opportunità e nella possibilità di usufruire per un periodo di servizio civile, della durata massima di tre mesi, di un tutoraggio finalizzato alla facilitazione dell’accesso al mercato del lavoro.

Qualora si intenda ricorrere a tali misure, la scheda progetto, di cui all’allegato 1A alla Circolare deve essere completata con ulteriori informazioni puntualmente esplicitate nelle “Indicazioni operative per la redazione dei progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili”, (allegato 1 alla circolare).

Tutti i progetti dovranno essere firmati digitalmente dal sottoscritto Presidente Nazionale nella qualità di legale rappresentante dell’ente;

Inoltre, poiché all’atto della presentazione al Dipartimento il Presidente Nazionale rilasceràuna dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000 nella quale dichiarerà che tutte le informazioni e i dati contenuti nei progetti corrispondono al vero, mi permetto raccomandare il rispetto della veridicità di quanto le singole Strutture andranno a esporre nelle singole voci della scheda.

Tenuto conto degli adempimenti che il competente ufficio di questa Presidenza Nazionale dovrà curare (inserimento dati e informazioni e caricamento schede e documenti), è necessario che i progetti – nei formati doc e pdfe i relativi allegati – nel solo formato pdf, pervengano a questa Sede Nazionale a mezzo posta elettronica all’indirizzo gestionescv@uiciechi.it, entro il 10 Febbraio 2021.

Prestare particolare attenzione alle dimensioni del singolo file pdf considerato che il sistema informatico Helios non accetta file di dimensione superiore ai 20 Mb. Ricordo che il progetto deve essere contenuto in un solo file.

Di tutta la predetta documentazione non dovrà essere trasmesso il cartaceo.

Purtroppo non si potrà tenere conto dei progetti che perverranno oltre la data sopra indicata.

ALLEGATI:

Allegato 1.pdf

Allegato 1.docx

Allegato-A.pdf

Allegato-A.doc

Allegato-B.pdf

Allegato-B.doc

Allegato-C.pdf

Allegato-C.doc

BOZZA progetto.pdf

BOZZA progetto.docx

Lazio – Aperte le iscrizioni al nuovo Bando di Servizio Civile universale

Hai tra i 18 e i 28 anni?

Vuoi intraprendere una nuova esperienza e imparare nuove cose?
 

  • 25 ore settimanali;
  • per 12 mesi;
  • rimborso spese mensile di 439,50 €;
  • sedi disponibili su tutto il Lazio: Roma, Civitavecchia, Frosinone, Latina e Viterbo;

Cosa aspetti?
 

Se vuoi vivere la tua esperienza di Servizio Civile Universale presso l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti scegli uno dei nostri progetti:


Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale – codice progetto PTXSU0015720012404NMTX

  • Consiglio Regionale del Lazio, Via Collalto Sabino 14, Roma – cod. sede 171278 – (3 posti);
  • Sezione di Civitavecchia, Via Antigono Frangipane 6 – cod. sede 171394 – (3 posti);
  • Sezione di Frosinone, Via Marco Tullio Cicerone 120 – cod. sede 171402 – (9 posti);
  • Sezione di Frosinone (sede di servizio), Viale Giuseppe Mazzini SNC – cod. sede 172487 – (4 posti);
  • Sede di Cassino, Via Abate Aligerno 71 – cod. sede 171301 – (4 posti);
  • Sede di Sora, Via Gabriele D’Annunzio 4 – cod. sede 171342 – (4 posti);
  • Sezione di Latina, Via Ufente 2, cod. sede 171406 – (3 posti);
  • Sezione di Roma, Via Mentana 2/b  – cod. sede 171435 – (71 posti);
  • Sezione di Viterbo, Via Fernando Molini 11 – cod. sede 171454  – (4 posti)


Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso – codice progetto PTXSU0015720012407NMTX 
 

  • Consiglio Regionale del Lazio, Via Collalto Sabino 14, Roma – cod. sede 171278 – (1 posto);
  • Sezione di Civitavecchia, Via Antigono Frangipane 6 – cod. sede 171394 – (2 posti);
  • Sezione di Frosinone, Via Marco Tullio Cicerone 120 – cod. sede 171402 – (2 posti);
  • Sezione di Latina, Via Ufente 2, cod. sede 171406 – (2 posti);
  • Sezione di Roma, Via Mentana 2/b  – cod. sede 171435 – (2 posti);
  • Sezione di Viterbo, Via Fernando Molini 11 – cod. sede 171454  – (3 posti)

Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari – codice progetto PTXSU0015720012408NMTX

  • Sezione di Roma, Via Mentana 2/b  – cod. sede 171435 – (1 posto);

Città senza confini: il nuovo volto del volontariato – cod. progetto PTXSU0015720012410NMTX 
 

  • Sede UNIVOC di Viterbo, Via Fernando Molini 11 – cod. sede 171472  – (4 posti)


Invia la tua domanda online entro le ore 14.00 di lunedì 8 febbraio 2021

La domanda di partecipazione è presentabile esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it
 

Ricorda che per presentare la domanda ti occorrerà:

Visita il sito http://uiciechi.it/serviziocivile/index.asp per saperne di più 
Per informazioni e indicazioni sull’invio della tua domanda contatta la sede di riferimento del progetto:
Contatti: http://uiciechi.it/organizzazione/regioni/Lazio.asp 

Servizio civile – Riunione generale via Zoom

Attuazione del Programma di Intervento 2020 – 2022 e realizzazione dei piani progettuali 2020 di Servizio Civile Universale. Bando del 21/12/2020 per la selezione di 46.891 operatori volontari.

La Presidenza Nazionale promuove un incontro generale via Zoom per:

venerdì 15 gennaio 2021, ore 9.00

al quale sono invitati a partecipare soprattutto i referenti sezionali e regionali del Servizio Civile Universale delle nostre sedi e degli enti di accoglienza.

Durante l’incontro, coordinato dalla vice presidente nazionale Linda Legname, con il supporto del nostro ufficio del Servizio Civile e del gruppo di lavoro a suo tempo costituito, dopo un sintetico inquadramento della nuova normativa, saranno forniti tutti i chiarimenti necessari e verranno date indicazioni sugli aspetti operativi riguardanti il bando in oggetto.

Per partecipare alla riunione, collegarsi al link:

https://zoom.us/j/3035643670

Per collegarsi tramite telefono, chiamare:

+39 021 241 28823

+39 069 480 6488

+39 020 066 7245

e successivamente inserire il codice ID: 303 564 3670 # # (seguito due volte dal tasto cancelletto).

Servizio Civile – Bando per la selezione di 46.891 volontari: Schede dei piani progettuali

Richiamato il comunicato 192 prot. 18841 del 30/12/2020 per trasmettere in allegato le schede sintetiche dei 7 progetti finanziati – inclusi nel programma di intervento dal titolo “Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale” – che verranno realizzati su tutto il territorio nazionale con un impiego complessivo di n. 978 operatori volontari.

Raccomandiamo di prenderne attenta visione, e ricordiamo che le stesse sono state già pubblicate sul sito dell’Unione all’indirizzo https://www.uiciechi.it/serviziocivile/index.asp.

Seguiranno ulteriori comunicazioni, ove necessario e utile.

SINTESI – PROG_1 – Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale.pdf

SINTESI – PROG_2 – Botteghe sociali per il sostegno e la riduzione delle disuguaglianze.pdf

SINTESI – PROG_3 – Officine di cittadinanza attiva e partecipazione sociale.pdf

SINTESI – PROG_4 – Città senza confini – il nuovo volto del volontariato.pdf

SINTESI – PROG_5 – Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari.pdf

SINTESI – PROG_6 – Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo a.pdf

SINTESI – PROG_7 – Frammento di luce il Braille, protezione e salvaguardia di un patrimonio culturale.pdf

 

Servizio Civile – Pubblicato il Bando per la selezione di 46.891 operatori volontari

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: 8 FEBBRAIO 2021.

Con comunicazione del 21 dicembre u. s. è stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 46.891 operatori volontari da avviare al servizio civile universale.

Per quanto riguarda l’Unione e gli Enti partner la selezione si riferisce ai 7 progetti – inclusi nel programma di intervento dal titolo “Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale” – che verranno realizzati su tutto il territorio nazionale con un impiego complessivo di n. 978 operatori volontari.

Mentre si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle disposizioni previste nel bando, si informa che sul sito dell’Unione è stato pubblicato:

  1. un estratto del su citato programma di intervento al fine di consentire anche a tutte le Strutture di prenderne attenta visione. A breve saranno rese disponibili per la consultazione le schede sintetiche di tutti i 7 progetti finanziati,
  2. un estratto del Bando del 21 dicembre 2020 con tutte le indicazioni utili agli aspiranti operatori volontari circa la presentazione delle domande, i requisiti i colloqui di selezione, la formazione delle graduatorie, la scelta del progetto cui partecipare, ecc.

Seguiranno ulteriori comunicazioni, ove necessario.

Servizio civile Universale – Programma di intervento – Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale

PRESENTA LA DOMANDA ENTRO L’8 FEBBRAIO 2021

È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 46.891 operatori volontari da avviare al servizio civile nell’anno 2021.

Quest’anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS offre complessivamente 978 posti in 7 progetti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale Italia. Il BANDO scade alle ore 14.00 dell’8 febbraio 2021 (TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE).

LA DOMANDA

Nella sezione PROGRAMMA E PROGETTI trovi informazioni sul programma d’intervento approvato dal Dipartimento nonché pubblicati i 7 PROGETTI dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

La domanda di partecipazione è presentabile esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Ricorda che per presentare la domanda ti occorrerà:

–              lo Spid, se sei un cittadino italiano residente in Italia o all’estero (qui le istruzioni per richiedere lo SPID https://www.spid.gov.it/richiedi-spid);

–              le credenziali da richiedere al Dipartimento, se sei un cittadino di un Paese appartenente all’Unione europea o uno straniero regolarmente soggiornante in Italia (qui la procedura);

–              un CV redatto sottoforma di autocertificazione (che riporta dunque la dicitura: “Il sottoscritto … ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del predetto D.P.R. n° 445/2000, sotto la propria responsabilità, dichiara …”) con allegato il documento di identità: per preparare al meglio il tuo curriculum vitae, sulla base dei criteri di selezione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, consulta la pagina dedicata alle SELEZIONI o chiedi informazioni alla Sede Territoriale che vedi indicata nella pagina del progetto di tuo interesse!

Inoltre:

– devi aver tra i 18 e i 29 anni non compiuti;

– non devi aver ricevuto condanne;

– non devi appartenere alle forze di polizia o ai corpi armati;

– non devi aver già prestato il servizio civile nazionale/universale o averlo interrotto.

Si raccomanda una attenta lettura del Bando e della scheda sintetica del progetto per il quale ci si vuole candidare.

I COLLOQUI DI SELEZIONE

Dopo la scadenza del bando, verranno organizzati i colloqui per la selezione dei volontari. I calendari di convocazione saranno pubblicati su questo sito nella pagina dedicata al progetto cui si riferiscono. Tutti i candidati devono attenersi alle indicazioni fornite in ordine alle modalità, ai tempi e ai luoghi indicati e dovranno presentarsi al colloquio nella data prevista, salvo comunicazione alla Sede Territoriale del proprio impedimento, cui questa, verrà incontro con una soluzione alternativa (data di recupero o colloquio da remoto).

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presenteranno al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, saranno ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

Per prepararsi ai colloqui, si consiglia vivamente di prendere visione del sistema di selezione adottato dall’Unione Italiana dei Ciechi.

Nella stessa pagina è scaricabile il CV formato europeo, da allegate alla Domanda On Line ed utile per elencare nel dettaglio le proprie esperienze ed i titoli di studio.

LE GRADUATORIE

Espletati i colloqui, le graduatorie verranno sempre pubblicate nella pagina del progetto a cui si riferiscono e sono da intendersi “provvisorie” fino all’approvazione definitiva da parte del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale.

Tutti i candidati risultati “Idonei selezionati” saranno istruiti sull’avvio del loro progetto mentre i candidati risultati “idonei non selezionati” verranno contattati, in ordine di punteggio, qualora un posto rimanesse vacante.

PROGRAMMA E PROGETTI

Ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde a 4 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione «Sostegno, inclusione e partecipazione delle persone fragili nella vita sociale e culturale del Paese» individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

I nostri progetti hanno la durata di 12 mesi e una modalità d’impiego che prevede un monte ore annuo di 1.145 per un max di 25 ore di servizio settimanale.

Il volontario che prenderà servizio, stipulerà un contratto con il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile e riceverà da questo direttamente un trattamento economico mensile di Euro 439,50. È inoltre previsto il rilascio a conclusione del servizio di un attestato di espletamento del Servizio civile riconosciuto da un ente terzo.

Tutti i progetti inclusi nel programma di intervento prevedono una riserva di posti in favore di Giovani con Minori Opportunità (ragazzi che hanno un basso reddito) e l’opportunità di partecipare a un periodo di Tutoraggio nell’ambito del servizio da svolgere: un percorso di “accompagnamento” nel mondo del lavoro dove il tutor preposto illustrerà i canali di accesso al mondo del lavoro e mostrerà al giovane volontario come compilare correttamente un curriculum vitae evidenziando skills, esperienze e titoli.

I PROGETTI

Progetto 1

Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale

L’area centro-nord del paese individuata per l’attuazione di questo progetto, composta da 10 regioni e da 43 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 272 operatori volontari dislocati su 56 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 2

Botteghe sociali per il sostegno e la riduzione delle disuguaglianze

In questo progetto l’area del centro-sud individuata, composta da 6 regioni e da 23 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 214 operatori volontari dislocati su 55 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 3

Officine di cittadinanza attiva e partecipazione sociale

Qui l’area individuata è rappresentata dalle 2 maggiori isole del nostro paese, suddivise in 13 provincie complessive. Il territorio individuato è interessato dall’impiego complessivo di 205 operatori volontari dislocati su 40 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 4

Città senza confini: il nuovo volto del volontariato

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio dell’ente di accoglienza U.N.I.Vo.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi – ETS/Odv), la cui azione è riconducibile in 8 regioni suddivise in 10 provincie. Il progetto prevede l’impiego complessivo di 50 operatori volontari dislocati su 11 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento della condizione di Isolamento morale e materiale dei ciechi

Progetto 5

Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio di adeguate risorse (umane e strumentali) riconducibili alla mission della nostra associazione in tema di prevenzione della cecità, recupero visivo, e riabilitazione funzionale e sociale delle persone cieche e ipovedenti.

L’intervento in parola sarà attuato in 7 regioni suddivise in 18 provincie, prevedendo l’impiego complessivo di 52 operatori volontari dislocati su 18 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Ridurre e gestire i rischi legati alla diffusione delle patologie oculari: informazione e sensibilizzazione del contesto territoriale sui temi concernenti la disabilità visiva

Progetto 6

Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso

La vasta area individuata è determinata da una distribuzione omogenea sul territorio italiano di alunni con disabilità visiva inseriti nei processi di istruzione.

Il progetto è riconducibile in 16 regioni suddivise in 64 provincie. Lo stesso prevede l’impiego complessivo di 177 operatori volontari dislocati su 110 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Garantire un accesso equo a tutti i livelli di istruzione e formazione professionale: sostegno all’integrazione scolastica e alla crescita culturale e professionale dei disabili della vista

Progetto 7

Frammento di luce: il Braille, protezione e salvaguardia di un patrimonio culturale

L’apposita iniziativa progettuale, da attuarsi presso la sede della “Biblioteca Italiana per Ciechi Regina Margherita”, prevede l’impiego complessivo di 8 operatori volontari da impegnare nei processi di protezione e salvaguardia dei testi in Braille, nonché consentire un miglioramento nei servizi legati alla fruizione dei testi stessi da parte degli utenti disabili visivi, che si avvalgono dei libri in Braille per migliorare il proprio grado di istruzione e per la propria crescita sociale e culturalmente.

Obiettivo progettuale:

Obiettivo della presente iniziativa progettuale è la protezione e la salvaguardia del patrimonio culturale (libri Braille) rientrante nella disponibilità dell’ente, attesa la necessità di tutelare la memoria storica della comunità dei disabili visivi e salvaguardare la loro identità culturale (il Braille).

Servizio Civile – Atto aggiuntivo al contratto per i progetti temporaneamente interrotti

Si informa che sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale è stata pubblicata, il 24 novembre 2020, la seguente comunicazione:

****

“Atto aggiuntivo al contratto di servizio civile per i progetti temporaneamente interrotti”

Per gli operatori volontari attualmente in Servizio civile universale, sia in Italia che all’Estero, impegnati in progetti che, a seguito della circolare del Dipartimento del 4 aprile scorso e successive disposizioni integrative, sono stati temporaneamente interrotti per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica COVID-19, è disponibile sul sito del Servizio Civile Universale l’Atto aggiuntivo che proroga il contratto sottoscritto tra le parti per un periodo pari a quello di temporanea interruzione delle attività progettuali. Nello specifico, l’Atto aggiuntivo incide sull’articolo 2 dell’originario contratto e integra gli articoli 3 e 4 concernenti, rispettivamente, il “Trattamento economico” e la “Presentazione, orario e modalità di svolgimento del servizio”.

Si chiede agli enti di accoglienza di richiamare l’attenzione dei volontari destinatari della presente comunicazione sulla necessità di scaricare l’atto aggiuntivo al contratto di servizio civile a partire dalla data di fine del progetto originario e per i successivi 60 giorni, pena la sospensione del pagamento dell’assegno di servizio civile, a causa del venire meno del presupposto giuridico per la erogazione degli importi.

Per scaricare l’Atto Aggiuntivo del contratto dal sito www.serviziocivile.gov.it, occorre accedere alla Sezione volontari, Area riservata volontari, utilizzando le credenziali SPID – sistema pubblico di identificazione digitale oppure le credenziali di accesso, secondo la modalità ordinariamente utilizzata per collegarsi all’area riservata volontari.

Si rammenta che l’ente dovrà poi trasmettere via pec al Dipartimento l’Atto aggiuntivo opportunamente firmato dall’operatore volontario e controfirmato dall’ente stesso”.

****

Con riferimento a quanto disposto dal Dipartimento e sopra riportato, le Sezioni, i cui progetti sono stati a suo tempo interrotti e riattivati in data successiva al 16 aprile 2020, dovranno fare pervenire sollecitamente a questa Sede nazionale l’Atto aggiuntivo firmato dall’operatore volontario e controfirmato dal Responsabile della sede.

Il presente comunicato dovrà essere portato a conoscenza dei volontari attualmente in servizio.

Servizio Civile – Eventuali chiusure di sedi di attuazione progetto incluse nel programma di intervento

Con comunicazione del 20 novembre u. s., pubblicata sul sito www.serviziocivile.gov.it, il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha chiesto di conoscere eventuali chiusure di sedi di attuazione di progetto che sono state indicate nel programma di intervento di questa Unione che, come è noto, è stato inserito nelle graduatorie provvisorie pubblicate in data 10 novembre 2020.

In allegato, l’estratto del programma, con unito l’elenco di tutte le sedi di attuazione progetto ivi inserite per consentire alle Strutture di prenderne visione e segnalare a questa Sede Nazionale, entro il 7 dicembre 2020, le informazioni richieste dal Dipartimento.

[SEDI ATTUAZIONE] – PROGRAMMA_Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale

Ripartizione del contributo erogato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale

Ripartizione del contributo erogato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale per la formazione generale anno 2019 e diretta agli operatori volontari avviati in servizio il 25 marzo 2019 (bando del 20 agosto 2018) e il 14 novembre 2019 (bando per l’accompagnamento ex art. 40 del 18 aprile 2019).

Come è noto il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universaleprovvede a erogare all’Ente che effettua la formazione generale un contributo pari a € 90,00 per ogni operatore volontario formato.

In base alle comunicazioni delle Strutture interessate pervenute a questa Sede Nazionale risulta che ai corsi svolti nell’anno 2019 diretti agli operatori volontari avviati in servizio alle date specificate in oggetto hanno partecipato complessivamente n. 1250 unità.

Per l’attività formativa è stato richiesto, riconosciuto e accreditato a questa Presidenza nazionale un importo complessivo di 112.500 Euro che saranno prontamente distribuiti per intero alle sedi Regionali e alle Sezioni territoriali in ragione del numero di volontari formati. Le quote spettanti alle Sezioni I.Ri.Fo.R. e U.N.I.Vo.C, pari a 5.040,00 euro, non vengono assegnate in quanto compensate con le spese sostenute dall’Unione per la gestione dei seguenti progetti:

Titolo ProgettoStrutturaN. Volontari formatiImporto rimborsato
CITTADINANZA ATTIVA UNIVOC  NAZIONALE (progetto a rete)UNIVOC NAZIONALE292610
ABC (AZIONI DEL BUON CITTADINO)…PER GUARDARE OLTRE – TORINO IRIFORTORINO IRIFOR5450
Inclusione Sociale – Univoc Reggio Emilia 2017REGGIO EMILIA5450
La solidarietà è un altro modo di vedere il mondo 2017 – UNIVOC NAPOLINAPOLI8720
IRIFOR – CAMMINARE INSIEME ART.40 LECCE 2018LECCE9810

Il servizio Amministrazione di questa Sede Nazionale provvederà ai conseguenti adempimenti. In allegato, il prospetto delle quote assegnate a ciascuna Sede:

Allegato 1 ripartizione alle Strutture del contributo per la formazione generale