Premio letterario Pontremoli a Erica Monteneri

CITTÀ DI PONTREMOLI

Concorso di Letteratura a carattere internazionale

Nona Edizione 2020

Il Centro Culturale Il Porticciolo e la Giuria del Concorso di Letteratura “Città di Pontremoli” sono lieti di comunicare che è stato deciso all’unanimità di assegnare il Premio DELLA GIURIA NARRATIVA edita per “Cammei” a ERICA MONTENERI.

Il premio consiste in una pergamena personalizzata e incorniciata.

Non essendo attualmente in grado di fissare una data sicura per la premiazione, a causa della situazione socio-sanitaria, onde evitare qualsiasi pericolo per i partecipanti alla cerimonia, ci riserviamo di decidere entro il mese di settembre come dare seguito e conclusione al Concorso.

Sarà nostra premura comunicare per tempo le decisioni che saranno prese in accordo con l’Amministrazione comunale di Pontremoli.

Congratulandoci per il prestigioso premio conseguito, porgiamo cordiali saluti

Il Presidente del Centro Culturale Il Porticciolo

organizzatore del Concorso

Prof.ssa Rina Gambini

La Spezia, 30 maggio 2020

Nuovo Gruppo Whatsapp al femminile, di Nunziante Esposito

Autore: Nunziante Esposito

Sono ormai diversi anni che stiamo assistendo ad una massiccia migrazione dai computer agli smartphone iOS e Android.

La ragione di questo cambiamento di utilizzo di device è dovuto soprattutto alla possibilità di fare molte cose velocemente direttamente dai telefoni di ultima generazione, solo perché sono ormai venduti dei device con molta memoria disco e molta memoria RAM, sia con sistema operativo iOS, sia con sistema operativo Android.

La grossa potenza degli attuali telefonini touch, consente veramente di sostituire egregiamente un computer, quindi, avere la possibilità di seguire la posta elettronica, ed i social semplicemente abbonandosi ad una connessione telefonica a poco più di 10 euro al mese, mette tutti in condizione di avere in tasca, con poco ingombro e poco peso quasi tutto quello che si aveva fino a pochi anni fa con un notebook.

Da diverso tempo stiamo assistendo ad una massiccia migrazione a diversi social, quali Facebook, Whatsapp, Telegram e Messenger, ma si usano anche Twitter e gli altri software di messaggistica. Noi disabili visivi stiamo usando massicciamente Whatsapp, Facebook, Messenger e, da poco tempo anche Telegram.

I gruppi di autosoccorso, ma diciamo meglio di autoaiuto, sono nati e sono molto attivi soprattutto su Whatsapp, anche perché sono più semplici da usare sia con iOS, sia con Android. Telegram è più usato invece nelle comunità che usano prettamente telefonini Android, almeno per i disabili visivi.

I gruppi su questi social, generalmente sono misti e sono molto attivi, non solo come messaggistica, ma anche per i podcast messi a disposizione dagli utenti più bravi.

Avendo saputo della nascita di un gruppo di sole donne e, inoltre, composto da donne vedenti, ipovedenti e cieche, una comunità molto assortita e con la velleità di discutere in questo gruppo tutti i problemi che sono di attualità nella nostra società occidentale europea, ve la voglio segnalare per dare a tutte le nostre donne la possibilità di partecipare e dare il proprio apporto culturale e di esperienza di vita a questo gruppo.

Ecco una breve presentazione del gruppo Whatsapp “Amiche in Chat” che le tre responsabili che lo hanno ideato mi hanno inviato.

***

Il gruppo amiche in chat nasce per un’esigenza di confronto tra donne vedenti e non vedenti a tutto tondo. Socializzazione e pari opportunità, sono i principali fini che hanno spinto le fondatrici a creare su Whatsapp il suddetto gruppo.

Cultura, viaggi, economia domestica, giardinaggio, attività manuali, hobby variegati, questi sono solo pochi esempi di tematiche che verranno affrontate dai partecipanti alla vita del gruppo. Lo stesso si prefigge inoltre di supportare e sostenere le amiche in difficoltà.

Tutte le donne che fossero interessate ad iscriversi possono contattare i numeri di cellulare 334 644 58 06 e 392 74 80 778, oppure, scrivere a: mifra58@fulmindj.net

***

Questa presentazione precisa e concisa è la dimostrazione di quanto sia concreto lo spirito con cui è stato creato questo gruppo Whatsapp.

All’interno di questo gruppo, vengono proposti argomenti di attualità o di interesse generale che poi vengono discussi dalle iscritte, con la moderazione garbata e precisa delle signore moderatrici.

Nunziante Esposito, nunziante.esposito@uiciechi.it

Marche – Bellezza da vedere: quando il make up aiuta a stare meglio

Ginnastica facciale per contrastare le rughe, il giusto make up per valorizzare i lineamenti e una buona dose di amor proprio “tra pelle e cuore” per prendersi cura del proprio aspetto e accrescere il senso di sé e il valore della persona. La bellezza come lasciapassare per avvicinarsi agli altri e per sentirsi bene con se stessi, anche quando gli specchi non fanno parte della quotidianità.

È promossa dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti regionale, dall’Irifor e dalla Commissione Pari Opportunità delle Marche, per il prossimo 4 maggio, la speciale giornata dal titolo “Bellezza da vedere: quando il make up aiuta a stare meglio”’, con sedute di make up, consigli per il trucco, seminari e lezioni di Face gym, ospitata nel Museo tattile Omero, alla Mole Vantitelliana di Ancona.
“È un evento gratuito e aperto a tutti, non solo ai nostri iscritti – sottolinea la presidente Uici Marche, Alina Pulcini – perché curare l’immagine è un bisogno trasversale e farlo insieme alle persone che vedono darà ancora più spinta e significato alle parole condivisione e complicità”.

Il programma:
Dopo la registrazione dei partecipanti, alle 9.45, introdurranno i lavori i saluti della presidente Uici e Irifor Marche, Alina Pulcini, della presidente Commissione per le pari Opportunità fra uomo e donna della Regione Marche, Meri Marziali, e del presidente del Museo Tattile Omero, Aldo Grassini.
Alle 10.15 “Tra pelle e cuore: prendersi cura del proprio aspetto, accrescere il senso di sé e del valore della persona” con Emanuela Storani (Tecnico di riabilitazione e psicologa) che è anche coordinatrice dei lavori.
Alle 11.00 “Belle dentro e fuori: l’importanza di prendersi cura di sè”, con Francesca Di Carlo, Referente Responsabile Jafra Cosmetics.
Alle 11.45 lezione di Face gym antietà: la ginnastica del viso per contrastare le rughe.
Si riprende alle 13.30, dopo la pausa pranzo, con le lezioni di make-up e trucco con le consulenti di benessere e bellezza Jafra.
Nel corso dell’evento, finanziato dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, è prevista anche la visita guidata del Museo Tattile Statale Omero a cura delle volontarie del Servizio Civile.

È gradita la conferma di partecipazione all’evento entro il 30 Aprile 2019 contattando la Segreteria Organizzativa dell’UICI ONLUS Consiglio Regionale Marche ai seguenti recapiti: tel. 071 53144 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13) – e-mail uicmarc@uiciechi.it.
Per informazioni su come raggiungere la sede dell’evento contattare il Museo Tattile Statale Omero al numero 071 2811935.

Campobasso – 8 marzo Festa della donna: Programma evento

Alle 16,30 di venerdì 8 marzo 2019, presso la sede regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus Aps “Enzo Tioli”, ricordando come ogni anno la Giornata Internazionale della donna, la Commissione UICI molisana per le pari opportunità nella persona di Mena Mascia, intende promuovere la seguente iniziativa:
“Poetiamo cantando: uguali nella diversità”
Programma:
– Saluti del Presidente regionale dell’UICI Onlus Molise: Marilena Chiacchiari e delle autorità presenti
– Intervista dei protagonisti dell’incontro a cura della responsabile della Commissione regionale per le pari opportunità Mena Mascia
– La poetessa Ferrante recita i suoi versi mentre i due chitarristi Pietro Armanetti e Carmine Cirella eseguono come sottofondo musicale alcune melodie tra cui brani del poeta e musicista Fabrizio De Andre, nel ventennale della morte
– A conclusione della serata un piccolo rinfresco gentilmente offerto dall’UICI Consiglio regionale del Molise.

Locandina dell'evento

Locandina dell’evento