Irifor – Calendario attività CdA Nazionale: Anno 2022

Di seguito, il calendario delle riunioni del Consiglio di Amministrazione Nazionale dell’I.Ri.Fo.R. programmate per il 2022, con preghiera di tenerne conto nella programmazione delle iniziative, delle attività e delle riunioni in sede regionale e territoriale.

Calendario attività CdAN anno 2022:

Giorno: Mercoledì – Ore: 15.00

– 26 Gennaio

-02 Marzo

-13 Aprile

-11 Maggio

-15 Giugno

-13 Luglio

-14 Settembre

-19 Ottobre

-16 Novembre

-14 Dicembre.

Pubblicato il 13/01/2022.

Museo Omero – Visite guidate alla mostra “Terra Sacra – L’arte necessaria”

Ciao ustampa@uiciechi.it,

ti avvisiamo che da domenica 9 gennaio saranno disponibili, previa prenotazione, le visite guidate alla mostra “Terra Sacra – L’arte necessaria”, a cura di Flavio Arensi.

Le nostre operatrici ti guideranno alla scoperta, attraverso tutti i sensi, delle opere del percorso espositivo e degli autori che le hanno create.

Le visite guidate si svolgeranno il sabato e la domenica, alle ore 11:00 e alle ore 16:00, con gruppi di minimo 10 persone.

INFO, COSTI E PRENOTAZIONI

VISITE GUIDATE

Le visite guidate si attivano ogni sabato e domenica alle ore 11:00 e alle ore 16:00.

Gruppi (minimo 10 persone): ingresso ridotto alla mostra (€ 6,00) + visita guidata (€ 4,00) = € 10,00 cadauno.

Ingresso gratuito:

Fino a 14 anni, persone con disabilità e accompagnatori, giornalisti accreditati, guide turistiche abilitate, tesserati ICOM.

Ingresso e visita guidata gratuite:

Persone con disabilità e loro accompagnatori

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Il servizio di accoglienza e di visite guidate è svolto dal Dipartimento Educazione del Museo Tattile Statale Omero – Cooperativa Opera.

Prenota la visita al: 342 5060364 (Cell. e Whatsapp in orario apertura mostra)

oppure via mail a: didattica@museoomero.it

SUPER GREEN PASS OBBLIGATORIO

Ti ricordiamo che in ottemperanza alle disposizioni governative di cui all’art. 8 del decreto-legge 24.12.2021, dal 10 gennaio 2022 l’accesso ai musei, altri istituti e luoghi della cultura e alle mostre è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso delle certificazioni verdi COVID-19 (cd. “Super Green Pass”).

Restano esclusi dall’obbligo di esibizione del Super Green Pass i soggetti di età inferiore ai dodici anni e i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.

Pubblicato il 05/01/2021.

Museo Omero – I traguardi raggiunti nel 2021

LIS riconosciuta come lingua, successi street art in montagna, valori quotidiani Costituzione. Tutto online con AISTHESIS del Museo Omero.

Il 2021 un anno di traguardi raggiunti, nonostante le perduranti difficoltà. È questo il taglio di AISTHESIS. SCOPRIRE L’ARTE CON TUTTI I SENSI (www.museoomero.it), la Rivista vocale online uscita in questi giorni. Con tre temi molto contemporanei questa pubblicazione si riconferma fortemente attuale: un’antica lingua è diventata per legge patrimonio collettivo; trionfa la vivacità della Street Art anche nelle zone interne; mentre i valori della nostra Costituzione assumono quotidianamente forza e significato.

È Sabina Fontana ad indicare come la LIS, la Lingua Italiana dei Segni, appena riconosciuta lo scorso maggio come tale, sia anche elemento fortemente identitario e determini l’appartenenza a una comunità e a un territorio; da qui la diversità dei segni da una regione all’altra, addirittura da una città all’altra. La Fontana, professoressa di linguistica e glottologia presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, tra i pochi esperti del settore, è nota anche per alcune importanti pubblicazioni con Macchi Editore e con Il Mulino.

Un discorso molto vasto è dedicato alla Street Art, un fenomeno che, nato e partito dai grandi centri urbani, sta ora dilagando fino a toccare le zone interne, anche montane. Una contaminazione che, proprio per la sua caratteristica di essere un eterno divenire, (dalla prima coloratura alle successive sovrapposizioni di nuove immagini), rappresenta anche un dialogo con il presente.

Simonetta Baroni, Federica Bertini e Francesca Colonnelli riportano la loro ricerca diretta e le loro esperienze in provincia. Un’attualità e una inevitabile metamorfosi non solo degli artisti (spesso writers), ma anche del pubblico che ne fruisce. Interessanti i risultati raggiunti in 7 Comuni del Lazio.

È poi Vito D’Ambrosio, già nel Consiglio Superiore della Magistratura e poi per due mandati Presidente della Giunta Regionale delle Regione Marche, a raccontarci, non senza un limpido entusiasmo, l’intensa storia dell’articolo 3 della Costituzione, che impone i principi della libertà e dell’uguaglianza come imprescindibili per la società; un passo oltre l’egualitarismo. Un’avanguardia culturale da difendere e vivere quotidianamente.

AISTHESIS. SCOPRIRE L’ARTE CON TUTTI I SENSI, da Rivista strettamente scientifica sta conquistando un vasto pubblico, non solo perché le tematiche dell’accessibilità si fanno sempre più contingenti, ma anche per la traduzione in inglese e spagnolo che collega operatori e professionisti di musei e centri culturali europei.
Voce di Luca Violini; direttore Aldo Grassini; direttrice responsabile Gabriella Papini.

Pubblicato il 04/01/2021.

Museo Omero – Rivista Aisthesis n. 18-2021

Da oggi è online il diciottesimo numero della rivista vocale del Museo Omero: “Aisthesis, scoprire l’arte con tutti i sensi”.

Entriamo nel nuovo anno 2022 con quattro articoli molto contemporanei. Una antica lingua diventa patrimonio collettivo; l’eterna bellezza della nostra Costituzione, la fantasia anche in provincia con la Sreet Art.

È Vito D’Ambrosio a raccontarci, con entusiasmo, l’intensa storia dell’articolo 3 della Costituzione.

Sabina Fontana indica come la LIS, la Lingua Italiana dei Segni, appena riconosciuta lo scorso maggio come tale, sia anche elemento fortemente identitario e determini l’appartenenza a una comunità e a un territorio.

Un discorso molto vasto è quello di Simonetta Baroni dedicato alla Street Art, un fenomeno che, nato e partito dai grandi centri urbani, sta ora dilagando fino a toccare le zone interne.

Federica Bertini e Francesca Colonnelli riportano la loro ricerca diretta e le loro esperienze in provincia. Un’attualità e una inevitabile metamorfosi non solo degli artisti (spesso writers), ma anche del pubblico che ne fruisce.

Buon ascolto e buona lettura.

Pubblicato il 29/12/2021.

Museo Omero – Servizio Civile 2021

L’Associazione Spaziocultura e i suoi enti di accoglienza sono alla ricerca di 54 giovani tra i 18 e i 28 anni da impiegare nei progetti di Servizio Civile Universale.

L’associazione Spaziocultura partecipa al bando, in qualità di ente co-programmante, nel programma SCU.UP: Marche Resilienti direttamente e attraverso i suoi enti di accoglienza, con il progetto “Oltre la siepe” (n. volontari richiesti: 50).

Enti di accoglienza

•             Associazione Spaziocultura 19 posti

•             Istituto Comprensivo Paoletti 2 posti

•             Comune di Porto Recanati 4 posti

•             Fondazione pescheria centro Arti Visive 3 posti

•             Associazione Marchigiana Attività Teatrali AMAT 5 posti

•             Consorzio Marche Spettacolo 4 posti

•             Museo Tattile Statale Omero 6 posti

•             Società Cooperativa Sistema Museo 7 posti

•             “Musica senza frontiere” 4 posti

•             Associazione Musicultura 4 posti

I progetti promossi hanno una durata di 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali articolati su 5 giorni a settimana.

Ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30.

I requisiti di partecipazione

Per partecipare alla selezione, come previsto dall’art. 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:

•             cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;

•             aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;

•             non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Presentazione della domanda

La candidatura dei giovani avverrà esclusivamente in modalità on-line. Gli aspiranti operatori volontari devono, infatti, presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Chi intende partecipare al Bando deve richiedere, quindi, lo SPID – Agenzia per l’Italia digitale

Su tale sito sono disponibili tutte le informazioni necessarie, anche con FAQ e tutorial.

Tutte le informazioni per compilare la domanda sono contenute nella Guida alla Compilazione della domanda DOL Segnaliamo anche il link Scelgo il Servizio Civile dove i giovani potranno trovare tutte le informazioni necessarie per la presentazione della domanda secondo le nuove procedure.

Scadenza presentazione della domanda

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14:00 del 26 gennaio 2022.

Per una corretta compilazione della domanda e verifica dei requisiti richiesti è necessario leggere con molta attenzione il BANDO pubblicato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.

Prima di compilare la domanda per essere indirizzati sulla scelta della sede progettuale potete contattare il numero: tel. 071 2411273 da lunedì e venerdì 9:00 – 13:00.

La sintesi del progetto Oltre la Siepe.

Pubblicato il 29/12/2021.

Irifor – Bando 2021: “Sostegno psicologico per gli adulti”

Bando per il finanziamento del sostegno psicologico di persone con disabilità visiva.

PRESENTAZIONE

L’I.Ri.Fo.R. pubblica un Bando per il finanziamento di attività dedicate al “Sostegno psicologico per le persone adulte.” L’iniziativa mira a rispondere, accompagnare e sostenere le persone cieche e ipovedenti adulte nei vari contesti della vita quotidiana.

Art. 1 – OBIETTIVI

  • Sostenere gli adulti con disabilità visiva che sperimentano disagio a tutti i livelli, difficoltà relazionali, nell’autonomia, nella sfera sociale e lavorativa.
  • Attivare percorsi di sostegno psicologico, individuale o di gruppo, che permettano di individuare, affrontare e gestire sentimenti e problematiche riconducibili ai vissuti e alle emozioni legate all’esperienza della disabilità visiva.
  • Incentivare l’avvio di percorsi di orientamento, mobilità e autonomia personale che permettano alla persona con disabilità visiva di raggiungere un livello maggiore di libertà e di indipendenza.
  • Rendere più accessibile l’assistenza medica per persone anziane che hanno problemi a fruire dei servizi dei quali necessitano.

Art. 2 – DESTINATARI

Persone cieche e ipovedenti dai 25 anni in avanti.

Art. 3 – MODALITA’ DI REALIZZAZIONE

Le strutture territoriali richiedenti avranno a disposizione n.30 ore complessive di supporto specialistico da ripartire nel modo seguente:

– Incontri psicologici 25 ore;

– Interventi di O/M e A/P 5 ore.

Per la sola fascia di età a partire da 66 anni, il sostegno potrà prevedere la ripartizione seguente:

  • Incontri psicologici 22 ore;
  • Interventi di O/M e A/P 5 ore;
  • Incontri con il Medico geriatra 3 ore.

Qualora gli interventi di O/M – A/P e/o di Geriatria non fossero richiesti e/o utilizzati, le ore   destinate al sostegno psicologico potranno essere aumentate fino a 30.

Le strutture territoriali potranno scegliere, in base alle esigenze rilevate, tra due opzioni:

  1. incontri di gruppo per un totale di 30 ore
  2. incontri individuali per un massimo di 3 utenti e di 30 ore in totale

La struttura richiedente dovrà mettere a disposizione uno spazio fisico nel quale si svolgeranno gli incontri tra i professionisti e gli utenti. Non sono previsti consulti online o domiciliari, a meno che non vi sia assoluta e comprovata necessità.

Alle strutture che aderiranno al progetto sarà inviato un questionario che dovrà essere compilato dai professionisti coinvolti e restituito unitamente alla relazione finale (v. articolo 10.2. lett. e)

Art. 4 – FASCE DI ETA’ E PROFESSIONISTI COINVOLTI

Le richieste potranno essere presentate per le seguenti 3 fasce d’età:

  1. Persone di età compresa tra 25 e 45 anni

Gli operatori coinvolti potranno essere:

  • Psicologo Clinico
  • Psicologo del Lavoro
  • Istruttore di Orientamento e Mobilità – A/P
  1. Persone di età compresa tra 46 e 65 anni

Gli operatori coinvolti potranno essere:

  • Psicologo Clinico
  • Istruttore di Orientamento e Mobilità – A/P
  1. Persone di età pari o superiore a 66 anni

Gli operatori coinvolti potranno essere:

  • Psicologo Clinico
  • Neuropsicologo
  • Medico specializzato in Geriatria
  • Istruttore di Orientamento e Mobilità – A/P

La Responsabile del progetto d.ssa Nadia Massimiano, tramite la mail dedicata, bandosostegno@irifor.eu, offrirà supporto alle strutture proponenti per l’individuazione dei professionisti più idonei e la strutturazione delle attività progettuali.

Art. 5 – NUMERO PARTECIPANTI

5.1. Incontri di gruppo

Il numero di utenti ammissibili per questa tipologia di attività è così determinato:

Strutture UICI fino a 500 sociUtenti ammessi da 2 a 6  
Strutture UICI con più di 500 sociUtenti ammessi da 4 a 10  

      5.2. Incontri individuali

Questa opzione prevede un numero massimo di 3 utenti, sempre nel limite massimo delle 30 ore disponibili.

Art. 6 – SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE

Possono rispondere al presente Bando tutte le sedi territoriali dell’I.Ri.Fo.R.

Ogni sede può presentare una sola richiesta di finanziamento specificando se si è scelta l’opzione degli incontri di gruppo oppure l’opzione degli incontri individuali.

Per l’opzione che prevede gli incontri di gruppo è necessario scegliere una sola delle tre fasce di età indicate.

Per la presentazione delle richieste occorre utilizzare unicamente il formulario allegato.

Art. 7 – DURATA DEL BANDO

Il Bando si attiva con la sua pubblicazione sul sito internet dell’Istituto e resta valido fino al

4 febbraio 2022.

Nel periodo di vigenza del Bando le strutture interessate potranno inviare le richieste di finanziamento.

L’I.Ri.Fo.R. Nazionale si riserva la possibilità di chiedere integrazioni e/o chiarimenti alle strutture richiedenti.

Successivamente sarà stilato l’elenco dei progetti con relativa valutazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico per la definitiva concessione del finanziamento da parte del Consiglio di amministrazione nazionale.

Alle strutture ammesse sarà inviata comunicazione nelle forme consuete e, contestualmente, sarà erogato il 50 percento del finanziamento.

Il saldo finale sarà erogato a conclusione delle attività, secondo le modalità indicate nel successivo articolo 10.2.

Art. 8 – RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI

L’I.Ri.Fo.R. ha assegnato al Bando un budget complessivo di € 90.000,00.

Qualora l’ammontare totale dei progetti pervenuti e ammessi dovesse essere superiore al budget complessivo destinato al Bando, potrà essere adottato un criterio generale di decurtazione equo e proporzionale.

Art. 9 – COSTI AMMISSIBILI

La Sede Nazionale concede un contributo di euro 1.200,00 a progetto, oltre a un contributo una   tantum, a carattere forfetario, per le spese organizzative pari a € 300,00.

È richiesta la compartecipazione pari al 25 percento delle spese a carico dei partecipanti.

Le tariffe previste per i professionisti sono le seguenti:

– euro 40,00 per psicologi e medico;

– euro 35,00 per gli istruttori di O&M e AP

9.1. Spese non ammesse

a) Spese di viaggio

b) Spese di coordinamento e simili

c) Spese di segreteria e funzionamento delle strutture

d) Spese di tutoraggio e simili

e) Spese di acquisto materiali

Art. 10 – DOCUMENTAZIONE DA INVIARE

10.1. – Richiesta del finanziamento

Le strutture proponenti dovranno trasmettere la richiesta di finanziamento inviando:

1) formulario I.Ri.Fo.R. contenente l’indicazione sintetica dei costi complessivi, degli obiettivi attesi e dei metodi per la verifica del loro conseguimento;

2) scheda progetto allegata e budget di previsione dei costi.

Tale documentazione dovrà essere inviata alla Sede nazionale avvalendosi unicamente di posta elettronica certificata da recapitare al seguente indirizzo:

archivio@pec.irifor.eu

La mancata osservanza di tale requisito ne determina l’automatico non accoglimento.

10.2. – Documentazione per la richiesta del saldo

A conclusione delle attività, il saldo sarà erogato previa presentazione a questa Sede nazionale dei seguenti documenti:

a) Relazione conclusiva dettagliata del coordinatore dell’iniziativa;

b) nota dei dati sintetici;

c) questionari di valutazione (a cura dei formatori/operatori) da compilare on line;

d) questionari di gradimento (a cura degli utenti coinvolti) da compilare on line;

e) questionario sintetico (a cura dei professionisti) che sarà inviato all’approvazione del progetto;

f) elenco dei pagamenti effettuati, con gli estremi dell’operazione contabile e i riferimenti delle fatture e/o note di spesa.

ALLEGATI:

Richiesta di finanziamento.doc

Richiesta di finanziamento.pdf

Scheda progetto.doc

Scheda progetto.pdf

Pubblicato il 23/12/2021.

Museo Omero – Natale 2021: vieni a trovarci alla Mole!

Il Museo Omero vuole augurare a tutti buone feste e un sereno anno 2022.

Veniteci a trovarci alla Mole Vanvitelliana di Ancona durante le festività natalizie, vi aspettiamo con delle novità…

Potrete venire al Museo e approfittare per una passeggiata nelle nostre sale, ma anche:

•        visitare la nostra nuova Collezione Design con 32 oggetti iconici della storia del design da esplorare, toccare, sperimentare;

•        visitare la Mostra Terra Sacra con 120 opere accomunate dal tema del terremoto come trauma che conduce alla riflessione sull’uomo e il la sua relazione con il mondo.

Di seguito le informazioni su orari e costi:

Museo Omero e Collezione Design

Orario: dal martedì al sabato: 16:00 – 19:00; domenica e festivi: 10:00 – 13:00 e 16:00 – 19:00.

1° Gennaio 16:00 – 19:00. Chiuso: lunedì; 24, 25 e 31 dicembre.

Prenotazione obbligatoria tel. e WhatsApp 335 56 96 985, e-mail: didattica@museoomero.it.

L’ingresso è gratuito eccetto la collezione Design che ha un costo di 5 euro.

Mostra Terra Sacra

Orario: dal mercoledì al venerdì: 15:00 – 19:00. Sabato, domenica e festivi: 10:00 – 19:00.

1° Gennaio 15:00 – 19:00. Chiuso: lunedì; 24, 25 e 31 dicembre.

Potrete acquistare il biglietto anche online sul sito Coopculture.

Ingresso: 8 euro.

L’ingresso è sempre gratuito per le persone con disabilità. Consultate tutte le agevolazioni del Ministero della Cultura.

Necessario Green pass base.

Pubblicato il 22/12/2021.

Istituto dei Ciechi – Opportunità di Formazione e Lavoro: Progetto Pilota

L’Istituto dei Ciechi di Milano ha avviato una collaborazione con le società CloudResults e Salesforce per la formazione di persone cieche o ipovedenti al fine di svolgere attività professionali necessarie a modellare soluzioni CRM assecondando i processi aziendali e integrando il CRM con il sistema ERP (Enterprise Resource Planning – ambiente integrato di gestione).

CloudResults è una società che opera nell’ambito della digitalizzazione dei processi (Informatica, Cloud Computing, CRM Platform – Customer Relationship Management); Salesforce è proprietaria di una soluzione CRM (Salesforce) interamente basata su cloud che permette alle aziende di connettersi con i clienti in un modo completamente nuovo nel marketing, nelle vendite, nell’e-commerce, nel servizio clienti.

Tale iniziativa richiede un periodo di formazione/addestramento di alcuni mesi seguiti da un percorso di specializzazione sul campo che porta una persona ad acquisire familiarità e competenze rispondenti ad una forte domanda del mercato lavorativo.

Si riscontra infatti una importante richiesta di specialisti in digitalizzazione delle attività aziendali; questa richiesta si articola in vari filoni di tecnologia associati a marchi di produttori leader nei propri settori di vocazione.

Uno di questi filoni di tecnologia è associato all’implementazione di soluzioni informatiche basate su piattaforma CRM di Salesforce.

Le attività che è necessario svolgere per tali progetti possono essere realizzate quasi totalmente da remoto.

Il percorso di autoapprendimento assistito si svolgerà on line in lingua tassativamente inglese. L’Istituto dei Ciechi e CloudResults svolgeranno funzioni di assistenza e di integrazione alla formazione.

Al termine del percorso sarà favorito l’inserimento in un team operativo per la successiva fase di specializzazione (training on the job) prevedendo una assunzione con contratto a tempo indeterminato.

Prerequisiti e selezione

Al progetto pilota possono partecipare fino a 3 candidati da avviare ad un primo corso che inizierà il 24 gennaio p.v. e durerà 6 mesi.

Gli aspiranti partecipanti dovranno possedere:

  • eccellente conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenze informatiche e di programmazione a livello di diplomato o laureato in informatica;
  • soft-skills (molto graditi) quali: ottime capacità comunicative (verbali e scritte), determinazione nella risoluzione dei problemi, adattabilità, atteggiamento maturo e serio, auto-motivazione, capacità di leadership, spiccata etica lavorativa e integrità.

Tempi e modi

I candidati dovranno far pervenire la propria adesione allegando il CV alla mail sportello.lavoro@istciechimilano.it entro il 16 gennaio 2022. Seguiranno colloqui di selezione.

Nel Curriculum Vitae occorre riportare testualmente in calce le due seguenti diciture:

“Ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R.  28 dicembre 2020 n. 445, consapevole delle sanzioni penali per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall’art. 76 del citato D.P.R. 445/00, sotto la mia responsabilità, dichiaro che quanto asserito nel presente Curriculum Vitae corrisponde al vero”.

FIRMA                                                 DATA

“Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del Regolamento Generale sulla Protezione Dati – GDPR – Regolamento UE 2016/679.”

FIRMA                                                  DATA

Costi

Tutti i costi per la formazione e l’assistenza verranno coperti dall’iniziativa in oggetto.

Sicilia – Auguri in musica dal Polo Tattile Multimediale

Da e per non vedenti e ipovedenti siciliani. Il 23 dicembre, in diretta dalla struttura catanese della Stamperia Braille, con il presidente dell’Unione Minincleri saranno tre suonatori con zampogne e tamburi  

Auguri in musica, si intitola l’appuntamento che sarà trasmesso giovedì 23 dicembre 2021 alle 17.30 in diretta streaming dall’auditorium del Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille di Catania.

Gaetano Renzo Minincleri, presidente del Consiglio regionale dell’Uici, che gestisce Stamperia e Polo, rivolgerà i propri auguri a non vedenti e ipovedenti siciliani da parte dell’Unione. Ma anche a tutta la popolazione siciliana da parte di coloro i quali un tempo venivano chiamati “orvi” e che, a partire dal Seicento e fino a qualche decennio fa, erano protagonisti assoluti delle novene natalizie isolane. Erano infatti ciechi i cosiddetti “nanareddi” – lo stesso nome delle nenie che eseguivano -, ossia gruppi di non vedenti che comprendevano musicisti – di solito un violino e due strumenti a corda – e i cosiddetti “poeti a braccio”.

Di queste tradizioni parleranno degli esperti di musica popolare che eseguiranno inoltre, nel corso della diretta, delle sonate per zampogne del repertorio natalizio siciliano, ma anche musiche per accompagnare danze.

A dar vita alla performance saranno Mario Gulisano (tamburi), Franco Barbanera (zampogna) e Angelo Salerno (zampogna).

Nel corso della diretta – trasmessa sulla pagina Facebook del Polo e sul sito e sul canale Youtube dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti regionale – saranno mostrati i due presepi esposti per questo periodo natalizio nel Polo Tattile Multimediale. Tra questi un gruppo scultoreo appartenente a una collezione privata e che raffigura una Sacra Famiglia racchiusa nell’abbraccio alato di un angelo. L’opera è firmata dall’artista Vincenzo Musso di Caltagirone.

Nella foto della locandina, uno zampognaro di Palermo ritratto mentre suona davanti a una “Cona” nel 1940

Museo Omero – La nuova Collezione Design

Dal 19 dicembre è possibile visitare una nuova sezione del Museo Omero, la Collezione Design, composta da trentadue oggetti che chiedono di essere toccati, ascoltati, manipolati, in un percorso che li organizza per temi: viaggiare, abitare, cucinare, lavorare, giocare.

Sono oggetti di Design che dagli anni ’60 hanno vinto il Compasso d’oro o sono stati selezionati per il premio, diventando icone di culto.

L’idea sottesa a questa collezione, come sottolinea il curatore dell’allestimento Fabio Fornasari, è ribadire la centralità della tattilità, della sensorialità e delle sinestesie per rileggere il nostro modo di abitare e per apprezzare la qualità degli oggetti esposti, offrendone un’analisi di natura esplorativa e concettuale in relazione con le aziende produttrici, i collezionisti, con i designer.

Sarà un luogo multisensoriale dove scoprire, in maniera libera e interattiva, la bellezza degli oggetti e il pensiero che li ha prodotti. A completare la narrazione degli oggetti e dei loro creatori anche le studiate sonorità del sound designer Paolo Ferrario e le parole di Chiara Alessi, docente di Design al Politecnico di Milano.

Un innovativo sistema di audioguida, dotato di segnalazioni vibratili e informazioni acustiche, sarà a disposizione delle persone con disabilità visiva.

Come ricorda Aldo Grassini, questa sezione nasce da una donazione dell’Associazione per il Museo Tattile Statale Omero ODV-ONLUS ed è dedicata all’ex-direttore del Museo Roberto Farroni, che fortemente l’ha promossa.

Lungo il percorso sarà presente lo spazio “Fuori tutti”, un luogo del silenzio e dello studio, dove verranno collocate le miniature degli oggetti esposti, miniature da manipolare e su cui meditare in solitaria, una stanza piacevole per tutti e particolarmente funzionale per le persone con neurodiversità.

Info

Costo: 5 euro.

Agevolazioni come previsto dal Ministero della Cultura.

Prenotazione obbligatoria.

Telefono e whatsapp: 335 56 96 985, e-mail: didattica@museoomero.it

Per accedere al Museo è sufficiente il Green Pass base.

Pubblicato il 20/12/2021.