Toscana – Nuove tecnologie, per agevolare la ricerca e la consultazione dei prodotti: questionario online

IRIFOR Toscana, in collaborazione con il CNR di Pisa e la Società Edi Group Srl di Bibbiena (AR), operante nel settore della commercializzazione di prodotti alimentari e artigianali toscani, collabora alla progettazione ed alla realizzazione di un apparecchio di piccole dimensioni, e al relativo programma software, per migliorare l’autonomia dei clienti con disabilità visiva, sia nella ricerca del prodotto, ma soprattutto nella sua gestione, sulla base di informazioni molto rilevanti, che spesso sono accessibili solo con l’aiuto esterno (ad es. scadenza, controindicazioni, ecc.).

La progettazione ovviamente avrà successo se riusciamo a coinvolgere i potenziali utilizzatori, ossia i nostri soci.

Per questo si chiede di compilare il questionario online predisposto da Barbara Leporini, per conto del CNR, e di invitare soci e non soci a compilare il questionario stesso.

Il questionario è disponibile al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScES3-1pM1bzQnStCOENuBoJoiNj40LbFmTG0W1e3skH4yUGg/viewform?usp=sf_link

Toscana – Indicazioni e informazioni sui prodotti, sinergia UICI – I.Ri.Fo.R. & ISTI “A. Faedo” – CNR & Edigroup

Via allo studio di un prodotto che sintetizzi e faciliti la lettura

Un nuovo, importante accordo volto a migliorare l’autonomia delle persone con esigenze speciali, incluse coloro che hanno una disabilità visiva, è stato sottoscritto recentemente fra l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione della Toscana, l’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “A. Faedo” del CNR, ed Edigroup, azienda del Casentino (Arezzo); scopo della sinergia fra i soggetti firmatari, sviluppare soluzioni tecnologiche facilmente accessibili a tutti e in grado di agevolare le operazioni di ricerca e consultazione dei prodotti tramite un dispositivo dedicato ed una app mobile per il proprio smartphone da poter essere utilizzati sia a casa che in negozio.
“Proprio in questi giorni” – afferma per UICI – I.Ri.Fo.R. il Presidente regionale toscano Prof. Antonio Quatraro – “è iniziato il lavoro di un tavolo tecnico appositamente costituito, con l’obiettivo di giungere entro l’anno alla realizzazione di un prototipo ed alla successiva presentazione. Al termine di questo percorso ognuno degli attori in campo ci avrà messo qualcosa di suo, anche perché il percorso è articolato e complesso: serve lo sviluppo di una parte scientifica, serve un’indagine fatta sui potenziali utilizzatori per coglierne effettivamente le esigenze, nonché una adeguata capacità di informazione e promozione. “Inclusione non significa creare nicchie”, dice Quatraro, “ma piuttosto far sì che un numero sempre maggiore di cittadini usi i servizi e le tecnologie di tutti, con lo stesso confort ed efficienza”.
“L’idea partita dalla Azienda Edigroup” – che commercializza prodotti alimentari ed artigianali tipici toscani, rivolgendo particolare attenzione ad innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale “Ha incontrato da subito l’interesse dei livelli aretino e toscano di UICI-I.Ri.Fo.R.”, dice l’amministratore dell’azienda Federico Bachini, “ed è stata poi condivisa con il CNR di Pisa grazie all’intervento della Dott.ssa Barbara Leporini – Ricercatore dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “A. Faedo”.
Fin da subito, uno dei punti chiave è stata l’intenzione comune di sviluppare un prodotto finale che portasse benefici a tutti, non soltanto ai portatori di una qualche disabilità visiva”.
Le potenzialità della nuova ricerca, che possono essere estese anche ai settori della tracciabilità e delle informazioni generali sui prodotti, hanno portato alla costituzione del tavolo tecnico, “Proprio perché – conferma la stessa Barbara Leporini – l’intenzione di tutti è procedere insieme e di pari passo condividendo impegni ed effetti. Il ruolo dell’interfaccia utente, della sua accessibilità e specialmente facilità d’uso sarà in particolar modo considerato in tutte le fasi di progettazione, sviluppo e valutazione – sia del dispositivo ad hoc che della app da installare sul proprio cellulare – e vedrà la piena collaborazione tra esperti ed utilizzatori”.
Facilità dell’impiego e convenienza saranno le ulteriori caratteristiche da centrare. Il percorso è iniziato e si prevedono ulteriori aggiornamenti a breve.

In foto, da sinistra: L. Giunipero, B. Leporini, F. Pagliucoli, A. Quatraro, G. Verdi.

Centro di Educazione e Riabilitazione Visiva “Enrico Giannelli”, di Massimo Vita

Autore: Massimo Vita

Giorno 9 luglio u.s. presso il Policlinico universitario Santa Maria alle Scotte, è stato inaugurato il Centro di Educazione e Riabilitazione Visiva intitolato al nostro amico dirigente “Enrico Giannelli”. Si tratta di una conquista di non poco conto per varie ragioni.

Il centro è pubblico e vivrà grazie alla collaborazione tra I.Ri.Fo.R. e pubblica amministrazione. Il terzo polo per la riabilitazione visiva dopo quello di Firenze e di Pisa. Una risposta pubblica a un bisogno sempre più impellente.

All’inaugurazione erano presenti: il direttore generale dell’ospedale, quello della ASL e il Presidente Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti oltre al Vice Presidente regionale dell’Unione Massimo Diodati, al Presidente regionale della IAPB Italia Giorgio Ricci e tanti dirigenti territoriali con molti soci e cittadini.

Con il taglio del nastro si raggiunge un obiettivo voluto fortemente dalla sezione di Siena e dal Consiglio regionale dell’Unione ma è soprattutto l’inizio di un cammino che dovrà migliorare i servizi a favore dei disabili visivi.

Nel centro sono coinvolti numerosi professionisti e tutti saranno guidati dal professore Gianmarco Tosi e tutti insieme opereranno in sinergia con il territorio perché il centro ha due link importanti sul territorio di Arezzo e Grosseto. Un risultato frutto di un lavoro di squadra vincente e gratificante.

L’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione è coinvolto con i suoi tecnici e mira a strutturare una sinergia con tutti i centri oculistici presenti in Toscana sia sul  piano della cura sia sul piano della prevenzione e senza trascurare la ricerca.

Un grazie sincero all’assessore Saccardi e ai dirigenti e collaboratori dell’ospedale e della ASL che hanno permesso questa nuova realtà.

Abbiamo voluto che il centro fosse intitolato a un nostro amico e dirigente della sezione di Siena dell’UICI, Enrico Giannelli perché lui si era speso insieme a noi per questa conquista.

Enrico ha dato tutta la sua intelligenza, la sua coerenza e il suo affetto alla categoria da socio, da dirigente e da uomo di grande cultura e professionalità.

Massimo Vita

Toscana – Settimana verde: edizione 2019, valli delle Dolomiti

Si comunica che anche quest’anno il Consiglio Regionale della Toscana organizza la settimana verde edizione 2019 nelle valli delle Dolomiti. Di seguito la presentazione della iniziativa:

La settimana avrà inizio sabato 31 agosto per concludersi il sabato successivo 07 settembre 2019. L’organizzazione prevede l’impiego di guide professioniste per le escursioni con un rapporto 1 accompagnatore e 2 escursionisti.

Ogni coppia potrà scegliere il percorso e la distanza che vorrà percorrere quotidianamente al mattino e/o al pomeriggio. A titolo esemplificativo: 4 Km andata e ritorno verso il Lago di Dobbiaco; circa 20 Km per il Lago di Landro; circa 18 Km di sola andata verso il Passo di Cimabanche oppure verso Cortina, circa 30 Km, potendo usufruire di comodi e gratuiti mezzi pubblici per il ritorno verso Dobbiaco. Ci sono zone raggiungibili con i mezzi pubblici per poi fare delle bellissime escursioni verso il lago di Misurina, le tre cime di Lavaredo, nella Val Fiscalina o nella Val Casies, oppure raggiungere il meraviglioso Lago di Braies. Sarà possibile pranzare presso i vari rifugi, in questo caso gli escursionisti dovranno sostenere il costo del pasto della guida. Il soggiorno avverrà presso l’Hotel Union, via Dolomiti, 24 – Dobbiaco.

Prezzi: 69,00 euro a persona per la mezza pensione, supplemento per camera singola 12,00 euro giornaliero (max. 3 camere disponibili), supplemento giornaliero 21,00 euro per camera doppia uso singola (max. 3 camere disponibili). I prezzi sono esclusi della tassa di soggiorno giornaliera di 1,80 euro. Sono previsti sconti per i bambini. Al momento dell’iscrizione, da effettuarsi entro e non oltre il 15/07 p.v., dovrà essere versato un anticipo di 100,00 euro. Tale anticipo sarà poi detratto al momento del saldo che dovrà essere effettuato presso l’hotel.

Per chiarimenti sull’organizzazione rivolgersi ad Angelo Grazzini, referente dell’iniziativa, ai seguenti recapiti:

Telefono abitazione: 0572 33772;

Telefono cellulare: 338 4248181;

Indirizzo e-mail: a.grazzini@yahoo.it

Dal particolare al generale: Quale realtà, quale futuro?, di Massimo Vita

Scrivo questo articolo perché vorrei riflettere ad alta voce sullo stato dell’arte del tessuto associativo in vista oramai dell’anno congressuale. Parto dalla piccola realtà di Siena per guardare alla Toscana e all’Italia. La sezione di Siena nel panorama associativo è senza dubbio un esempio di ricambio generazionale.

Oggi è retta da un gruppo di giovani che ha una età media sotto i quaranta anni.

Il presidente dottor Alessandro Turci laureato in giurisprudensa, la vice presidente Maestra Nadia Bredice diplomata in canto, la dottoressa Elena Ferroni è laureata in psicologia, la dottoressa Martina Medori è laureata in lingua e letteratura italiana, la vice presidente di I.Ri.Fo.R. è la studentessa in fiolosofia Roberta Dinardo. In consiglio il più anziano è il nostro amico consigliere delegato vedente Mario Petri i che ha poco più di 65 anni e poi ci sono io con 56 anni. Ho voluto precisare solo le date più elevate per mettere l’accento sulla gioventù della maggioranza di questo nostro gruppo dirigente. Questi giovani stanno portando avanti la buona tradizione della sezione intitolata all’ex presidente Cavaliere Attilio Borelli.

In questo periodo sta curando la raccolta fondi per il centro diurno per pluriminorati; sta organizzando una esibizione del coro Arlecchino in un palazzo storico della città per chiudere una mostra di quadri tattili realizzati per noi dagli ospiti della casa circondariale di Siena; subito dopo il 14 giugno ricorderanno o meglio ricorderemo il nostro ex dirigente l’amico avvocato Enrico Giannelli con una serata di sonetti di cui lui era scrittore apprezzato e amato; il 21 giugno sempre con il coro arlecchino parteciperanno a una serata musicale presso le fondi di Pescaia a una manifestazione intitolata “La Diana canta Siena”; il 27 giugno terranno un torneo di con laboratorio per chi vorrà provare il gioco presso il cortile del rettorato dell’università di Siena. Come potrete immaginare, oltre a tutto questo esiste il lavoro ordinario di una sezione che non può essere fermato.

Mi piace sottolineare che questa sezione su sette consiglieri ben quattro sono donne perché oltre a Elena, Nadia e Martina abbiamo anche Concetta, madre di un nostro socio con minorazioni aggiuntive. Il figlio di Concetta è impegnato, nonostante le sue difficoltà a gestire il nostro centralino con ottimi risultati. Federico, il nostro centralinista è per noi un grande biglietto da visita e andiamo orgogliosi di quanto abbiamo lavorato per farlo sentire utile e importante.

Forse la nostra direzione dovrebbe ripensare a un premio per le sezioni che abbassano la propria età media nei consigli e aumentano la presenza delle donne per spingere ancora di più sul ricambio generazionale e aiutare i giovani a lavorare nell’associazione da dirigenti.

Mi auguro che nel nostro tessuto associativo aumentino questi esempi e a dire il vero, mi sento fortunato perché questi giovani hanno preso il mio posto nella direzione della sezione e si stanno facendo onore. Penso che questa sia la strada per un dirigente che vuole guardare al futuro altrimenti si rischia di implodere e non mi pare giusto dire che non abbiamo materiale umano per la classe dirigente. Dei problemi esistono ma si deve avere il coraggio di scegliere la qualità e la conoscenza dell’associazione. Solo chi si è sporcate le mani nel territorio potrà lavorare con cognizione di causa a livello regionale e nazionale.

In regione Toscana ci sono realtà a macchia d’olio e le varie realtà territoriali presentano luci e ombre che richiederanno uno sforzo del prossimo gruppo dirigente che porti a un assetto più unitario e meglio strutturato sul territorio. La nostra associazione dovrà guardare all’assetto del territorio più che alle piccole rendite di posizione. In questa epoca di crisi economica e sociale non si giustificano realtà con pochi iscritti. Penso che anche in Toscana ci sono le risorse per assicurare un futuro roseo all’associazione rilanciando la nostra azione guardando al futuro tenendo i piedi ben piantati nella storia associativa.

Se dovessi dire cosa vedo nel futuro, direi che io penso positivo e vedo in esso ampie possibilità di miglioramento per la nostra famiglia associativa ma dovremo compiere scelte forti e coraggiose come sta dimostrando di saper fare la nostra dirigenza. Dovremo preparare una riforma statutaria davvero profonda seguendo la traccia del congresso di Chianciano. Dobbiamo darci un gruppo dirigente forte, coeso, capace di guardare all’associazione con sguardo esperto e innovativo. Se sapremo fare tutto questo, se avremo la forza di imprimere una accelerazione forze alla nostra azione innovatrice, potremo dire di aver onorato il nostro centenario. Se così sarà, il 2020 sarà per ciechi e ipovedenti, l’alba di una nuova era.

Un’era che ci porterà lontani e ci farà guardare con maggiore fiducia al futuro.

La Toscana, leggere la storia per guardare al futuro con speranza, di Massimo Vita

La Toscana ha visto sorgere il primo nucleo organizzato dei Ciechi italiani, ha segnato il cammino della categoria con l’ideazione e poi la realizzazione della “Marcia del Dolore”.
Ha offerto il suo contributo di idee e di azione con un uomo di grande spessore culturale come il professore Carlo Monti.
In Toscana hanno convissuto due storici istituti come quello di Livorno e quello di Firenze i quali hanno segnato la storia della istruzione e della formazione professionale dei disabili visivi.
Dopo tanta qualità e tanto lavoro sono venuti tempi più difficili o, per meglio dire, più complessi che hanno messo in difficoltà la nostra organizzazione.
Anche in questi tempi complessi la Toscana ha saputo distinguersi con la realizzazione di progetti ancora oggi fiore all’occhiello della nostra organizzazione e non solo.
Come non citare la scuola per Cani guida, la stamperia braille, i centri per la riabilitazione visiva e il grande lavoro sulla cooperazione internazionale?
Ci sono da affrontare tante sfide che richiedono un’Associazione coesa e forte e se questo ci sarà non potremo che sentirci orgogliosi.
Dobbiamo restituire ai ciechi l’istituto di Firenze e con esso una seria formazione professionale che guardi alle nuove attività lavorative senza indugiare in rimpianti per le antiche professioni gloriose che hanno dato e danno dignità alla categoria ma che sono sulla via del tramonto.
Il nuovo non è solo uno slogan ma ci deve portare a sperimentare, ricercare e realizzare nuove opportunità facendo in modo che Ciechi e Ipovedenti si sentano sempre di più. rappresentati e tutelati dalla nostra Associazione.
Non è certo un caso se stiamo per festeggiare il centenario e in vista di questa ricorrenza dovremo renderci protagonisti con degne celebrazioni del nostro passato e del nostro presente ma dovremo essere capaci di presentare un disegno chiaro e forte per il nostro futuro.
La dirigenza e i soci toscani hanno in se le risorse per farcela ma si deve compiere uno sforzo unitario e straordinario per il bene della nostra grande famiglia: per i Ciechi e gli Ipovedenti.

Toscana – Settimana verde: Dobbiaco, 02-09 febbraio 2019

Il Consiglio Regionale Toscana organizzerà dal 02 al 09 febbraio 2019 la settimana bianca sulle nevi di Dobbiaco.
Di seguito, si riporta una breve presentazione dell’evento sportivo.
L’organizzazione prevede l’impiego di guide professioniste sia per accompagnare gli sciatori, sia, nei limiti del possibile, per uscite con escursioni. Sarà possibile noleggiare l’attrezzatura per praticare lo sci di fondo presso il “noleggio sci” situato di fronte all’Hotel.
Il soggiorno avverrà presso l’Hotel Union con trattamento di mezza pensione.
Per lo spuntino di mezzogiorno vi sono ottime opportunità a portata di mano a costi sostenibili, fra cui il Centro fondo, distante poche centinaia di metri dall’Hotel Union, oltre naturalmente presso le malghe presenti nei dintorni.
Il costo della settimana bianca è di 486,50 (68 a persona + 1,50 di tassa di soggiorno), escluso il premio della polizza assicurativa, obbligatoria per tutti i partecipanti.

La quota comprende:
– colazione: a buffet;
– cena: menu a scelta con una cena tipica e una mediterranea, buffet di antipasti, verdure e insalata;
– bevande: acqua minerale gasata/naturale ogni 4 persone, vino da pagare a parte;
– uso gratuito del parcheggio autobus di fronte all’hotel, zona wellness nuovissima, palestra e piscina coperta.

È previsto un supplemento singola di € 12,00 giornalieri (massimo 3); supplemento DUS (massimo 3): euro 20,00.
Riduzione bambini da 0-2 anni non compiuti: 25,00 € al giorno in culla, 2-7 anni non compiuti: 50%, 7-14 anni non compiuti: 30%. Inoltre riduzione terzo e quarto letto 10%.

Ogni sciatore, o comunque persona che fruisce delle guide, dovrà sostenere il costo per i pranzi delle stesse.
Nel caso che le guide sci dovessero necessitare di attrezzature a noleggio, la quota sarà equamente suddivisa fra tutti gli sciatori a fine settimana.

Anche quest’anno è stato ipotizzato il trasferimento con pullman di andata e ritorno dalla località sciistica con partenza da Firenze, il cui costo, per gli sciatori Toscani, sarà a carico di questo Consiglio Regionale.

Al momento dell’iscrizione da effettuarsi entro e non oltre il 15/12 p.v. dovrà essere versato un anticipo di € 100,00. Tale anticipo sarà poi detratto al momento del saldo che dovrà essere effettuato presso l’hotel.

La prenotazione potrà essere fatta contattando Angelo Grazzini, coordinatore della Commissione, ai seguenti recapiti:
Telefono abitazione: 0572 33772.
Telefono cellulare: 338 4248181
Indirizzo e-mail: angelo.grazzini0@alice.it

Campo estivo educativo riabilitativo – Marina di Massa, 01-08 settembre 2018

Si informa che in chiusura del Campo estivo, ci sono ancora dei posti disponibili.
Il campo si svolgerà dal 01 al 08 settembre p.v. presso la casa per ferie “Sacro Cuore” di Marina di Massa – Via Gioacchino Rossini, 75. Si riportano di seguito il programma e il modulo adesione.

PROGETTO CAMPO ESTIVO EDUCATIVO RIABILITATIVO 2018
“ALLA SCOPERTA DELLE ABILITA’”
PREMESSA
Il nucleo progettuale di “Alla scoperta delle abilità” prende avvio dalla ferma convinzione che i campi estivi educativi e riabilitativi rappresentano un’esperienza fondamentale per bambini ed adolescenti disabili visivi, anche con disabilità aggiuntive. La mira del progetto è insieme educativa ma anche costruttiva e riabilitativa nel rispetto degli interessi, nella varietà delle proposte calibrate sull’età e sui ritmi di tutti i partecipanti.
Il progetto vuole offrire a bambini ed adolescenti con disabilità visive la possibilità di passare un periodo di soggiorno di otto giorni, dall’1 all’8 settembre, in un campo estivo educativo e riabilitativo, al di fuori del contesto familiare, in una località di mare del litorale toscano.
La sede del campo sarà la struttura Casa per ferie “Sacro Cuore” a Marina di Massa.
Tutte le attività saranno focalizzate a far raggiungere ai partecipanti il più ampio grado di indipendenza possibile: imparare a gestirsi da soli è un passo fondamentale per tutti gli individui in età evolutiva e lo è ancor di più per coloro che devono superare lo svantaggio dovuto alla disabilità.
Il campo riabilitativo, giunto alla sua seconda edizione, è aperto a bambini ed adolescenti con disabilità visiva (ipovisione o cecità) ed altre eventuali minorazioni aggiuntive, in età compresa tra i 7 e i 12 anni.
L’equipe degli operatori è composta dalle figure professionali che hanno lavorato durante il precedente campo riabilitativo promosso da I.Ri.Fo.R. Toscana. Il gruppo degli operatori potrà inoltre essere integrato con ulteriori tutor da affiancare a nuovi eventuali partecipanti e figure specializzate per le varie attività previste durante i giorni da trascorrere insieme.
Una volta individuati i partecipanti, verrà dunque implementato il gruppo di lavoro degli operatori, la cui base è costituita da coloro che già conoscono i bambini e gli adolescenti che sono stati presenti alla prima edizione dell’iniziativa. Prima dell’avvio del progetto saranno effettuati dallo psicologo colloqui telefonici e/o in presenza dedicati ai singoli partecipanti con le loro famiglie, per una conoscenza preliminare dei nuovi arrivati e per consolidare la relazione con chi ha già preso parte al campo riabilitativo, per ascoltarne le aspettative e permettere ai beneficiari di vivere un periodo sereno in attesa del campo. Qualora le domande di partecipazione dovessero superare i posti disponibili, verrà prevista una Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione ETS
I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana Costituito dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, atto Notaio Fuà 22.02.1991 n. 33411 rep.6663 Racc. Persona giuridica di diritto privato (registro UTG – Prefettura Roma n. 167/2002) Anagrafe Nazionale Ricerche Cod. 118913F5 Ente accreditato dal MIUR ai sensi del D.M. 177/2000 – Ente del Terzo Settore ai sensi del D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117, Sede Legale: 50131 Firenze – Via Leonardo Fibonacci, n. 5 – Tel/Fax 055-580523 Indirizzo posta elettronica: irifor@irifortoscana.it – sito internet. www.irifortoscana.it Codice Fiscale/Partita Iva 04650370481 Monte dei Paschi di Siena Spa – Agenzia Firenze 10 codice IBAN:IT10 O 01030 02810 000001500394

selezione che terrà conto del livello di funzionamento e comportamento adattivo dei candidati.
DESTINATARI
Il soggiorno riabilitativo in contesto marino si rivolge a 15 ragazzi con disabilità visiva di cui quattro con pluriminorazione, di età compresa fra i 7 e i 12 anni, residenti in Toscana. Sono previste variazioni sull’età dei partecipanti a seconda dei risultati delle osservazioni individualizzate dei singoli casi. Se non sarà raggiunto il numero massimo, si valuterà la possibilità di accogliere anche bambini o adolescenti residenti extraregione.
STRUTTURA
Il Campo estivo riabilitativo si terrà presso la struttura ricettiva Casa per ferie “Sacro Cuore” Via Rossini, n. 75 loc. Ronchi – Marina di Massa
La struttura è stata prescelta fra quelle che hanno inviato il preventivo per la posizione strategica per essere collegata con la spiaggia e allo stesso tempo vicina a tutti i servizi essenziali.
ATTIVITÀ PREVISTE
Le attività proposte saranno in linea con gli obiettivi “educativi e riabilitativi” del soggiorno: – Training individuali di gestione della cura del proprio corpo e dei vestiti; – Lezioni di orientamento individuali e di gruppo, in spazi interni ed esterni (caccia al tesoro, utilizzo del bastone bianco e dei suoni per orientarsi); – Laboratori musicali in gruppo;
– Prova della disciplina della scherma con la Polisportiva di Lucca; – Prova del gioco di calcio a 5 per non e ipovedenti con la squadra di Firenze; – Contatto guidato con l’ambiente della spiaggia e con il mare. – Visita al Parco della Comasca
PERIODO DI SVOLGIMENTO
Il Campo estivo riabilitativo si svolgerà dal 1 all’8 settembre 2018 e avrà un costo per ogni partecipante pari a 450,00 euro
Per informazioni ed iscrizioni da effettuarsi entro il 15 luglio 2018 chiamare il numero fisso 055-580523 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica: irifor@irifortoscana.it

Al Presidente
dell’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana
Via Leonardo Fibonacci, n. 5
50131 – Firenze

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CAMPO ESTIVO EDUCATIVO E RIABILITATIVO 2018
Il/La sottoscritto/a________________________________________________________________________
nato/a a ____________________________(__) il __/__/_____ residente in _______________________(__)
c.a.p ________, alla via _____________________________ n._____ tel./cell. ________________________
padre/madre del minore ________________________________________________________
nato/a a ____________________________(__) il __/__/_____ residente in _______________________(__)
c.a.p ________, alla via _____________________________ n._____
CHIEDE
che il proprio/a figlio/a possa partecipare alle attività che saranno svolte durante il Campo estivo educativo e riabilitativo organizzato dall’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana, che si svolgerà dal 01 settembre al 08 settembre 2018 presso Casa per Ferie “Sacro Cuore” via G. Rossini, n. 75 – Marina di Massa
A tal fine, sotto la propria responsabilità
DICHIARA
? che il partecipante non presenta minorazioni aggiuntive; (segnare con una crocetta)
? che il partecipante presenta minorazioni aggiuntive, come si evince dalla certificazione fornita in allegato; (segnare con una crocetta)
? che il grado di autonomia da lui/lei raggiunto nel movimento e nella cura della propria persona risulta sufficiente;

(segnare con una crocetta)
? che il grado di autonomia da lui/lei raggiunto nel movimento e nella cura della propria persona non risulta sufficiente; (segnare con una crocetta)

– che il proprio medico di medicina generale è (indicare)
nome e cognome ______________________________________________________________________
indirizzo ________________________________________________ recapiti ________________________
– che il proprio assistente sociale di riferimento è (indicare)
nome e cognome_______________________________________________________________
indirizzo _____________________________________________________________________
recapiti ____________________________
– di aver preso visione del Regolamento e di accettarlo integralmente in ogni sua clausola
Allega alla presente:
– fotocopia verbale di commissione medica (o altra certificazione medica equipollente) attestante lo status di non vedente o ipovedente;
– certificazione attestante la minorazione aggiuntiva (se presente);
-copia di un documento di riconoscimento valido;
– copia della tessera sanitaria;
– certificato di sana e robusta costituzione, attestante, altresì eventuali terapie farmacologiche, allergie, diete particolari, ecc.;
-dichiarazione di assunzione di responsabilità debitamente sottoscritto;
-autorizzazione al trattamento dei dati personali sensibili;
Luogo e data Firma
_____________,______________ _________________________

DICHIARAZIONE DI ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’
CAMPO ESTIVO EDUCATIVO E RIABILITATIVO 2018
Il/La sottoscritto/a________________________________________________________________________
nato/a a ____________________________(__) il __/__/_____ residente in _______________________(__)
c.a.p ________, alla via _____________________________ n._____ tel./cell. ________________________
padre/madre del minore ________________________________________________________
nato/a a ____________________________(__) il __/__/_____ residente in _______________________(__)
c.a.p ________, alla via _____________________________ n._____
AUTORIZZA
il proprio/a figlio/a partecipare alle attività che saranno svolte durante il Campo estivo educativo e riabilitativo organizzato dall’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana, che si svolgerà dal 01 settembre al 08 settembre 2018 presso Casa per Ferie “Sacro Cuore” via G. Rossini, n. 75 – Marina di Massa
DICHIARA
sin d’ora di tenere indenne, garantire e mallevare l’ I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana da ogni e qualsiasi responsabilità per qualsiasi danno che il proprio/a figlio/a dovesse arrecare a sé, a terzi e/o a strutture.
? AUTORIZZA ? NON AUTORIZZA
il proprio/a figlio/a a partecipare alle uscite per visite didattiche con l’accompagnamento degli operatori, che potranno avvenire anche con l’utilizzo di mezzi dell’Istituto o della struttura ospitante.
? AUTORIZZA ? NON AUTORIZZA
l’Istituto ad effettuare delle riprese, ovvero la creazione – diretta o indiretta – di immagini che ritraggono il partecipante nelle attività effettuate nelle diverse occasioni organizzate presso la struttura ospitante con media locali e/o nazionali fotografici e (o televisivi su supporto digitale o su supporto fotografico). Le immagini così ritratte potranno essere utilizzate per i servizi fotografici che l’Istituto realizza in relazione alla propria comunicazione istituzionale e potranno essere combinate con testi e tecniche grafiche.
Luogo e data Firma
_____________,______________ _____________________________

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell’articolo 13 del Regolamento UE n. 2016/679
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 (di seguito “Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito “GDPR 2016/679”), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei forniti formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza cui l’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana è tenuto ad osservare
Titolare del trattamento
Il Titolare del trattamento è l’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana, nella persona del Presidente e legale rappresentante pro tempore Prof. Antonio Quatraro domiciliato per la carica in Firenze Via Leonardo Fibonacci, n. 5
Responsabile della protezione dei dati (DPO)
Il Responsabile del trattamento e della protezione dei dati (DPO) è il Sig. Alessandro Fioravanti domiciliato per la carica in Firenze Via Leonardo Fibonacci, n. 5
Finalità del trattamento
I dati personali da Lei forniti sono finalizzati allo sviluppo del procedimento amministrativo per l’iscrizione al “Campo Estivo Educativo e Riabilitativo 2018” e delle attività ad esso correlate e conseguenti.
Il mancato conferimento di alcuni o di tutti i dati richiesti comporta l’annullamento del procedimento per impossibilità a realizzare l’istruttoria necessaria..
Inoltre il trattamento dei dati personali raccolti riguarda anche attività di ripresa televisiva, fotografica, etc. che potranno essere utilizzati a scopo di pubblicità e promozione delle attività.
Modalità di trattamento e conservazione
Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e/o manuale, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 e dall’Allegato B del D.Lgs. 196/2003 (artt. 33-36 del Codice) in materia di misure di sicurezza, ad opera di soggetti appositamente incaricati e in ottemperanza a quanto previsto dagli art. 29 GDPR 2016/ 679.
Le segnaliamo che, nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità e minimizzazione dei dati, ai sensi dell’art. 5 GDPR 2016/679, previo il Suo consenso libero ed esplicito espresso in calce alla presente informativa, i Suoi dati personali saranno conservati per il periodo di tempo necessario per il conseguimento delle finalità per le quali sono raccolti e trattati.
Ambito di comunicazione e diffusione Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione ETS
I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana Costituito dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, atto Notaio Fuà 22.02.1991 n. 33411 rep.6663 Racc. Persona giuridica di diritto privato (registro UTG – Prefettura Roma n. 167/2002) Anagrafe Nazionale Ricerche Cod. 118913F5 Ente accreditato dal MIUR ai sensi del D.M. 177/2000 – Ente del Terzo Settore ai sensi del D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117, Sede Legale: 50131 Firenze – Via Leonardo Fibonacci, n. 5 – Tel/Fax 055-580523 Indirizzo posta elettronica: irifor@irifortoscana.it – sito internet. www.irifortoscana.it Codice Fiscale/Partita Iva 04650370481 Monte dei Paschi di Siena Spa – Agenzia Firenze 10 codice IBAN:IT10 O 01030 02810 000001500394

Informiamo inoltre che i dati raccolti non saranno mai diffusi e non saranno oggetto di comunicazione senza Suo esplicito consenso, salvo le comunicazioni necessarie che possono comportare il trasferimento di dati ad enti pubblici, a consulenti o ad altri soggetti per l’adempimento degli obblighi di legge.
Trasferimento dei dati personali
I suoi dati non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in Paesi terzi non appartenenti all’Unione Europea.
Categorie particolari di dati personali
Ai sensi degli articoli 26 e 27 del D.Lgs. 196/2003 e degli articoli 9 e 10 del Regolamento UE n. 2016/679, Lei potrebbe conferire, allm’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana dati qualificabili come “categorie particolari di dati personali” e cioè quei dati che rivelano “l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona”. Tali categorie di dati potranno essere trattate dall’I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana solo previo Suo libero ed esplicito consenso, manifestato in forma scritta in calce alla presente informativa.
Diritti dell’interessato
In ogni momento, Lei potrà esercitare, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e degli articoli dal 15 al 22 del Regolamento UE n. 2016/679, il diritto di:
a) chiedere la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali;
b) ottenere le indicazioni circa le finalità del trattamento, le categorie dei dati personali, i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati e, quando possibile, il periodo di conservazione;
c) ottenere la rettifica e la cancellazione dei dati;
d) ottenere la limitazione del trattamento;
e) ottenere la portabilità dei dati, ossia riceverli da un titolare del trattamento, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, e trasmetterli ad un altro titolare del trattamento senza impedimenti;
f) opporsi al trattamento in qualsiasi momento ed anche nel caso di trattamento per finalità di marketing diretto;
g) opporsi ad un processo decisionale automatizzato relativo alle persone fisiche, compresa la profilazione.
h) chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;
i) revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;
j) proporre reclamo a un’autorità di controllo.
Può esercitare i Suoi diritti con richiesta scritta inviata a I.Ri.Fo.R. ETS – Consiglio Regionale della Toscana all’indirizzo postale della sede legale o all’indirizzo mail irifor@irifortoscana.it
Io sottoscritto/a dichiaro di aver ricevuto l’informativa che precede.
________________, lì _____________________________
Io sottoscritto/a alla luce dell’informativa ricevuta
– esprimo il consenso    – NON esprimo il consenso al trattamento dei dati personali inclusi quelli considerati come categorie particolari di dati.
– esprimo il consenso     – NON esprimo il consenso alla comunicazione dei dati personali ad enti pubblici e società di natura privata per le finalità indicate nell’informativa.
– esprimo il consenso      – NON esprimo il consenso al trattamento delle categorie particolari dei dati personali così come indicati nell’informativa che precede.

Settimana verde – Dobbiaco, 01-08 settembre 2018

Il Gruppo di Lavoro Sport, Tempo Libero e Turismo Sociale, con il contributo del  Consiglio Regionale della Toscana, organizzerà dal 01 al 08 settembre 2018 la prima edizione della settimana verde nelle valli delle Dolomiti.
L’organizzazione prevede l’impiego di guide professioniste per le escursioni con un rapporto 1 accompagnatore e 2 escursionisti.
Ogni coppia potrà scegliere il percorso e la distanza che vorrà percorrere quotidianamente al mattino e/o al pomeriggio. A titolo esemplificativo: 4 Km andata e ritorno verso il Lago di Dobbiaco; circa 20 Km per il Lago di Landro; circa 18 Km di sola andata verso il Passo di Cimabanche oppure verso Cortina, circa 30 Km, potendo usufruire di comodi e gratuiti mezzi pubblici per il ritorno verso Dobbiaco. Ci sono zone raggiungibili con i mezzi pubblici per poi fare delle bellissime escursioni verso il lago di Misurina, le tre cime di Lavaredo, nella Val Fiscalina o nella Val Casies, oppure raggiungere il meraviglioso Lago di Braies. Sarà possibile pranzare presso i vari rifugi, in questo caso gli escursionisti dovranno sostenere il costo del pasto della guida.
Il soggiorno avverrà presso l’Hotel Union, via Dolomiti, 24 – Dobbiaco
Prezzi: € 63,00 a persona per la mezza pensione; € 73,00 per la pensione completa, supplemento per camera singola € 16,00 giornaliero.
I prezzi sono esclusi della tassa di soggiorno giornaliera di € 1,80.
Sono previsti sconti per i bambini.
Al momento dell’iscrizione da effettuarsi entro e non oltre il 15/08 p.v. dovrà essere versato un anticipo di € 100,00 per coloro che non necessitano delle guide, e di € 160.00 per chi ne usufruisce. Tale anticipo sarà poi detratto al momento del saldo che dovrà essere effettuato presso l’hotel.
La prenotazione potrà essere fatta contattando Angelo Grazzini, referente dell’iniziativa, ai seguenti recapiti:
Telefono abitazione:  0572 33772.
Telefono cellulare: 338 4248181
Indirizzo e-mail:  Angelo.Grazzini0@alice.it

Toscana – Settimana verde: Dobbiaco 01-08 settembre 2018, di Antonio Quatraro

Con vero piacere e per opportuna conoscenza, vi comunico che il nostro Consiglio Regionale, organizzerà dal 01 al 08 settembre 2018 la prima edizione della settimana verde per disabili visivi nelle valli delle Dolomiti.
Di seguito Vi riporto una breve presentazione dell’iniziativa.
L’organizzazione prevede l’impiego di guide professioniste per le escursioni con un rapporto 1 accompagnatore e 2 escursionisti.
Ogni coppia potrà scegliere il percorso e la distanza che vorrà percorrere quotidianamente al mattino e/o al pomeriggio. A titolo esemplificativo: 4 Km andata e ritorno verso il Lago di Dobbiaco; circa 20 Km per il Lago di Landro; circa 18 Km di sola andata verso il Passo di Cimabanche oppure verso Cortina, circa 30 Km, potendo usufruire di comodi e gratuiti mezzi pubblici per il ritorno verso Dobbiaco. Ci sono zone raggiungibili con i mezzi pubblici per poi fare delle bellissime escursioni verso il lago di Misurina, le tre cime di Lavaredo, nella Val Fiscalina o nella Val Casies, oppure raggiungere il meraviglioso Lago di Braies. Sarà possibile pranzare presso i vari rifugi, in questo caso gli escursionisti dovranno sostenere il costo del pasto della guida.
Il soggiorno avverrà presso l’Hotel Union, via Dolomiti, 24 – Dobbiaco
Prezzi: € 63,00 a persona per la mezza pensione; € 73,00 per la pensione completa, supplemento per camera singola € 16,00 giornaliero.
I prezzi sono esclusi della tassa di soggiorno giornaliera di € 1,80.
Sono previsti sconti per i bambini.
Al momento dell’iscrizione da effettuarsi entro e non oltre il 15/08 p.v. dovrà essere versato un anticipo di € 100,00 per coloro che non necessitano delle guide, e di € 160.00 per chi ne usufruisce. Tale anticipo sarà poi detratto al momento del saldo che dovrà essere effettuato presso l’hotel.
La prenotazione potrà essere fatta contattando Angelo Grazzini, ai seguenti recapiti:
Telefono abitazione: 0572 33772.
Telefono cellulare: 338 4248181
Indirizzo e-mail: angelo.grazzini0@alice.it