Visite guidate nei musei aderenti alla rete Campania tra le mani

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti desidera segnalare il calendario di visite guidate che si svolgeranno nei mesi di Novembre e Dicembre 2021 presso alcuni dei musei aderenti alla rete “Campania tra le mani” coordinata dal Sevizio di Ateneo per le attività degli studenti con disabilità e DSA dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”.

I percorsi di visita sono guidati da personale formato nell’accoglienza del pubblico con disabilità e prevedono l’esplorazione tattile di opere e manufatti.

Per tutte le visite guidate è obbligatoria la prenotazione che va effettuata almeno 3 giorni prima.

Info e prenotazioni al n. 081-2522371 email saad.progetti@unisob.na.it.

Tutti i partecipanti devo essere muniti di green pass.

Novembre

Martedì 16: Museo e Real Bosco di Capodimonte – Ore 11:00 – Via Miano, 2 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 19: Galleria Borbonica – percorso standard – Ore 9:30 e 12:30 – Via D. Morelli n. 61 Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Sabato 20: Catacombe di San Gennaro – Ore 10:30 e 12:30 – Via Capodimonte, 13 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Domenica 21: Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze – Ore 11:00 – Riviera di Chiaia, 200 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Giovedì 25: Parco archeologico di Pompei – Ore 10:30 – Visita guidata per persone sordo-cieche – Ingresso di Piazza Anfiteatro – Pompei

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 26: Palazzo Reale di Napoli – Ore 11:00 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Dicembre

Mercoledì 1: Parco archeologico di Pompei – ore 10:30 – Ingresso di Piazza Anfiteatro – Pompei

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Catacombe di San Gennaro – ore 10:30 – Via Capodimonte, 13 – Napoli – c/o Basilica del Buon Consiglio, Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro.

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Sabato 4: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano Ore 11:00 – Via Toledo, 185 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su richiesta, da via Paolo Emilio Imbriani, 53

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e ridotto per l’accompagnatore

Catacombe di San Gennaro: Ore 10:30 visita tattile – Ore 12:30 visita in LIS – Ore 14:30 visita in LIS – Ore 16:30 visita tattile

Via Capodimonte, 13- Napoli – c/o Basilica del Buon Consiglio, Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e anche per gli accompagnatori

Lunedì 6: Certosa e Museo di San Martino – Ore 11:00 – Largo San Martino, 5 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere dal portone principale adiacente alla biglietteria

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Martedì 7: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano – Ore 11:00 – Via Toledo, 185 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su richiesta, da via Paolo Emilio Imbriani, 53

Giovedì 9: Palazzo Reale di Napoli – Ore 11:00 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Sabato 11: Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze – Ore 11:00 – Riviera di Chiaia, 20 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Lunedì 13: Museo e Real Bosco di Capodimonte – Ore 11:00 – Via Miano, 2 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Palazzo Reale di Napoli – Ore 16 – Piazza del Plebiscito, 1 – Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Venerdì 17: Galleria Borbonica – percorso standard – Ore 9:30 e 12:30 – Via D. Morelli n. 61 Napoli

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore

Sabato 18:

Catacombe di San Gennaro: 10:30 visita tattile – 12:30 visita in LIS – 14:30 visita in LIS – 16:30 visita tattile

Via Capodimonte, 13 – Napoli

Le persone con disabilità motoria possono accedere, su prenotazione, dal vicoletto S. Gennaro dei Poveri, 22 adiacente l’Ospedale S. Gennaro

Il biglietto d’ingresso è gratuito per le persone con disabilità e anche per gli accompagnatori.

Pubblicato il 05/11/2021.

Visite guidate nei musei aderenti alla rete Campania tra le mani

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla rete Campania tra le mani, in collaborazione con l’Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti della Regione Campania si segnalano le seguenti visite guidate:

Catacombe di San Gennaro

Via Capodimonte n. 13 – c/o Basilica del Buon Consiglio – Napoli

23 ottobre 2021 – ore 10:30 e ore 12:30

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e ridotto per l’accompagnatore;

Certosa e Museo di San Martino

Largo San Martino, 5 – Napoli

30 ottobre ore 11

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore;

Villa Pignatelli

Riviera di Chiaia, 200 – Napoli

31 ottobre ore 11

Il biglietto d’ingresso è gratuito per il visitatore con disabilità e per l’accompagnatore.

La prenotazione è obbligatoria.

Info e prenotazioni al n. 081-2522371 email saad.progetti@unisob.na.it

Pubblicato il 18/10/2021.

Campania – Partito il progetto “Formassistenza” ovvero fare formazione in sinergia con altri servizi di assistenza, di Nadia Massimiano

Autore: Nadia Massimiano

Partito lunedì 4 maggio, in forma sperimentale, il progetto promosso dall’UICI Campania per assistere i ragazzi non vedenti che dovranno sostenere l’esame di maturità.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Regione Campania, a fronte delle difficoltà incontrate dagli studenti di ogni ordine e grado in questo periodo storico particolarmente complesso per via del Covid-19, propone un servizio di formazione e assistenza informatica pedagogica e psicologica che, in prima battuta, coinvolgerà gli studenti del quinto anno della scuola secondaria di secondo grado, per poi essere esteso alla totalità degli studenti con disabilità visiva.

L’intento è quello di voler garantire le stesse pari opportunità per la didattica a distanza per sostenere gli studenti nell’uso delle tecnologie informatiche, per affrontare le difficoltà della didattica online, nonché per potenziare le strategie per sostenere l’esame di maturità.

Per far questo il progetto vede la collaborazione della commissione regionale per l’istruzione della U.I.C.I. Campania e dei centri di consulenza tiflodidattica di Napoli e Caserta.

Inoltre, attraverso l’assistenza pedagogica e psicologica, si intende garantire un supporto alle famiglie ed agli studenti, sia nell’applicazione di metodologie e strategie per affrontare i piani di studio, che nel riconoscere le emozioni e nel poterle fronteggiare e sostenere.

Il progetto prevede 3 coordinamenti:

  1. coordinamento area tiflo-pedagogica: responsabile il Prof. Pietro Piscitelli;
  2. coordinamento supporto psicologico: responsabile la Dott.ssa Nadia Massimiano;
  3. coordinamento organizzazione assistenza informatica: responsabile Direttore I.Ri.Fo.R. Campania sig. Vincenzo del Piano. 

Per quanto riguarda il sostegno psicologico, le famiglie potranno contattare lo Sportello di ascolto psicologico Covid-19, istituito dal progetto nazionale “Stessa Strada per Crescere Insieme” e l’intera rete di professionisti che hanno aderito.

Napoli – Incontro con i Dirigenti dell’Eav

Al fine di ridurre quanto più possibile i disagi ai viaggiatori diversamente abili nella “fase 2” dell’emergenza Covid 19, il giorno 4 maggio 2020, in videoconferenza, il Presidente Regionale UICI della Campania Vincenzo Massa, il Presidente UICI della Sezione di Napoli Mario Mirabile e il responsabile per l’autonomia e la mobilità della Sezione UICI di Napoli, insieme ai responsabili di altre associazioni, hanno incontrato i dirigenti dell’Ente Autonomo Volturno EAV, Azienda che gestisce diverse linee di trasporto su gomma e su ferro della Regione Campania. L’incontro, fortemente voluto dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, ha consentito di individuare diverse criticità legate soprattutto alla riduzione dei posti a sedere negli autobus e sui vagoni ferroviari, all’esigenza di acquistare i titoli di viaggio anche online e alla necessità di differenziare i percorsi in entrata e in uscita dalle stazioni. I dirigenti UICI, non ritenendo sufficienti ed utili gli adesivi attualmente 0posizionati sui sediolini, hanno richiesto di evidenziare con dispositivi plantari, o almeno indicare con accorgimenti tattilmente riconoscibili in maniera immediata e inequivocabile i posti ove ci si può sedere, di sensibilizzare il personale viaggiante e di stazione sugli accorgimenti da adottare per agevolare i viaggiatori con disabilità visiva e di verificare sul sito internet di EAV l’accessibilità delle pagine dedicate, nonché della app. I rappresentanti di EAV e il disability manager di detta azienda, nell’accogliere le richieste avanzate dai rappresentanti delle associazioni,  si sono impegnati a mettere in atto tutte le azioni che, adottate in tempi brevissimi, possano agevolare la mobilità dei viaggiatori disabili, chiedendo un confronto costante atto a risolvere eventuali ulteriori difficoltà ed esigenze che emergeranno nelle prossime settimane.

Campania – “Campagna tra le mani”

L’Uici della Campania aderisce al progetto “Campania tra le mani” che sarà presentato il prossimo 12 dicembre a Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli.

A pochi giorni dalle celebrazioni della Giornata internazionale delle persone con disabilità, il 12 dicembre 2019 alle ore 11:30 a Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli sarà siglato il Protocollo d’intesa Campania tra le mani. Itinerari inclusivi nei luoghi d’arte, che sancisce il rinnovo e l’ampliamento della rete Napoli tra le mani, nata nel 2013 tra il SAAD (Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità) dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, i luoghi della cultura della Campania e le associazioni delle persone con disabilità operanti sul territorio, con l’obiettivo di diffondere le buone pratiche di gestione e fruizione dei beni culturali volte a favorire l’inclusione e la partecipazione delle persone con disabilità.

Nel corso degli anni, grazie alla collaborazione dei partner, sono aumentati i percorsi culturali destinati al pubblico con disabilità, consentendo così non solo il consolidamento e l’incremento di finalità, impegni e responsabilità dei firmatari, ma anche l’apertura a nuove realtà culturali e associative della regione; da qui l’esigenza di modificare il nome della rete, che si è estesa ad altri luoghi della cultura, come il Parco archeologico di Pompei e numerosi siti afferenti al Polo museale della Campania, e a nuove associazioni.

Il Protocollo d’intesa si propone di garantire la fruizione del patrimonio regionale a tutti i visitatori, con particolare attenzione alle persone con disabilità fisiche, sensoriali e cognitive, mediante il superamento delle barriere culturali, architettoniche, sensoriali e della comunicazione.

La rete Campania tra le mani. Itinerari inclusivi nei luoghi d’arte sarà composta da: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli (Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità), Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Parco archeologico di Pompei, Polo museale della Campania (Palazzo Reale, Museo Pignatelli, Museo Duca di Martina, Certosa e Museo di San Martino, Museo archeologico dell’antica Calatia, ed è in corso la procedura di adesione per altri dieci siti), Orto Botanico dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Cappella del Tesoro di San Gennaro, Museo del Tesoro di San Gennaro, Cooperativa sociale Onlus La Paranza (Catacombe di San Gennaro e Basilica di Santa Maria della Sanità), Associazione Borbonica Sotterranea (Galleria Borbonica), Disabled People’s International (DPI – Italia Onlus), Ente Nazionale Sordi Consiglio Regionale della Campania, Federazione Italiana Superamento dell’Handicap – Regione Campania (FIADDA, ADV, Famiglie in rete di Napoli), Tutti a scuola Onlus, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus – Consiglio regionale della Campania, Unione Nazionale Italiana Volontari pro-ciechi sezione provinciale di Napoli.

Campania – Grande successo per la giornata di promozione dello sport

Si è svolta a Napoli, presso l’Istituto Colosimo, una giornata di promozione dello sport per le persone con minorazione visiva. L’iniziativa, voluta dalla Presidenza nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, ha lo scopo di sensibilizzare tutti sulla possibilità che hanno i non vedenti di praticare sport favorendo i ragazzi inseriti nella scuole, che molto spesso si fanno esonerare da questa attività, dove stenta ad affermarsi una cultura davvero inclusiva per tutti. “Ci stiamo provando con tutte le nostre forze a colmare il vuoto informativo e di conoscenza sulla vita dei non vedenti” afferma il presidente nazionale Mario Barbuto che conclude “ma abbiamo bisogno dell’attenzione e il coinvolgimento di tutti se vogliamo concretamente superare gli ostacoli”.

La giornata napoletana, ha visto la partecipazione di numerosi studenti e insegnanti oltre alle società sportive campane che svolgono attività per i non vedenti e le testimonianze di due campioni. Salvatore Urso, plurimedagliato agli ultimi campionati europei di nuoto per non vedenti, 19 anni, ha raccontato a tutti dei sacrifici quotidiani che fa per potersi allenare ma al contempo senza dimenticare lo studio e gli hobby, insomma, della vita normale di tutti i giorni. Altra testimonianza forte è stata quella di Massimo Mercurio Miranda, 59 anni napoletano, che è campione del mondo con Daniele Malerba, nella categoria B1 (non vedenti assoluti) nella specialità velistica di Match Race Homerus. L’atleta ha raccontato la bellezza e le sensazioni che si vivono in barca invitando tutti i non vedenti a praticare questo sport e lo sport in genere perché l’attività fisica aiuta a vivere meglio. Il Consiglio regionale UICI Campania ha deciso di omaggiare i due atleti con una targa ricordo che è stata consegnata loro dall’assessore alle pari opportunità e formazione della regione Campania, Chiara Marciani, che si è intrattenuta per tutta la durata della manifestazione. Altre testimonianze sono state portate da due atleti Stefano Scirocco, per il calcio a 5, e Matilde Lauria, che prima di passare alla dimostrazione di judo con i suoi atleti, ha parlato, insieme al tecnico Alfonso Beatrice, dell’equitazione. Altri interventi che si sono susseguiti sono stati quello introduttivo di Mario Mirabile, presidente Uici Napoli, prof.ssa Fiorella Colombai, dirigente dell’Istituto Colosimo, Ciro Taranto, referente nazionale della commissione sport e tempo libero Uici, Tiziana Petrosino, responsabile Istituto Colosimo, Carmine Mellone, presidente Cip Campania, Sergio Di Donato, delegato regionale Fispic, e i presidenti dei gruppi sportivi G.S.Colosimo, ASD Campania 90, ASD Caserta, ASD Noived, ASD Real Vesuviana. La giornata si è conclusa con le dimostrazioni sportive che ha visto la grande partecipazione dei presenti alla giornata di promozione sportiva.

“Bambini fotografi” anche chi non vede può fare propria la fotografia, di Marzia Bertelli e Domenico Vitucci

Si è conclusa, martedì 23 luglio, la prima fase del progetto “bambini fotografi”, destinato ai bimbi dai 7 ai 14 anni di età, organizzato dalla sezione UICI di Napoli, in collaborazione con il consiglio regionale della Campania e finanziato con i proventi della vendita del libro dell’autore anacaprese Amedeo Bagnasco “La scatola dei segreti – Anacapri nei tuoi occhi”. Al progetto, stanno partecipando circa 10 bambini soci ciechi ed ipovedenti dislocati sul territorio della Città Metropolitana di Napoli, affiancati da educatori e volontari dell’UICI e guidati dalla fotografa professionista Marzia Bertelli. Si sono svolti, fino ad ora, 8 incontri in cui si sono tenute attività sportive, giornate in barca a vela, momenti dedicati alla musica, ai giochi, passeggiate, tutti legati dal filo conduttore della fotografia. I bambini hanno avuto modo, attraverso gli insegnamenti di Marzia, di apprendere come immortalare i momenti più belli attraverso l’utilizzo della fotografia, utilizzando smartphone e tablet, mediante le indicazioni del “VoiceOver” e “TalckBack”, ed utilizzando strumenti professionali messi a disposizione dalla fotografa. Tutto è stato ovviamente documentato dagli scatti fotografici realizzati dalla stessa Marzia.

“Quando dopo tutto l’impegno che ci metti” dice Marzia, “sono i bambini a chiederti di poter scattare una fotografia nei momenti in cui meno te lo aspetti, ti rendi conto che ciò che racconta Amedeo Bagnasco nel suo libro, non è più fantasia ma sta diventando realtà”.

Il progetto, dopo la pausa dovuta alle vacanze estive, riprenderà agli inizi di settembre.

Nella foto troviamo il dettaglio delle manine di una bambina fotografa che sta toccando e scoprendo per la prima volta una macchina fotografica analogica. La macchina fotografica, è impugnata con la sua mano sinistra, mentre la mano destra si sofferma per osservarla con attenzione. Lo scatto è in bianco e nero.

Nella foto troviamo il dettaglio delle manine di una bambina fotografa che sta toccando e scoprendo per la prima volta una macchina fotografica analogica. La macchina fotografica, è impugnata con la sua mano sinistra, mentre la mano destra si sofferma per osservarla con attenzione. Lo scatto è in bianco e nero.

Campania – Vincenzo Massa incontra giovani studenti

Il Presidente Uici della Campania, Vincenzo Massa, parteciperà venerdì 17 maggio ad un incontro presso la città della legalità di Castelnuovo Cilento in provincia di Salerno. L’attività vedrà il coinvolgimento di oltre 100 studenti degli istituti superiori, non solo della provincia di Salerno, provenienti da diverse regioni dell’Italia. Per l’Uici Campania ci sarà la possibilità, oltre che di presentare le molteplici attività svolte, di confrontarsi con i giovani studenti con la speranza che possano nascere nuove sensibilità e attenzione sul mondo delle persone con disabilità visiva.

Campania – Progetto: “Rete delle reti”

Promotore:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (U.I.C.I. / ONLUS-APS)
Consiglio regionale della Campania

Data: 31 marzo 2019 – ore 10:00
Presso: Sezione territoriale U.I.C.I. Caserta
Via Vincenzo Lupoli, 40 – 81100 Caserta

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Campania, grazie al Finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Pari Opportunità avvia il progetto “Rete delle Reti”, un progetto per l’imprenditoria sociale.
L’iniziativa ha lo scopo di favorire l’inserimento lavorativo di persone con disabilità visiva, attraverso azioni che consentiranno di creare una rete su tutto il territorio campano, ampliando i suoi piani di intervento anche su tutto il territorio nazionale e perché no, anche europeo!
Tutti gli attori convolti, ognuno con le proprie capacità, competenze e conoscenze faranno parte di una “rete delle reti” mettendo in campo: “figure specifiche formate alla professione”.
Attraverso la struttura si offrirà l’occasione di sperimentazione positiva di sé, in un contesto sano, dove relazioni sociali ed il fare favorirà lo sviluppo di modalità di interazione, di un’immagine di sé positiva, nonché l’assunzione di un ruolo nel tessuto sociale pienamente accettato nel mondo del lavoro.

Il progetto “Rete delle Reti”, è stato finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari Opportunità, grazie ad esso, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS Consiglio Regionale della Campania e con gli attori coinvolti metterà in campo regionale e successivamente a livello nazionale, e perché no, anche a livello europeo, azioni di formazione professionale e di coordinamento e condivisione per una vera integrazione nel mondo del lavoro.
Il progetto rispondendo al bando emanato dal Dipartimento creerà una “rete delle reti” che parte dalla formazione professionale attraverso il conseguimento della qualifica professionale: “tecnico delle attività di progettazione, sviluppo e aggiornamento dei siti web – standard professionale”; infatti, il corso sarà rivolto a 15 disabili visivi provenienti da tutto il territorio campano; la prima qualifica professionale per normodotati che sarà riconosciuta anche a persone con disabilità visiva. L’obiettivo è quello di creare i presupposti di un inserimento nel mondo del lavoro e nello specifico nel web, considerato che come settore è giorno dopo giorno sempre più esigente nella scelta delle professionalità.
Il Presidente U.I.C.I. Campania, dott. Vincenzo Massa: “L’U.I.C.I. della Campania creerà una struttura che si occuperà di analizzare i siti web di enti pubblici e privati. Attraverso i nuovi tecnici del web, le piattaforme online che risulteranno non accessibili o non usabili saranno invitate a rispettare le leggi in materia di accessibilità. Ancora oggi troppo spesso sia enti pubblici che privati ignorano le indicazioni di legge e soprattutto tecniche, in merito all’accessibilità e di usabilità delle strutture e dei contenuti sui loro portali. Senza contare che i privati, escludono una parte della società (ciechi/ipovedenti) che non possono usufruire dei loro servizi, perché il sito è per la maggiore costituito dalla grafica, che sicuramente è più accattivante, ma questo non deve precludere l’accessibilità a coloro che utilizzano screen reader con sintesi vocale e/o display Braille e/o screen magnifier”.
Il direttore I.Ri.Fo.R. della Campania, Vincenzo del Piano: “il nostro istituto sosterrà il progetto in tutte le sue fasi, con la formazione professionale dei 15 disabili visivi, attraverso i piani di intervento che l’U.I.C.I. metterà in campo, coinvolgendo università, associazioni di categoria per l’industria ed il commercio. Tutto questo permetterà di creare opportunità di lavoro e la veicolazione di informazioni veramente alla portata di un clic da parte di tutti, abbattendo così le barriere architettoniche del web”.
L’U.I.C.I. della Campania è grata per l’opportunità concessa dal Dipartimento, quale finanziatore del progetto, che ha accolto l’importanza delle azioni e dei contenuti di una idea innovativa e capace di sfidare il sistema delle relazioni tra domanda e offerta lavorativa e anche quella commerciale.
Gli obiettivi che l’U.I.C.I. della Campania intende raggiungere a fine progetto, in primis sarà l’affermazione delle pari opportunità delle persone con disabilità, perché individua nel progetto di impresa un ambito di intervento rilevante ed efficace, rendendo concreto il diritto delle persone con disabilità a coltivare il proprio sviluppo individuale, professionale e relazionale. A questo si aggiunge la valorizzazione e la crescita delle capacità delle persone con disabilità, ed in particolare dei soggetti affetti da disabilità visiva, per l’accesso al mondo del lavoro e dell’impresa, rafforzando le abilità e le competenze possedute e non, con azioni di integrazione a livello relazionale, promozionale e culturale delle persone con disabilità con tutti gli altri attori della società. Infine, non per ultimo, promuovere una diversa cultura della disabilità, che a partire dalla sua identificazione come esperienza umana universale, non sia considerata solo deficit, mancanza, privazione, ma piuttosto condizione che spinge l’individuo a superare la limitazione e le barriere, utilizzando e sviluppando le proprie risorse, al fine di raggiungere l’integrazione tra le persone con disabilità e soggetti normalmente abili.

PROGRAMMA
– ore 10:00 Saluto delle Autorità;
– ore 10:15 Progettazione e imprenditoria Sociale
Dott. Massa Vincenzo – Presidente U.I.C.I. Campania
– ore 10:30 La formazione professionale per l’inserimento nel mondo del lavoro
Avv. Cannavale Giulia Antonella – Presidente U.I.C.I. Caserta
– ore 10:45 Ricerca e formazione per le Tecnologie informatiche assistive
Vincenzo Del Piano – Direttore I.Ri.Fo.R. Campania

Campania – Il Comune di Monteverde riceve l’Award come borgo più accessibile d’Europa, di Vincenzo Massa

Crediamo che il lavoro silenzioso e le scommesse, quando sono serie, alla fine ripaghino i sacrifici e le tante e gratuite critiche di quanti credono che tutto quello che riguardi l’accessibilità sia utopia. L’UICI Campania, con l’appoggio della Presidenza Nazionale, ha sposato in pieno il progetto del comune di Monteverde che ha deciso di realizzare nel suo stupendo borgo 4,5 km di percorso LVE, che lo scorso anno si era aggiudicato un bel Award per questa realizzazione progettuale, e al contempo ha abbattuto tutte le barriere architettoniche che potevano impedire la fruizione di questo stupendo patrimonio alle persone con disabilità. Il 4 dicembre a Vienna il comune di Monteverde (Av) sarà premiato con l’Award per questo progetto di accessibilità che non si è fermato ma che prova ancora a volare con l’ausilio delle nuove tecnologie che dovrà conferire un ulteriore aiuto alle persone con disabilità che decideranno di farsi accarezzare e coccolare da questo stupendo borgo. Il presidente nazionale UICI, Mario Barbuto: «I complimenti e i ringraziamenti all’amministrazione comunale di Monteverde per il coraggio, la pazienza e la visione di futuro accessibile che hanno immaginato per la loro piccola comunità. Questo borgo stupendo aveva, già, vinto quando ha determinato questa scelta. Mi sembra appena il caso di ricordare che parliamo di un flusso, per il turismo accessibile, di circa 160 miliardi di euro con tendenza forte all’aumento, per cui la portata dell’investimento fatta dal comune di Monteverde ora dovrà essere rafforzata puntando alla qualità dei servizi di accoglienza e alle infrastrutture necessarie per far raggiungere questo stupendo luogo. Come Unione noi continueremo a fare la nostra parte ma credo che ora sia il momento che tutti gli altri attori istituzionali si assumano l’onere di rafforzare questa visione di futuro».