Bolzano – Assemblea autunnale UICI sez. Alto Adige, di Valter Calò

Autore: Valter Calò

Bolzano, 15 ottobre 2019, ore 15:00, Centro ciechi San Raffael.

Dopo il mio benvenuto e i doverosi saluti ai numerosi partecipanti, ho iniziato sottolineando l’importanza della nostra associazione che in Provincia risulta essere una tra le più grandi se non la più grande per numero di soci e per le sue molteplici attività.

Pochi giorni prima della nostra Assemblea, ho ricordato ai partecipanti che si è svolto un convegno sul tema “disabilità e lavoro”, programmato e gestito dalla Consulta sulle Disabilità del Comune di Bolzano, in questo seminario siamo stati attivi e presenti, gestendo il dovuto spazio tra i relatori. In questa manifestazione, abbiamo suggerito che la Consulta rappresenti per i disabili un organismo vincolante e non solo consultivo per l’operato della politica locale, abbiamo inoltre suggerito che vengano considerate ed istituite le figure di Disability Manager, figure divenute indispensabili sia nella gestione che nella risoluzione di varie problematiche che possano insorgere intorno e alle persone con disabilità nel posto di lavoro. Alla fine del seminario abbiamo ricordato che le persone disabili non sono articoli di legge, ma persone che spesso vivono in primis o secondariamente, un loro piccolo grande dramma; non vogliamo essere compatiti, ma chiediamo di trovare le persone giuste al posto giusto che sappiano ascoltarci, capirci.

La sezione UICI Alto Adige, segue e partecipa attivamente a risolvere le problematiche di circa 1300 persone con disabilità visiva, cieche e ipovedenti di tutte le età, tra i quali circa 800 sono nostri soci; ho ricordato l’importanza dell’associazione e dello spirito collegiale e di cooperazione che non deve mai essere tralasciato, nell’interesse di tutte le persone con disabilità visiva.

Il Consiglio Direttivo è molto attivo, ogni consigliere ha un suo preciso incarico che segue interfacciandosi e confrontandosi con gli altri componenti durante i numerosi Consigli di Sezione che si svolgono durante l’intero anno.

Ho sottolineato l’attiva collaborazione che la nostra sezione ha con la sede Nazionale dell’UICI e la presenza del nostro Presidente dr. Mario Barbuto che ogni volta in cui è stato chiamato in causa è sempre stato disponibile, collaborando e aiutandoci a risolvere i nostri problemi.

Inizia cosi l’Assemblea autunnale della nostra sezione con il primo punto che prevede la nomina del Presidente e vice Presidente della giornata dei lavori.

Ho chiesto a Gabi Bernard se voleva assolvere questo importante compito, Gabi ha risposto affermativamente evidenziando la felicità nel rivestire questo importante ruolo, secondariamente mi sono rivolto all’assemblea chiedendo di avvallare questo incarico, l’Assemblea ha accettato ad unanimità.

Con la stessa procedura ho chiesto a Monica Bancaro di ricoprire il ruolo di vice Presidente, Monica e l’Assemblea hanno accettato.

Ho passato così il microfono a Gabi Bernard, Presidente dell’Assemblea che con autorità e responsabilità è passata da un punto programmatico all’altro.

Il suo primo compito è stato quello di proporre all’Assemblea gli incarichi istituzionali quali gli scrutinatori, 3 vedenti e 2 minorati della vista e 3 Questori, l’Assemblea ha approvato.

Si è passati così alla lettura, e il doveroso dibattito della Relazione Programmatica 2020, l’Assemblea ha approvato all’unanimità.

Il passo successivo, la presentazione del budget 2020, dopo la lettura è stata chiesta ancora la sua votazione, l’Assemblea ha approvato ad unanimità.

Tutti i documenti sono stati letti dalla nostra economa Patrizia Cappello, in italiano e in tedesco.

In ogni assemblea, uno dei punti programmatici che mi coinvolge maggiormente, sono le varie, dove si apre il dialogo con i soci, si ascoltano con attenzione critiche, proposte, idee e i complimenti verso l’operato dell’ufficio sezionale e i componenti del Consiglio.

Alla fine di questa importante tavola rotonda, dopo l’appello è stata offerta una merenda dalla loro e nostra sezione Alto Adige.

L’Assemblea è un giorno molto importante per condividere assieme ai soci la direzione da intraprendere oltre che una bella occasione per incontrare nuovi soci o discutere serenamente su vecchi problemi con loro.

I lavori si sono chiusi alle 16:25 ed è iniziato cosi il Time conviviale, i soci si sono trattenuti sia internamente che esternamente al Centro ciechi San Raffael, la nostra casa, la casa delle persone con disabilità visiva in Alto Adige.

Il Presidente Valter Calò

Alto Adige – 10-10-2019: Giornata Mondiale della Vista

Il secondo giovedì di ottobre ricade la Giornata Mondiale della Vista (quest’anno il 10 ottobre). L’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige, consapevole che prevenire ed informare, risulta uno strumento necessario e fondamentale per evitare minorazioni visive e difficoltà che potrebbero limitare l’autonomia e la mobilità dei cittadini, cerca di sensibilizzare la popolazione ad un attento controllo di questi organi sensoriali così importanti e delicati che spesso sono trascurati.
Parecchie patologie degli occhi possono spesso essere messe sotto controllo, se preventivamente diagnosticate.

INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE
Per l’occasione, nella giornata del 10 ottobre sarà allestito uno stand informativo a Bolzano al Ponte Talvera/lato Theiner. Dalle ore 10.00 alle 17.30 saranno presenti funzionari e soci dell’Unione, per sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione, per informare sull’attività dell’Unione e per distribuire un opuscolo informativo appositamente creato.

Attenzione! Prima di diventare soci dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, si invita a prevenire ogni disturbo visivo correttamente, sottoponendosi annualmente a visite oculistiche di controllo presso medici oculisti. È importante tenere sotto controllo la propria vista a tutte le età, anche se non si accusano disturbi o difetti visivi. Sembra assurdo, ma in realtà molti sintomi di malattie oculari passano inosservati. Questo avviene perché il nostro corpo tende ad abituarsi al difetto visivo, soprattutto se progressivo.

MANTENERE LA SALUTE VISIVA
Anche nella vita quotidiana, ognuno può contribuire al mantenimento della propria salute visiva. Importante è la protezione degli occhi da raggi ultravioletti usando occhiali scuri con filtri a norma di legge o in situazioni di pericolo a mezzo di occhiali protettivi adatti a seconda della natura del rischio.

Durante le attività della vita quotidiana è importante fare sempre attenzione ad un’adeguata illuminazione in modo da evitare un affaticamento dell’occhio.
Inoltre sono utili una alimentazione e abitudini sane, e precisamente:

  • consumare giornalmente alimenti antiossidanti ricchi di carotenoidi contenuti ad esempio in frutta e verdura
  • limitare i grassi saturi ed il colesterolo nella propria dieta e mantenere la pressione sanguigna nei limiti consigliati
  • bere molta acqua
  • non fumare e limitare l’assunzione di alcool.

L’Unione Ciechi e Ipovedenti con sede a Bolzano in via Garibaldi 6/62, Tel. 0471-971117, www.unioneciechi.bz.it, oltre a promuovere ed attuare per statuto iniziative e azioni per la prevenzione delle minorazioni visive, è a disposizione di tutte le persone con gravi disturbi visivi e dei loro familiari per consulenze e sostegno di vario genere. Riunisce i minorati della vista di tutti e tre i gruppi linguistici, li rappresenta e tutela i loro interessi, fornisce aiuto per l’espletamento delle pratiche di pensione e simili, procura ausili tiflotecnici e aiuta nella presentazione delle relative domande di contributo, si occupa sia della formazione professionale che dell’inserimento nel mondo del lavoro e organizza soggiorni estivi nonché attività culturali.

Info:
Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ONLUS/APS
Tel.: 0471-971117, e-mail: info@unioneciechi.bz.it
Web: www.unioneciechi.bz.it

Bolzano – Giornata Nazionale del Cieco e Festa Prenatalizia dell’Uici Alto Adige

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS, Sezione Alto Adige, celebrerà domenica, 16.12.2018 la Giornata Nazionale del Cieco nonché la tradizionale festa prenatalizia, alle quali parteciperanno i minorati della vista di tutta la Provincia come anche le autorità locali. Vi invitiamo cordialmente a partecipare alla festa. I funzionari dell’Unione ovvero gli ospiti d’onore saranno a Vostra disposizione per eventuali interviste dalle ore 10.30 in poi.

Data: Domenica, 16.12.2018
Luogo: Centro Ciechi St. Raphael a Bolzano, Vicolo Bersaglio 36.

Programma:
– ore 9.30: Santa Messa con Don Vitus Dejaco. La Santa Messa verrà celebrata nello spirito prenatalizio nonché in memoria dei minorati della vista, degli accompagnatori e dei benefattori deceduti;
– saluto del Presidente e delle autorità presenti;
– premiazione dei soci fedeli, iscritti da 50 anni all’Unione;
– conferimento del Premio del Presidente 2018;
– pranzo sociale.
L’Unione Ciechi e Ipovedenti con sede in Bolzano, via Garibaldi n. 6 – Tel. 0471 971117 è a disposizione di tutte le persone con gravi disturbi visivi e dei loro familiari per consulenze e sostegno di vario genere. Riunisce i minorati della vista di tutti e tre i gruppi linguistici, rappresenta e tutela i loro interessi, fornisce aiuto per l’espletamento delle pratiche di pensione e simili, procura ausili tiflotecnici e aiuta nella presentazione delle relative domande di contributo, si occupa sia
della formazione professionale che dell’inserimento nel mondo del lavoro e organizza soggiorni estivi nonché attività culturali.

Info: dott. Valter Calò, Presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige
Tel.: 0471-971117, cell. 373-7206206
Email: info@unioneciechi.bz.it Sito internet: www.unioneciechi.bz.it

Bolzano – Concerti al buio per sensibilizzare sulla disabilità visiva

Collaborazione fra Centro Giovani Bressanone e Unione Ciechi e Ipovedenti

Il Centro Giovani di Bressanone Connection insieme all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Alto Adige offre dei spettacoli musicali al buio per sensibilizzare la cittadinanza sul
tema cecità. Questa rassegna viene declinata in tre appuntamenti, il primo ha già avuto luogo in novembre, e viene proposto per conoscere ed avvicinarsi alla disabilità sensoriale visiva attraverso l’espressione creativa trasmessa dalla musica.
Gli spettatori saranno accompagnati all’interno della sala, da ciechi o ipovedenti in un percorso completamente al buio, tutti i restanti sensi verranno stimolati percependo sensazioni nuove in assoluta tranquillità e amicizia. Degli artisti vedenti si esibiranno nella più completa oscurità, e dovranno così cercare di interagire con il pubblico.
Ogni appuntamento presenterà generi musicali diversi, trasmettendo così sensazioni, emozioni e suggestioni indelebili al pubblico, che avrà la possibilità di conoscere ed avvicinarsi alla
disabilità sensoriale visiva e di godere dell’espressione creativa trasmessa dalla musica.
In programma il 14 dicembre Annika Borsetto (jazz) e il 12 gennaio gli Olim, che musicheranno un racconto rendendolo una stupenda fiaba musicale. L’inizio è previsto sempre per le ore
20.30 presso la sede del Centro Giovani Connection in via Ponte Widmann 4, Bressanone.
L’ingresso è libero.
Per motivi organizzativi si prega di prenotare: Via mail a info@giovaniconnection.it, telefonicamente al numero 0472837404 oppure tramite la pagina facebook Centro Giovani Connection.

Info: Dott. Valter Calò – Presidente UICI Alto Adige
Tel.: 0471-971117, e-mail: info@unioneciechi.bz.it
Web: www.unioneciechi.bz.it

Alto Adige – Comunicato stampa: Soggiorno marino, vacanza e attività di auto mutuo aiuto

Una piacevole vacanza al mare unita al lavoro di auto mutuo aiuto durante il soggiorno marino dell’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige

I tipici piaceri di una vacanza al mare, però anche la possibilità di stare in gruppo con altri minorati della vista e l’occasione di scambio reciproco – questi aspetti hanno caratterizzato questa edizione del soggiorno marino dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, Sezione Alto Adige. Il soggiorno ha avuto luogo dal 17 al 30.06.2018 a Tirrenia, provincia di Pisa, dove si trova il Centro Vacanze nazionale dell’Unione Ciechi e Ipovedenti. Detto Centro è allestito appositamente per i ciechi e gli ipovedenti e da tempo è meta fissa del gruppo di Bolzano, il quale quest’anno ha contato la partecipazione di 49 persone.
La Sezione Alto Adige dell’Unione Ciechi e Ipovedenti organizza annualmente, oltre a diverse attività di socializzazione, un soggiorno marino per i soci. I partecipanti hanno potuto godersi 13 giorni di mare, organizzando liberamente la propria giornata e contemporaneamente stando in un gruppo. Questo ha dato loro modo di scambiarsi con altri minorati della vista. Questa iniziativa non è quindi solo una occasione per cambiare aria, ma consiste anche in un importante momento di auto mutuo aiuto che si svolge inconsapevolmente in contemporanea alla vacanza: scambio di informazioni e di esperienze, appoggio e rinforzo reciproco nonché appartenenza ad un gruppo.
L’Unione Ciechi e Ipovedenti con sede in Bolzano, Via Garibaldi 6, Tel. 0471971117, www.unioneciechi.bz.it, è a disposizione di tutte le persone con gravi disturbi visivi e dei loro familiari per consulenze e sostegno di vario genere. Riunisce i minorati della vista di tutti e tre i gruppi linguistici, li rappresenta e tutela i loro interessi, fornisce aiuto per l’espletamento delle pratiche di pensione e simili, procura ausili tiflotecnici e aiuta nella presentazione delle relative domande di contributo, si occupa sia della formazione professionale che dell’inserimento nel mondo del lavoro e organizza soggiorni estivi nonché attività culturali.

Foto del gruppo dei partecipanti

Foto di gruppo dei partecipanti