Campania – Paestum, arte da toccare arte senza barriere, di Vincenzo Massa

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della Campania e la sezione territoriale di Salerno saranno presenti sabato 29 settembre 2018, dalle ore 10, al Museo di Paestum, per il convegno «Quando le forze si uniscono i confini si allargano»: un’occasione per presentare la nuova offerta del Parco Archeologico dedicata alle persone ipovedenti e non vedenti allo scopo di garantire l’accessibilità universale. Riprende, dunque, un dialogo forte e importante di questi due Enti che per anni hanno posto al centro l’accessibilità e la conoscenza di questi luoghi e tesori straordinari. Il Parco Archeologico di Paestum ha posto tra i suoi principali obiettivi, infatti, il miglioramento dell’accessibilità e l’incremento dei servizi dedicati alle persone con esigenze particolari. Già dal 2016 furono realizzati i lavori per abbattere le barriere architettoniche al tempio c. d. Basilica. E fu così che il tempio dorico-arcaico – reso completamente accessibile anche a persone con disabilità – divenne la sede prestigiosa dell’iniziativa «Paestum per Tutti. Architetture senza barriere». Il lavoro per migliorare e ampliare sempre più l’offerta non si è fermato, grazie anche all’aiuto dei visitatori che attraverso consigli e segnalazioni hanno spronato a «diversificare».
Il Museo, oggi non è solo un luogo in cui si conservano oggetti del passato, ma svolge un ruolo fondamentale nel contesto territoriale e sociale in cui è inserito. Il Direttore del Parco Archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel: «Questa giornata vuole essere un momento di incontro con le Istituzioni e i visitatori per confrontarsi e collaborare sul tema della fruizione museale – in piena autonomia – delle persone ipovedenti e non vedenti. Verrà presentato il nuovo percorso tattile arricchito di: modellini tridimensionali dell’area archeologica e delle principali opere museali, di nuovi strumenti per rendere visibili gli affreschi della Tomba del Tuffatore e di alcune lastre lucane e di un giardino con percorsi multi-sensoriali». «Al convegno sarà presente il sottosegretario alla famiglia e disabilità Vincenzo Zoccano a testimonianza della vicinanza personale e del governo ai temi dell’accessibilità e della fruizione del patrimonio di bellezze presenti in ogni parte d’Italia. L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, oltre a prevedere la presenza del vice presidente territoriale di Salerno Francesco Cafaro, sarà rappresentata dal presidente della Biblioteca «R. Margherita» di Monza prof. Pietro Piscitelli. «La giornata di sabato ci consentirà di riprendere un cammino virtuoso in un luogo straordinario e bene prezioso dell’umanità. Nel 2010 la carovana del tandem in pedalò partì per scoprire la parte alta del Cilento. In quella circostanza fu inaugurato un percorso a terra che consentiva ai minorati della vista di poter accedere in maniera autonoma alle bellezze dei templi di Paestum. Partecipiamo a questa giornata perché vogliamo riprendere e rilanciare un discorso di collaborazione che possa valorizzare per tutti questi tesori meravigliosi. La presenza del sottosegretario Zoccano è fondamentale ed importante perché, finalmente, il governo testimonia concretamente la sua vicinanza in un settore che potrebbe rilevarsi nei prossimi anni un volano per l’intera economia italiana, il turismo accessibile».
A conclusione del convegno sarà possibile fare una visita «al buio» – i partecipanti saranno forniti di speciali mascherine – realizzata con la collaborazione dell’Istituto «Focaccia» di Salerno. Questa particolare visita mira a sensibilizzare le persone all’utilizzo di linguaggi diversi da quello visivo: «Paestum per tutti» diventa, in questo modo, sempre più «Paestum per ciascuno».