Bolzano – Ciechi e ipovedenti riflettono sull’anno di attività 2017

Presentazione nuovo opuscolo “Informazioni utili per i ciechi e gli ipovedenti dell’Alto Adige”
Avvio del servizio di accompagnamento in varie zone della Provincia
Si è tenuta sabato 14 aprile 2018 l’Assemblea Annua dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Alto Adige. Il Presidente Valter Calò ha potuto dare il benvenuto, oltre ai soci effettivi e loro accompagnatori e ai soci sostenitori, anche all’Assessore al Sociale della Città di Bolzano Sandro Repetto, alla Direttrice dell’Ufficio Provinciale per le Persone con Disabilità Luciana Fiocca, al membro della Direzione Nazionale UICI Vincenzo Zoccano nonché al Presidente dell’associazione ciechi ed ipovedenti del Tirolo del Nord Klaus Guggenberger. Il direttivo ha sottoposto ai soci per l’approvazione la relazione morale 2017 e i documenti contabili. E’ stato
presentato il nuovo opuscolo dell’Unione “Informazioni utili per i ciechi e gli ipovedenti dell’Alto Adige”. Infine è stato presentato il “Progetto Agevolatori”, il quale consiste nel nuovo servizio di accompagnamento per minorati della vista nelle zone di Merano, Bressanone e Brunico. Il servizio prenderà avvio a maggio 2018. L’assemblea è terminata come di consueto con il pranzo sociale.
Presentazione Opuscolo “Informazioni utili per i ciechi e gli ipovedenti dell’Alto Adige” L’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ha rielaborato l’opuscolo “Informazioni utili per i ciechi e gli ipovedenti dell’Alto Adige” nonché il dépliant riassuntivo. Il materiale verrà distribuito ai minorati della vista della Provincia e loro congiunti nonché ai cittadini interessati, ad oculisti, medici e distretti sanitari, con lo scopo di fornire una visione completa sui servizi, agevolazioni e diritti dei minorati della vista. Inoltre sarà utilizzato per sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione e sulla minorazione visiva con l’intento di raggiungere un maggiore riguardo verso i ciechi e ipovedenti e favorirne una migliore inclusione sociale. L’opuscolo si rivolge a persone di tutte le fasce di età poiché contiene informazioni su facilitazioni negli svariati ambiti della vita: scuola, lavoro, abitare, mobilità e autonomia, non autosufficienza, tempo libero ecc. Inoltre alcuni consigli pratici per la vita quotidiana. Si ringrazia l’Assessorato alle Politiche Sociali, alla Cultura ed al Patrimonio della Città di Bolzano e l’Assessorato all’assistenza sociale del Comune di Merano per il contributo concesso che ha permesso di realizzare il materiale informativo.
Progetto Agevolatore: Avvio del servizio di accompagnamento a Merano, Bressanone e Brunico
L’Unione Ciechi e Ipovedenti ONLUS Alto Adige sta sviluppando un nuovo Servizio di Accompagnamento dedicato ai minorati della vista.
A maggio 2018 partirà una prima fase del progetto, istituendo nelle zone di Merano, Bressanone e Brunico e le valli circostanti un servizio prova della durata di 8 mesi. Le mansioni dei 3 volontari saranno: accompagnamento, per esempio a visite mediche o in uffici, lettura, passeggiare, tenere compagnia, visite a domicilio ecc. La mobilità urbana ed extraurbana si svolgerà con i mezzi pubblici.
Il servizio sarà attivo durante i giorni feriali da lunedì a venerdì compresi e andrà prenotato minimo 24 ore prima direttamente presso i volontari, in modo che questi possano programmare le proprie giornate facilmente e che i servizi non si sovrappongano.
Chi fosse interessato ad usufruire di questa nuova iniziativa è pregato di contattare l’ufficio per avere maggiori informazioni.
Attività 2017
L’Unione Ciechi e Ipovedenti Alto Adige ha censito e assiste circa 1300 minorati della vista, dei quali pressappoco 235 sono ciechi assoluti, 500 sono ciechi parziali e 570 sono ipovedenti; di questi 720 sono soci effettivi. Circa 60 persone vedenti, che supportano l’Unione tramite la loro attività volontaria o con un contributo economico, sono iscritte come soci sostenitori. Obbiettivo principale del lavoro dell’Unione è stato come sempre rappresentare gli interessi delle persone cieche e ipovedenti dell’Alto Adige, per supportare l’integrazione sociale e una vita il più autonoma possibile. Sono stati promossi i rapporti interpersonali e uno scambio reciproco. Grande valore si attribuisce al contatto personale tra dirigenti e collaboratori con gli utenti per rafforzare l’appartenenza dei minorati della vista all’Unione. Nel 2017 il lavoro ci ha permesso di consolidare ulteriormente gli obiettivi dell’associazione e di seguito ne relazioneremo per punti.
Il rappresentare e tutelare gli interessi dei minorati della vista accade tra l’altro tramite il sostegno degli interessati per le domande di riconoscimento della cecità o invalidità civile, di pensioni e assegni, per la fornitura di ausili nonché per l’espletamento di altri adempimenti burocratici.
Gli interessi vengono inoltre rappresentati sensibilizzando l’opinione pubblica e le autorità sui bisogni e sulle difficoltà delle persone cieche e ipovedenti. Allo scopo si ha collaborato in diversi gruppi di lavoro e commissioni.
È stata colta ogni opportunità per essere presenti nei mass media, occasione erano soprattutto le numerose iniziative di sensibilizzazione, tra le quali la Giornata Mondiale della vista dove i cittadini hanno potuto effettuare visite di prevenzione gratuite in tutta la Provincia di Bolzano presso 8 oculisti aderenti. Obbiettivo della campagna era di informare sull’importanza di tenere sotto controllo la propria vista. In tale circostanza e in occasione della Fiera del Volontariato, della Festa delle Api e del Mercatino della Solidarietà a Bolzano sono stati allestiti degli stand informativi. In collaborazione con il Centro Giovani di San Lorenzo e con il Stadttheater di Brunico sono stati proposti un Concerto e rispettivamente uno spettacolo teatrale al Buio per conoscere ed avvicinarsi alla disabilità sensoriale visiva. Stesso scopo aveva l’evento organizzato a Plaus durante il quale, sia adulti che bambini hanno potuto degustare prodotti delle nostre terre in una situazione di buio totale.
Durante l’anno sono inoltre incominciati i lavori di rinnovo dell’opuscolo su informazioni utili per i minorati della vista in Alto Adige e del dépliant riassuntivo.
Come sempre la formazione professionale dei minorati della vista, il loro inserimento lavorativo nonché la corretta applicazione delle leggi in campo lavorativo sono ambiti di rilevante importanza per la nostra associazione nei quali va profuso particolare impegno. Nell’attività di consulenza scolastica e familiare l’Unione non viene coinvolta direttamente, però persegue e sostiene l’assistenza precoce e la consulenza scolastica per i minorati della vista.
L’Unione ha continuato ad impegnarsi per ottenere miglioramenti per i disabili visivi riguardo alla loro autonomia e mobilità. A tale scopo sono stati svolti sopralluoghi e incontri con commissioni e progettisti. Nel 2017 sono stati consegnati dal Lions Club Merano Maiense, 4 bastoni bianchi elettronici BEL a dei nostri soci, i quali hanno poi potuto impararne l’utilizzo in un apposito corso.
Inoltre è nata l’idea di offrire ai soci un servizio di accompagnamento nelle varie zone della Provincia tramite volontari del servizio sociale. Una specifica richiesta inoltrata alla Provincia purtroppo per mancanza di fondi è stata respinta. Per il 2018 si cercherà nuovamente di attuare questo progetto così importante per i minorati della vista.
Anche nel 2017 per i soci sono state offerte le sempre molto apprezzate iniziative per il tempo libero e di socializzazione, ovvero un soggiorno marino presso il Centro Vacanze per non vedenti a Tirrenia, provincia di Pisa, della durata di 13 giorni nonché una settimana di escursioni in montagna nella bassa Val Venosta e in Val Martello. Sono stati inoltre organizzati una gita a Rovereto, una visita all’Osservatorio Astronomico di San Valentino in Campo nonché una serata lirica all’arena di Verona. Queste iniziative promuovono il contatto tra gli associati, ma anche lo scambio di esperienze e informazioni. Anche l’incontro in occasione della giornata nazionale del Cieco e per noi anche festa prenatalizia, che ha registrato la partecipazione di oltre 150 persone, è un’importante momento di socializzazione.
Durante tutto l’anno è stata molto intensa la collaborazione con altre organizzazioni come gli organi regionali e nazionali dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, con associazioni estere per i ciechi, specialmente con l’Unione Ciechi e Ipovedenti del Nordtirolo, con la Federazione per il Sociale e la Sanità e con altre associazioni per disabili. Molto stretta durante l’anno è stata ovviamente la collaborazione con le organizzazioni per ciechi locali, in particolare con i servizi riabilitativi del Centro Ciechi St. Raphael e con il Gruppo Sportivo Non- e Semivedenti Bolzano.
L’ampia attività della Sezione è stata programmata e svolta dal Consiglio Direttivo formato da 9 membri e dalle 3 dipendenti. Inestimabile è il contributo svolto da parte dei numerosi volontari, che collaborano con l’Unione nel ruolo di accompagnatori vedenti o aiutanti. Cogliamo l’occasione per ringraziarli sentitamente!
Nello svolgere le nostre molteplici attività siamo sempre coadiuvati dagli enti pubblici locali ed, in particolare, dall’Ufficio Provinciale Persone con disabilità nonché da diversi Comuni della Provincia. Da menzionare sono anche i contributi da soci e privati che, in considerazione della progressiva diminuzione dei fondi elargiti dagli enti pubblici, acquistano sempre maggiore rilevanza. Importanti sono inoltre i fondi che vengono raccolti tramite la distribuzione del calendario “Südtiroler Hauskalender” e la promozione della “Lotteria Braille”.
Un’ulteriore fonte di finanziamento è la destinazione della quota del 5 per mille dell’IRPEF all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS – Sezione Alto Adige dove i cittadini indicando il codice fiscale 80015390216 hanno potuto sostenere in modo concreto l’attività della nostra Associazione.
Per una consulenza o richiesta di informazioni i cittadini sono invitati a contattare l’ufficio dell’Unione sito in via Garibaldi n. 6 a Bolzano, Tel. 0471-971117, sito internet: www.unioneciechi.bz.it
Info: dott. Valter Calò – Presidente
Tel.: 0471-971117
Email: info@unioneciechi.bz.it
Sito: www.unioneciechi.bz.it

Assemblea Annua dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Alto Adige