Avellino, nell’Aula consiliare del capoluogo irpino si è svolta l’assemblea dei Quadri Uici della Campania, Vincenzo Massa

Autore: Vincenzo Massa

Lo scorso 12 settembre si è tenuta ad Avellino l’annuale assemblea dei quadri dell’UICI della Campania. L’incontro ha visto insieme i consiglieri regionali, sezionali, i delegati al congresso e i rappresentanti dei comitati giovani delle 5 sezioni. Al saluto iniziale del presidente sezionale di Avellino Mariateresa Fattoruso si è aggiunto l’applauso dell’intera assemblea per il presidente onorario nazionale prof. Tommaso Daniele che aveva comunicato di non poter partecipare per ragioni di salute. La prima parte dell’incontro è stata dedicata all’esame della proposta che come regione saranno portate all’attenzione dell’assise congressuale. Nella seconda parte, invece, si è parlato di programmazione e di attività per il prossimo quinquennio. Nel ricco e partecipato dibattito tantissimi sono gli argomenti che sono stati indicati come priorità per il nostro sodalizio. I rappresentanti dei giovani hanno insistito su percorsi di formazione all’autonomia e maggiore attenzione della dirigenza verso questa fascia di soci. I problemi dell’integrazione scolastica, del lavoro, formazione, tempo libero e accessibilità sono alcuni dei tanti argomenti che in circa due ore di dibattito sono state argomentate dai delegati intervenuti. La presidenza regionale accogliendo favorevolmente le argomentazioni esposte ha chiesto di avere il tempo necessario per avviare il lavoro dei comitati e delle commissioni regionali per elaborare proposte ed azioni utili a migliorare le condizioni di vita dei nostri associati. Nel corso dell’assemblea è intervenuto telefonicamente il presidente nazionale Mario Barbuto. Nel suo discorso il presidente nazionale nel complimentarsi con la Campania per il risultato della Lotteria nazionale, ricordando anche che i 500 mila euro sono stati vinti in provincia di Salerno, ha espresso la sua soddisfazione perché la vendita dei biglietti, nonostante il breve tempo intercorso fra inizio e estrazione, ha superato la soglia richiesta dai monopoli di Stato per poter pensare ad una seconda edizione che si farà. Il presidente Barbuto ha confermato che i circa 600 mila euro di contributo andranno a sostenere le realtà territoriali come ampiamente anticipato nella presentazione dell’iniziativa. Continuando ha ribadito l’impegno a lottare per il mantenimento dei contributi statali per i servizi erogati, il possibile incontro con il presidente della repubblica Mattarella sono stati il preludio all’appello finale alla coesione e unità per rendere sempre più forte e grande l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. L’assemblea si è conclusa con l’approvazione di un ordine del giorno, che a grandissima maggioranza dei delegati, impegna il vice presidente regionale Pietro Piscitelli alla candidatura per il consiglio nazionale. Buona la partecipazione delle autorità con assessori del comune di Avellino e il sindaco di Mercogliano. La presidenza regionale a termine della mattinata ha comunicato che il 13 dicembre sarà celebrata un’unica messa regionale per Santa Lucia presso il santuario di Pompei. L’animazione liturgica sarà coordinata dalla consigliera regionale Francesca Avino. Il pomeriggio ha visto tutta l’assemblea impegnata a Grottaminarda dove alla presenza del sindaco, di alcuni assessori, del parroco, del segretario generale della Cisl di Avellino-Benevento, del presidente del consiglio regionale della Campania, on Rosa D’Amelio, il presidente sezionale dell’UICI di Avellino, Maria Teresa Fattoruso, ha proceduto al taglio del nastro della nuova rappresentanza per la zona dell’alta Irpinia. Una giornata intensa che apre ufficialmente la nuova consiliatura dell’UICI della Campania. Il lavoro sarà tanto anche se per ora la prima tappa è il congresso nazionale di novembre.