Napoli – “Quando l’amore diventa… musica… prosa… e poesia”

Parco Miglio d’Oro Ercolano – Sabato 11 settembre 2021 ore 20:30

Il gruppo musicale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, diretto da Bruno Mirabile, al fine di far trascorrere una serata di allegria e spensieratezza, propone “Quando l’amore diventa….musica ..prosa…e poesia” uno spettacolo di prosa, cabaret e tanta bella  musica classica napoletana. Lo spettacolo, organizzato dal Comune di Ercolano nell’ambito della rassegna “Inno alla vita – con la musica nel cuore”, si svolgerà sabato 11 settembre 2021 con inizio alle ore 20:30 nel Parco del Miglio d’Oro in Corso Resina ad Ercolano. Allo spettacolo, voluto con forza dal referente UICI di Ercolano Matteo Cefariello, prenderanno parte: Lino Borrelli – tastiere, Ciro Cascinelli – chitarra, Andrea Grieco – basso, Gaetano Orefice – batteria e percussioni e le voci soliste Noemi Marano, Bruno Mirabile e Dario Mirabile.

Per assistere allo spettacolo è necessario prenotarsi contattando Rosaria De Angelis al numero: 3473420422.

Napoli – Le Giornate del Benessere: Yoga insieme… con Margareth Mattei

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione provinciale di Napoli, su proposta del Comitato Pari Opportunità, organizza per il giorno 25 settembre, ore 10,  una lezione di Yoga per principianti con l’Istruttrice Fitness  Margareth Mattei. Lo Yoga, è una disciplina millenaria basata sul benessere fisico, psicologico e mentale che Ci permette di migliorare l’equilibrio, la flessibilità e la fluidità dei movimenti, il portamento e la coordinazione. L’Evento ha un costo di €5 a persona ed è obbligatoria la prenotazione con acconto; in oltre, è consentito l’ingresso ai possessori di green pass o in alternativa, a coloro che avranno effettuato un tampone con esito negativo. I partecipanti, dovranno indossare un abbigliamento comodo ed essere muniti di tappetino.  Per maggiori informazioni e prenotazioni, contattare Antonella Improta al 3384893030.

Vi aspettiamo numerosi!… Scoprirete come questa attività ci renda persone inclusive, perché le differenze non devono essere annullate,  ma trasformate in un dono!

Campania – Corsi organizzati dallo sportello CIVES

Cari soci, lo sportello CIVES – Centro integrato per la Valorizzazione Etnica di Sistema- che raggruppa, tra l’altro, le associazioni Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti Presidio Di Sant’Anastasia e paesi vesuviani, A.S.D. Real Vesuviana, Solid’Arte, ASSOCIAZIONE DEI DIVERSAMENTE ABILI DELLA CAMPANIA APS, dal mese di ottobre organizzerà i seguenti corsi:

1. uso dello smartphone;

2. gestione app;

3. uso del computer;

4. corso Braille e Malossi;

5. uso del bastone e autonomia;

6. gestione in cucina.

Successivamente, per ogni corso verrà comunicata la sede di svolgimento.

Sono rivolti a piccoli gruppi di circa 4/5 persone.

Ogni corso durerà 15 ore, 5 lezioni da 3 ore. Date la vostra adesione entro il 24 settembre, contattare il numero +39 373 541 9953, o scrivere alla seguente mail segreteria.cives@gmail.com

I giovanissimi dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti (Uici) della sede di Matera presso la Fattoria Didattica Paddy di Policoro

Sabato 4 settembre il Comitato Territoriale dell’Istituto di ricerca, formazione e riabilitazione (I.ri.fo.r.), supportato dalla sede territoriale dell’Uici di Matera ha organizzato in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattico di Rutigliano (Ba) una giornata dedicata a ragazze e ragazzi under 16 presso la Fattoria sociale didattica Paddy di Policoro: la giornata è inquadrata nel progetto I.ri.fo.r. nazionale “Io ri…gioco la mia parte” dedicata agli under 16 non vedenti e ipovedenti .

Alcuni componenti del direttivo della sede di Matera sono stati affiancati dalla dr.ssa Rosy Saracino responsabile delle attività e consulente del Centro educativo riabilitativo per videolesi “Gino Messeni Localzo” di Rutigliano federato agli Istituti pro Ciechi d’Italia.

I tre ragazzi che hanno aderito alla giornata sono stati guidati dai responsabili della fattoria sociale didattica Paddy di Policoro in un tour empatico emozionale con gli animali presenti in fattoria, in primo luogo con gli asini, conigli, caprette ecc.

Le guide e gestori della fattoria Carla e Fabio hanno coinvolto i ragazzi in attività di cura degli animali: atto primo di contatto ed empatia con gli stessi; successivamente è stato possibile cavalcare gli asini o guidarli nel percorso dei giochi e attraverso il contatto fisico si sono sviluppati gli aspetti emozionali educativi propri della “pet therapy”.

Carla e Fabio, su nostra richiesta ci hanno informato sulla loro attività in fattoria con progetti di pet therapy rivolti a ragazzi ma anche adulti con disabilità cognitive, sensoriali ed anche motorie. Le attività e i progetti della fattoria sociale didattica Paddy non sono solo rivolte ai portatori di disabilità ma anche alle scolaresche delle scuole dell’infanzia e delle medie inferiori.

I ragazzi hanno vissuto una giornata esperienziale diversa, libera dai vincoli che la società impone anche ai così detti normodotati; dobbiamo dire anche che gli adulti presenti si sono divertiti quanto i ragazzi, anzi sotto il profilo delle barriere empatiche emotive che l’età adulta impone, forse, sono tornati indietro nella loro infanzia gustando quello che si è stati. Alla fine della giornata l’interazione intergenerazionale tra ragazzi ed adulti era completa, rendendo effettivi gli scopo che la “per therapy” si prefigge.

Servizio civile Universale – Programma di intervento – Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale

PRESENTA LA DOMANDA ENTRO L’8 FEBBRAIO 2021

È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 46.891 operatori volontari da avviare al servizio civile nell’anno 2021.

Quest’anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS offre complessivamente 978 posti in 7 progetti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale Italia. Il BANDO scade alle ore 14.00 dell’8 febbraio 2021 (TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE).

LA DOMANDA

Nella sezione PROGRAMMA E PROGETTI trovi informazioni sul programma d’intervento approvato dal Dipartimento nonché pubblicati i 7 PROGETTI dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

La domanda di partecipazione è presentabile esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Ricorda che per presentare la domanda ti occorrerà:

–              lo Spid, se sei un cittadino italiano residente in Italia o all’estero (qui le istruzioni per richiedere lo SPID https://www.spid.gov.it/richiedi-spid);

–              le credenziali da richiedere al Dipartimento, se sei un cittadino di un Paese appartenente all’Unione europea o uno straniero regolarmente soggiornante in Italia (qui la procedura);

–              un CV redatto sottoforma di autocertificazione (che riporta dunque la dicitura: “Il sottoscritto … ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del predetto D.P.R. n° 445/2000, sotto la propria responsabilità, dichiara …”) con allegato il documento di identità: per preparare al meglio il tuo curriculum vitae, sulla base dei criteri di selezione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, consulta la pagina dedicata alle SELEZIONI o chiedi informazioni alla Sede Territoriale che vedi indicata nella pagina del progetto di tuo interesse!

Inoltre:

– devi aver tra i 18 e i 29 anni non compiuti;

– non devi aver ricevuto condanne;

– non devi appartenere alle forze di polizia o ai corpi armati;

– non devi aver già prestato il servizio civile nazionale/universale o averlo interrotto.

Si raccomanda una attenta lettura del Bando e della scheda sintetica del progetto per il quale ci si vuole candidare.

I COLLOQUI DI SELEZIONE

Dopo la scadenza del bando, verranno organizzati i colloqui per la selezione dei volontari. I calendari di convocazione saranno pubblicati su questo sito nella pagina dedicata al progetto cui si riferiscono. Tutti i candidati devono attenersi alle indicazioni fornite in ordine alle modalità, ai tempi e ai luoghi indicati e dovranno presentarsi al colloquio nella data prevista, salvo comunicazione alla Sede Territoriale del proprio impedimento, cui questa, verrà incontro con una soluzione alternativa (data di recupero o colloquio da remoto).

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presenteranno al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, saranno ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

Per prepararsi ai colloqui, si consiglia vivamente di prendere visione del sistema di selezione adottato dall’Unione Italiana dei Ciechi.

Nella stessa pagina è scaricabile il CV formato europeo, da allegate alla Domanda On Line ed utile per elencare nel dettaglio le proprie esperienze ed i titoli di studio.

LE GRADUATORIE

Espletati i colloqui, le graduatorie verranno sempre pubblicate nella pagina del progetto a cui si riferiscono e sono da intendersi “provvisorie” fino all’approvazione definitiva da parte del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale.

Tutti i candidati risultati “Idonei selezionati” saranno istruiti sull’avvio del loro progetto mentre i candidati risultati “idonei non selezionati” verranno contattati, in ordine di punteggio, qualora un posto rimanesse vacante.

PROGRAMMA E PROGETTI

Ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde a 4 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione «Sostegno, inclusione e partecipazione delle persone fragili nella vita sociale e culturale del Paese» individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

I nostri progetti hanno la durata di 12 mesi e una modalità d’impiego che prevede un monte ore annuo di 1.145 per un max di 25 ore di servizio settimanale.

Il volontario che prenderà servizio, stipulerà un contratto con il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile e riceverà da questo direttamente un trattamento economico mensile di Euro 439,50. È inoltre previsto il rilascio a conclusione del servizio di un attestato di espletamento del Servizio civile riconosciuto da un ente terzo.

Tutti i progetti inclusi nel programma di intervento prevedono una riserva di posti in favore di Giovani con Minori Opportunità (ragazzi che hanno un basso reddito) e l’opportunità di partecipare a un periodo di Tutoraggio nell’ambito del servizio da svolgere: un percorso di “accompagnamento” nel mondo del lavoro dove il tutor preposto illustrerà i canali di accesso al mondo del lavoro e mostrerà al giovane volontario come compilare correttamente un curriculum vitae evidenziando skills, esperienze e titoli.

I PROGETTI

Progetto 1

Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale

L’area centro-nord del paese individuata per l’attuazione di questo progetto, composta da 10 regioni e da 43 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 272 operatori volontari dislocati su 56 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 2

Botteghe sociali per il sostegno e la riduzione delle disuguaglianze

In questo progetto l’area del centro-sud individuata, composta da 6 regioni e da 23 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 214 operatori volontari dislocati su 55 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 3

Officine di cittadinanza attiva e partecipazione sociale

Qui l’area individuata è rappresentata dalle 2 maggiori isole del nostro paese, suddivise in 13 provincie complessive. Il territorio individuato è interessato dall’impiego complessivo di 205 operatori volontari dislocati su 40 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 4

Città senza confini: il nuovo volto del volontariato

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio dell’ente di accoglienza U.N.I.Vo.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi – ETS/Odv), la cui azione è riconducibile in 8 regioni suddivise in 10 provincie. Il progetto prevede l’impiego complessivo di 50 operatori volontari dislocati su 11 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento della condizione di Isolamento morale e materiale dei ciechi

Progetto 5

Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio di adeguate risorse (umane e strumentali) riconducibili alla mission della nostra associazione in tema di prevenzione della cecità, recupero visivo, e riabilitazione funzionale e sociale delle persone cieche e ipovedenti.

L’intervento in parola sarà attuato in 7 regioni suddivise in 18 provincie, prevedendo l’impiego complessivo di 52 operatori volontari dislocati su 18 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Ridurre e gestire i rischi legati alla diffusione delle patologie oculari: informazione e sensibilizzazione del contesto territoriale sui temi concernenti la disabilità visiva

Progetto 6

Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso

La vasta area individuata è determinata da una distribuzione omogenea sul territorio italiano di alunni con disabilità visiva inseriti nei processi di istruzione.

Il progetto è riconducibile in 16 regioni suddivise in 64 provincie. Lo stesso prevede l’impiego complessivo di 177 operatori volontari dislocati su 110 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Garantire un accesso equo a tutti i livelli di istruzione e formazione professionale: sostegno all’integrazione scolastica e alla crescita culturale e professionale dei disabili della vista

Progetto 7

Frammento di luce: il Braille, protezione e salvaguardia di un patrimonio culturale

L’apposita iniziativa progettuale, da attuarsi presso la sede della “Biblioteca Italiana per Ciechi Regina Margherita”, prevede l’impiego complessivo di 8 operatori volontari da impegnare nei processi di protezione e salvaguardia dei testi in Braille, nonché consentire un miglioramento nei servizi legati alla fruizione dei testi stessi da parte degli utenti disabili visivi, che si avvalgono dei libri in Braille per migliorare il proprio grado di istruzione e per la propria crescita sociale e culturalmente.

Obiettivo progettuale:

Obiettivo della presente iniziativa progettuale è la protezione e la salvaguardia del patrimonio culturale (libri Braille) rientrante nella disponibilità dell’ente, attesa la necessità di tutelare la memoria storica della comunità dei disabili visivi e salvaguardare la loro identità culturale (il Braille).

Torino – Emergenza Covid-19 e disabilità visiva: nasce lo sportello di sostegno psicologico al telefono

Quando il malessere sembra più forte di tutto, possono bastare pochi, semplici gesti per ricevere aiuto. Accanto al dramma delle infezioni da Coronavirus, la pandemia porta con sé anche un’altra forma di disagio, più silenzioso e strisciante: quello psicologico. Ansia, depressione, paura e rabbia sono le conseguenze dell’isolamento forzato e dello stato di perenne allarme che contraddistingue il momento presente. Le persone con disabilità (che già normalmente sperimentano fatiche e privazioni) in questo momento sono quanto mai vulnerabili. Ecco perché l’I.Ri.Fo.R. (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) di Torino, ente collegato all’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) ha ideato uno strumento di supporto per le persone con disabilità visiva, ma anche per chi le affianca (familiari, operatori sociosanitari, insegnanti curricolari e di sostegno, educatori): uno sportello di sostegno psicologico al telefono. L’attività fa parte del progetto “Insieme per un sorriso”, inserito nel bando “Linee Guida” della Città di Torino.

In giorni e orari fissi, basta comporre un numero di telefono per trovare non solo una voce amica, ma anche una figura professionale di alto profilo. L’iniziativa infatti coinvolge tre psicologhe e psicoterapeute (Cinzia Andreolla, Federica Ariani e Manuela Mariscotti), esperte nella disabilità visiva, collaboratrici del progetto “Stessa strada per crescere insieme”, nato dalla convenzione tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi e l’Unione Ciechi. Il servizio (riservato a persone residenti nell’area di Torino) è totalmente gratuito e garantisce il massimo rispetto della privacy.

Ma perché progettare uno strumento specifico per le persone con disabilità visiva e per chi sta loro accanto? «Perché si tratta di una condizione molto particolare, che richiede competenze e strumenti idonei» risponde Alessia Dall’Antonia, referente progetti I.Ri.Fo.R. Torino. «Pensiamo solo a quanto possa essere complicato, per chi è abituato a usare il tatto come strumento di esplorazione del mondo, fare i conti con le precauzioni sanitarie anti-Covid. Per chi non vede o vede poco, più ancora che per gli altri cittadini, la vita in tempo di pandemia comporta ostacoli e quindi smarrimento, frustrazione, senso di abbandono. Durante il primo lockdown siamo venuti a contatto con tante situazioni di fragilità e isolamento. Da qui la decisione di approntare uno strumento ad hoc, gratuito, sicuro e di facile accesso (anche per i più anziani). Sì, perché, a differenza di altri mezzi di comunicazione, il telefono è alla portata di tutti».

«Il progressivo incremento dei casi di contagio e  le conseguenti misure di contenimento del virus sempre più restrittive, aprono a forme di disagio psicologico specifico definibili come “ansia da limbo” – osserva Barbara Furlano, psicologa e psicoterapeuta, coordinatrice progetto “Stessa strada per crescere insieme” per Piemonte, Valle D’Aosta e Liguria -: un senso di sospensione del tempo, che aumenta il malessere psichico con risvolti che vanno dalla difficoltà di concentrazione allo spaesamento, fino ai disturbi del sonno. Si va dall’attesa di effettuare il test diagnostico all’attesa dell’esito del tampone, della fine della quarantena alla divulgazione di un nuovo DPCM: l’attesa diventa alterata, dilata e di fronte a ciò le persone diventano passive, con un atteggiamento rinunciatario, oppure insofferenti fino a reagire in modo aggressivo, a volte violento. Di fronte a una situazione così complessa, anche gli operatori stessi, impegnati in compiti di cura, sanitari o educativi di persone con disabilità visiva possono sentirsi ulteriormente gravati sul piano personale e professionale».

I dettagli tecnici del servizio sono disponibili nell’area News del sito www.uictorino.it.

Ufficio Stampa:  Lorenzo Montanaro: 333 447 99 48 ufficio.stampa@uictorino.itlorenzo.montanaro@gmail.com

Napoli – Newsletter n. 28-2020

Newsletter dell’UICI di Napoli n. 28 del 16 Dicembre 2020

In questo numero:

1-     Incontro con Roberto Gozzani – venerdì 18 dicembre 2020;

2-     Officina delle voci a cura dell’UNIVOC di Napoli;

3-     Open day Istituto Paolo Colosimo.

1-  INCONTRO CON ROBERTO GOZZANI – Cari Soci, venerdì 18 dicembre alle ore 16:00 si svolgerà un incontro on line con Roberto Gozzani che presenterà e dimostrerà le sue creazioni: svariati oggetti creati e resi accessibili ai non vedenti nei diversi ambiti per essere autonomi, mobilità, uso domestico, hobby… L’introduzione sarà affidata al Consigliere Nazionale UICI Giuseppe Fornaro, il quale  presenterà le iniziative che verranno portate avanti dalla commissione ausili, nuove tecnologie e accessibilità nei prossimi mesi. L’incontro si svolgerà tramite la piattaforma Zoom, utilizzabile sia da pc, da smartphone che da telefono fisso. vengono riportate di seguito le indicazioni per collegarsi.

Link per accedere a Zoom:

https://zoom.us/j/92178142195

L’ID che sarà subito richiesto e che deve essere utilizzato per l’accesso, è il seguente: 92178142195

Coloro che, invece, non hanno a disposizione computer o smartphone, potranno partecipare all’incontro on line anche telefonicamente, tramite rete fissa o cellulare con la seguente procedura:

1.Digitare uno dei seguenti numeri:

+39 069 480 6488

+39 020 066 7245

+39 021 241 28 823

(Il costo per la telefonata dipende dal contratto con il gestore telefonico utilizzato).

2.Risponderà una voce guida in lingua inglese, non dovrete preoccuparVi, in quanto alla prima risposta dovrà essere digitato l’ID della riunione: 92178142195 e subito dopo digitare # (cancelletto)

3.con i tasti *e  6, si può chiudere  o aprire  il microfono. (all’entrata in sala, il microfono è già attivato)

4.Per abbandonare la riunione, è sufficiente agganciare.

Vi aspettiamo numerosi.

2- OFFICINA DELLE VOCI A CURA DELL’UNIVOC DI NAPOLI – Cari Amici, desideriamo invitarvi alle prove generali della neonata Officina delle Voci a cura di Univoc di Napoli.

La nascita di Officina delle voci è il risultato di uno straordinario lavoro di squadra portato avanti con grande entusiasmo da parte di tutti e in un tempo straordinariamente breve.

Crediamo che – per posizionamento e tipologia del palinsesto – abbia tutte le caratteristiche per rappresentare una proposta innovativa nel panorama  dell’offerta di intrattenimento per le persone non vedenti , attraverso una semplice telefonata alla piattaforma Zoom.

Le nostre riviste saranno:

Libro Parlato ( a cura  di Silvana Piscopo), Lettura  (a cura dei Volontari della Libreria IociSto ), Salotto Napoletano – musica ( a cura di Lucio Sigillo ), La stanza del gusto – cucina e tradizioni (a cura di Maria Salaris ), Sport per tutti  ( a cura di Giovanni Colonnese) , Film audio descritti (a cura di Ascolto Libero) Tutto grazie alla forza delle diverse e straordinarie personalità che hanno aderito al progetto e che partecipano al palinsesto con le loro professionalità e specificità e all’energia e vitalità dei Volontari del Servizio Civile dell’Univoc.

Gli appuntamenti, a cui vi invitiamo con grande emozione, saranno condotti da Giovanni Urso:

lunedì 21 Dicembre ore 17,30 Libro Parlato e Salotto Napoletano

lunedì 28 dicembre ore 7,30 La stanza del Gusto e Lettura a cura della libreria IociSto

lunedì 4 gennaio ore 17,30 Sport per tutti e Audiofilm

Collegatevi tramite link: https://zoom.us/j/99612574837 Oppure telefonando al numero Tel 02 00667245 Inserire il codice id 99612574837 seguito da #

Le programmazioni partiranno ufficialmente il giorno 11 gennaio 2021.

Vogliamo continuare a renderci utili in un momento tanto complesso e delicato, in cui il distanziamento fisico, a causa del Covid-19, ha reso impossibile la fruizione dei servizi da sempre offerti da Univoc ai non vedenti.

Questa iniziativa si propone di offrire un momento di comunità e supporto, per rendere meno duro il periodo di restrizioni, perché l’emergenza Coronavirus non può e non deve interrompere l’importante dialogo vitale e non possiamo perdere la preziosa opportunità di trasformazione, solidarietà e coesione sociale.

Perché “Si vince soltanto insieme”

Per informazioni:

Univoc di Napoli 081 19915172

081 19915173

Mail: info@univocdinapoli.org

FB: Univoc di Napoli onlus

3- OPEN DAY ISTITUTO PAOLO COLOSIMO – riceviamo e diffondiamo.

L’istituto Paolo Colosimo, si occupa della formazione professionale dei disabili visivi (non vedenti e ipovedenti) in età formativa e in età adulta.

Attualmente vi sono due corsi di studio:

– Diploma di Tecnico dei servizi commerciali con qualifica regionale triennale di Operatore amministrativo segretariale ad indirizzo di Centralinista telefonico.

La qualifica di Operatore amministrativo segretariale è equipollente alla qualifica di centralinista telefonico (Decreto Ministro del lavoro e delle politiche sociali 11/07/2011).

– Diploma di Servizi per la sanità e l’assistenza sociale. Il piano di studi prevede molte ore di Cultura Sanitaria e la frequenza del Laboratorio di Massaggio, attività per la quale le persone con disabilità visiva presentano una spiccata manualità.

L’Istituto Colosimo dispone di laboratori forniti di sussidi tiflotecnici nonché numerose attrezzature ad uso dei disabili visivi.

Nell’a. sc. 2020/21 saranno svolte delle attività, nell’ambito del progetto della Regione Campania “Scuola Viva”, specifiche per la minorazione visiva.

I moduli sono i seguenti:

– Autonomia Domestica. Questo modulo si pone come obiettivo quello di guidare, sostenere e supportare l’utente a vivere adeguatamente nella propria casa, collaborando nelle faccende domestiche, provvedendo autonomamente alla propria alimentazione, riconoscendo e soddisfacendo da solo alle proprie necessità.

– Orientamento e mobilità. Questo modulo è una proposta educativa e riabilitativa che si propone di fornire indicazioni tecniche, grazie alle quali la persona non vedente e ipovedente può acquisire sicurezza e indipendenza disponendosi così ad affrontare con competenza situazioni ed ambienti sia noti che sconosciuti.

All’interno della struttura è presente il Convitto, gestito dalla Regione Campania, in cui gli alunni (non vedenti e ipovedenti) residenti in qualsiasi provincia possono usufruire del servizio, sia come convittore sia come semi convittore, senza sostenere alcuna spesa.

Nel caso in cui il Comune di residenza non garantisce il servizio di trasporto o rimborso forfettario, attualmente il Comune di Napoli prevede solo il rimborso forfettario previa certificazione di frequenza scolastica e di disabilità.

Per informazioni contattare i docenti referenti per l’orientamento: De Cicco Stefania, Del Grosso Emanuela, Romanelli Giovanni, Calanni Alessandro, De Simone Marco.

OPEN DAY

Sabato 12/12/20 dalle 10 alle 12 Link

https://meet.google.com/twj-qvux-wco

Mercoledì 16/12/20 dalle 15 alle 17 Link

https://meet.google.com/nxo-rwzd-zof

Sabato 19/12/20 dalle 10 alle 12 Link

https://meet.google.com/hgt-xgmu-vci

Lunedì 21/12/20 dalle 15 alle 17 Link

https://meet.google.com/jei-sgce-isu

Per collegarsi ai link sopraindicati è necessario un account gmail o g-suite

Per leggere tutte le news è possibile consultare il sito internet sezionale www.uicinapoli.it

Puglia – Approvato il bilancio di previsione per l’anno 2021

Ieri, 14 dicembre, la Giunta regionale ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2021. Siamo molto soddisfatti di leggere che perno dello stesso è rappresentato dalla spesa sociale. Ringraziamo l’assessore al bilancio e Vicepresidente Raffaele Piemontese per l’attenzione mostrata per le persone con disabilità visiva e la volontà di sostenere servizi anche specifici ad esse dedicati: l’assistenza specialistica, gli interventi per gli studenti, gli audiolibri, il sostegno a tutte le associazioni delle persone disabili, e il capitolo specifico dedicato ai cani guida. Attendiamo fiduciosi l’approvazione da parte del Consiglio Regionale, continueremo a tenere, come fatto fortemente negli ultimi mesi, una proficua interlocuzione con l’istituzione regionale.