Conferenza online Reha for the Blind

La fondazione polacca Chance for the Blind organizza dall’11 al 14 settembre 2020 la conferenza “Reha for the blind”, che sarà anche trasmessa in streaming. Oltre che in inglese, è prevista la traduzione dei lavori in russo e polacco. Il programma comprende interventi di ospiti internazionali relativi al ruolo cruciale dell’educazione a tutti i livelli, all’accessibilità dei siti culturali e di interesse turistico. Si parlerà anche del turismo come strumento di riabilitazione per i non vedenti e dell’audiodescrizione per l’accesso all’arte e alla cultura.

Il programma completo è disponibile sul sito  www.szansadlaniewidomych.org.

Il link per seguire i lavori della conferenza è il seguente: http://online.szansadlaniewidomych.org.

Per ulteriori informazioni si può contattare gli organizzatori all’email: milena.rot@szansadlaniewidomych.org

Rubrica di SlashRadio “Chiedi al presidente”, di Mario Barbuto

Autore: Mario Barbuto

Care amiche, cari amici,

l’appuntamento con la nostra rubrica di dialogo diretto e senza rete, particolarmente significativo in queste giornate di fine agosto con le ultime assemblee e l’insediamento di molti consigli sezionali e regionali, è fissato per

Mercoledì 26 agosto 2020

dalle 16.30 alle 17.30,

su SlashRadio,

Durante la trasmissione, nel mio ruolo di Presidente Nazionale, risponderò in diretta a tutte le domande che gli ascoltatori vorranno rivolgermi, su tutti gli argomenti che interessano la vita associativa.

Le domande, come al solito, saranno libere, dirette e senza filtri e potranno toccare tutti gli aspetti della nostra attività associativa e tutti i temi concernenti la vita dei ciechi e degli ipovedenti italiani.

Come accennato, in questa situazione particolare di post emergenza sanitaria e soprattutto di completamento delle nostre assemblee sezionali, assume significato ancora maggiore l’occasione per stare insieme e condividere un frammento del nostro tempo grazie a SlashRadio.

Le modalità di contatto per indirizzare le domande o intervenire in trasmissione, sono:

– email, all’indirizzo

chiedialpresidente@uiciechi.it

– modulo web, all’indirizzo

http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp

telefono, durante la diretta, al numero

06.920.925.66

Per ascoltare SlashRadio sarà sufficiente digitare la stringa:

http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp

Per sistemi IOS e MAC, la stringa sarà:

http://94.23.67.20:8004/listen.m3u

in alternativa accedere alla nostra app Slash Radio Web di Erasmo Di Donato.

Per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.

I comandi sono:

– Alexa, AVVIA Slash Radio Web

Oppure                 

– Alexa APRI Slash Radio Web

di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:

Vi attendo numerosi per proseguire il nostro prezioso dialogo mensile che tanto ha già arricchito in spirito questo vostro Presidente.

Mantova – Comunicato n. 32-2020

ANGOLO DELLA PRESIDENTE MIRELLA GAVIOLI:

Carissime e Carissimi, dopo la splendida serata musicale e conviviale trascorsa con molti soci e amici nuovi e conosciuti, a valorizzazione delle nostre attività, finalmente siamo giunti alla settimana che ci porterà alla nostra assemblea dei soci di sabato 29. Sono già state fornite molte indicazioni attraverso i vari canali che di seguito comunque ricordiamo a favore della massima partecipazione. Considerando tutte le procedure organizzative e di sicurezza e distanziamento che dovranno essere osservate, per chi non lo abbia già fatto, è importante comunicare tempestivamente sia la partecipazione in presenza con o senza accompagnatore all’assemblea e al pranzo, sia il nominativo e l’indirizzo di posta elettronica di chi intende avvalersi del voto segreto elettronico per esprimere la propria scelta del prossimo gruppo dirigente per il mandato 2020 – 2025. Comunico che non è stata presentata nessuna lista di candidati, mentre sono state presentate ed accolte singole candidature. Ricordo che per chi fosse intenzionato a formalizzare la propria candidatura a componente del consiglio sezionale, del consiglio regionale e del delegato al 24° congresso nazionale, per agevolare la segreteria, potrà farlo preferibilmente entro venerdì o, al più tardi, entro le ore 10.15 di sabato mattina 29 in sede di assemblea presso Circolo Arci Salardi di Via Vittorino da Feltre 81 (angolo Viale Risorgimento) a Mantova. A tal proposito, di seguito il chiarimento in merito della nostra sede centrale UICI, riferimento com. 102 del 22/06/2020, ove si specifica che:

le candidature singole, possono essere presentate anche in assemblea entro 45 minuti dall’ora della seconda convocazione; devono comunque essere presentate in forma scritta da almeno un socio effettivo e accettate per iscritto dal candidato, visto che il requisito di un numero minimo di soci sottoscrittori commisurato ai soci iscritti si applica solamente al caso di presentazione di liste. È consentita la raccolta di più firme a sostegno della singola candidatura. Ricordo che hanno diritto al voto e di parola, solo i soci effettivi in regola con il pagamento della tessera 2020 ma non i nuovi soci iscritti per la prima volta nell’anno in corso, e nemmeno i soci sostenitori seppur con diritto di presenza.

Auspicando nella più ampia partecipazione nelle diverse forme che la sezione e la sede centrale hanno messo a disposizione dei propri associati per favorirne il massimo coinvolgimento attivo e democratico, colgo l’occasione per rivolgere a tutti voi il mio più grato e affettuoso saluto a conclusione di questo mio primo mandato da Presidente. In attesa di ritrovarci, come sempre auguro a tutti un’ottima settimana.

INDICE:

1. NOTIZIE DALLA NOSTRA SEZIONE:

1.1. Dettagli tecnici per la partecipazione dei soci all’Assemblea a distanza e voto a distanza – Sabato 29 Agosto 2020

1.2. Convocazione Assemblea annuale ordinaria dei Soci con rinnovo cariche Sabato 29 Agosto 2020

1.3. RELAZIONE MORALE E NOTE AL BILANCIO ATTIVITA’ ANNO 2019

2. NOTIZIE DAL CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO UICI: NON RISULTANO NUOVE NOTIZIE

3. COMUNICATI SEDE CENTRALE UICI:

3.1. Non ci sono nuovi comunicati

3.2. Comunicati Sede CENTRALE I.RI.FO.R. Non ci sono nuovi comunicati

4. INFORMAZIONI UTILI:

4.1. Ausili e Tecnologie UICI: Servizio di assistenza nazionale su Ausili e Tecnologie tramite l’app per smartphone Be My Eyes.

4.2. SERVIZIO DI CONSULENZA TELEFONICA “A SCUOLA CON VOI”

5. CENTRO NAZIONALE LIBRO PARLATO: NUOVI AUDIOLIBRI IN CATALOGO, INFO DA PRESTITI CINEAUDIOTECA.

6. TESSERAMENTO SOCI, CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’ E 5×1000

6.1. Campagna tesseramento soci effettivi e sostenitori.

6.2. CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’.

6.3. Dona il tuo 5×1000.

7. PALINSESTO DI SLASH RADIO WEB DA LUNEDI’ 10 VENERDI’ 28 AGOSTO 2020

8. ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO E CONTATTI DELLA SEZIONE

9. RASSEGNA STAMPA

9.1. Gazzetta di Mantova. 19 Agosto 2020 – Ecco il Patto di comunità con 60 associazioni Stanziati 220mila euro

1. NOTIZIE DALLA NOSTRA SEZIONE

1.1. Dettagli tecnici per la partecipazione dei soci all’Assemblea a distanza e votazione a distanza – Sabato 29 Agosto 2020

IMPORTANTE: Per questioni organizzative e logistiche, in osservanza alle disposizioni legate al distanziamento fisico, sollecitiamo i soci a comunicare quanto prima alla segreteria la propria partecipazione con o senza accompagnatore, possibilmente entro le ore 12 di mercoledì 26 agosto 2020, ferma restando la possibilità di presentarsi in sede di assemblea e al seggio in orario compreso tra le 9.30 e le 17.00.

Da questa assemblea, sarà possibile anche esprimere il proprio voto a distanza, per l’elezione degli organi sociali (consiglio sezionale; consiglio regionale; delegato al Congresso); a tale scopo, chiunque sia interessato ad esercitare il proprio diritto di voto in modalità telematica, dovrà comunicare alla Segreteria della Sezione (all’indirizzo email uicmn@uiciechi.it entro le ore 12 del giorno 26 agosto 2020, l’indirizzo di posta elettronica sul quale ricevere il codice univoco per le votazioni segrete (come da indicazioni di seguito)

N.B.: Al fine di prevenire ogni possibile errore o abuso, i soci inclusi nell’elenco di coloro che richiederanno le credenziali per il voto on line, non potranno votare nella modalità tradizionale e potranno essere assistiti da un familiare o persona di fiducia.

Al termine delle votazioni elettroniche, il sistema provvederà ad inviare in forma anonima e certificata l’esito della votazione telematica che, a cura del seggio degli scrutatori, sarà sommato alle schede cartacee scrutinate.

PARTECIPAZIONE ALL’ASSEMBLEA TRAMITE PIATTAFORMA ZOOM MEETING:

Per chi intende assistere ai lavori assembleari da PC:

a) scaricare l’applicazione zoom meeting con comandi in italiano, oppure copiare e premere il seguente link:

https://zoom.us/j/98670133105

b) per attivare e disattivare il microfono utilizzare i comandi rapidi Alt + A (oppure usare alternativamente i pulsanti “mute my audio” e “unmute my audio” e premere spazio o invio);

c) per attivare e disattivare il video premendo i comandi rapidi Alt + V (oppure usare alternativamente i pulsanti “start my video” e “stop my video” e premere spazio o invio). NB: per partecipare all’Assemblea, si prega cortesemente di disattivare il video per rendere più fluido il collegamento;

d) per “alzare la mano” per chiedere la parola e per partecipare alle votazioni palesi, utilizzare i comandi rapidi Alt + Y (oppure raggiungere l’elenco di tutti i partecipanti e premere spazio o invio; da qui scegliere il proprio nominativo e premere invio sul pulsante “rase hand”);

Per chi intende assistere ai lavori assembleari da tablet o smartphone, usando il tab (in Windows) e il flick orizzontale (Iphone) si raggiungono tutti gli elementi (in inglese) che servono:

a) premere il seguente link:

https://zoom.us/j/98670133105

b) per attivare e disattivare il microfono, raggiungere il pulsante “mute my audio” e fare doppio tap per disabilitare il mircrofono oppure per riabilitarlo raggiungere il pulsante “unmute my audio” e fare doppio tap;

c) per attivare e disattivare il video, raggiungere il pulsante “start my video” per attivarlo o “stop my video” per disattivarlo, poi fare doppio tap (per partecipare all’Assemblea, si prega cortesemente di disattivare il video per rendere più fluido il collegamento);

d) per “alzare la mano” per chiedere la parola e per partecipare alle votazioni palesi, raggiungere “more” e fare doppio tap, raggiungere “rase hand” e fare doppio tap. Se si vuole “abbassare la mano” alzata per errore o perché non più necessario, raggiungere il pulsante “more” e fare doppio tap, raggiungere “slower hand” e fare doppio tap.

https://zoom.us/j/98670133105

ID riunione: 986 7013 3105

PARTECIPAZIONE ALL’ASSEMBLEA TRAMITE TELEFONO:

a) comporre uno a scelta dei seguenti numeri telefonici:

Un tocco su dispositivo mobile 0694806488, 0698670133105, 0200667245,0298670133105, oppure da telefono fisso comporre lo 069 480 6488, oppure 020 066 7245, oppure 021 241 28 823

quando richiesto dalla voce in inglese, digitare il codice della riunione ID riunione: 986 7013 3105 seguito dal tasto cancelletto #.

b) per attivare e disattivare il microfono, premere consecutivamente i tasti *6 (asterisco sei);

c) per “alzare la mano” per chiedere la parola o per partecipare alle votazioni palesi, premere consecutivamente i tasti *9 (asterisco nove).

ISTRUZIONI PER VOTARE A DISTANZA:

Coloro che hanno manifestato la volontà di esprimere il proprio voto per gli organi sociali in forma telematica/elettronica, riceveranno il giorno dell’Assemblea sull’indirizzo email allo scopo comunicato, una mail con un codice univoco, utilizzabile una sola volta per tutte e tre le votazioni, oltre a tutte le indicazioni e informazioni per utilizzare la piattaforma.

Indicativamente, la fascia oraria in cui esprimere il voto telematico/elettronico sarà tra le 12 e le 14.00 del giorno dell’Assemblea.

Per ogni sezione verrà creata un’urna virtuale accedendo alla quale appariranno in sequenza le tre schede per le votazioni di Consiglio Sezionale, Consiglio Regionale e Delegato al Congresso.

Nella parte bassa di ogni scheda ci saranno due pulsanti:

–        Pulsante Annulla

–        Pulsante Vota

Per votare, basterà scorrere su e giù l’elenco dei candidati con le frecce verticali o con l’apposito flick e selezionare, per ciascuna elezione, i candidati prescelti, usando il tasto “Spazio” o il relativo tap di selezione. Valgono le indicazioni relative alle modalità di voto e preferenza previste dal Regolamento Generale all’art. 25.

Per inviare nell’urna virtuale il proprio voto e concludere l’operazione, portarsi sul pulsante “Vota” e usare il solito tasto “Spazio” o Tap per confermare.

Verrà mostrata una finestra riepilogativa delle scelte di voto effettuate, con due pulsanti disponibili:

–        pulsante “Annulla tutto e ricomincia”

–        pulsante “Deposita nell’urna”.

Selezionare quindi la funzione desiderata, mediante il pulsante corrispondente.

Con il pulsante “Deposita nell’urna”, le scelte effettuate vengono acquisite definitivamente, l’operazione di voto termina e non sarà più ripetibile.

Per annullare una singola scelta già effettuata, basterà portarsi sul numero della lista o sul nominativo della preferenza che si vuole annullare e usare il solito tasto “Spazio” o Tap.

Completata l’operazione di scelta delle preferenze, si può ancora azzerare tutto e ricominciare dall’inizio, mediante il solito tasto, “Spazio” o Tap sul pulsante “Annulla”. In tal caso, si aprirà una finestra informativa dell’avvenuto annullamento di tutte le scelte già effettuate, con l’invito a ricominciare da capo l’operazione di voto.

Per qualsiasi problema, contattare via e-mail la segreteria all’indirizzo: uicmn@uiciechi.it o il 333.92.81.815

1.2. Convocazione Assemblea annuale ordinaria dei Soci con rinnovo cariche Sabato 29 Agosto 2020

Care Socie e cari Soci ordinari e sostenitori,

vi comunico che è convocata l’Assemblea Ordinaria della Sezione territoriale di Mantova dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS per il giorno Sabato 29 Agosto 2020 presso la sala polivalente del Circolo ARCI Salardi in Via Vittorino da Feltre 81 angolo Viale Risorgimento a MN e contemporaneamente in audio-video-conferenza sulla piattaforma ZOOM, alle ore 8 in prima convocazione e alle ore 9.30 in seconda convocazione, valida qualunque sia il numero dei presenti.

Ordine del Giorno:

1. elezione del Presidente e del Vice-presidente dell’Assemblea;

2. nomina del Segretario;

3. elezione di tre questori vedenti;

4. elezione di cinque scrutinatori di cui due non vedenti o che conoscano il sistema di lettura e scrittura Braille;

5. Relazione attività anno 2019: discussione e votazione;

6. Conto consuntivo anno 2019: discussione e votazione;

7. operazioni di voto per l’elezione di:

n. 7 Consiglieri Sezionali,

n. 1 Componente il Consiglio Regionale Lombardo UICI,

n. 1 Delegato al XXIV Congresso Nazionale UICI;

8. varie ed eventuali;

9. proclamazione degli eletti.

Chi desidera assistere ai lavori assembleari e votare in presenza dovrà rispettare le seguenti direttive:

1- indossare la mascherina;

2- rimanere al posto assegnato;

3- recarsi al seggio solo quando chiamato ad espletare il voto;  

4- per questioni igieniche, è consigliabile portarsi in cabina la propria tavoletta ed il relativo punteruolo se si intende votare in Braille o la propria biro di colore nero se si vota “in nero”.

Per favorire l’affluenza dei soci che, attraverso il proprio voto, potranno dare forza e rappresentanza al gruppo dirigente e all’associazione tutta per il prossimo quinquennio, il seggio rimarrà aperto ad orario continuato fino alle ore 17.

Successivamente allo spoglio delle schede cartacee e ai voti online pervenuti mezzo informatico, si procederà alla proclamazione degli eletti.

In occasione del Centenario di costituzione della nostra prestigiosa Associazione, verrà “donato” a tutti i nostri soci in regola con il tesseramento anno 2020, il simpatico e utile “cubo gusta e vinci”, che, oltre a ringraziare per il senso di appartenenza, possa ricordare nel tempo la ricorrenza, l’impegno costante e l’attenzione dell’Unione nei confronti delle persone con disabilità visiva e le loro famiglie da “tutti i punti di vista”.

Modalità di partecipazione e votazioni

Partecipano all’Assemblea, con i diritti di cui all’art. 3 dello Statuto Sociale, i soci maggiorenni effettivi e i genitori tutori di soci minorenni o impossibilitati ad esercitare il diritto di voto, che siano in regola con il tesseramento in ottemperanza a quanto previsto nell’art. 3 del Regolamento Generale, nonché i nuovi soci che risultino regolarmente iscritti alla data di svolgimento dell’Assemblea stessa. Hanno facoltà di presenziare, ma senza diritto di voto e di parola, oltre ai soci sostenitori, anche i soci non in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno in corso.

Chi ha diritto a essere votato

Possono essere votati ed eletti alle cariche di Presidente e di Vice Presidente, i soci effettivi maggiorenni, che abbiano maturato almeno due anni continuativi di anzianità associativa al 31 dicembre 2019.

I soci tutori non possono ricoprire le cariche di Presidente e di Vice Presidente.

Possono essere eletti alla carica di Consigliere i soci effettivi maggiorenni e i soci tutori, che abbiano maturato almeno un anno di anzianità associativa al 31 dicembre 2019.

Le persone vedenti maggiorenni possono essere elette nei Consigli delle sezioni territoriali fino a un terzo dei componenti, (i soci tutori sono esclusi dal computo di un terzo dei componenti).

Non è eleggibile chi non è in godimento dei diritti civili e politici.

Le eventuali candidature singole, vanno presentate alla Segretaria sezionale o anche in sede di Assemblea prima dell’inizio delle operazioni di voto. L’ammissibilità di tali candidature, una volta verificate e accettate per iscritto dai candidati, è disposta dal Presidente dell’Assemblea: in caso di contestazione, decide l’Assemblea a scrutinio palese.

Al termine della prima sessione dell’assemblea, per chi lo desidera, è possibile intrattenersi per il pranzo che verrà consumato presso i locali del circolo stesso al costo di euro 20 a persona. Chi fosse intenzionato ad aderire con o senza accompagnatore, è pregato di comunicarlo alla segreteria entro e non oltre le ore 16 di giovedì 27 agosto con contestuale versamento della quota stabilita.

La Segretaria e la Presidente sezionale rimangono a disposizione per ogni ulteriore informazione o chiarimento.

In attesa di incontrarci numerosi per condividere questo importante appuntamento ricco di significato e di impegno per il prossimo futuro, saluto con particolare gratitudine e cordialità.

Per il Consiglio La Presidente

Mirella Gavioli

1.3.

Relazione attività anno 2019 disponibile sul sito sezionale:

http://www.uicmantova.it/RELAZIONE%20ATTIVITA’%20UICIMANTOVA%202019.pdf

Note al consuntivo 2019 disponibile sul sito sezionale:

http://www.uicmantova.it/UICIMANTOVA%20-%20Note%20al%20consuntivo%20anno%202019.pdf

  1. NOTIZIE DAL CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO UICI:

Non risultano nuove notizie.

3. COMUNICATI DALLA SEDE CENTRALE UICI presenti in forma digitale sul Sito Internet http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

3.1.

Presidente Nazionale:

Non ci sono nuovi comunicati.

3.2. Comunicati Sede CENTRALE I.RI.FO.R. presenti in forma digitale sul sito internet: http://www.irifor.eu/Comunicati: non ci sono nuovi comunicati

4. NOTIZIE UTILI:

4.1. Ausili e Tecnologie UICI: Servizio di assistenza nazionale su Ausili e Tecnologie tramite l’app per smartphone Be My Eyes.

grazie all’impegno della nostra Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie, sarà ora possibile fruire del servizio tecnologico offerto tramite la piattaforma internazionale “Be My Eyes” che ha avuto inizio il 25 Giugno 2020.

Il servizio sarà attivo tutti i giorni da lunedì a venerdì, dalle ore 16,00 alle ore 20,00 dei giorni feriali lavorativi e consentirà di offrire un aiuto ad ampio raggio sulle tecnologie attualmente utilizzate da Ciechi e Ipovedenti.

Il servizio sarà erogato tramite Be My Eyes, un’applicazione di semplice uso con smartphone che offrirà, in questo caso, assistenza tecnica e tecnologica.

Be My Eyes e un’applicazione rilasciata nel 2015 che offre gratuitamente assistenza visiva, mettendo in contatto utenti non vedenti e ipovedenti con volontari da tutto il mondo. A questa funzione o si affianca il servizio di assistenza specializzata che permette agli utenti di rivolgersi direttamente al servizio clienti di organizzazioni e aziende.

L’applicazione si può  scaricare gratuitamente dal Play Store su Android

HYPERLINK https://bit.ly/37Qfcsa

e dall’Apple Store

HYPERLINK https://apple.co/2Nmf5uX.

Per scegliere l’operatore più adatto a risolvere la problematica che interessa, prossimamente sarà pubblicato sul sito:

http://www.uiciechi.it/osi/index.html

uno spazio dedicato dove è possibile leggere il Curriculum Vitae di tutti gli agenti del servizio.

Raccomandiamo di dare ampia diffusione del servizio.

4.2. SERVIZIO DI CONSULENZA TELEFONICA “A SCUOLA CON VOI”

Si informa che attraverso il supporto della Commissione Nazionale Istruzione e Formazione, l’Unione ha voluto avviare un servizio di consulenza telefonica “A scuola con voi” per informare e orientare genitori, docenti curriculari e di sostegno, assistenti all’autonomia e alla comunicazione dei nostri bambini e dei nostri ragazzi. Il servizio è accessibile liberamente chiamando il numero 06 69 98 83 87. Il servizio sarà curato e articolato per ordine e grado di scuola e per materia, secondo il calendario illustrato nel comunicato n° 66. Tra gli esperti che si sono resi disponibili per questa importante iniziativa, citiamo Giancarlo Abba e Paola Bonanomi della Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano. Informiamo altresì che nei giorni scorsi è stato istituito un servizio di supporto tiflo informatico per la gestione delle piattaforme e delle app per la didattica a distanza, fruibile gratuitamente attraverso la pagina:

www.cavazza.it/tifloscuolacomputer-help.

5. SERVIZIO NAZIONALE LIBRO PARLATO:

Si comunica che sono disponibili all’interno del catalogo online, i seguenti audio libri:

  1. Le sette sorelle: la ragazza del sole”, di Lucinda Riley – Numero Catalogo: 91556

Electra d’Aplièse è una delle modelle più famose: bellissima, ricca e desiderata. Ma dietro l’immagine glamour e la fastidiosa attenzione dei paparazzi si cela una donna fragile, che fatica a reggere lo stress e le pressioni di un mondo in cui contano solo le apparenze. Electra è la più giovane delle sorelle e mentre tutte le altre sembrano aver superato la morte del padre e aver trovato la felicità, lei si sente sempre più persa e sola. L’unico modo per andare avanti è anestetizzare il dolore, rifugiandosi in alcol e droghe, specialmente da quando è stata mollata dal suo fidanzato. Ma c’è qualcuno che sta cercando di entrare a far parte della sua vita e tenta di contattarla in tutti i modi; si tratta di Stella Jackson, noto avvocato impegnato nella difesa dei diritti umani, che dice di essere sua nonna… Grazie ai suoi racconti, Electra scoprirà la storia travagliata della sua famiglia e l’importanza di lottare per coloro che ami.

  • La casa dei meravigliosi tramonti”, di Heidi Swain – Numero Catalogo: 91682

La notizia della morte di Gwen, per Lottie Foster, è davvero un fulmine a ciel sereno. Non solo perché era la più cara amica della sua adorata nonna, ma anche perché ha deciso di lasciarle un’eredità impegnativa: lo splendido Cuckoo Cottage. Lottie ha sempre adorato quella villetta, ma Matt, un affascinante costruttore del posto, la mette in guardia: sta cadendo a pezzi. Fortunatamente, però, lui è disposto a darle una mano con tutti i problemi che continuano a saltare fuori. La disponibilità di Matt verso Lottie, agli occhi del suo vicino di casa Will, è decisamente sospetta. Il fatto che sia geloso, è ovvio, non c’entra niente… Ma Will è anche il veterinario di Minnie, la pestifera cagnolina che lei ha ereditato insieme al cottage e alle quattro roulotte d’epoca, che intende rimettere in sesto. Il sogno segreto di Lottie, infatti, è di dar vita a un campeggio vintage anni Cinquanta. Ma non potrà davvero realizzare il suo desiderio prima di aver capito di chi fidarsi, specie adesso che ci sono due uomini a contendersi il suo cuore…

  • Teogonia” Testo greco a fronte. Ediz. bilingue, di Esiodo – Numero Catalogo: 91552

La Teogonia è uno dei testi fondanti della civiltà greca, perché racconta il Principio e la genesi delle divinità primigenie, sino al dominio di Zeus, dando a esse un nome. Genesi, cioè generazione. Non Creazione, della quale, come anche di un Dio creatore dal nulla, non vi è traccia in Esiodo. Gli esseri primi semplicemente «vennero ad essere»: Caos, Terra, Tartaro ed Eros, «il più bello fra gli dèi immortali, / che scioglie le membra». L’immane vuoto, il Caos, nel quale campeggia la materia prima, la Terra; il fondo «caliginoso» del mondo sotterraneo, Tartaro, nel quale verranno poi confinati i Titani sconfitti. E, su tutto regnante, l’Amore. Di questi mattoni originari è fatto il cosmo, per Esiodo: sono essi che generano le entità successive: da Caos nascono Erebo e Notte, e da loro, unitisi «in amore», Etere e Giorno. Terra, d’altra parte, genera, «uguale a sé, Cielo stellato», affinché tutt’intorno la copra e per gli dèi beati sia sede sicura sempre. Primo di tutti i racconti cosmogonici classici, la Teogonia non si ferma alla genesi degli dèi, ma nella versione che ci è pervenuta giunge, dopo le vicende di Prometeo e la guerra contro i Titani e Tifeo, addirittura sino a Ulisse: il quale con Circe genera Agrio e Latino, che regnano sui Tirreni. Ma soprattutto, la Teogonia inizia e termina con le Muse: «Le Muse eliconie cantiamo per prime», recita l’apertura del poema. Le Muse, figlie di Zeus e Memoria, formano danze belle e seducenti, ondeggiando sui piedi. «Velate di fitta bruma», esse vanno nella notte, «versando una voce bellissima» e celebrando gli dèi. Sono loro che ispirano Esiodo: a lui che «pascolava gli agnelli ai piedi dell’Elicona divino» esse hanno dato per scettro un ramo d’alloro, e impongono di cantare il «vero», perché egli glorifichi «ciò che sarà e ciò che prima è stato»: e di celebrare «la stirpe dei beati che sempre sono, ma di cantare loro all’inizio e alla fine sempre». Un parallelo implicito viene così stabilito nella Teogonia tra l’inizio del mondo e quello del canto, della poesia. Perché anche le Muse cantano, glorificando «la stirpe venerabile» degli dèi, «dal principio, quelli che Terra e il vasto Cielo generarono». Allora «ride» la dimora del padre «alla voce di giglio delle dee» e le Muse, come Esiodo, cantano il Principio.

  • Formule mortali”, di François Morlupi – Numero Catalogo: 91451

In una torrida estate romana, un passante scopre un cadavere di un uomo atrocemente torturato e mutilato. Sul terreno insanguinato gli arti amputati disegnano una celebre formula fisica. È il primo di una serie di omicidi rituali che coinvolgono vittime senza alcun legame apparente. A tentare di risolvere il caso è chiamato il commissario Ansaldi, professionista integerrimo ma tormentato dall’ansia e dagli attacchi di panico. Ad accompagnarlo in questa avventura verso il male, il vice ispettore Loy, una ragazza con un forte disturbo antisociale di personalità, e altri tre membri del commissariato di Monteverde. Tenteranno insieme di venire a capo di quello che ormai i media hanno battezzato come “il caso delle formule mortali”, un’indagine dopo la quale nessuno dei protagonisti sarà più lo stesso.

  • La via dei pianeti minori”, di Andrew Sean Greer – Numero Catalogo: 91402

Nel 1965 un gruppo di astronomi si ritrova su una piccola isola del Pacifico per assistere al passaggio di una cometa. Ma quando un bambino muore durante la pioggia di meteore, la vita di tutti i presenti, e dei loro affetti, subirà un cambiamento radicale e silenzioso, che si rivelerà pienamente solo molti anni dopo. Denise, carica dei ricordi di un’infanzia molto particolare, combatte per ottenere il rispetto che merita nel suo lavoro; il suo amico Eli, sposato con una donna che adora ma impenetrabile, è sempre più attratto da Denise e dalla sua mente imprevedibile; la giovane Lydia cerca un modo per sfuggire alle ombre inquietanti che si allungano sul gruppo di scienziati… Una storia intensa che esplora le occasioni colte e quelle sfuggite, un romanzo sui nuovi amori, sui legami perduti e sulla forza invisibile che il tempo esercita sulle nostre vite.

  • La resa dei conti”, di John Grisham – Numero Catalogo: 91317

Ottobre 1946, Mississippi. Pete Banning, cittadino modello di Clanton, reduce di guerra pluridecorato, patriarca di una nota famiglia locale proprietaria di campi di cotone, amato padre di famiglia e fedele membro della locale comunità metodista, in una fresca giornata di ottobre si alza presto, sale in macchina e si dirige verso la chiesa. Entra nello studio del pastore, il suo amico reverendo Dexter Bell, e con calma e determinazione gli spara e lo uccide. Da quel momento, l’unica cosa che Pete ripete a tutti, familiari, avvocati, uomini di giustizia, è “non ho niente da dire”. Qualunque sia stato il motivo del suo inconcepibile gesto non verrà svelato. Pete non ha paura della morte e viene giustiziato portando il suo segreto nella tomba, lasciando incredula l’intera comunità di Clanton. Ma perché l’ha fatto? In questo intenso romanzo, John Grisham accompagna il lettore in un incredibile viaggio colmo di suspense alla scoperta della sua verità, dagli Stati del Sud alla giungla delle Filippine durante la guerra degli americani contro i giapponesi, a un claustrofobico manicomio pieno di segreti fino all’aula del tribunale dove l’avvocato del protagonista cerca invano di salvarlo senza la sua collaborazione, mostrando gli effetti che può avere a lungo termine un crimine terribile e inspiegabile.

  • Il tempo che ci vuole”, di Francesca Palumbo – Numero Catalogo: 91303

Monica Dionubile ha quasi diciassette anni, vive a Bari insieme a sua madre Laura, una donna problematica che cerca attraverso la terapia analitica di rientrare in contatto con se stessa e di smetterla di tormentare sua figlia. Dunia Bonerba è figlia unica di Luca e Marina; i suoi genitori sono una coppia che garantisce serenità e spensieratezza a una ragazzina semplice, a tratti ingenua e molto legata a Monica, sua compagna di classe. Le due ragazze si completano a vicenda: la spensieratezza di una si unisce alla complessità dell’altra, è come se tra di loro ci fosse un accordo di “mutuo soccorso”. Intorno a queste due figure ruotano le vicende di coppia, amicizia e tradimenti che appartengono al mondo adulto, storie di persone legate alle due ragazze in un modo o nell’altro, e che si intrecciano con il loro carico di problemi ed emozioni. C’è poi il rapporto speciale delle due adolescenti con un insegnante della loro scuola, un docente atipico che ascolta i suoi alunni, li osserva e non si limita a etichettarli con un numero sul registro o un cognome da ricordare al momento dell’interrogazione. Testimone oculare delle storie di ognuno di questi personaggi è il barbone Lacca, un clochard che costruisce con le proprie mani piccoli portacenere colorati di latta e che avrà un ruolo determinante nel destino di Dunia e Monica. Il romanzo ha un respiro corale che lascia ampio spazio a riflessioni profonde sulle esistenze di ognuno.

Ricordiamo che è sempre attivo il servizio sezionale di download del libro parlato, contattare la segreteria per ottenere la fornitura degli audiolibri desiderati.

È ARRIVATA LA SKILL CINERADIO SU ALEXA

È arrivata una bella novità per i non vedenti iscritti a CineRadio for the Blind. Da oggi, per ascoltare le canzoni nei film, le opere audiodescritte, le colonne sonore e molto altro ancora, basta dire: Alexa, apri CineRadio.

Per ascoltare la radio su Alexa è necessario attivare la skill di CineRadio nella app Alexa.

Quando verrà chiesto “Alexa apri CineRadio”, la prima volta sarà necessario dettare a voce, e in successione singola, i numeri che compongono il codice d’accesso. Il codice è la password utilizzata per ascoltare CineRadio nella app per iOS.

Per ulteriori informazioni: Irene al 340 15 33 612, oppure www.cineaudioteca.it.

Lo staff della Senza Barriere ONLUS augura a tutti un buon ascolto!

PASSAPAROLA. GRAZIE!

6. TESSERAMENTO SOCI EFFETTIVI E SOSTENITORI, CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’ E 5×1000

6.1. Continua la Campagna tesseramento soci: per i Soci che non avessero ancora aggiornato la tessera associativa per l’anno 2019 e per il 2020, è raccomandato il versamento della quota che è confermata in euro 49,58 per tutti i soci, effettivi e sostenitori, e in euro 10,33 per i soci che non percepiscono alcun reddito. Ricordiamo che può essere scelta anche la soluzione di ritenuta direttamente alla fonte INPS, sottoscrivendo una apposita delega presso la nostra Segreteria, che prevede una piccola trattenuta mensile pari a euro 4,13. Invitiamo quindi tutti i disabili visivi e i sostenitori, al tesseramento con contestuale versamento della quota associativa, e i soci già iscritti, a perfezionare la propria posizione, considerando tale atto, oltre che di preziosa utilità a sostegno delle varie attività e servizi erogati, doveroso per il ruolo rivestito da questa Sezione e dall’associazione tutta, nel difendere gli interessi morali e materiali dei ciechi e degli ipovedenti sul territorio.

Segnaliamo che lo Statuto sociale dell’Unione, prevede anche il ruolo di socio sostenitore ovvero chi, pur privo di disabilità visiva, voglia sostenere la sezione, oltre che con il proprio impegno volontario, anche attraverso il versamento della medesima quota. I versamenti di contributi e aggiornamenti tessera associativa, possono essere effettuati direttamente presso gli uffici sezionali, o sul c/c postale n. 13719463, oppure tramite bonifico bancario sul seguente codice IBAN: IT 95 B 01030 11509 000007562075 MONTE DEI PASCHI DI SIENA filiale di Mantova – 2220.

6.2. CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’: è sempre attiva la campagna di solidarietà sociale con l’invito a versare un contributo minimo di euro 5,00, per sostenere il fondo che il Consiglio Regionale lombardo UICI ha istituito a sostegno, oltre che della sezione di appartenenza, anche delle sezioni che versino in situazione di particolare criticità.

6.3. Dona il tuo 5×1000: a ricevimento dell’importo di destinazione del cinque per mille riservato alla nostra associazione per gli anni 2015-2016, vogliamo ringraziare tutti i soci e i cittadini che hanno voluto contribuire alle attività messe in campo dalla nostra Sezione ritenendola meritevole del prezioso sostegno erogato.

Si coglie l’occasione per rinnovare l’invito a questa forma di considerazione, in occasione della predisposizione della prossima denuncia dei redditi, destinando il 5 per mille dell’imposta, a questa Sezione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Mantova, indicando nella scheda allegata ai modelli, il codice fiscale della sede Provinciale UICI di Mantova 93025100202. Ricordiamo che il 5 per mille può essere devoluto anche da quelle persone che non devono provvedere alla compilazione della dichiarazione dei redditi, in questo caso, è sufficiente compilare il modulo allegato al modello reddituale rilasciato dal proprio datore di lavoro o dal proprio istituto di previdenza e consegnarlo presso gli uffici postali. Sollecitiamo questa dimostrazione di solidarietà e considerazione di quanto l’Unione ha fatto e sta facendo per la causa dei disabili visivi e chiediamo anche di stimolare parenti, amici e conoscenti ad esercitare tale forma di sostegno.

7. PALINSESTO DI SLASH RADIO WEB DA LUNEDI’ 10 VENERDI’ 28 AGOSTO 2020

Care amiche e cari amici, la direzione, la redazione e lo staff tecnico di Slash Radio Web vi augurano buone vacanze e vi ricordano la nostra programmazione dal 10 al 28 agosto 2020.

Le nostre dirette andranno in onda fino a mercoledì 12 agosto con la consueta programmazione per poi proseguire dal 13 al 24 agosto con un palinsesto estivo ricco di contenuti speciali selezionati per i nostri ascoltatori.

Da artedì 25 agosto riprenderanno regolarmente trasmissioni in diretta e alcune rubriche.

Lunedì 10 agosto:

7:00: “Slash Fitness”, la nuova rubrica a cura della Commissione Nazionale Sport Tempo Libero e Turismo Sociale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS con la descrizione degli esercizi ginnici da svolgere in casa, questa settimana realizzata in collaborazione con Giovanni Trancucci;

7:45: “Raccontami”, la selezione giornaliera di racconti per gli appassionati di questo genere letterario;

8:25: “Un libro al giorno”, il consiglio di lettura quotidiano curato e prodotto dal Centro Nazionale del Libro Parlato “Francesco Fratta”;

8:30: l’Oroscopo: cosa dicono le stelle per i 12 segni zodiacali e Almanaccando, i fatti del giorno a ritroso nel tempo;

8:59: il Meteo

9:00: Spotlight Estate: Attualità, politica, cultura e sport nonché approfondimenti a cura di ospiti del mondo del giornalismo. Per la pagina sportiva microfono a Paolo Cericola di Radio Radio, inviato sulla Lazio ed esperto di politica sportiva;

10:30: Guida TV, i nostri consigli, completi di descrizioni, sui programmi di prima serata delle televisioni nazionali;

11:15: “Slash Fitness”;

16:00: “Libri alla Radio”, rubrica impreziosita dalla lettura, eseguita dal nostro socio Giuseppe Di Grande, di un nuovo capitolo tratto da “Il piccolo principe”;

18:40: Guida TV;

19:00: “Slash Fitness”

Martedì 11 agosto:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo

9:00: Spotlight Estate: per l’approfondimento culturale microfono a Lara Ciani, giornalista de La Repubblica, che ci parlerà dell’iniziativa di Bompiani Editore di creare un Book Club virtuale;

10:30: Guida TV;

15:50: “Un libro al giorno”

16:00: SlashBox Estate

Apriremo il nostro pomeriggio presentando il libro “La società dei giornalisti estinti” (Mauro Pagliai Editore) insieme all’autore Marco Gasperetti, giornalista del Corriere della Sera

sinossi: La tecnologia ha trasformato profondamente la società, e anche il giornalismo ha dovuto cambiare forma e sostanza. Il mestiere di reporter si è evoluto e tanti sono stati costretti a ripensare il proprio ruolo, spesso vedendo i nuovi mezzi telematici come una minaccia. Il protagonista di questa storia ricorda gli inizi della sua carriera, in un mondo fatto di persone e passione più che di Internet e PC, finché la nostalgia non sfocia in un progetto “folle”: fondare un nuovo giornale che profumi d’inchiostro, carta e piombo, di metodi antichi ma mai veramente estinti.

Marco Gasperetti, giornalista e scrittore, è nato a Livorno nel 1956. Ha lavorato a lungo per il Gruppo l’Espresso ed è stato tra i fondatori del web team Espresso Finegil, una delle prime strutture italiane di giornalismo online. Oggi scrive per il «Corriere della Sera» dove si occupa di cronaca, politica, cultura e new media. È inoltre docente di Giornalismo online e Didattica multimediale all’Università di Pisa. Tra gli ultimi volumi pubblicati si ricordano Maledettamente Toscani (2014), Buone Notizie (2014, a cura di Giangiacomo Schiavi), Giornalismo 3D (2015), La società dei giornalisti estinti (2020).

contatteremo il Presidente Nazionale Mario Barbuto e i componenti della Direzione Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS che saluteranno i nostri ascoltatori prima della pausa estiva 

infine riascolteremo alcuni brani de “Il meglio di Slash Radio Web” che vi terrà compagnia nei prossimi giorni

18:35: Guida TV

18:40: Classic Rock On Air, trasmissione musicale curata da Renato Marengo

19:10: “Slash Fitness”

Mercoledì 12 agosto:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight Estate;

10:30: Guida TV;

15:55: “Un libro al giorno”

16:00: SlashBox Estate

Puntata dedicata ai saluti dei nostri amici  curatori delle rubriche che compongono il nostro palinsesto. Nel corso del pomeriggio ospiteremo anche le testimonianze dei nostri ascoltatori vecchi e nuovi. Telefonate, scriveteci email e messaggi, inviateci files audio secondo le modalità riportate in fondo al presente comunicato (al telefono, via messaggio, via mail, attraverso files audio) 

18:35: Guida TV

19:00: “Slash Fitness”

Giovedì 13 agosto:

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: “Slash Fitness”;

9:00: contenuti speciali mattutini;

15:00: “Il meglio di Slash Radio Web”

19:00: “Slash Fitness”

21:00: contenuti speciali serali

Venerdì 14 agosto:

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: “Slash Fitness”;

9:00: contenuti speciali mattutini;

15:00: “Il meglio di Slash Radio Web”

19:00: “Slash Fitness”

21:00: contenuti speciali serali

Vi rammentiamo che la replica della programmazione mattutina andrà in onda:

·         il lunedì dalle ore 12:00 alle ore 14:30,

·         il martedì e il mercoledì dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:35 alle 22:00

mentre la replica della programmazione serale andrà in onda:

·         il martedì e il mercoledì a partire dalle 22:05

Slash Fitness sarà trasmessa anche il sabato e la domenica alle ore 8:30 e alle ore 19:00

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci, Chiara M. Gargioli e Renzo Giannantonio.

Gli ascoltatori, che invitiamo a partecipare con quesiti e contributi, potranno, come di consueto, scegliere diverse modalità di intervento:

– Tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06-92092566

– Inviando e-mail, anche nei giorni precedenti le trasmissioni, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it

– Compilando l’apposito form di Slash Radio Web , o scrivendo sulla nostra pagina facebook Slash Radio Web.

Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp, dove troverete i link per tutti i sistemi operativi;

oppure accendere la nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato, che vi invitiamo a scaricare, onde averci sempre con voi!

Il contenuto delle trasmissioni verrà pubblicato:

– Sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo http://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale

– sulla pagina Facebook Slash Radio Web https://www.facebook.com/SlashRadioWeb/

sulla quale andremo anche in diretta, in radiovisione ed alla quale vi invitiamo a mettere il vostro like onde divenire nostri followers, grazie.

Vi ricordiamo infine che adesso è ancora più facile ascoltarci: per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.

I comandi sono:

–   Alexa, AVVIA Slash Radio Web

oppure

–   Alexa APRI Slash Radio Web

di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:

8. ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO E CONTATTI DELLA SEZIONE

Lunedì e giovedì dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle 17.00, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle 12.30 – Tel. n. 0376 32 33 17; Fax 0376 15 90 674; Per ascoltare il comunicato audio: tel. 0376 32.33.17, dal menù, digitare i tasti vocalizzati per selezionare gli argomenti di interesse; e-mail uicmn@uiciechi.it; PEC: uicimantova@messaggipec.it; Facebook UICIMANTOVA; SITO: WWW.UICMANTOVA.IT

9. RASSEGNA STAMPA

9.1. Gazzetta di Mantova. 19 Agosto 2020 – Ecco il Patto di comunità con 60 associazioni Stanziati 220mila euro.

Il Piano Mantova, voluto dall’Amministrazione Palazzi per favorire la ripartenza della città dopo il lockdown, si arricchisce di una nuova e fondamentale misura a favore del welfare della città. Ieri nella Sala degli Stemmi è stato firmato un Patto di comunità tra Amministrazione ed enti del Terzo Settore che ha sancito l’alleanza strategica con le associazioni di volontariato per sviluppare interventi strutturati e consolidare nel tempo le azioni avviate per fronteggiare la pandemia.

Nel contempo questa intesa ha lo scopo di rilanciare il ruolo del volontariato e costruire coesione sociale. “Una comunità unita è una comunità più forte e coraggiosa – ha osservato il sindaco Palazzi -. Dopo mesi di lavoro condiviso, condotto dall’assessore Caprini, abbiamo firmato con oltre 60 associazioni, opere della Chiesa e cooperative sociali, Croce Verde e Croce Rossa il Patto per la comunità. Abbiamo condiviso obiettivi e azioni da qui al 2021. Come giunta abbiamo già deliberato 220 mila euro per raggiungere gli obiettivi fissati insieme.

Sarà un intero anno di lavoro collettivo, per promuovere nuovi servizi e attività rivolte ad anziani soli, fragilità sociali e servizi educativi nei quartieri, come i doposcuola.

Abbiamo già deliberato anche l’azzeramento per tutto il 2020 degli affitti alle associazioni in sedi comunali e a breve aiuteremo anche le associazioni in sedi con affitto a libero mercato.

Il volontariato, il terzo settore, le Opere della Chiesa, rappresentano un patrimonio insostituibile per la città”.”Con questa azione del Piano Mantova – ha aggiunto l’assessore al Welfare Caprini – sosteniamo le associazioni di volontariato della città, investiamo su di loro con un Patto di responsabilità collettiva.

Usciremo dalla fase di emergenza sociale che il Covid inevitabilmente ha generato solo se sapremo restare uniti, continuando a creare legami di comunità e relazioni di fiducia tra le persone.

Occorre un’attenzione speciale alle fragilità e in particolare alla popolazione anziana della nostra città, che non si deve sentire sola e abbandonata.

Insieme al Terzo Settore, che ne ha le capacità e le energie, costruiremo le risposte ai bisogni emergenti.

Al tempo stesso, il sostegno alle associazioni passa anche attraverso un aiuto concreto.

Il Comune aiuterà le associazioni a sostenere i costi di gestione che ci sono sempre stati anche nella fase di chiusura delle attività, con un bando per rimborsare i canoni di affitto.

Gli uffici lo stanno predisponendo e sarà pronto in autunno”. Si tratta di un’operazione che vale complessivamente oltre 220 mila euro, di cui 50 mila per il bando sostegno affitti, 100 mila per l’implementazione di nuovi servizi di prossimità, circa 30 mila di sconto canoni in immobili comunali, oltre 40 mila per la promozione di iniziative di socialità nel 2020.

Anziani protagonisti della propria vita, di Cesare Barca

Autore: Cesare Barca

Ho avuto modo frequentemente di occuparmi e di preoccuparmi della condizione degli anziani, sia come componente della Commissione nazionale che analizza le loro problematiche, sia come responsabile di Senior, una rivista sonora distribuita su disco a cura dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

Non posso sottacere l’importanza del soggiorno estivo per Anziani di Tirrenia che mi ha sempre consentito di cogliere e condividere le differenti situazioni esistenziali di tanti uomini e di tante donne.

L’esperienza acquisita attraverso la conoscenza di differenti casi umani, mi ha condotto a precisi convincimenti che tento, con questo scritto, di sintetizzare. L’anziano, qualunque sia stato l’itinerario percorso, va considerato innanzitutto come persona partendo dal presupposto che la vecchiaia non è una malattia ma una condizione di vita.

È assolutamente necessario sganciarsi da ricordi nostalgici ormai d’altri tempi appartenenti a realtà patriarcali, quando oggi siamo di fronte a situazioni di piccoli gruppi familiari o addirittura di singles. È indispensabile conoscere se l’anziano è divenuto cieco in età adulta o addirittura in età avanzata, oppure se proviene da una cecità congenita.

Infatti, le diverse situazioni personali comportano un differente approccio e conseguentemente un metodo diversificato nel fornire eventuali supporti.

Ma che cosa possiamo fare oggi perché l’anziano possa finalmente godere della propria dignità, perché possa appartenere alla cittadinanza attiva, perché abbia diritto alle cure necessarie o eventualmente alla sua riabilitazione anche con un adeguato sostegno alla famiglia? E ancora, come concretizzare la protezione contro la non autosufficienza vista la proposta sindacale risalente addirittura al momento di possibile rilancio del 2005 che intendeva promuovere servizi integrati grazie allo stanziamento di un fondo nazionale? Il Governo non ha soldi e il fondo rimane solo una speranza, almeno per ora. Le conquiste utili per un recupero di dignità, di autonomia, di cittadinanza attiva sono per ora soltanto impegni sacrosanti, ma di difficile conquista.

Stiamo cercando di fotografare un concetto in movimento e sappiamo che l’immagine può uscire sfocata. Forse consideriamo che la separazione tra giovani e anziani sia un dato incontrovertibile: non è sempre così. Vi sono situazioni in cui molti giovani si accostano a persone avanti negli anni nel segno del rispetto per il mondo di affetti, di storia, di bisogni e di diritti che è racchiuso in ogni anziano. È pur vero: vi sono molti vecchi dalle mille risorse ma sono molti di più coloro che hanno bisogno di essere assistiti e sostenuti. Occorre tuttavia integrare questa visione dell’anziano bisognoso di assistenza con quella dell’anziano protagonista della propria vita. Lo sanno bene coloro che vivono accanto agli anziani.

Sanno che le risorse di ciascuno vanno alimentate perché non diminuisca la loro voglia di vivere, perché sappiano apprezzare gli aspetti positivi della loro esistenza e affrontare le difficoltà psichiche, fisiche e di relazione.

Tali difficoltà, del resto, non affliggono soltanto gli anziani, ma in essi sono aggravate dall’età. Tra l’altro, il prolungamento della durata media della vita, talvolta accompagnato da piccoli miglioramenti materiali ed economici, ci permette di sperare che saremo sempre più in presenza di anziani validi da ogni punto di vista, poco inclini a trascorrere gli anni contando soltanto sull’assistenza, ma piuttosto desiderosi di riempire le proprie giornate di attività che abbiano per loro significato evitando così la mancanza di prospettive e sentimenti di umiliazione.

Nell’ultimo Congresso Nazionale e in quelli precedenti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti sono state approvate interessanti mozioni finali sulle condizioni dell’anziano con disabilità visiva evidenziando l’impegno da parte dell’Unione Italiana dei Ciechi nei diversi settori di intervento. Inoltre la commissione aveva richiesto che venga attuato quanto previsto dalla mozione congressuale che riguarda l’istituzione di un fondo capitolo specifico delle spese per gli anziani, impartire direttive alle strutture periferiche e sottoporre all’attenzione di queste la vigilanza presso le case di riposo comuni, dove sono ospitati gli anziani non vedenti, affinché non vengano pregiudizialmente discriminati e non adeguatamente assistiti, in particolare i ciechi pluriminorati. Ritorna il tema della discriminazione, del disagio e della solitudine. E’ questa la situazione in cui con molta frequenza vengono a trovarsi tutte quelle persone che perdono la vista da adulti. Tuttavia assistiamo, anche in queste circostanze, ad alcuni brillanti risultati conseguiti da uomini e donne che, sradicati talora improvvisamente da quanto avevano costruito anche grazie all’utilizzo della vista, riescono a ridare senso e precise finalità alla loro nuova e difficile condizione esistenziale. Gli esempi potrebbero essere molti. L’audiorivista Senior, giunta ormai al ventiquattresimo anno di attività, può testimoniare questo assunto: l’anziano vuole essere anzitutto considerato membro socialmente attivo e propositivo, capace di scegliere la propria qualità di vita comunitaria e famigliare.

Oggi l’anziano vuole essere protagonista della propria esistenza e la nostra associazione deve tenerne conto: diversamente assisteremo ad un graduale inevitabile distacco associativo e comunitario.

La nostra associazione non ha saputo ancora far propria questa realtà nelle sue esigenze fondamentali, ma gli anziani sono comunque legati all’unione, alla loro associazione storica: credo sia giunto il momento di tenerne debito conto: se non ora, quando?

Cesare Barca

Referente nazionale anziani

Toscana – Al via il “filo di Arianna”, di Antonio Quatraro

Autore: Antonio Quatraro

È stata una maratona contro il tempo, con tanti venti contrari: la burocrazia, le restrizioni del Coronavirus, direttive nazionali, locali non sempre chiare, una incredibile caccia al tesoro per reperire il funzionario responsabile di questo o quel settore. Ma alla fine…

Il gomitolo si è srotolato fra le mani dei ragazzi e degli operatori.

Ieri, domenica pomeriggio, nel caldo afoso fiorentino, abbiamo trovato un po’ di refrigerio presso la Casa per ferie Don Bosco di Firenze, dove abbiamo tagliato il nastro di partenza.

Sotto la guida di Elena Ferroni, psicologa, coordinatrice ormai stabile dei nostri campi estivi, 11 ragazzi dai 6 ai 14 anni e i loro operatori, più il presidente della sezione di Firenze Niccolò Zeppi, il presidente del consiglio Regionale Antonio Quatraro, Elisabetta Franchi del centro di consulenza tiflodidattica, il segretario del consiglio regionale Alessandro Fioravanti, vero deus ex machina, che ha saputo scavalcare tutti gli ostacoli burocratici, si sono legati idealmente con il “filo di Arianna”.

Abbiamo voluto dare questo titolo un po’ altisonante al nostro quarto campo estivo per richiamare l’attenzione sulla particolare situazione di disorientamento che vivono i nostri ragazzi, in ragione del coronavirus e del distanziamento sociale, che rischia davvero di diventare un vero e proprio labirinto, dal quale appunto si può uscire a “riveder le stelle”, proprio grazie al filo di Arianna, un filo di empatia e di complicità che, al di là del contatto fisico, unisce grandi e piccoli, dirigenti e famiglie, attorno all’idea che “insieme si può”.

Quest’anno poi il nostro campo ha ricevuto anche un cofinanziamento dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, la quale tuttavia ha messo al centro dell’attenzione la necessità di “ricuperare” il tempo perduto, in vista del prossimo anno scolastico.

Così abbiamo dovuto esplicitare alcuni punti che da sempre fanno parte del nostro programma e cioè conciliare il gioco, il divertimento, con la presa di coscienza di alcuni concetti che ci fanno spesso storcere il naso. Riguardano l’educazione linguistica, l’educazione matematica e scientifica in genere, insomma, abbiamo dovuto conciliare lo studio con il gioco e, lo speriamo almeno, i partecipanti, quando sentiranno parlare di “equazione” o di “proposizione subordinata” non cambieranno canale, magari giocherellando sotto il banco con il telefonino, ma si ricorderanno del “filo di Arianna” e di aver sperimentato direttamente come si pesano gli alimenti con una bilancia a 2 piatti o come si organizza una valigia, dentro la quale magari, in subordine, c’è anche una trousse per gli effetti personali.

Il gioco del gomitolo, per me che ormai ho qualche anno sulle spalle, fra le voci gioiose dei nostri ragazzi e le frasi lanciate per gioco, si è rivelato un tuffo negli anni belli e per questo li ho ringraziati.

Antonio Quatraro

Napoli – Newsletter n. 17 del 7 agosto 2020

In questo numero:

1- Chiusura uffici sezionali;

2- Conclusi i laboratori estivi nell’ambito del progetto “Bambini fotografi”;

3- “Calabria mare – ultimo sole”;

4- Sostieni la tua Associazione!

*********************

1- CHIUSURA UFFICI SEZIONALI – Si comunica che gli uffici sezionali resteranno chiusi per le ferie estive dal giorno 10 al 28 agosto 2020, per riaprire regolarmente il giorno 31 agosto. Per ogni comunicazione, o esigenza, il presidente e i  dirigenti sezionali sono reperibili telefonicamente. I rispettivi recapiti sono indicati sul sito sezionale www.uicinapoli.it.

Il Presidente, i Consiglieri, i dipendenti e tutti i collaboratori augurano a tutti voi buone vacanze!

2- CONCLUSI I LABORATORI ESTIVI NELL’AMBITO DEL PROGETTO “BAMBINI FOTOGRAFI” – lo scorso 31 luglio si sono conclusi i laboratori estivi rivolti a bambini e ragazzi con disabilità visiva organizzati in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica della Biblioteca Italiana per i Ciechi Regina Margherita e della Federazione Italiana delle Istituzioni pro-Ciechi, finanziati dalla Fondazione Istituto Strachan Rodinò ONLUS. Una splendida iniziativa che ha consentito a 12 ragazzi di età compresa tra i 9 e i 14 anni di fare una importante esperienza educativa e formativa, in un contesto ludico e di socializzazione finalizzato alla promozione dello sviluppo personale. Il gruppo, coordinato dalla tiflologa Nicoletta Pisanò e dal Consigliere sezionale UICI Domenico Vitucci, è stato affiancato da 4 operatori con un profilo di alta competenza per l’educazione tiflologica in ambito evolutivo e da Marzia Bertelli, fotografa con esperienza nella disabilità visiva. Grazie a Marzia, in contemporanea alle attività sportive, ricreative e riabilitative proposte al gruppo, si è svolto un laboratorio fotografico attraverso un rapporto 1:1 tra la fotografa e la/il partecipante. I momenti salienti dei laboratori sono descritti nelle belle fotografie scattate dai partecipanti pubblicate sulle pagine Facebook della Fondazione Istituto Strachan Rodinò https://www.facebook.com/211665689229769/posts/1118055885257407/?sfnsn=scwspmo&extid=M4eZe4cR9f8GDBLK

E dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Provinciale di Napoli https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2506789209357520&id=347114758658320&sfnsn=scwspmo&extid=pb6wnfDYF0emwmfE

È doveroso ringraziare tutti coloro che hanno consentito la buona riuscita dell’iniziativa: Il Circolo Ilva e gli istruttori della Federazione canoa Kayak, che hanno consentito ai ragazzi di avvicinarsi alla disciplina della canoa; il preparatore atletico Paride Piro che ha seguito i ragazzi in una giornata dedicata ad attività ludico-motorie presso il Real Bosco di capodimonte per il miglioramento della propria autonomia; il Museo Ferroviario di Pietrarsa, presso cui i ragazzi hanno potuto ammirare, anche toccandoli, i treni storici; il Giardino dell’orco, orto biologico ubicato nei pressi del lago d’Averno ove i ragazzi hanno potuto raccogliere prodotti della terra e cucinarli in una esperienza sensoriale; l’oasi WWF degli Astroni, importante polmone verde della città di Napoli in cui i ragazzi hanno potuto fare una esperienza sensoriale alla scoperta di odori e suoni delle tante specie arboree presenti; Noemi Marano, grazie al quale i ragazzi si sono potuti cimentare in un laboratorio musicale presso Villa Fernandes di Portici. Il tutto si è concluso presso il Lido Metamare di Meta di Sorrento con una giornata dedicata al mare, al relax e al divertimento. Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Istituto Strachan Rodinò ONLUS ha deciso di finanziare questa iniziativa nella convinzione che per perseguire l’autonomia e l’inclusione dei ragazzi con disabilità visiva è fondamentale consentire loro di potenziare sempre di più le abilità residue, stimolando le loro potenzialità, che spesso sono nascoste. Tanto di più si potrebbe e vorrebbe fare, ma ci si deve scontrare con l’atavica mancanza di risorse economiche che, per i prossimi anni, Unione Ciechi e Fondazione Strachan Rodinò faranno di tutto per reperire in una sinergia che sarà sempre più stretta.

3- “CALABRIA MARE – ULTIMO SOLE” – Riceviamo e diffondiamo la proposta pervenutaci dalla “Tarallo group. Stiamo organizzando un’altra settimana al mare. Questa volta mirata e dedita all’autonomia. Possono parteciparvi non vedenti ed ipovedenti da soli con il proprio cane o con il proprio bastone bianco. Naturalmente anche amici, parenti, conoscenti ed aggregati. Ho proposto questa iniziativa alla Direzione dell’Hotel President di Siderno, che da anni ospita queste ed altre tipologie di gruppi, non hanno esitato a dare ampia disponibilità all’iniziativa. E con il benestare dei fondatori del gruppo whatsapp VIAGGI IN AUTONOMIA

Si propone CALABRIA MARE, ULTIMO SOLE

Al Grand Hotel President**** di Siderno (Rc)

In pensione completa dal 30 agosto al 6 settembre 2020

– 8 giorni-7 notti

– € 550 A persona compreso viaggio a/r in bus da Roma, Napoli, Salerno e caselli autostradali su dette direttrici

– Euro 450 per chi viaggia con mezzi propri

– Euro 80 costo per trasferimento A/R dalla stazione di Rosarno max 4 persone (distante 40 km)

L’ offerta comprende:

Pensione Completa dal pranzo del 30/8 alla colazione del 6/9

Bevande ai pasti compreso ¼ vino + ½ minerale

Ristorazione con servizio al tavolo

Supplemento singola € 20,00 a persona a notte

Riduzione 0/5 anni nel letto con i genitori Free (pasti a consumo)

Riduzione 3°/4° letto 3/10 anni – 20%

Rete Wi-Fi free

Iva inclusa

Servizi Spiaggia. Un ombrellone, una sdraio, un lettino a camera

Accesso alla piscina attrezzata

Animazione diurna e serale

Tassa di soggiorno non richiesta

Nostra assistenza continua

Si garantiscono tutte le prescrizioni anticovid 19 che richiede il periodo, in merito a distanziamento e quant’altro.

Per prenotazioni contattare Carlo Tarallo al cell. 3334801269

4- SOSTIENI LA TUA ASSOCIAZIONE! – Cari amici, come avete sicuramente notato, la nostra Sezione, anche nel triste periodo di lockdown, non si è mai fermata e noi tutti abbiamo sempre cercato di supportare i nostri associati che sapevamo essere in maggiore difficoltà. Per essere sempre al fianco dei disabili visivi e delle loro famiglie, è fondamentale che tutti noi andiamo in un’unica direzione e restiamo uniti a difesa di quelli che sono i nostri diritti conquistati e difesi in cento anni di storia della nostra gloriosa associazione. L’Unione è di tutti quanti noi e tutti noi abbiamo il dovere di farla crescere e di potenziare i servizi.

È per questo che chiedo di devolvere all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione Provinciale di Napoli, il 5×1000 sulla dichiarazione dei redditi. Non costa nulla, basta inserire nella dichiarazione dei redditi il codice fiscale 94087600634. Vi chiedo di farvi promotori anche verso parenti, amici e conoscenti, spiegando loro che cosa rappresenta per tutti noi il nostro Sodalizio.

SOSTIENICI E NON TE NE PENTIRAI!

Per leggere tutte le news è possibile consultare il sito internet sezionale www.uicinapoli.it

Vibo Valentia – Assemblea dei soci dal Presidente Nazionale

Consegnate sette Medaglie del Centenario

A Vibo Valentia la prima Assemblea dei Soci 2020 è stata una festa, resa splendida dalla presenza del Presidente Nazionale Mario Barbuto e della Componente della Direzione Linda Legname, con al loro fianco i vertici regionali calabresi della nostra organizzazione ed un nutrito numero di soci, amici e volontari. Nella storica cornice di Palazzo Gagliardi – luogo di grande fascino, risalente al XVIII secolo – sono state ripercorse le tappe fondamentali del cammino dei ciechi e degli ipovedenti ed evidenziata la “mission per i prossimi cento anni”, con al centro l’inclusione piena e concreta e lo sguardo rivolto a quanti con minorazioni aggiuntive, attraverso l’impegno costante nell’abbattimento di barriere di ogni genere, che rendono l’integrazione fittizia. Il Centenario U.I.C.I. è stato il leitmotiv della mattinata, con la consegna di sette medaglie ad altrettanti personaggi del territorio particolarmente vicini alla sezione vibonese: il sindaco della città capoluogo Maria Limardo, il presentatore della legge regionale sui “servizi in favore dei ciechi pluriminorati” Michelangelo Mirabello, il presidente della provincia Salvatore Solano, il giornalista Maurizio Bonanno, il prestatore di voce Domenico Costa, lo scultore Antonio La Gamba ed il volontario Angelo Pisano. Commossi gli interventi dei premiati, con il compiacimento del presidente della sezione Rocco Deluca, di quello regionale Pietro Testa, della sua vice Luciana Loprete e con la fase conclusiva dedicata alle elezioni del Delegato al Congresso Nazionale, Francesco Bretti e del Consigliere Regionale, Giuseppe Bartucca. A completare la giornata una splendida foto di gruppo dei giovani del Servizio Civile – appena avviati nel progetto “Cammino comune” – insieme al nostro Presidente Nazionale ed al tavolo dirigenziale: così l’U.I.C.I. apre le braccia al futuro!

Foto con i Giovani del Servizio Civile e il Tavolo della Presidenza

SlashRadio Web: Palinsesto dal 10 al 28 Agosto 2020

Care amiche e cari amici, la direzione, la redazione e lo staff tecnico di Slash Radio Web vi augurano buone vacanze e vi ricordano la nostra programmazione dal 10 al 28 agosto 2020.

Le nostre dirette andranno in onda fino a mercoledì 12 agosto con la consueta programmazione per poi proseguire dal 13 al 24 agosto con un palinsesto estivo ricco di contenuti speciali selezionati per i nostri ascoltatori.

Da martedì 25 agosto riprenderanno regolarmente trasmissioni in diretta e alcune rubriche.

Lunedì 10 agosto:

7:00: “Slash Fitness”, la nuova rubrica a cura della Commissione Nazionale Sport Tempo Libero e Turismo Sociale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS con la descrizione degli esercizi ginnici da svolgere in casa, questa settimana realizzata in collaborazione con Giovanni Trancucci;

7:45: “Raccontami”, la selezione giornaliera di racconti per gli appassionati di questo genere letterario;

8:25: “Un libro al giorno”, il consiglio di lettura quotidiano curato e prodotto dal Centro Nazionale del Libro Parlato “Francesco Fratta”;

8:30: l’Oroscopo: cosa dicono le stelle per i 12 segni zodiacali e Almanaccando, i fatti del giorno a ritroso nel tempo;

8:59: il Meteo

9:00: Spotlight Estate: Attualità, politica, cultura e sport nonché approfondimenti a cura di ospiti del mondo del giornalismo. Per la pagina sportiva microfono a Paolo Cericola di Radio Radio, inviato sulla Lazio ed esperto di politica sportiva;

10:30: Guida TV, i nostri consigli, completi di descrizioni, sui programmi di prima serata delle televisioni nazionali;

11:15: “Slash Fitness”;

16:00: “Libri alla Radio”, rubrica impreziosita dalla lettura, eseguita dal nostro socio Giuseppe Di Grande, di un nuovo capitolo tratto da “Il piccolo principe”;

18:40: Guida TV;

19:00: “Slash Fitness”

Martedì 11 agosto:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo

9:00: Spotlight Estate: per l’approfondimento culturale microfono a Lara Crinò, giornalista de La Repubblica, che ci parlerà dell’iniziativa di Bompiani Editore di creare un Book Club virtuale;

10:30: Guida TV;

15:50: “Un libro al giorno”

16:00: SlashBox Estate

Apriremo il nostro pomeriggio presentando il libro “La società dei giornalisti estinti” (Mauro Pagliai Editore) insieme all’autore Marco Gasperetti, giornalista del Corriere della Sera

sinossi: La tecnologia ha trasformato profondamente la società, e anche il giornalismo ha dovuto cambiare forma e sostanza. Il mestiere di reporter si è evoluto e tanti sono stati costretti a ripensare il proprio ruolo, spesso vedendo i nuovi mezzi telematici come una minaccia. Il protagonista di questa storia ricorda gli inizi della sua carriera, in un mondo fatto di persone e passione più che di Internet e PC, finché la nostalgia non sfocia in un progetto “folle”: fondare un nuovo giornale che profumi d’inchiostro, carta e piombo, di metodi antichi ma mai veramente estinti.

Marco Gasperetti, giornalista e scrittore, è nato a Livorno nel 1956. Ha lavorato a lungo per il Gruppo l’Espresso ed è stato tra i fondatori del web team Espresso Finegil, una delle prime strutture italiane di giornalismo online. Oggi scrive per il «Corriere della Sera» dove si occupa di cronaca, politica, cultura e new media. È inoltre docente di Giornalismo online e Didattica multimediale all’Università di Pisa. Tra gli ultimi volumi pubblicati si ricordano Maledettamente Toscani (2014), Buone Notizie (2014, a cura di Giangiacomo Schiavi), Giornalismo 3D (2015), La società dei giornalisti estinti (2020).

contatteremo il Presidente Nazionale Mario Barbuto e i componenti della Direzione Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS che saluteranno i nostri ascoltatori prima della pausa estiva 

infine riascolteremo alcuni brani de “Il meglio di Slash Radio Web” che vi terrà compagnia nei prossimi giorni

18:35: Guida TV

18:40: Classic Rock On Air, trasmissione musicale curata da Renato Marengo

19:10: “Slash Fitness”

Mercoledì 12 agosto:

7:00: “Slash Fitness”;

7:45: “Raccontami”;

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: l’Oroscopo e Almanaccando;

8:59: il Meteo;

9:00: Spotlight Estate;

10:30: Guida TV;

15:55: “Un libro al giorno”

16:00: SlashBox Estate

Puntata dedicata ai saluti dei nostri amici  curatori delle rubriche che compongono il nostro palinsesto. Nel corso del pomeriggio ospiteremo anche le testimonianze dei nostri ascoltatori vecchi e nuovi. Telefonate, scriveteci email e messaggi, inviateci files audio secondo le modalità riportate in fondo al presente comunicato (al telefono, via messaggio, via mail, attraverso files audio) 

18:35: Guida TV

19:00: “Slash Fitness”

Giovedì 13 agosto:

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: “Slash Fitness”;

9:00: contenuti speciali mattutini;

15:00: “Il meglio di Slash Radio Web”

19:00: “Slash Fitness”

21:00: contenuti speciali serali

Venerdì 14 agosto:

8:25: “Un libro al giorno”;

8:30: “Slash Fitness”;

9:00: contenuti speciali mattutini;

15:00: “Il meglio di Slash Radio Web”

19:00: “Slash Fitness”

21:00: contenuti speciali serali

Vi rammentiamo che la replica della programmazione mattutina andrà in onda:

·         il lunedì dalle ore 12:00 alle ore 14:30,

·         il martedì e il mercoledì dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:35 alle 22:00

mentre la replica della programmazione serale andrà in onda:

·         il martedì e il mercoledì a partire dalle 22:05

Slash Fitness sarà trasmessa anche il sabato e la domenica alle ore 8:30 e alle ore 19:00

Le trasmissioni saranno condotte da Luisa Bartolucci, Chiara M. Gargioli e Renzo Giannantonio.

Gli ascoltatori, che invitiamo a partecipare con quesiti e contributi, potranno, come di consueto, scegliere diverse modalità di intervento:

– Tramite telefono contattando durante la diretta il numero: 06-92092566

– Inviando e-mail, anche nei giorni precedenti le trasmissioni, all’indirizzo: diretta@uiciechi.it

– Compilando l’apposito form di Slash Radio Web , o scrivendo sulla nostra pagina facebook Slash Radio Web.

Per ascoltare Slashradio sarà sufficiente digitare la seguente stringa: http://www.uiciechi.it/radio/radio.asp, dove troverete i link per tutti i sistemi operativi;

oppure accendere la nostra app Slash Radio Web di Erasmo di Donato, che vi invitiamo a scaricare, onde averci sempre con voi!

Il contenuto delle trasmissioni verrà pubblicato:

– Sul sito dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS all’indirizzo http://www.uiciechi.it/ArchivioMultimediale

– sulla pagina Facebook Slash Radio Web https://www.facebook.com/SlashRadioWeb/

sulla quale andremo anche in diretta, in radiovisione ed alla quale vi invitiamo a mettere il vostro like onde divenire nostri followers, grazie.

Vi ricordiamo infine che adesso è ancora più facile ascoltarci: per i possessori dell’assistente vocale Alexa di Amazon è disponibile la skill di Slash Radio Web.

I comandi sono:

–   Alexa, AVVIA Slash Radio Web

oppure

–   Alexa APRI Slash Radio Web

di seguito il link di riferimento per Alexa Skill su Amazon Prime:

Si pregano le nostre strutture provinciali di dare la massima diffusione al presente comunicato.

Siena – Mostra Love is Blind – Blind for Love

Santa Maria della Scala, Siena – Palazzo del Duomo

13 agosto-1 novembre 2020

tutti i giorni 10.30-18.00 – 1 novembre 10.30-17.00

La mostra che Caroline Lépinay presenta al Santa Maria della Scala, già allestita a Venezia negli spazi di Palazzo Tiepolo Passi durante la 58ma Esposizione Internazionale, propone una serie di creazioni tattili allestite in forma di ‘opera’. Love is Blind/Blind for Love si compone di nove momenti ispirati, nella narrazione, al mito di Amore e Psiche celebrato da Apuleio nelle Metamorfosi e, nelle opere, alle suggestioni trasmesse all’artista da grandi maestri della musica, della letteratura, del cinema e dell’arte.

Attraverso il suo personale racconto emozionale Lèpinay intende farci scoprire un nuovo modo di ‘vedere’, sensibilizzando le persone sulla necessità di imparare a guardare con tutti i sensi, superando le barriere delle differenze. La mostra vuole infatti mettere in risalto la diversità tra la percezione esteriore della vista fisica, degli ‘occhi del corpo’, e quella interiore dell”occhio dell’anima’, resa possibile grazie a tatto, udito, olfatto.

“È la materia che mi chiama. Mi assorbe in un silenzio finché nella mia testa non inizio ad udire una musica, e si definiscono forme, volumi, valori, colori, contrasti e alla fine i corpi parlano, raccontano una storia, la storia della vita, la storia dell’amore” così Caroline Lépinay definisce il suo percorso creativo, che nel progetto Love is Blind/Blind for Love ha dato vita ad una vera e propria opera. In essa musica, scultura, pittura, video permettono di vivere un’esperienza sensoriale totale, in cui ripercorrere il mito classico di Amore alla riscoperta dei valori fondanti del nostro essere. Attraverso il ricordo, forza vitale e costruttiva, infatti, si vince l’oblio e si permette alla memoria di trasmettere conoscenza ed emozioni.

L’opera creata da Caroline Lèpinay si compone di nove momenti, nei quali la narrazione di Apuleio si trasfigura nel racconto di Psiche, donna amata e desiderata, ma anche anima alla ricerca di sé e di Eros che si sostanzia nell’idea di Amore/Agape incondizionato.

Il tatto e la carezza, attraverso asperità e dolcezza, accompagnano in un percorso interiore; la musica, interpretata in mostra dalla voce generosa di Luciano Pavarotti, asseconda e amplifica l’esperienza tattile; i profumi abbracciano il viaggiatore e lo guidano attraverso i diversi momenti della percezione.

Dopo Palazzo Tiepolo Passi l’opera di Caroline Lépinay, nel suo pellegrinaggio che la porterà anche oltreoceano, fa tappa nell’antico ospedale senese. Qui sarà proprio uno dei pellegrinai storici, il pellegrinaio di valle Piatta, ad accogliere il dipanarsi del suo racconto sensoriale, all’insegna delle due parole chiave che uniscono l’ospedale e l’artista: accoglienza e accessibilità.

Accoglienza e accessibilità appaiono infatti come il percettibile fil rouge che lega le opere di Caroline Lépinay, tra di loro, alle opere degli artisti ospiti, allo spazio ospitante. Con la mostra di Caroline Lèpinay il Santa Maria della Scala prosegue il suo personale percorso verso un’accoglienza e un’accessibilità universale, che hanno trovato fondamenta l’una nell’interrotta storia della struttura ospedaliera, l’altra nel continuo arricchimento e scambio di opere, percorsi, racconti destinati ad ogni tipologia di pubblico.

La mostra, ospitata nella sala san Pio, può essere visitata, nel rispetto delle attuali norme previste per il contenimento del covid19, sia autonomamente, sia bendati attraverso un percorso guidato, condotto da personale vedente e non vedente appositamente formato. Nel periodo dell’esposizione saranno inoltre organizzati eventi speciali, in cui le visite guidate saranno condotte dagli artisti stessi.

La mostra, patrocinata dalla Fondazione Pavarotti, è realizzata in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – sezione di Siena.

Caroline Lèpinay, madre italo-francese e padre francese, cresce in un ambiente culturale molto vario e vivace in cui l’amore per l’altro, la trasmissione di valori e del bello sono aspetti dominanti. Conseguita una laurea in scienze politiche si specializza in strategia e gestione delle crisi. Oltre all’attività artistica è impegnata come consigliere per politici ed industriali. Ha collaborato con il gruppo La Bélle Epoque in qualità di artista e direttrice artistica. Nel 2009 realizza a Montréal la mostra Violon et errance; del 2017 è l’esposizione a Ginevra Fra due silenzi, scritta in forma di opera, in cui ogni creazione è associata ad una musica. La mostra Love is Blind/Blind for Love, presentata alla 58ma Esposizione Internazionale d’arte di Venezia, rappresenta un ulteriore evoluzione del suo percorso creativo.

Fred Berthold, nato a Ginevra nel 1966 da genitori tedeschi, cresce all’ombra della fabbrica di materiali metallici fondata dal padre. Diplomato come tecnico meccanico, dopo aver viaggiato a lungo, entra nella ditta di famiglia che attualmente dirige. Nel 1996 progetta con Roger Pfund il prototipo di un grande orologio ad acqua, nel 2005 collabora con René Broissard alla realizzazione di numerose opere. La prima serie di opere che rispondono al suo bisogno di esprimersi attraverso la scultura si intitolano “Essere interiore”. Dalla collaborazione con caroline Lèpinay nascono opere realizzate a quttro mani, alcune delle quali parte del progetto Love is Blind/Blind for Love.

Philippe Nicolas, dopo aver studiato all’École Boulle e all’École Nationale Supérieure des Beaux-Arts, nel 2004 apre il suo primo laboratorio di intagliatore a Ivry sur Seine; nel 2008 è nominato maestro d’arte. Si trasferisce a Parigi e nel 2010 viene invitato a realizzare un laboratorio all’interno della Maison Cartier in cui trasmettere il suo sapere. Nel 2016 riceve l’onoreficenza di cavaliere delle Arti e delle Lettere. Incidere e scolpire è un’arte del vivere, una passione che Nicolas ha sempre praticato. Nel 2018 è invitato a presentare la sua opera a Venezia all’interno della mostra sull’artigianato artistico Homo Faber.

Domenico Sorrentino, originario di Boscotrecase, piccolo paese incastonato alle pendici del Vesuvio che guarda pigramente e disincantato la grande meraviglia naturale del golfo di Napoli, si trasferisce nella Riviera del Brenta disseminata di dimore della nobiltà veneziana. Qui realizza numerose decorazioni d’interni e vedute veneziane del tutto originali per qualità artistica e per libertà espressiva. L’incontro artistico con Caroline Lépinay che lo chiama al suo fianco nel percorso sviluppato per l’esposizione senese, avviene nelle stanze di Palazzo Tiepolo Passi sul Canal Grande dove era allestita la mostra dell’artista.